1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 23 ottobre 2018, 21:22

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2018, 0:10 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2012, 21:52
Messaggi: 166
Ciao a tutti.
volevo comunicarvi con molta soddisfazione che dopo la prima variabile scoperta poco tempo fa, l'Associazione Astrofili Fiorentini ne ha scoperta un'altra (apparentemente piuttosto strana) dall'Osservatorio Margherita Hack insieme all'amico Matteo Santangelo dell'Osservatorio Astronomico di Capannori (LU) che ci ha supportato per lo studio fotometrico/statistico e per la ricerca bibliografica.
( vedi ATel http://www.astronomerstelegram.org/?read=11279 )
La nuova variabile è la stella GSC 66-869 e si trova, in modo inatteso, proprio in un campo di Landolt, l'SA 95.
Dopo una attenta analisi dei periodi siamo arrivati alla conclusione che i periodi possibili possono essere 2, ossia P1 = 0.67254 giorni, oppure P2 = 2*P1 = 1.34508 giorni.
Ovviamente a seconda di quale periodo prendiamo per buono cambia nettamente la tipologia di variabile da una pulsante (peculiare) nel caso sia vero il P1, ad una binaria ad eclisse (peculiare) nel caso P2.

Purtroppo (o per fortuna) infatti questa stella presenta inoltre delle notevoli peculiarità nella curva di luce a partire da un comportamento non ripetitivo nei minimi, che durante le prime serate osservative erano profondi ed arrotondati, mentre successivamente sono diventati stranamente piatti e meno profondi.

Siccome questo fatto non era sufficiente a complicarci le cose, la curva di luce mostra pure dei "Dip", ossia delle diminuzioni di luce "veloci", della durata di circa 1h14m e che potrebbero essere l'indizio della presenza di un disco, un anello o addirittura il transito di una nana bruna.

Adesso l'indagine continua per meglio chiarire la natura di questa stella! :look:

Se qualcuno ha qualche ipotesi si faccia avanti. :D


Allegati:
GSC 66-869_P=1_34508-color.png
GSC 66-869_P=1_34508-color.png [ 135.77 KiB | Osservato 539 volte ]
GSC 66-869_P=0_6725-color.png
GSC 66-869_P=0_6725-color.png [ 144.67 KiB | Osservato 539 volte ]
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2018, 14:39 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2252
Innanzitutto congratulazioni! :clap:

Riguardo alla curva, direi che il fenomeno è reale perché ben netto, dovete
continuare a raccogliere più curve complete possibili finchè la stella è osservabile.

Mio consiglio è di fare anche curve complete con un singolo filtro fotometrico,
quindi una curva (in effetti un po' più di una curva [ciclo] completo) col solo filtro R,
un'altra col solo filtro V e un'altra col solo filtro B, se lo avete anche col filtro I
(che potrebbe aiutare molto a dirimere la questione disco).

Secondo me, ma io non sono uno specialista in stelle variabili, direi che più che una
nana bruna si tratta di un pianeta (un esopianeta), se la mia ipotesi è vera avreste fatto
una doppia scoperta! :shock: :clap: :clap:

Ciao e continuate così.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2018, 17:16 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 27 agosto 2009, 22:10
Messaggi: 995
Affascinante! Non ho dimestichezza con questo tipo di ricerca, ma qui siamo di fronte a qualcosa di intrigante e a risultati di livello davvero alto per l'ambito amatoriale. I miei più vivi complimenti, sono curioso di seguire il procedere delle osservazioni!

_________________
Andrea, Milano

... lunga vita al sessantino!

- - - CENSORED - - -


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2018, 19:42 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2252
Leggendo bene quanto da voi scritto nell'Atel escluderei il pianeta,
sarebbe troppo grosso e vicino alla stella.
C'è sicuramente una stella variabile in un sistema con un'altra stella (?),
mi stavo domandando se in effetti non fosse presente una coppia di nane
rosse con eclissi reciproche, ma credo che questo non sia possibile per
un sistema con periodo così corto.
Per ora basandomi sulla mia esperienza con migliaia di stelle del programma
Kepler 2, vedo nel grafico solo un sistema binario con una componente variabile
irregolare
Non sarebbe male verificare il metodo e il software usato controllandoli su una
variabile a eclisse conosciuta.
Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2018, 20:51 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 8076
Località: ̶B̶s̶̶ Francia Corta
:clap: Bel lavoro. :ook:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2018, 19:51 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2012, 21:52
Messaggi: 166
Grazie mille per i complimenti.
Stiamo continuando ad analizzare i dati ed a fare ricerche bibliografiche per vedere di chiarirci meglio le idee.
Paradossalmente ci sarebbero vari modelli che potrebbero spiegare certi comportamenti di questa stella, ma purtroppo nessuno di questi spiega bene tutti i fenomeni perciò dobbiamo cercare ancora.
:obs: :look:


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 11:00 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8640
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
complimenti davvero, bel lavoro.

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 12:50 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2252
Voglio proporre alla mia associazione lo studio di questa stella.
Non prometto nulla visto che per farlo occorre che anche qualcun
altro venga ad osservarla con me.
Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 15:16 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 3 ottobre 2015, 10:33
Messaggi: 393
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao Roberto.
Io sono disponibile x studiarla dall'Osservatorio di Frasso Sabino.
Come magnitudine è ampiamente alla mia portata ma dal mio sito sono chiuso a sud, e quindi niente campi di Landolt dove brilla il target. :evil:

_________________
"...e mi sovviene l'Eterno...."


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 18:51 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2252
Penso che ci sono buone possibilità che da Frasso faremo una campagna su
questa variabile, però dovremo aspettare novembre quando la stella sarà
ben alta per buona parte della notte.
Naturalmente ci coordineremo con l'Associazione Astrofili Fiorentini
e Matteo Santangelo dell'Osservatorio Astronomico di Capannori.
Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010