1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 22 luglio 2018, 10:00

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 210 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 21  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 8:28 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 263
Località: Verbania
Tipo di Astrofilo: Visualista
Buongiorno, sto leggendo la splendida descrizione di Sirio fatta dal grande Paolo Maffei nella raccolta di suoi articoli in "Una stella alla volta". Qualcuno sa dirmi se vicino a Sirio A è osservabile la nana bianca Sirio B? Ho letto che rivoluziona intorno a Sirio A in circa 50 anni e la massima distanza da Sirio A è pari a circa 11" e l'ultima volta che è stata a questa distanza fu nel 1975. Dovremmo quindi esserci quasi nel momento di migliore distanza dalla forte luce di Sirio A.
Qualcuno ha esperienze osservative sul punto?
Buona Pasqua a tutti!!

_________________
"Ogni cometa, come ogni uomo, ha la sua storia" P. Maffei


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 10:05 

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 673
Ciao,
è un osservazione difficilissima seppur non impossibile.
Il fatto che attualmente è un anno favorevole, ma la luminosità di Sirio è talmente elevate che copre la debolissima nana bianca, ho letto di chi ricorre a delle maschere speciali da apporre sul telescopio per riuscire nell'impresa: è necessario comunque un buon diametro per risolverla.
Io non ci sono mai riusciuto, ti rimando però al topic di un altro utente che invece sembra sia riuscito a fotografarla!
viewtopic.php?f=5&t=101608


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 10:43 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23890
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Con la funzione del forum Cerca, si possono trovare un sacco di cose :)

Personalmente mi sono imbattuto in Sirio B un paio di volte:
viewtopic.php?f=10&t=85165&p=973894&hilit=Sirio+B#p973894
viewtopic.php?f=10&t=85165&p=974223&hilit=Sirio+B#p974223
viewtopic.php?f=9&t=85839&p=977943&hilit=Sirio+B#p977943

_________________
Immagine


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 10:50 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14455
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ormai ha una separazione delle due componenti dell'ordine dei 10', come già detto il problema maggiore è la grande differenza di luminosità tra le due componenti, negli ultimi tempi in diversi siamo riusciti a beccarla, con alcuni prerequisiti, primo seeing eccellente, secondo seeing eccellente, terzo seeing eccellente, quarto un discreto diametro di almeno 15/16 cm (io ci sono riuscito con 20 cm), quinto aiuta molto una maschera apodizzante o riuscire a ruotare il newton (se si usa questo schema) in maniera che lo spider sia nella posizione migliore per stornare un po di luce dalla principale tramite i "baffi" di diffrazione (quello che fà appunto una maschera apodizzante).

In queste due discussioni se ne parla oltre a quelle sù linkate:
viewtopic.php?f=10&t=101225
viewtopic.php?f=10&t=46663

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 11:20 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 19828
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Io non sono mai riuscito a vedere Sirio B, forse ho intravisto qualcosa ma non vorrei dire di averlo visto davvero. Può anche essere non difficile vederlo, dipende tutto dal seeing, se questo fosse eccezionale, ora che Sirio B dista 10" circa. Se sei al nord d'italia sei in una condizione peggiore, pechè Sirio ti rimane più bassa sull'orizzonte e quindi con un seeing sempre peggiore.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 11:50 

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 592
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ho tentato due sere fa ,seeing discreto ll/lll Antoniadi
Ma non sono riuscito a vederla purtroppo...
Altre volte sono stato più fortunato e l'ho vista.
Spingi molto con gli ingrandimenti :250 ma anche di più se puoi .
Ciao

_________________
Osservo con:
Officina stellare apo152f8,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6
Montatura eq6pro,torretta baader maxbr.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 14:32 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8455
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
mai vista. ma non dispero... ormai è molto aperta e ho un telescopio più grosso :mrgreen:


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 15:59 

Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 11:48
Messaggi: 190
No, in visuale Sirio B non è visibile. In proposito ho una discreta esperienza avendo ripreso in questi anni Sirio b diverse volte, l’ultima proprio ieri sera:
Allegato:
sirio b_0002 800x600.png
sirio b_0002 800x600.png [ 1017 KiB | Osservato 345 volte ]

