1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 16 dicembre 2019, 14:58

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2019, 13:50 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10702
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Essendo passato tanto tempo da quando non osservo con il dobson, mi è venuto lo schiribizzo di provare a pensare al dobson binoculare.

Cosa ho?
Una torretta baader maxbright
3 correttori: baader 1,7x, TS 1,6x, TS 2,6x
Il mio dobson ha al momento un'estrazione focale pari a circa 0. Nel senso che un oculare semplice tipo plossl /ortoscopico va a fuoco al pelo.
Dunque, se volessi osservare con la torretta, che ha un cammino ottico di circa 110mm devo per forza usare dei trabicoli ottici per estrarre questo dannato fuoco, a scapito di un ingrandimento maggiore.
Una precisazione: mentre il correttore baader si avvista direttamente al corpo della torretta tramite il filetto T2, i correttori ts si avvitano al barilotto da 31,8mm come dei comuni filtri.

Dato che il tempo è sempre tiranno e che il dobson è difficile da usare sul balcone senza provocare un divorzio immediato, ho fatto delle prove con un rifrattore acromatico TAL 100 rs.

Ho usato come oculare un plossl 30mm.

L'oculare va a fuoco a 127mm dalla battuta del focheggiatore.

Se infilo l'oculare in torretta con il correttore baader 1,7x, raggiungo il fuoco a 57mm. La differenza è tanta da colmare, ben 70mm!
Se uso torretta, prolunga da 65mm e correttore baader 1,7x, raggiungo il fuoco a 80mm. La differenza si è ridotta ma non basta.

Provo il correttore baader da 1,6x. Infilato in torretta raggiungo il fuoco a 86mm.
Provo il correttore baader da 2,6x e raggiungo il fuoco a 107mm.
Se allontano il correttore baader con una prolunga di 25mm raggiungo il fuoco a 145mm. Direi che ci siamo.

A questo punto devo calcolare un attimo qual è la focale risultante, che sarà focale del telescopio x 2,6x più un tantinello, dato che ho allontanato il correttore dalla posizione presso cui è pensato.

Presumo di essere a spanne intorno ad un potere di 2,8x. Pertanto con l'oculare di 30mm raggiungo un potere di circa 170x.

Altre prove che potrei fare sono quella di comprare il correttore baader per newton da 1,7x, ma so già che per farlo funzionare dovrei tirarlo di circa 30mm.
Oppure prendere il correttore baader da 2,6x, da tirare anche lui.

Oppure rifare in maniera più decente la gabbia del secondario per usare il correttore baader 1,7x senza allungamenti.

Màh, spero di trovare un po' di tempo.

Kapp

_________________
De kappellatis non disputandum est
Stelle già dal tramonto ci confondono il cielo a frotte, nubi meticolose nell'insegnarti la notte

Telescopi: Dobson 16,5", 150ed, 100ed, powered by takahashi abbe e pentax xw.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2019, 15:14 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 27 agosto 2009, 22:10
Messaggi: 1158
... due parole: BUONA FORTUNA! :thumbup:

_________________
... lunga vita al sessantino!


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2019, 17:54 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 978
Località: Veneto
In pratica stai usando la stessa configurazione che uso io quando osservo i pianeti col dobson da 45cm : visore Baader + prolunga da (? non ricordo dovrei controllare...(*) + correttore 2,6x

(*) ne ho parlato qui : https://dobsoniani.forumfree.it/?t=71592076 (peccato che il link a binomania non funzioni più...)

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2019, 18:45 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 agosto 2013, 17:56
Messaggi: 831
Località: Mediolanum
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
dob ha scritto:
(peccato che il link a binomania non funzioni più...)

forse è questa la discussione a cui ti riferivi ?

ma Kapp, è sempre il solito problema ?

_________________
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
http://www.astrotest.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2019, 21:17 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2015, 23:52
Messaggi: 884
Località: Provincia di Treviso
Tipo di Astrofilo: Visualista
Apprezzo sempre più il mio dobson collassabile.. E i correttori restano in valigia.. :D

_________________
R.E.E.G.O. inventor


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 9:08 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 978
Località: Veneto
@Raf: si, la discussione era quella!

@CarloRigo: indubbiamente i tralicci collassabili sono una gran comodità (anche se bisogna stare attenti accorciandoli troppo di non tagliare parte del cono ottico proveniente dal primario)

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 10:33 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 385
Tipo di Astrofilo: Visualista
Tempo fa mi era venuto l'uzzolo di dotarmi di una binoculare. Poi ho abbandonata l'idea, ma per estrarre il fuoco avevo già pensato di accorciare il traliccio inserendo le 4 slitte terminali in modo simile a come faceva RP Astro, come si vede in questa foto. http://lnx.eanweb.com/wp-content/upload ... -ngc16.jpg

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 12:35 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2015, 23:52
Messaggi: 884
Località: Provincia di Treviso
Tipo di Astrofilo: Visualista
dob ha scritto:
@Raf: si, la discussione era quella!

