1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 13 dicembre 2017, 2:20

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 27 settembre 2007, 16:46 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23173
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao a tutti!
Ecco a voi un contenitore che ha lo scopo di raccogliere tutte le vostre osservazioni lunari di formazioni particolari, bellissime o meno belle che siano.
Riuscire a raccoglierne il più possibile vuol dire mettere a disposizione di tutti una lista di osservazioni con diversi punti di vista su diversi strumenti con diversa angolazione dell'illuminazione solare.

Come per lo sticker in Profondo Cielo (Deepsky observing) è opportuno seguire una maschera chiara e immediata durante l'inserimento degli oggetti:

Nome formazione
Tipologia (cratere, rima, monte, catena montuosa, dorsa, domo)
Dimensione (km)
Posizione sul globo
Giorno o Fase
Strumento usato
Descrizione

Eccovi una mappa per aiutarvi a identificare la posizione sul globo lunare della formazione:

Immagine

Buone osservazioni!

PS: un grazie a kappotto che ha dato lo spunto di questo post!

_________________
In attesa di uscire a riveder le stelle

volpetta.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 27 settembre 2007, 17:04 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:25
Messaggi: 7923
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Nome formazione: Moretus & Newton
Tipologia: crateri
Dimensione (km): 117X117km (Moretus) e 82X82km (Newton)
Posizione sul globo: sotto Clavius, http://forum.astrofili.org/userpix/17_163_quadrantilunari_1_1.jpg
Giorno o Fase: giorno 12
Strumento usato: Mc127 a 250X
Descrizione: mozzafiato effetto 3D soprattutto su Newton, non osservarli sarebbe un crimine :)

_________________
"A Los Angeles hai perso i tuoi privilegi..."


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 28 settembre 2007, 8:59 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 9697
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Nome formazione: Damoiseaiu
Tipologia: cratere
Dimensioni:37x37Km
Posizione sul globo: Quadrante SO - a est di grimaldi
Giorno o fase: 13° giorno
Strumento usato: Acromatico 80/480 oculare Meade uwa 6,7 + barlow GSO
Descrizione:giorno dell'osservazione 24/09/2007, molto bello, ha una struttura molto irregolare con terrazze altri crateri "a metà" intorno. Il bello è riuscire a scoprire strutture sempre più fini, ce ne sono un'infinità!

_________________
De kappellatis non disputandum est

Osservo con Dobson 42cm, un meade 8", un acro 150/750, Royal Astro 76/910 e una marea di ocularacci...

stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte
luci meticolose nell'insegnarti la notte


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 13 maggio 2008, 21:18 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 25 marzo 2008, 13:53
Messaggi: 1147
Località: brianza
Nome formazione Catena Davy
Tipologia catena di craterini (craterlets)
Dimensione ~50km di lunghezza
Posizione sul globo 11.0°S/7.0°W (a sinistra di Tolomeo in visione raddrizzata)
Giorno o Fase 13maggio2008, 20:06TU, età: 8.32 giorni
Strumento usato dobson 200mm f/4.5 (Odyssey8) + barlow Ultima APO 2x + PL6.7mm meade 3000
Descrizione riconoscibili i tre crateri di dimensioni maggiori (~3km di diametro), il resto più che una catena appare simile ad un capello, sottilissimo (si tratta di una fila di crateri di circa un km di diametro). La visibilità è fortemente influenzata dal seeing: questa sera andava a momenti.

ciao
dan


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 3 luglio 2009, 22:48 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 28 agosto 2006, 20:07
Messaggi: 2010
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Nome formazione : J. Herschel
Tipologia: cratere
Dimensione: km 156x156
Posizione sul globo: a Nord-Ovest, vicino al Mare Frigoris.
Allegato:
163_quadrantilunari_1.jpg
163_quadrantilunari_1.jpg [ 36.73 KiB | Osservato 6531 volte ]

Giorno o Fase: 11° giorno
Strumento usato: rifrattore Meade 102 f/9, oculare TMB 9mm
Descrizione: (a visione dritta) Davvero una bella visione. Vicinissimo al terminatore, seeing 6/10 (5/10 a tratti). Bellissimo il contrasto e evidenti tre craterini all'interno (J. Herschel "C", "K", "L"), più difficile e si vedeva solo a tratti Horrebow "G" sempre all'interno. Appena fuori, a sud, evidenti i due crateri Horrebow (km 24x24) e Horrebow A che quasi si sovrappongono e, a sinistra degli Horrebow, Herschel "B" e a destra rispettivamente Herschel "F" e La Condamine B. Merita ingrandimenti maggiori...

Saluti, Angelo.

