1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 23 settembre 2018, 3:32

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 3 aprile 2018, 13:37 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 277
Località: Verbania
Tipo di Astrofilo: Visualista
Buongiorno a tutti. Qualcuno può indicarmi se ci sono stelle doppie o multiple di cui si possa cogliere con osservazioni anche distanziate i movimenti relativi?
Grazie!

_________________
"Ogni cometa, come ogni uomo, ha la sua storia" P. Maffei


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 3 aprile 2018, 13:45 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10280
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao,
non so se ci sia una lista di doppie dal periodo veloce. Se controlli però questa lista dal sito stelle doppie:
http://www.stelledoppie.it/index2.php?a ... =4&menu=45
sono le doppie di cui si conosce l'orbita. Entrando nella scheda della singola stella puoi esaminare il grafico dell'orbita e vedere in quanti anni si apprezza il cambiamento.

Di sicuro, se ti procuri qualche vecchio libro, tipo il burnham, ci sono un sacco di misure di 50 anni fa che puoi confrontare con le moderne misure o le tue moderne osservazioni.

_________________
De kappellatis non disputandum est

Telescopi: Dobson 16,5", LX200 10", vari rifrattorini...

stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte
luci meticolose nell'insegnarti la notte


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 3 aprile 2018, 14:07 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Purtroppo non conosco un elenco di doppie che variano di distanza e/o posizione velocemente. Ad esempio la Zeta Bootis, SAO 101145 l'ho sdoppiata col mio Meade 10" ACF nel 2010 ed era davvero al limite, con una separazione di 0,57". Adesso la sua separazione è sotto 0,4" e quindi è molto più difficile da separare col medesimo strumento.
Sul sito Stelledoppie del bravo InZet: http://www.stelledoppie.it/index2.php?section=1 delle principali doppie c'è anche il grafico e la tabella delle distanze e dell'angolo nei vari anni.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 3 aprile 2018, 14:45 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8595
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Infatti l'altra sera non l'ho sdoppiata :)
La Porrima ha un movimento apprezzabile negli anni. Adesso e' facile, dieci anni fa per nulla


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 3 aprile 2018, 14:48 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 277
Località: Verbania
Tipo di Astrofilo: Visualista
È possibile riuscendo a sdoppiare capire di quant'è la separazione? Sto dicendo una fesseria vero?
Ed ancora: ho letto qualcosa di Miracetus della Bilancia. Si tratta in quel caso di una variabile. Si coglie qualche differenza col tempo? So che sono domande apparentemente stupide...ma quello che vorrei cercare di cogliere è una variazione qualsiasi in ciò che sembra immutabile e fisso :D
Solo una soddisfazione personale di un visualista privo di strumentazione fotografica.

_________________
"Ogni cometa, come ogni uomo, ha la sua storia" P. Maffei


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 3 aprile 2018, 14:59 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10280
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Per quanto riguarda le variabili, ce ne sono di molto veloci. La più celebre è Algol nel perseo.
Puoi dotarti di un binocolo e di una mappa dell'avsoo, tipo questa:
Allegato:
X22821BOE.png
X22821BOE.png [ 135.46 KiB | Osservato 246 volte ]

Sono indicate le magnitudini delle stelle vicine per un confronto.

Per approfondire il tema della variabili visuali, ti consiglio la lettura del manuale uai/grav:
http://stellevariabili.uai.it/images/7/7a/Manuale.pdf

_________________
De kappellatis non disputandum est

Telescopi: Dobson 16,5", LX200 10", vari rifrattorini...

stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte
luci meticolose nell'insegnarti la notte


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 4 aprile 2018, 18:17 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Se vuoi osservare una stella che si sposta con grande velocità potresti provare con la stella di Barnard https://it.wikipedia.org/wiki/Stella_di_Barnard però ha una magnitudine elevata (9,5), pur essendo visibile. Non è una stella doppia.
Per capire se una doppia si sia modificata nell'angolo di posizione e/o nella separazione bisogna fare delle misure precise, perchè ad occhio sono cose difficilmente stimabili. Come fare le misure è una cosa abbastanza complessa da spiegare qui. Ma ne abbiamo parlato altre volte, se sei interessato.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 4 aprile 2018, 18:23 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 21 dicembre 2007, 13:49
Messaggi: 4632
Località: Roma / Amelia (TR)
Tipo di Astrofilo: Visualista
C'è anche la nebulosa NGC 2261 nell'unicorno che mostra nel tempo variazioni di luminosità e forma. Un bell'oggetto tra l'altro, ben alla portata del tuo tele sotto un buon cielo.

_________________
Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Dobson GSO 10" con Telrad - Celestron CPC800 - Meade ETX-70
Panoptic 24mm - FF 19 mm - Hyperion zoom 8-24 mm - Genuine Ortho 5mm - Barlow Televue 2X - Astronomik OIII
Zwo ASI 120 MC


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 4 aprile 2018, 18:34 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8595
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
be' quello che dici, Fabio, è vero, ma ci sono casi eclatanti, tipo la Porrima. teoricamente si potrebbe scegliere una doppia e fotografarla di anno in anno anche senza misurare e vedere cosa succede. certo con un dobson è piuttosto difficile


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 4 aprile 2018, 18:39 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Beh, la fotografia non è altro che il primo passo per la misura della distanza e posizione delle stelle doppie. Basta orientare la foto e calcolare il fattore di scala ed il gioco è fatto! Però è necessario avere una montatura equatoriale.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010