1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 21 ottobre 2019, 7:19

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Poveri noi astrofili
MessaggioInviato: venerdì 17 febbraio 2006, 13:32 

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:46
Messaggi: 70
Per dare una piccola idea di come il mercato degli strumenti astronomici, IN ITALIA, sia "gonfiato", vi propongo una piccola riflessione sui prezzi di alcuni strumenti:
SKYWATCHER 80 ED solo tubo ottico 749 euro
MONTATURA SKYWATCHER HEQ5 SKYSCAN PRO 1131 euro

SKYWATCHER 80 ED HEQ5 PRO 1649 euro


Ciò significa che sei costretto ad acquistare tutto il tele completo altrimenti perdi molto se desideri comprare un tubo ottico e metterci una montatura... in questo caso si "risparmierebbe" comprando tutto il pacchetto 231 euro (con altri 60 euro ci si compra uno SKYWATCHER 130 EQ2)....
E' ridicolo che si debba sottostare ai prezzi di quelle poche aziende distributrici o costruttrici... e poi i politici si lamentano se l'economia va male... per il nostro settore conviene di gran lunga acquistare all'estero e nonostante le enormi tasse doganali o le spese di spedizione si risparmia sempre qualcosa.
E' pur vero che si devono tener conto gli introiti delle aziende, ma che introiti!!!
Viva l'autocostruzione, se si riuscisse tutti insieme a dar vita ad un centro di autocostruzione in cui si insegnasse questa bellissima arte, vedrete come i prezzi comincerebbe a calare... Purtroppo ci sono poche persone disposte a dare un valido aiuto, senonchè vedano un introito, ovviamente...
Va bè io mi do sotto nell'autocostruzione e se qualcuno avesse delle proposte o idee o che altro, lo faccia sapere!
Buon cielo a tutti

_________________
"Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me" -I. Kant-

- Skywatcher 130/900 Newton
- Skywatcher 70/500 Rifrattore guida
- Fotocamera reflex Pentax P30 (meccanica)
- Binocolo 7x50 Breaker Optical


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Poveri noi astrofili
MessaggioInviato: venerdì 17 febbraio 2006, 21:18 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:37
Messaggi: 484
Località: S.Giuliano Milanese
Niso ha scritto:
Per dare una piccola idea di come il mercato degli strumenti astronomici, IN ITALIA, sia "gonfiato"


guarda che la discrepanza tra il prezzo del telescopio in kit completo e del solo tubo, non è un problema "italiano". Vai a vedere, ad esempio, quanto costa negli USA un C11 completo di montatura Go-to, Oculare da 25 mm, Diagonale, Cercatore

http://celestron.telescopes.com/product ... 30993.html


e quanto costa SOLO il tubo (ok, quello in fibra di carbonio, ma comunque...)

http://celestron.telescopes.com/product ... 25855.html

_________________
Umberto Colapicchioni


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 17 febbraio 2006, 21:27 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 15:24
Messaggi: 315
Località: Milano (MI)
Beh sai, qui adesso la questione politica mi sembra davvero marginale: cosa vorresti un incentivo all'acquisto di telescopi?
Il fatto è che la nostra passione di nicchia e le stesse case produttrici fanno le politiche distributive che meglio credono: non è possibile limitare il prezzo d'imperio, è il mercato che lo fa.
C'è anche da dire che forse in Italia l'astronomia è meno diffusa che in altri paesi europei e mondiali e quindi è forse più oneroso servire il cliente italiano.... ma fino a che punto se l'ordine avviene su singola richiesta???
L'idea di boicottare i canali tradizionali è una buona idea; forse varrebbe la pena fare una petizione da inviare ai principali produttori denunciando la ingiusta Disomogeneità di prezzo presente anche all'interno della CEE, che però, ripeto, non può essere disciplinata per autorità. La discriminazione di prezzo fra i paesi è purtoppo ammessa (alla faccia del mkt globale).
Se il forum decide di fare una petizione che denunci la disparità di trattamento in inglese da inviare ai sigg. celestron, Skywatcher, Orion, Meade e Vixen sono dispostissimo a firmarla. Non dimentichiamo che già ora alcuni produttori non spediscono in Italia dagli USA. Che ne pensate?

_________________
Tutto quello che ha un inizio ha anche una fine.

Osservo con Kenko 125 Cassegrain f/8 su montatura Kenko NES QS motorizzata A.R.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 18 febbraio 2006, 13:26 

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:46
Messaggi: 70
Scusami tanto umb,
ma mi sai trovare un posto dove vendono quel telescopio che hai detto? Ed il prezzo? Ovviamente in Italia... Io sto facendo dei raffronti, e se anche negli USA il divario tra OTA e tele completo PU0' risultare maggiore, comunque sia i prezzi sono notevolmente inferiori...
Mettiamola così, siccome nessuno dice niente e a chiunque stà bene questo mercato, le ditte saranno sempre in vantaggio su di noi, facendo un grosso male a questa bellissima ed importantissima scienza che è l'astronomia, scoraggiando notevolmente chi vuole approcciarsi per la prima volta a questo nuovo mondo.. Insomma io devo o avere un bel pò di soldi per veder evolvere la mia strumentazione (e poi non di tanto), o aspettare di averne (magari quando un giorno andrò in pensione) o rinunciare mestamente... Va bè chi ha orecchie (o meglio occhi, in questo caso) per intendere intenda.
Buona osservazione a tutti i veri astrofili

