1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 24 agosto 2019, 23:27

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: piccola utiltà
MessaggioInviato: sabato 6 aprile 2019, 13:18 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 9 luglio 2006, 13:08
Messaggi: 385
Località: lucca
Tipo di Astrofilo: Fotografo
L'umidità è un nemico comune, fasce anticondensa e cose varie per ridurre i danni. Ho pensato di installare un piccolo igrometro per avere sottocchio i valori.
Come vedete l'applicazione è semplice anche con un nastro biadesivo si può appiccicare in qualsiasi punto.
Saluti Emiliano


Allegati:
20190406_112824.jpg
20190406_112824.jpg [ 226.14 KiB | Osservato 590 volte ]

_________________
https://emimazz.wixsite.com/ilmiosito
strumenti: canon eos 30D modificata, canon eos 7D,
ottiche: tecnosky 80mm f/4,3, Boren-Simon 150mm f/2.8, MTO 1100mm f/10,5, SC 300mm f/10, SC250mm f/10 Mitakon 85mm f/2, GSO r.c 150mm f/9 acromatico 120mm f/5
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: piccola utiltà
MessaggioInviato: sabato 6 aprile 2019, 16:49 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9559
Località: Francia Corta (Bs)
O col velcro. Buona idea. :wink: :D

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: piccola utiltà
MessaggioInviato: domenica 7 aprile 2019, 17:09 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 379
Tipo di Astrofilo: Visualista
Utilità che non direi piccola! Perchè un igrometro è pure interessante per avere una idea di quando nell'aria ha inizio la formazione di foschia a diminuire la trasparenza del cielo. Cosa che avviene già prima che sul tele compaia la condensa, in ragione del fatto che la temperatura serale del cielo sovrastante è già più fresca di quella al suolo, di solito in ragione di circa 1 grado ogni 100m di altitudine.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: piccola utiltà
MessaggioInviato: lunedì 8 aprile 2019, 9:51 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 15118
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Interessante. Quali sono le soglie di allarme da tenere a mente? Un obiettivo sensato sarebbe sapere esattamente quando accendere le fasce per prevenire l'appannamento.

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: piccola utiltà
MessaggioInviato: lunedì 8 aprile 2019, 14:44 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 379
Tipo di Astrofilo: Visualista
andreaconsole ha scritto:
Interessante. Quali sono le soglie di allarme da tenere a mente? Un obiettivo sensato sarebbe sapere esattamente quando accendere le fasce per prevenire l'appannament


La risposta breve per una previsione di formazione di nebbia è (ad esempio) per un astrofilo abitante dei dintorni di una città provvista di aeroporto è:

VERSO SERA Googlare "METAR Dew point + nome della città". E leggere la temperatura in gradi attuale del "punto di rugiada", dalla quale a scendere inizia la formazione di condensa (e nebbia).

La presenza di un igrometro non permette la previsione, ma aiuta pure essa, perchè la condensa si forma raggiungendo il 100% di umidità ambiente. Ma la foschia si presenta prima, perchè l'aria in quota si raffredda prima, e raggiunge il 100% prima di quella al suolo.

Una risposta più documentata, che però allunga la chiacchierata è che:
il problema della comparsa delle condensa, è legato al fatto che in origine, l'aria atmosferica si comporta come una spugna, che contiene sempre una quantità di vapore acqueo invisibile, che è tanto maggiore quanto maggiore è la temperatura dell'aria stessa in presenza di acqua. (al mare l'umidità notturna è elevata, quanto è invece bassa in montagna).

Ovviamente al discendere della temperatura dell'aria (specie quindi alla sera) , la spugna si "strizza", e il vapore che si trova in eccesso, perchè a quella nuova temperatura dell'aria (corrispondente ad un preciso punto di rugiada), di umidità ce ne sta di meno, e condensa, diventando visibile sotto forma di foschia, nebbia (che sono ambedue equivalenti a nuvole al suolo), mentre in cielo sono nuvole o cirri di agli di ghiaccio.
Quindi per un astrofilo, il fatto di avere un igrometro sul campo, indica la percentuale di umidità presente al momento. E quando essa raggiungesse il 100% (cioè la saturazione dell'aria), inizierebbe la condensa a bagnare il telescopio.

Ma la temperatura al suolo è sempre più elevata di quella in quota attraverso la quale osserviamo le stelle.
Perciò la formazione di condensa (foschia o nebbia) nel cielo sempre più freddo del suolo, inizia prima, per il fatto che la temperatura dell'aria in presenza di alta pressione barometrica, (detta "aria stabile")diminuisce di 0,7 °C ogni 100metri di salita in quota, fino ai -30 -50°C a 10 mila metri; e diminuisce di 1,3 gradi ogni 100 metri in presenza di bassa pressione baromertrica, ("aria instabile").

La "stabilità dell'aria in alta pressione è sinonimo di impossibile formazione delle nubi(*), mentre viceversa con la bassa pressione atmosferica le nubi si formano, a volte fino a quote stratosferiche, generando violenti temporali.

(*) Una bolla di aria calda si alza dal suolo caldo, e sale. Giunta a 100 metri in alta prssione essa è scesa di 0,7gradi, e si trova alla stessa temperatiura o inferiore a quella "al suo esterno": Quindi non sale più e non può generare nubi.
Viceversa una bolla di aria calda si alza dal suolo caldo, e sale. Giunta a 100 metri in bassa pressione essa è scesa ugualmente di 0,7gradi, ma si trova ancora più calda dell'aria esterna che invece è scesa di 1,3°C, e quindi la bolla continuerà a salire fino all'equilibrio, formando nubi anche temporalesche.

In aeronautica i piloti, prima di trovarsi immersi nella nebbia, sanno in anticipo, e a distanza, se essa al suolo è in agguato o meno, se la temperatura fornita dalla torre di controllo per l'atterraggio è uguale o inferiore al Dew point altrettanto fornito, specie verso sera.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: piccola utiltà
MessaggioInviato: lunedì 8 aprile 2019, 19:29 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9559
Località: Francia Corta (Bs)
:please: :clap: :thumbup:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: piccola utiltà
MessaggioInviato: martedì 9 aprile 2019, 15:40 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 15118
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Interessante, ma mi viene da pensare che se uno non traccia l'andamento dell'umidita' nel tempo su un grafico e' difficile rendersi conto della situazione, e quando leggi 100% e' probabilmente gia' tardi per correre ai ripari. Comunque ai piloti danno un po' piu' informazioni riguardo nebbia e visibilita', che io sappia :D

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010