1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 25 agosto 2019, 3:56

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Cronaca della mia prima volta
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 11:23 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 1 settembre 2008, 10:20
Messaggi: 39
Località: Roma
Ore 22:45, appena finito di cenare e terminata l’ultima birra; invece di mettermi davanti al computer per controllare gli ultimi messaggi del giorno, o magari di mettermi a leggere prima di addormentarmi, stasera mi rivesto per uscire.

“Beh, io esco…”, faccio a mia moglie, che mi guarda un po’ sorpresa.
“E dove vai a quest’ora?”
La guardo un po’ imbarazzato, e tento di buttare lì una scusa banale: “Ho un’amante!”
Ma lei non abbocca: “E per incontrarti con l’amante ti porti il binocolo?”
“Già, il binocolo, è che mi serve per guardarla meglio…”
“Macchè amante e amante! Tu vai a fare osservazioni astronomiche, dì la verità!”

E così, dopo aver confessato, lasciando la mia metà a presagire un prossimo futuro fatto di nottate all’addiaccio e rientri all’alba, esco con il binocolo 16x50 prestatomi da Marcopie, una guida tascabile De Agostini con mappe del cielo stellato, e mi dirigo verso il sito di osservazione scelto per la mia prima volta: il Parco degli Acquedotti, quartiere Tuscolano-Cinecittà, unico (e splendido) spazio verde nel cuore di una ex-periferia ormai diventata metropoli, dove solitamente vado a correre in pieno giorno.

Il tempo fino al tramonto è stato buono, poche nuvole all’orizzonte e cielo piuttosto limpido. Le premesse sono quelle giuste.

Mente mi avvio, rimugino tra me e me di come sono fanatici gli astrofili che ho conosciuto fino a questo momento, quelli che frequentano il forum, per i quali se non stai nel mezzo del deserto a 10.000 km. dal più vicino villaggio non vale nemmeno la pena sollevare lo sguardo verso il cielo, ma và, questi oscurantisti che vorrebbero che vivessimo in un mondo buio e tristo solo perché devono osservare la Nebulosa NGC2987Xk%>£ di magnitudine 85,2 senza che ci sia nemmeno una lucciola a disturbarli… macchè, figuriamoci, sono sicuro di riuscire a fare osservazioni spettacolari anche a cinque minuti da casa, c’è questo bel parco così grande a disposizione, con gli alberi a coprire i lampioni, tutto questo buio a disposizione, roba da aprirci un osservatorio astronomico…

Arrivo all’ingresso del parco, e mi inoltro un po’ all’interno, stando attento ad avere comunque sempre la strada visibile. Non è molto prudente aggirarsi da solo qua dentro di notte, un mese fa c’è stato un omicidio proprio qui, a poca distanza dagli archi dell’Acquedotto Claudio, ed è risaputo come di notte la zona sia frequentata da personaggi non molto raccomandabili. Non arrivo proprio nella zona più buia del parco, ma andrà bene lo stesso.

Posso finalmente cominciare. Dunque, come prima cosa mi converrà cercare la Stella Polare, orientarmi un po’ ad occhio nudo, prendere confidenza con le costellazioni più facilmente riconoscibili, poi passare all’osservazione con il binocolo, cercare Perseo, Andromeda… non sarà difficile, mi sono studiato bene le mappe, è tutto più o meno in “zona Stella Polare”, allora mi oriento con lo sguardo rivolto verso Nord, anche se quello che mi interessa è più verso sud-est, ma rimane tutto in una ristretta zona intorno allo zenit, l’essenziale è trovare i punti di riferimento, allora vediamo, alzo lo sguardo e…

E vedo. Il mio primo impatto con il Cielo. Non lo dimenticherò mai. Una visione incredibile, inimmaginabile… che passo a descrivere con la minuziosità e la precisione di ogni buon astrofilo.