_________________
"Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me" -I. Kant-

- Skywatcher 130/900 Newton
- Skywatcher 70/500 Rifrattore guida
- Fotocamera reflex Pentax P30 (meccanica)
- Binocolo 7x50 Breaker Optical


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 18 febbraio 2006, 14:23 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 15:24
Messaggi: 315
Località: Milano (MI)
Ecco un bell'esempio di tipo opposto (caso in cui montatura+ottica hanno u costo sproporzionato rispetto alla sola ottica):

1) con montatura
http://www.miotti.it/index.php/item/dep ... /2575.html

2) solo ottica!
http://www.miotti.it/index.php/item/dep ... 16601.html

Beh se non altro mi fa piacere il fatto di poter aggiungere un domani un newton da 200mm al mio parco tele (il kenko non lo vendo di certo!) comprando solo l'ottica della skywatcher.

La HEQ5 skywatcher per me non vale 750 euro, mi spiace.

_________________
Tutto quello che ha un inizio ha anche una fine.

Osservo con Kenko 125 Cassegrain f/8 su montatura Kenko NES QS motorizzata A.R.


Ultima modifica di tonyjungle il sabato 18 febbraio 2006, 14:44, modificato 2 volte in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 18 febbraio 2006, 14:29 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:37
Messaggi: 484
Località: S.Giuliano Milanese
Dal tuo primo messaggio, mi pareva di capire che accusavi la poca convenienza del prezzo del solo tubo, rispetto all'acquisto del kit completo, in Italia. Per questo ti ho segnalato che il problema esiste (e nel mio esempio è ancora più eclatante) anche negli USA. Per esempio, se volessi passare dal C9.25 al C11, mi costerebbe MENO comprare daccapo tutto il telescopio e vendere la montatura e gli accessori, piuttosto che comprare solo il tubo nuovo...

Poi c'è il discorso della generica differenza di prezzo tra Italia e USA, ed è un altro problema...

Comunque, non è sempre così: le differenze di prezzo più alte sono quando c'è di mezzo un distributore, che aggiunge il suo guadagno a quello del rivenditore. Negli USA, i negozi più grandi possono comprare direttamente dalle case produttrici, anche perchè poi, grazie al mercato più ampio, i negozi importanti hanno spesso strutture più grosse dei distributori italiani.

Quando non c'è un distributore, e il rivenditore italiano compra direttamente dalla casa madre, i prezzi sono tutto sommato allineati, tenendo conto dei costi maggiori per i trasporti, i dazi e l'IVA italiana che è molto alta.

Comunque: non sono convinto che abbassare i prezzi a livelli USA diffonderebbe l'astronomia. Non è che in Italia non si trovano telescopi a basso costo, se uno è appassionato e vuole iniziare, i costi d'ingresso sono molto simili a quelli americani. Fa molto peggio contro la diffusione dell'astronomia l'inquinamento luminoso, ad esempio.

Le differenze di prezzo cominciano a farsi sentire sugli strumenti più evoluti, e questo è il classico sintomo di un mercato piccolo e chiuso, molto simile a quello hi-fi di alto livello (ampli a valvole, giradischi, etc.). Non si possono avere i prezzi "americani", perchè comunque l'articolo trattato E' oggettivamente un prodotto per pochi, e rimarrebbe per pochi anche abbassando il prezzo del (esempio) 20-30%, solo che con margini così ridotti, non si potrebbe tenere in piedi un'azienda importatrice.

Per cui, rimane la situazione così: c'è chi preferisce pagare di più e compra in Italia, e chi compra negli USA. Io giudico caso per caso, il mio C9 è tutto "americano", comprato al tempo del dollaro a 1.3 con l'euro, ho risparmiato quasi 1200 Euro, tenendo conto di tutte le spese, rispetto al prezzo italiano. Ma se si presentano altri casi, dove il rivenditore italiano propone un prezzo uguale o anche leggermente superiore a quello USA, non ho problemi a comprare in Italia.

Semmai, più che i prezzi, il problema più grosso è che in Italia lavorano quasi tutto sull'ordinato, mentre negli USA, a meno che non chiedi prodotti particolari, il magazzino lo fanno.

_________________
Umberto Colapicchioni


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 18 febbraio 2006, 14:59 

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:46
Messaggi: 70
Va bè,
è chiaro che ognuno la vede secondo la propria condizione... Comunque il fatto che l'inquinamento luminoso sia un ostacolo per l'astronomia è un fatto che prescinde dalla volontà o meno di compra un telescopio, cioè se volessi un cielo pulito dovrei andare o in alta quota (anche se non sempre basta perchè il fattore presenza di città limitrofe è determinante) o emigrare in paesi esotici.... Insomma è una questione delicata...
Penso che tutti noi amiamo molto l'astronomia e dovremmo cercare non solo di "praticarla" noi stessi ma dare molto ad altri di conoscerla... poi certo, c'è chi lo fa esclusivamente per gioia personale e allora niente.
Ok ora basta e dedichiamoci all'osservazione, anche se oggi il tempo fa in pò schifo...

_________________
"Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me" -I. Kant-

- Skywatcher 130/900 Newton
- Skywatcher 70/500 Rifrattore guida
- Fotocamera reflex Pentax P30 (meccanica)
- Binocolo 7x50 Breaker Optical


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010