_________________
Osservo con:
Dobson RP Astro 12" (tuned)
Rifrattore Skywatcher 100 ED f/9 Pro - Achro Meade 102 f/9
Oculari: Baader Hyperion Aspheric 31mm - Nagler 20mm T5 - Vixen LVW 13mm - Plossl Celestron Ultima 12,5mm - Ex. Sc. 8,8mm 82° - Ortho T-Japan 7mm - Ex. Sc. 6,7mm 82° - Ex. Sc. 4,7mm 82°.
Binocoli: Astrotech 20x90, USM 15x70, Pentax PCF III 10x50, Asahi Pentax 10x50, Swift Newport 10x50 mod. 825, Bino Lidl 10x50, Eschenbach Consul 8x30, Pentax Marine 6x30 BIF


Ultima modifica di Astrocurioso il sabato 4 luglio 2009, 21:16, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 3 luglio 2009, 23:33 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 25 marzo 2008, 13:53
Messaggi: 1147
Località: brianza
Astrocurioso ha scritto:
Nome formazione : J. Herschel
Tipologia: cratere
Dimensione: km 156x156
Posizione sul globo: a Nord-Ovest, vicino al Mare Frigoris.
Allegato:
L’allegato 163_quadrantilunari_1.jpg non è disponibile

Giorno o Fase: 11° giorno
Strumento usato: rifrattore Meade 102 f/9, oculare TMB 9mm
Descrizione: (a visione dritta) Davvero una bella visione. Vicinissimo al terminatore, seeing fra 5/10 e 6/10 (a tratti). Bellissimo il contrasto e evidenti tre craterini all'interno (J. Herschel "C", "K", "L"), più difficile e si vedeva solo a tratti Horrebow "G" sempre all'interno. Appena fuori, a sud, evidenti i due crateri Horrebow (km 24x24) e Horrebow A che quasi si sovrappongono e, a sinistra degli Horrebow, Herschel "B" e a destra rispettivamente Herschel "F" e La Condamine B. Merita ingrandimenti maggiori...

Saluti, Angelo.

aggiungo fotografia incidentalmente scattata verso le 21:30 TU+2
E' a grande campo ma per capire l'illuminazione rende bene
ciao!
dan


Allegati:
CRW_3179.jpg
CRW_3179.jpg [ 371.72 KiB | Osservato 6558 volte ]
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 21 gennaio 2010, 23:16 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 7 agosto 2008, 16:40
Messaggi: 117
Località: Barcelona
Tipo di Astrofilo: Visualista
Nome formazione Theophilus - Cyrillus - Catharina con Rupes Altai
Tipologia cratere, cratere, cratere, dorsa (?)
Dimensione 100Km, 98Km, 109Km
Posizione sul globo Quadrante sud occidentale
Giorno o Fase 2 giorni prima della fase denominata 'primo quarto'
Strumento usato SW 80ED con Heyford 10mm(60x), TV Nagler 4,8mm(125x) e TV BigBarlow 2X (con Nagler 250x).
Descrizione
Grazie al seeing abbastanza favorevole sono riuscito a spingere fino a 250x mantenendo il fuoco. A 60x si vedevano chiaramente i picchi centrali di Theophilus e Cyrillus. A 125x (1,5D) Theophilus inizia a mostrare la forma dei picchi centrali e si notano 3 piazzamenti nel versante illuminato (NE), Cyrillus mostra i due picchi dei quali si notano forme ed ombre, Catharina mostra il cratere interno, mentre si delineano le Rupes Altai ed il 'corridoio' che collega Cyrillus e Catharina. A 250x non si ha un aumento netto dei dettagli, siamo oltre 3D, tuttavia appaiono un craterino sul versante NE di Cyrillus ed un secondo craterino sul versante NE di Catharina. Voglio comunque riprovare in futuro per vedere se questi ultimi dettagli non siano visibili già a 125x.

Allegato:
163_quadrantilunari_1-copia.jpg
163_quadrantilunari_1-copia.jpg [ 17.53 KiB | Osservato 6332 volte ]

_________________
______________________________

Lele.

interesse: visuale 100%.
cercatore: SW 80 ED PRO su SLT celestron con GOTO (e pulsantiera rotta! e treppiede incrinato!!).
principale: arrivato 300 un dob e al diavolo l'elettronica :D


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 21 aprile 2010, 19:06 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21088
Nome formazione: Egede
Tipologia: cratere sepolto
Dimensioni: 15 miles 10463 ft (?)
Posizione sul globo: Quadrante NE - Vicino Aristoteles
Giorno o fase: 20/04/2010
Strumento usato: LX200 8" + Torretta Maxbright + 2 Plossl Vixen 25mm
Descrizione: Da l'idea di essere un rombo quasi perfetto con i lati dritti e aperture ai vertici