“Cielo terso; sfondo uniforme di colore grigio-chiaro tendente al giallino, con qualche striatura di arancione accentuato qua e là da bagliori verso il blu elettrico; visibili, ma solo dopo qualche minuto di ambientamento, rare tracce di punti di luce, difficilmente distinguibili dalla luminosità dello sfondo. Frequenti passaggi di luci colorate molto più intense e nitide, che i rumori da cui sono accompagnate fanno identificare come luci di posizione di aerei in atterraggio sulla vicina pista di Ciampino. Osservate diverse (nell’ordine delle 3 o quattro) costellazioni del tipo monostellare, cioè con una sola stella. Esito della ricerca della Stella Polare: negativo, ma credo che fosse nella regione più luminescente della volta celeste. Notevole, e di grande impatto estetico, l’effetto traslucido, quasi fosforescente, della parte di cielo più bassa sull’orizzonte.”

Questo il quadro globale della volta stellata (almeno, così dicono che sia). Nel dettaglio, dopo un po’ riesco a puntare il binocolo sull’unico punto di luce un po’ meno smorto, e mi acc orgo che nei paraggi c’è un qualcosa... sembrebbe una stella doppia, sono in realtà due punti di luce distinti ma uniti tra loro, ma sembra che intorno ci sia altro, un bagliore, una nube, della polvere... potrebbe essere un oggetto più lontano, un ammasso, una galassia, un UFO... la mancanza assoluta di un qualche riferimento più preciso mi impedisce di identificare la posizione sulla mappa, mi accontento di godermi quest’unica “visione” di un qualcosa, persa nel mare luminoso di questo cielo romano di mezzanotte sotto il quale si può tranquillamente leggere il giornale.

Torno a casa deluso, ma nemmeno più di tanto. Quel “qualcosa” che ho visto mi ha comunque incuriosito, cercherò di capire meglio cosa fosse. E mi sono anche accorto che con il binocolo qualche altro puntino di luce nel gran bagliore della volta celeste, anzi, giallo-bluastra, si riesce a scorgere.

“Allora, com’è andata?”, mi chiede al rientro la mia dolce metà.
“Bene, è stato come guardare una parete di una discoteca psichedelica anni ‘70”, rispondo.
E, tra me e me, penso: “Era meglio se mi facevo davvero l’amante”...


Ultima modifica di Astronomy Domine il venerdì 19 settembre 2008, 12:22, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 11:46 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2006, 9:07
Messaggi: 5198
Località: Savignano sul Rubicone (FC)
Tipo di Astrofilo: Visualista
:lol: :lol: :lol:
Una sola parola per questo tuo primo racconto:

MERAVIGLIOSO!!!!

Mi sto ancora sbellicando dalle risate!!!

In fin dei conti però è andato tutto alla grande, lo scopo della prima uscita è stato raggiunto: ora hai in testa la curiosità di approfondire, di vedere di più!

E non oso immaginare che bei resoconti ci farai leggere quando punterai i tuoi strumenti (occhi / bincolo / altro...) su un cielo un po' più buio... :wink:!

Cieli sereni e BUI,

Fabio

_________________
Fabio Babini osserva con: Rifrattore AT80/550
http://www.sbab.it
http://www.astrofilicesena.it
http://www.astrofilirubicone.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 11:57 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 5 marzo 2008, 13:47
Messaggi: 16211
Località: Senigallia (AN)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ciao Astronomy, davvero un bel racconto :)

continua così!


Andrea

_________________
Tanta voglia e passione di ammirare l'universo che ci circonda!

N.A.S.A. Nuova Associazione Senigallia Astrofili


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 12:05 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 14 giugno 2006, 15:21
Messaggi: 2566
Località: Foligno
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Veramente complimenti, quella della costellazione monostellare non è male :lol: :lol:
Coraggio, il petrolio sta per finire :lol:
Ciao e se proprio vuoi......fatti un'amante che abiti in montagna 8)

Luca

_________________
http://www.astrofilimaffei.org
Dob LB 12", Mak 127sw, sw80ED, C8, newton sw 200/1000; eq5 motor;HEQ5PRO, Celestron CG5gt, Orion StarShoot autoguider, SPC900NC
WO 40 2" - PAN 27 2" - Burgess 20 - Speer Waler II 13,4 - TMB 9 - Or 7 -SW UWA 6mm - TMB 5 - Televue Barlow 2x[/size]
GHT 20x90 - Nikon 10x50; manfrotto 055XB+701hdv
Nikon FM2; Canon 600D e 1000D
Le mie immagini: http://www.astrobin.com/users/Luca_M/


