1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 24 settembre 2018, 2:43

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 14:36 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2202
Secondo voi quanta gente serve come minimo per arrivare su Alfa Centauro
in astronavi generazionali?
Se vi interessa saperlo leggetevi questo papero fresco di stampa:

https://arxiv.org/ftp/arxiv/papers/1806/1806.03856.pdf

Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 14:46 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Mi sembra semplicemente folle solo il formulare simili ipotesi. Su Proxima Centauri non c'è alcun pianeta abitabile. E' fisicamente impossibile costruire un'astronave per viaggiare migliaia di anni, manca la fonte di energia per far funzionare la baracca. Che l'equipaggio poi si srangoli a vicenda è un problema del tutto poco rilevante. :lol:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 18:05 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1630
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Alla fine dovrebbero pure frenare e magari dopo 6.000 e più anni potrebbero dimenticarsi di farlo :facepalm: .


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2018, 10:01 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 873
Località: Manziana (Rm)
Io ho trovato questo https://www.focus.it/scienza/spazio/all ... erazionali

Secondo me un modo piu sano di provare a fare un viaggio del genere sarebbe di spedire in tutte le direzioni verso i sistemi con piu similitudini con la Terra,le sole provette con codice genetico di tutti noi..mandare equipagfi di decine e decine di persone sarebbe oltre che dispendioso,poco consono...insomma,oltre a strangolarsi tra loro come gia avete detto,come saranno i nostri pro pro discendenti dopo millenni di adattamento all'ambiente di un astronave che vaga per lo spazio? Per me nelle ge erazioni andrebbero perse tutte le nostre capacita e pure i requisiti fisici in quanto l'ambiente dell astronave porterebbe a discendenti deboli e fragili..

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
TELESCOPIO 3: Sw Evostar 120-600
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Celestron Kellner:(20mm,15mm,10mm,9mm),Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 14 giugno 2018, 16:12 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 maggio 2007, 14:27
Messaggi: 1098
Località: Torino
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Fuori portata come per un uomo del medioevo andare sulla Luna.

Ma forse possibile un giorno sempre che non ci estinguiamo prima. Magari sarà possibile creare con l'ingegneria genetica dei "replicanti" più adatti a sopravvivere nello spazio, speriamo non finisca poi come in "Blade Runner" ... :mrgreen:

_________________
Osservo e fotografo con: Tubi Ottici: Celestron C11 XLT, Celestron C9.25 Starbright XLT, Celestron C6 Starbright XLT, Meade 8" ACF OTA. Montature: Skywatcher AZ-EQ6, CG5 Advanced GT. Oculari: Meade UWA 5000 24mm e 12mm, Celestron X-Cel 25 mm, Siebert Ultra WA 13mm, Siebert Starglitter 6.3 mm. Cam Planetaria: Celestron NexImage 5. CCD: SBIG ST8-XME, SBIG ST2000-XM. Binocolo: Binocolo KonusVue Giant 20x80.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 14 giugno 2018, 20:08 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 227
Ho letto molto sommariamente e velocemente i grafici del pdf di cui al link postato; e può ben darsi che io abbia letto male.
Ma ho trovato che il tempo di viaggio considerato è stato conteggiato in 6300 anni...Il che comporterebbe di viaggiare ad una velocità molto, ma molto futuribile e poco credibile.

Questo perchè se è vero che Proxima Cen dista da noi 4,3 anni luce, sapendo che un anno luce conta 9500 miliardi di km, sarebbero da percorrere 40850 miliardi di km.

I quali divisi per 6300 anni fanno 6,48 miliardi di km percorsi all'anno:
che significano per ogni giorno 17.764.731 DI KM; che infine fanno 740 mila km all'ora.

Il dubbio (solamente pour parler fra amici) è che quella velocità confiderebbe nella possibilità di poter volare ad una velocità forse sette volte quella ancora mai praticata, ma già doppia di quella praticabile oggi di 50 mila km/ora.