_________________
qa'plà!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 5 luglio 2010, 1:17 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 28 agosto 2006, 20:07
Messaggi: 2010
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Nome formazione: 1) Ptolemaeus -2) Alphonsus -3) Arzachel
Tipologia: Crateri
Dimensione (km) : -1) 154x154 -2) 118x118 -3) 98x97
Posizione sul globo: Quadrante S.O. ai confini del Mare Nubium
Giorno o Fase: 04/07/2010 ultimo quarto
Strumento usato: Rifrattore Meade Achro 102mm f/9, oculare orto T-Japan 7mm
Descrizione:
Molto bella la serie dei 3 crateri disposti in senso verticale. Il terminatore è vicino ai bordi dei crateri e l'inclinazione della luce solare dell'ultimo quarto proietta in Ptolemaeus le ombre della muraglia che circonda il cratere, e si notano con meraviglia le varie creste che la compongono. Davvero una bella visione.
All'interno di Ptolemaeus è visibile il cratere Ammonius (alt. mt. 1850) che proietta anch'esso un'ombra, anche se più piccola. Sopra Ammonius, confinante, c'è il cratere fantasma Ptolemaeus B. Sempre all'interno del cratere più grande si notano altri crateri più piccoli e una leggera variazione del fondo.
Al di sotto il cratere Alphonsus, al cui interno non ho fatto caso alle Rimae ma si nota che il fondo è più "nervoso" rispetto a Ptolemaeus.
Appena sotto ma un pò decentrato c'è il più piccolo cratere Alpetragius che però ha pareti molto elevate (mt. 3900) e le ombre lo coprivano per oltre la metà. Visibile, confinante, il cratere fantasma Alpetragius X.
E poi infine il cratere Arzachel, anch'esso con pareti elevate (mt. 3610) e il picco centrale di mt. 1500 che gettava una bellissima ombra all'interno del cratere stesso. Ci sono alcuni craterini all'interno ma non ho notato la rima che c'è a nord-est ma lo farò alla prossima occasione.

Saluti, Angelo.


Allegati:
163_quadrantilunari_2.JPG
163_quadrantilunari_2.JPG [ 37.86 KiB | Osservato 6002 volte ]

_________________
Osservo con:
Dobson RP Astro 12" (tuned)
Rifrattore Skywatcher 100 ED f/9 Pro - Achro Meade 102 f/9
Oculari: Baader Hyperion Aspheric 31mm - Nagler 20mm T5 - Vixen LVW 13mm - Plossl Celestron Ultima 12,5mm - Ex. Sc. 8,8mm 82° - Ortho T-Japan 7mm - Ex. Sc. 6,7mm 82° - Ex. Sc. 4,7mm 82°.
Binocoli: Astrotech 20x90, USM 15x70, Pentax PCF III 10x50, Asahi Pentax 10x50, Swift Newport 10x50 mod. 825, Bino Lidl 10x50, Eschenbach Consul 8x30, Pentax Marine 6x30 BIF
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 21 ottobre 2010, 10:52 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 marzo 2009, 22:44
Messaggi: 337
Tipo di Astrofilo: Visualista
contribuisco anche io........

Nome formazione: Aristarchus; Herodotus; Vallis Schroter
Tipologia: Cratere; Cratere; Rima
Dimensione: 41 Km; 36 Km; 160 Km
Posizione sul globo: quandrante nord orientale
Allegato:
aristarchus.jpg
aristarchus.jpg [ 36.86 KiB | Osservato 5822 volte ]

Giorno o Fase: 13° giorno
Strumento usato: rifrattore acromatico 102/1100 con ortoscopico da 6mm (183x)
Descrizione:
notevoli e isolati crateri situati nella parte nord orientale della luna: Aristarchus ed Herodotus. il primo ha un diametro di 41 Km, e il fondo del cratere è molto più lucente (ma anche più profondo) rispetto ad Herodotus (36 Km di diametro), segno di una probabile più giovane età. notevole (anche nel rappresentarla) è la Vallis Schroter, una rima lunga circa 160 Km e larga tra i 6 e i 10 Km che inizia a 25 Km a nord del cratere Herodotus. curioso è il fatto che questa rima inizi con un piccolo cratere e che questa zona viene denominata "testa del cobra".
Allegato:
ARISTARCHUS.jpg
ARISTARCHUS.jpg [ 154.81 KiB | Osservato 5822 volte ]

_________________
Rifrattore Kenko 90/1300 - Rifrattore Fraunhofer 102/1100 - Mak 150/1800 - Newton 200/1000 su montatura dobson - C 9,25 XLT

Oculari:
KE 25mm - panoptic 19mm & nagler 13mm tipo 6 - BAADER GO series - TMB SuperMonocentrico 10mm - TJapan orto 6mm - ZEISS orto 10mm

il mio sito: http://sites.google.com/site/passioneastronomiait/sezione-stelle-doppie
il mio blog: http://duplicesistema.blogspot.com/
catalogo GMC: https://sites.google.com/site/passioneastronomiait/il-mio-catalogo-gmc


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010