1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 14 novembre 2019, 23:35

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 7 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 5 maggio 2006, 23:35 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7795
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao a tutti,
seguendo il suggerimento dei moderatori di questo forum ho provato a buttar giù qualche riga su questa montatura che posseggo ormai da qualche anno.

La Losmandy GM-8 è una montatura equatoriale alla tedesca di fabbricazione americana. Secondo le caratteristiche del produttore dovrebbe portare fino a 13 kg di strumenti. Da vedere è una delle montature più brutte che conosca: tutta in alluminio anodizzato nero con le zampe spigolose... Ma quando si passa ad usarla le si perdona immediatamente il suo aspetto. Premetto che a me piace fare fotografie a lunga esposizione e quindi, come potete immaginare, ho certe pretese dalla montatura che forse i visualisti non hanno. Una cosa che mi piace molto della GM-8 è la compattezza da chiusa: sta comoda comoda sul sedile posteriore della mia piccola utilitaria. Viceversa è piuttosto pesante e, con tutti i suoi spigoli, non molto piacevole da portare in spalla. Una volta giunto sul sito la si piazza in pochi minuti. Trovo molto comode e ben visibile le due bolle per mettere la testa in piano. L'allineamento al polo viene fatto con un cannocchiale polare sul cui reticolo illuminato va disposta la Polare ed altre due stelle. Questo sistema con tre stelle lo trovo estremamente comodo e veloce: ho avuto in passato una Vixen GP che aveva il cannocchiale polare con solo un cerchietto ne quale andava la Polare, ma prima bisognava farsi un po' di calcoli basati si data, ora, longitudine... insomma tre stelle sono meglio di una, basta metterle lì et voilà! I cerchi graduati sull'asse AR e Dec della GM-8 sono ben visibili, ma manca un nonio che ne renda la lettura un po' più precisa. Inoltre hanno una caratteristica quantomeno curiosa, sono divisi in decimi. Ora non so voi, ma io ho delle difficoltà a calcolare a mente che 6 gradi e 25 primi sono 6.4 gradi (quindi la quarta tacchetta dopo il 6). Per mia fortuna questi calcoli me li sono lasciati alle spalle da quando ho dotato la mia GM-8 del Losmandy Gemini System (Gemini per gli amici), un sistema di GoTo studiato per le montature di questa marca. Il Gemini è in grado di spostare il telescopio, per puntare l'oggetto che stiamo cercando, ad una velocità di 800x quando si alimenta il sistema con 12V e alla velocità di 1200x quando lo si alimenta con 18V. Il tutto con un rumore molto contenuto. In ogni modo la velocità può essere diminuita a piacimento (fino a 20x). La velocità di centratura (quella che si usa appunto per centrare un oggetto) può andare da 1x a 255x, mentre la velocità di guida (la MIA velocità) può essere di 0.2x, 0.3x, 0.4x, 0.5x, 0.6x, 0.7x o 0.8x. Parlando di guida, Gemini può effettuare l'autoguida sia comandata da un software che comunica gli spostamenti attraverso la porta seriale, sia usando la porta AutoGuider che accetta dispositivi compatibili con lo standard SBIG ST-4. Malgrado la GM-8 sia meccanicamente molto precisa non è ovviamente perfetta, per questo motivo Gemini dispone di due funzioni: il TVC ed il PEC. Il TVC serve a compensare il backlash in declinazione, ovvero la tendenza del telescopio a rimanere fermo per un certo lasso di tempo quando si inverte la direzione del moto su questo asse. L'asse di AR, invece, non inverte mai il suo moto durante una guida e quindi non soffre di backlash, soffre però di un'altro problema dovuto alle imperfezioni della coppia ruota dentata / vite senza fine: l'errore periodico. L'errore periodico provoca piccoli rallentamenti o accelerazioni del movimento in AR e si chiama così perché torna a ripetersi, sempre uguale, ad ogni giro completo della ruota dentata. Il PEC del Gemini (sigla che immagino significhi Periodic Error Correction) viene istruito correggendo (a mano o mediante l'autoguida) l'inseguimento in AR per un giro della ruota dentata e poi riproduce queste correzioni in tutti i giri successivi. Sul mio esemplare di GM-8, ad esempio, ho misurato un errore periodico di +/- 6" che, grazie al PEC scende a +/- 1.5". Con l'ultima versione del firmware (Level 4) i dati del PEC oltre a restare in memoria possono essere scaricati su PC e ricaricati nella montatura: questo è molto utile se si vogliono in qualche modo modificare. Finisco parlando della precisione del puntamento del GoTo del Gemini. Gemini può essere interfacciato con dei cerchi digitali che ne aumentano la precisione ed io meditavo di acquistarli in futuro. Questo PRIMA di ricevere il Gemini e provarlo! Quando ho scoperto che, così com'è, Gemini mi posiziona quasi al centro del campo inquadrato dal mio CCD (15' di diagonale) ogni oggetto del cielo, i cerchi digitali sono repentinamente scomparsi dalla lista dei regali che mi farò in futuro. Per ottenere questa precisione Gemini si basa su un modello che va acquisito puntando alcune stelle: più stelle si puntano e più il modello è preciso. La precisione a cui mi sono riferito poco fa la ottengo con 6 o 7 stelle (ora che ho fatto un po' di esperienza ci metto meno di 10 minuti).