Se fosse così, (e se non ho "cannato" i conti) sarebbe più realistico parlare di una durata del viaggio sette volte tanto il previsto...cioè di 42 mila anni...quanto dista da noi l'epoca degli Homo sapiens. :D :( :(

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 14 giugno 2018, 20:31 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2202
GiulioT ha scritto:
Ho letto molto sommariamente e velocemente i grafici del pdf di cui al link postato; e può ben darsi che io abbia letto male.
Ma ho trovato che il tempo di viaggio considerato è stato conteggiato in 6300 anni...Il che comporterebbe di viaggiare ad una velocità molto, ma molto futuribile e poco credibile.

Questo perchè se è vero che Proxima Cen dista da noi 4,3 anni luce, sapendo che un anno luce conta 9500 miliardi di km, sarebbero da percorrere 40850 miliardi di km.

I quali divisi per 6300 anni fanno 6,45 miliardi di km percorsi all'anno:
che significano per ogni giorno 17.764.731 DI KM; che infine fanno 740 mila km all'ora.

Il dubbio (solamente pour parler fra amici) è che quella velocità confiderebbe nella possibilità di poter volare ad una velocità forse sette volte quella ancora mai praticata, ma già doppia di quella praticabile oggi di 50 mila km/ora.

Se fosse così, sarebbe più realistico parlare di una durata del viaggio sette volte tanto il previsto...cioè di 42 mila anni...quanto dista da noi l'epoca degli Homo sapiens. :D :( :(


Io ho riportato l'articolo ma devo dire che ho molte perplessità sulla validità di tale lavoro, l'ho segnalato perché illustra e porta alla luce le problematiche che ci potremmo trovare ad affrontare in futuro.

Detto questo vorrei rispondere a Giulio.
La velocità sarebbe sull'ordine dei 200 km/sec, una velocità agevolmente ottenibile anche chimicamente, molto più facilmente con propulsione ionica già in collaudo su varie sonde da oltre 10 anni, tralasciando propulsioni a laser/maser, ed altre già in studio.
Semmai è da notare che tale velocità è simile alla velocità di rivoluzione del Sole attorno alla galassia, il che significa che se il sistema di frenaggio (vedi sistema propulsivo usato in direzione contraria di quella di partenza) non funzionasse l'astronave si ritroverebbe ad imboccare un viaggio extragalattico, salvo fortuito passaggio vicinissimo a una grande massa di taglia stellare, cosa estremamente pericolosa.
Inoltre un'eventuale collisione con un qualsiasi oggetto di qualsiasi massa provocherebbe la liberazione istantanea di una quantità di energia cinetica pari nella migliore delle ipotesi a chilotoni trasformati istantaneamente in calore.
Infine la stessa velocità aggiungerebbe pericolosità a qualsiasi radiazione cosmica che dovesse passare le pareti esterne dell'astronave.
Capite bene perché questo genere di lavori non abbia gran pubblico. L'unico uso è eventualmente trovare soluzioni che permettano poi di risolvere problemi attuali.
Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 8:50 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Sono "lavori" senza senso, chiunque abbia un poco di senso comune ed un minimo di conoscenze capisce subito che è inutile mettersi a fare calcoli assurdi. Solo il problema di avere con sè una fonte capace di fornire energia per migliaia di anni è semplicemente insolubile.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 16:50 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 227
Grazie Roberto.
Immaginavo infatti che la propulsione ionica (di Rubbia?), essendo un'apparecchiatura elettromagnetica, potrebbe essere alimentata magari da un generatore nucleare, e alla fine di un continuo infinitesimo processo di accelerazione nel vuoto, essere in grado di portare un oggetto a quelle altissime velocità....

Ma il problema dei tempi ci lascia impossibilitati a trovare qualsiasi eventuale rifugio fuori dal Sistema Solare.
Concordo con Fabio, sul non senso di approfondire un simile progetto. E per questi stessi motivi, gli unici UFO che possono raggiungere la Terra sono tutt'al più macchine, e non esseri viventi, come succederà forse alle nostre sonde Voyager 1 e 2, e più tardi Pioneer 10 e 11 fra qualche decina di migliaia di anni.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010