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 12:24 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 settembre 2008, 11:45
Messaggi: 2641
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
"Il cielo sopra il porto aveva il colore della televisione sintonizzata su un canale morto."
(William Gibson - "Neuromante")

Ciao Gianni, te lo ricordi quest'incipit?
Io ho provato a dirtelo, ma come per molte altre cose, finché non ci si "sbatte il grugno" non ci si crede.
Per lo meno da Frasso Sabino (con tutto che il cielo non era questo granché), qualche nebulosa e galassia sono riuscito a fartele intravedere, almeno adesso sai che "è possibile".
Un quarto di secolo fa, quando ho iniziato io, abitavo al centro di Roma (piazza dei cinquecento), e dalla terrazza di casa le stelle si vedevano ancora... se dovessi iniziare oggi, temo che mi occorrerebbe molta più passione.

Comunque non disperare!
Come si dice: "Per aspera ad astra"

("a-speramo" in un bel black-out, prima o poi!) :)

_________________
Marco Pierfranceschi,
autore del libro: Il cielo ritrovato - guida pratica all'astronomia visuale
nonché Blogger


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 12:31 

Iscritto il: martedì 9 ottobre 2007, 14:55
Messaggi: 461
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Sono di Roma anche io, credo di aver capito che tu sia andato al parco di san policarpo che conosco bene visto che abito a torpignattara e mi è ad un tiro di scoppio. Dal racconto si vede che presto diventerai un fanatico anche tu :lol:. Il prossimo passo secondo me è fare un'uscita con altri astrofili di Roma, siamo tanti e tutti disponibili imparerai piu' in poche notti che in mesi di osservazioni da solo, poi avrai la possibilita di guardare in vari strumenti e di conoscere persone che hanno un sincero amore per gli astri esattemente come te :wink:

_________________
Astro Romano
Osserva con:
Heyford Newton 150/750
Barlow x2 apo/apla Coma ottica
Heyford ploss 6,5-10-25-30
binocolo Bresser 10x50


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 12:55 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10578
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Bel resoconto! Complimenti davvero!

Secondo me da questa esperienza puoi trarre degli aspetti positivi:

1 - scrivi molto bene, perchè non diventi scrittore?
2 - hai capito che non val el apena di rischiare la vita in città per vedere uno pseud-ufo!


Ciao,


Vincenzo

_________________
De kappellatis non disputandum est
Stelle già dal tramonto ci confondono il cielo a frotte, nubi meticolose nell'insegnarti la notte

Telescopi: Dobson 16,5", Apo 6" su eq6, Acro 6" su altaz, 72ed su altaz.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 13:06 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 gennaio 2008, 17:57
Messaggi: 111
Località: Rimini
complimentissimi....gran bel racconto...e mi raccomando non demordere avrai presto soddisfazioni...o olmeno ci farai fare 4 risate che fan sempre piacere !!

_________________
celestron 102 slt
binocolo 12x60
oculari celestron plossl 9 e 25
oculare zoom william optic 8/24
oculare skywatcher 5 swa 58°
oculare antares 40 mm
lente di barlow antares apo 2x


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 13:17 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 18 agosto 2008, 15:34
Messaggi: 62
Località: Cremona
Tipo di Astrofilo: Visualista
Bellissimo racconto... :lol: :lol: :lol:

Sto ancora ridendo adesso...
Non mollare, mi raccomando!!

_________________
Celestron C5 su GSO altazimutale, Baader Hyperion Zoom 8-24 mm, Geoptik Planetary HR 4 mm


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 19 settembre 2008, 13:29 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 1 settembre 2008, 10:20
Messaggi: 39
Località: Roma
Beh, grazie a tutti per i commenti, sono contento di avervi almeno fatto ridere un po', anche se ho toccato un problema su cui ci sarebbe da piangere, piuttosto! :cry:

Comunque è vero, anche un'uscita osservativa come quella di ieri può servire per fare un po' di pratica. Certo, la prossima volta spero di vedere qualcosa di più (frase che ha del paradossale, visto che quello che sto cercando è il buio!).

Ora devo andare, mia moglie ha letto il racconto e alle cinque abbiamo l'incontro con l'avvocato per le pratiche di divorzio...

Ciao! Gianni


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010