Termino dicendo che queste mio "rapporto" è, per forza di cose, molto superficiale. Non sono entrato nei dettagli tecnici della montatura (se vi interessano http://www.losmandy.com mi pare un buon punto di partenza) ne mi sono addentrato nelle numerose funzionalità del Gemini (anche qui se volete potete visitare http://www.docgoerlich.com/ che è il sito del "papà" del Gemini, vi consiglio di scaricarvi il manuale in PDF).


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 1:24 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:37
Messaggi: 11616
Località: Bergamo
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Recensione molto piacevole.
Mi ha quasi fatto venir voglia di prenderla.
:)
Ma è vero quello che si dice dell'assistenza Losmandy? Ne sai niente?

_________________
Strumentazione
Newton TS 6" - RC 8 GSO - MN 180/1000 Skywatcher - Zen schmidt camera 250 F/3 - Vixen Visac
Simak 240/1310 Zen - Konus Vista arancione (acro 80/400) - TMB 152 F/8, Borg 100ED, SolarAlpha 120
G11 fs2 - Vixen NEXSXD
Canon 450D - Magzero 9- QHY8L- Lodestar II - Moravian G3 6300


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 7:03 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 9:34
Messaggi: 7839
Località: Pavia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ciao Ivaldo, grazie per la recensione e ti ringrazio pubblicamente anche per le utility che hai sul tuo sito, in passato le ho scaricate alcune.
Domanda, sull tua G8 non hai messo la nuova vite senza fine modificata? ero curioso di sapere se effettivamente dava dei risultati migliori.
Grazie

_________________
Tutto è relativo. Prendi un ultracentenario che rompe uno specchio: sarà ben lieto di sapere che ha ancora sette anni di disgrazie.
A. Einstein


Cieli Sereni
Vittorino Suma


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 8:15 
Bella recensione, in cui posso riconoscere i pregi e difetti delle Losmandy in generale.
Aggiungo alcune cose / correzioni anche dall'uso della mia Losmandy G11:

1 - La velocità di spostamento massima può variare fino a 1200x indipendentemente dalla tensione di alimentazione, sia 12v che 18v. E' semplicemente un parametro da impostare nel menù "setup" del Gemini e dipende dall'accoppiamento vite senza fine / corona, oltre che dal bilanciamento. Io a 800x con circa 18 Kg di carico non ho mai avuto stallo dei motori o problemi di sorta;

2 - Gli encoder ottici non servono assolutamente per aumentare la precisione di puntamento: sono molto utili se si vuole muovere a mano la montatura senza usare il Gemini e senza perdere l'allineamento, l'unica pecca è che hanno 2048 passi a giro (valore minore di quelli presenti a ridosso dei motori e che controllano il sistema) e quindi quando si sposta a mano la montatura si rende necessaria un'operazione di syncro per riprendere il passo giusto. Io al momento non li ho, anche se pensavo di metterli per facilitare i puntamenti "veloci" a mano...

3 - La vite senza fine HP è un vero e proprio miglioramento, anche se il suo uso dipende molto dalla montatura di partenza - c'è stato u periodo in cui la qualità delle Losmandy era leggermente più bassa e si potevano trovare in giro montature con prestazioni in PE > 10", allora è necessario cambiare la vite; se invece la montatura ha un PE < 7" (come è il mio caso e quello ci Ivaldo) non è assolutamente necessario.
Io ho cambiato un vite e messo una HP ad un'altra G11, ma la mia per ora va alla grande così come è, attestandosi su un +/- 6" e qualcosa.

4 - La storia delle frizioni è risaputa come un rapporto amore/odio con le Losmandy. Io personalmente mi trovo bene, ma dipende anche dalla elasticità di alcuni componenti che forse con il tempo (ma si parla di anni!!!) si deteriora. Comunque, montando le viti di regolazione con i tre appigli a 120° si migliora tantissimo la coppia sulle frizioni.

Lasciatemi infine aggiungere che io amo la mia G11, che mi ha dato e mi da tutt'ora prestazioni da favola fino a 2500 mm di focale (oltre non l'ho provata). Secondo me vale tutti i soldi spesi, e il Gemini è il tocco finale che rende "magica" questa montatura.
Le aggiunte sw introdotte nel Level 4 v.1.00+ sono molto interessanti e professionali; l'interagibilità con il sw PEMPro apre un mondo ignoto ai più e che permette davvero di ridurre il PE per pose ** NON GUIDATE ** di diversi minuti a focali accettabili (diciamo da 1 a 2 m !).