E’ possibile riprenderla soltanto con il CCD e soltanto a condizione che ci sia un eccellente seeing e una eccellente trasparenza, condizioni che si verificano una volta ogni paio d’anni, non di più.
Tanto per dire, rimanendo in questo forum in questi ultimi dieci anni ci sono documentate soltanto 5 immagini di Sirio B: 3 sono le mie con il C11, 1 di Fulvio Mete con il C11, 1 di Tiziano BKK con un cassegrain 40 cm.
Poi ci sono decine e decine di dichiarazioni (in buona fede) di avere visto Sirio B all’oculare, ma di queste non c’è n'è una, dico una ,che sia documentata con immagini.
Paradossalmente se è visibile all'oculare è ancora estremamente più facile riprenderla e documentarla, eppure nessuno dei narratori lo fa. In realtà si è vista soltanto una piccola stella di campo che sempre viene confusa con Sirio B.
Perché non è possibile vederla all’oculare? Per diversi motivi:
1) Soltanto il CCD ha una dinamica tale da riuscire a discernere una debolissima stellina annegata in una abbagliante luce di un’altra stella, e anche il CCD, che a differenza dell’occhio umano registra una somma di fotoni , riesce a discernerla soltanto sovraesponendo esageratamente la stella principale. Senza la sovraesposizione, e lo dico per esperienza diretta, Sirio B è invisibile anche al CCD.
2) Guardate nella foto le dimensioni della stella principale e di quella secondaria. In fotografia sono enormi, a causa dell’ingrandimento che regala il ccd e del piccolo campo inquadrato dallo stesso. Ora immaginate di riportare tutto alla visione oculare, cioè alla sorgente puntiforme. Capite bene che è impossibile per l’occhio separare in risoluzione un microscopico e debolissimo puntino all’interno di un altro luminosissimo punto (Sirio è la stella più luminosa del firmamento).
3) Il nostro occhio per adattarsi alla luce o al buio impiega i bastoncelli e i coni, in un meccanismo complicato che comunque è portato fino ai limiti estremi nella visione di SirioB.
4) Il nostro occhio inoltre adatta la pupilla in base alla luminosità di quello che si osserva e si allarga e si restringe di conseguenza. Ne deriva che per compensare l’abbagliante luminosità della stella principale essa si restringe (Sirio A è davvero accecante), mentre per vedere la debolissima Sirio B dovrebbe (e contemporaneamente!) allargarsi alle sue massime dimensioni.
5) La pupilla in un soggetto giovane e sano e al buio ha un diametro medio di 7mm che va a restringersi in funzione dell’età, ma osservando soggetti luminosi si restringe fino a 2mm. (mediamente fra 5 e 2 mm).
6) Osservate ora le dimensioni delle due stelle riprese dal CCD. La scala immagine originale è di 1260x980, (per il forum 800x600).
Se volete divertirvi potete convertire tutto in pixel/arcosecondi e poi in arcosecondi/mm.
E anche senza essere troppo precisi calcolando 0.14 arcosecondi/pixel abbiamo per Sirio A un diametro all’oculare di circa 6.3 arcosecondi, corrispondente a 0,2mm e al suo interno una debolissima Sirio B di diametro circa 1,12 arcosecondi, corrispondente a ..non calcolabile 0,000000...mm. E non stiamo ancora parlando della differenza di luminosità ,oltre 10.000 volte minore di Sirio A!


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 16:10 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 11 settembre 2006, 8:35
Messaggi: 1180
Località: Codroipo (UD)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ma cosa stai dicendo... :facepalm:

_________________

Mauro Narduzzi
Responsabile sezione Astronomia
www.skypoint.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sirio B. Visibile?
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 16:12 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 263
Località: Verbania
Tipo di Astrofilo: Visualista
D'altronde leggo in Maffei che pur avendo una massa circa uguale a quella del Sole, ha un volume simile a quello della Terra... :shock:
(salvo aggiornamenti da quando ha scritto Maffei a seguito di nuovi studi)
Può contare questo fatto?
Magari dico una stupidata...

_________________
"Ogni cometa, come ogni uomo, ha la sua storia" P. Maffei


Ultima modifica di nosetop73 il venerdì 30 marzo 2018, 16:19, modificato 2 volte in totale.

Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 210 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 21  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010