@CarloRigo: indubbiamente i tralicci collassabili sono una gran comodità (anche se bisogna stare attenti accorciandoli troppo di non tagliare parte del cono ottico proveniente dal primario)


No Dob io non ho tralicci ho le aste telescopiche. In due secondi lo accorcio e uso la torretta senza ocs. L accorciamento è di appena 40mm percui nessun taglio del cono ottico. Scusate l'intromissione... :wink:

_________________
R.E.E.G.O. inventor


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 14:43 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 385
Tipo di Astrofilo: Visualista
Certamente per utilizzare una torretta binoculare è un vantaggio poter usufruire di un Dobson tipo Light Bridge, che di serie ha il traliccio rettilineo collassabile a fini di trasportabilità, perchè questo rende regolabile con continuità la desiderata strazione del fuoco.

Naturalmente occorree fare caso alla vignettatura che arriva prestissimo e forse già fin da subito, pur non essendo invasiva nè spesso facilmente percepibile all'osservatore, perchè nella normale economia di produzione, il diametro del secondario di un telescopio non è mai più grande che di pochissimi millimetri rispetto allo stretto indispensabile. E quindi abbassando anche di pochissimo la cassa del secondario, il secondario stesso è facile che entri dentro il cono di luce, diaframmando pur se di poco il primario, ma soprattutto interessando alla riflessione il bordo dello specchio piano, che è la parte più facilmente difettosa della sua superficie.

In questi casi, da dilettante grattatore di vetri, e semplicemente "pour parler", vorrei con delle regole, mettere sotto esame i problemi tecnici che coinvolgono gli specchi secondari PIANI".

1) E' buona cosa fidarsi dello specchio secondario installato di serie sul telescopio, anche se cinese. Oppure per l'autocostruttore...Acquistare sempre uno specchio secondario realizzato da una industria del settore, e mai da parte di un seppur bravissimo artigiano.

2) Per esperienza personale mia , (ma anche di altri astrofili di questo stesso Forum): L'artigiano che produce specchi piani è potenzialmente inaffidabile perchè, seppure bravissimo e capace di "fare miracoli" sugli specchi parabolici, nel 99% dei casi realizzerebbe uno secondario "emerita ciofeca", con superficie non piana ma con un residuo raggio di curvatura, che seppure increspatura inifinitesima causata da un traggio vicino al chilometro, farebbe precipitare il Lamba/4 del primario.

2) Peggio mi sento se l'artigiano fornisce lo specchio secondario anche solo con una breve ondulazione localizzata solitamente vicino al bordo della sua superficie (come è successo a me), che rende astigmatico il primario (perchè l'astigmatismo visto all'oculare "gira subdolamente col girare del primario"). Ondulazione che potenzialmente è tecnologicamente possibile sia quasi sempre presente al bordo di entrata e uscita dell'utensile che ha lavorato lo specchio piano, talvolta anche di specchi industriali...(non parliamo quindi della quasi sicura presenza su quelli artigianali).

Tant' è vero che è buona regola generale, sempre acquistare uno specchio secondario di qualche millimetro di diametro maggiore del necessario, per far si da non interessare mai il suo bordo a richio, nella riflessione del telescopio.

Va da se che, abbassando la cassa del primario per estrarre maggiore fuoco, si vada sicuramente a coinvolgere nella riflessione il bordo del secondario. Oppure addirittura a superarlo con la comparsa della accennata vignettatura, spesso nemmeno apprezzabile ad una visione all'oculare... ma comunque degna di attenzione per verificare la possibiule presenza di strani fenomeni di astigmatismo precedentemente mai osservati.

Fenomeni come quelli che inspiegabilmente rendono impossibile l'uso di oculari a partire da una certa corta focale, perchè superando un certo ingrandimento, all'oculare si vedrebbe un principio di sdoppiamento della immagine. Oppure si vedrebbe una stella puntiforme allungarsi momentaneamente in un trattino luminoso, al passaggio del suo riflesso sopra la detta ondulazione del secondario.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prove di fuoco con la binoculare
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 18:27 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 978
Località: Veneto
@CarloRigo: si, ho scritto tralicci ma comunque intendevo le aste telescopiche del tuo dobson.

Ma, spiegami..., come fai ad andare a fuoco, senza correttori di tiraggio, con un accorciamento di soli 40mm ?

Le torrette binoculari hanno uno spessore ottico sui 110/120 mm e supponendo che il tuo dobson abbia un backfocus di 20mm, se accorci le aste di 40mm il fuoco si estrae di 60mm e ne mancano ancora 50/60 all'appello

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010