Scott Losmandy l'ho contattato di persona diverse volte, per mail e telefono, per chiarire curiosità e dubbi - è molto molto disponibile e veloce nel rispondere; si opera seriamente per risolvere eventuali dubbi e problemi...
Spesso siamo noi italiani che ci mettiamo in mezzo come importatori e non abbiamo la capacità di relazionarsi, magari in inglese, con persone che sanno il fatto loro....

Stefano


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 11:00 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:55
Messaggi: 10272
Località: Salento
Grazie ivaldo per il tuo report!
Aggiunto :)


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 11:04 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7795
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Pilolli ha scritto:
Ma è vero quello che si dice dell'assistenza Losmandy? Ne sai niente?

Non so cosa si dica dell'assistenza (ma se me lo chiedi immagino si dica male). Se comunichi via email con la Losmandy per qualche dubbio/problema ti risponde Scott Losmandy in persona, ed è sempre gentilissimo. Per il Gemini puoi contattare Daniel o René Görlich che sono altrettanto gentili, dei veri appassionati. Forse alcuni importatori italiani non sono altrettanto disponibili, non so. Quello che l'ha fornita a me (e che mi ha fornito un sacco d'altre cose) è eccezionale. Il vero neo sono i tempi di consegna: due mesi sono la norma.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 11:06 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7795
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Vittorino ha scritto:
Domanda, sull tua G8 non hai messo la nuova vite senza fine modificata? ero curioso di sapere se effettivamente dava dei risultati migliori.

Forse il mio esemplare è particolarmente ben riuscito, ma direi che nel mio caso non è proprio necessario cambiare alcunché.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 11:21 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7795
Tipo di Astrofilo: Fotografo
stefanovezzosi ha scritto:
1 - La velocità di spostamento massima può variare fino a 1200x indipendentemente dalla tensione di alimentazione, sia 12v che 18v. E' semplicemente un parametro da impostare nel menù "setup" del Gemini e dipende dall'accoppiamento vite senza fine / corona, oltre che dal bilanciamento. Io a 800x con circa 18 Kg di carico non ho mai avuto stallo dei motori o problemi di sorta

Si, sono stato impreciso. Diciamo che il manuale d'uso "consiglia" di non superare gli 800x con 12V di alimentazione, ed io, che non amo il rischio, non li supero. Comunque anch'io non ho stalli a 1200x (però fa più rumore).

stefanovezzosi ha scritto:
2 - Gli encoder ottici non servono assolutamente per aumentare la precisione di puntamento: sono molto utili se si vuole muovere a mano la montatura senza usare il Gemini e senza perdere l'allineamento, l'unica pecca è che hanno 2048 passi a giro (valore minore di quelli presenti a ridosso dei motori e che controllano il sistema) e quindi quando si sposta a mano la montatura si rende necessaria un'operazione di syncro per riprendere il passo giusto.

Anche qui ho sbagliato. Comunque il senso di quello che volevo dire è che la precisione di GoTo del Gemini mi ha impressionato fin dalla prima volta che l'ho usato.

stefanovezzosi ha scritto:
4 - La storia delle frizioni è risaputa come un rapporto amore/odio con le Losmandy. Io personalmente mi trovo bene, ma dipende anche dalla elasticità di alcuni componenti che forse con il tempo (ma si parla di anni!!!) si deteriora. Comunque, montando le viti di regolazione con i tre appigli a 120° si migliora tantissimo la coppia sulle frizioni.

Accidenti, mi sono dimenticato di parlare delle frizioni della GM-8. In effetti queste non bloccano completamente il telescopio quando sono strette: se lo si sforza si muove ancora. Ma se la distribuzione dei pesi e contrappesi sulla montatura è corretta (e dovrebbe esserlo sempre) questo non costituisce affatto un problema. Anzi, la prima volta che, per sbaglio, manderete il telescopio a "cozzare" contro una parte della montatura voi (e i vostri motori) potreste persino decidere che è un vantaggio.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2006, 14:09 
A proposito, voglio aggiungere che se si settano i limiti W/E come indicato nel Gemini, si possono regolare i ,limiti di operatività nei due assi senza pericolo di picchiare con i motori... Molto molto utile in base agli accessori che sono montati sulla montatura...

Stefano


Top
     
 
MessaggioInviato: sabato 10 marzo 2012, 17:22 

Iscritto il: venerdì 2 marzo 2012, 16:36
Messaggi: 2
Ciao Ivaldo, ho letto che hai sostituito la motorizzazione originale della tua GM.8 con il Gemini. Io ho una G.11 in cui sostituii la motorizzazione originale con un sistema DA2. Adesso avevo bisogno di una GM.8 (meno pesante per il Sole) l'ho acquistata d'occasine a prezzo convenientissimo, ma sprovvista di motorizzazione. Ero convinto di poter usare quella della G.11, ma mi sono accorto che insegue al doppio della velocità (corona da 360 denti la 11, corona da 180 denti la 8). Non so più a che santo appellarmi. Per caso tu hai inutilizzata quella che hai tolto dalla tua G.8 ed intendi venderla?


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010