1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 3 luglio 2020, 10:22

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: lunedì 1 giugno 2020, 8:12 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2018, 15:41
Messaggi: 558
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Visualista
Serata movimentata nata claudicante fin da subito:
Dopo tanto tempo il fidato CPC800 si sta acclimatando in balcone mentre osservo una mezza Luna color azzurro cielo in attesa che la cena sia pronta e si sprigioni la luminosità stellare nel buio della notte.
Orario giusto, fuoco alle polveri, attivo il GPS ed attendo che tutto sia pronto per iniziare l'allineamento a 3 stelle. Ho su diagonale 2" con il Baader Morpheus 12,5 ed inizio a puntare Vega, poi Arturo e via a seguire…. allineamento fallito!
Troppo lento, riprovo, idem. Perché? Controllo il GPS che si sta ancora inizializzando e mi visualizza la data in continuo mutamento per un paio di minuti ancora, poi tutto si stabilizza e finalmente completo l'operazione. I Morpheus ed ancora di più l'Hyperion mi piacciono molto, mi sono abituato in fretta a restare in asse per evitare zone buie e credo di aver fatto un buon acquisto, ma è ora di mettere l'occhio nel buco della serratura dell'8 mm da 31,8 utilizzando il riduttore Baader per un'ultima occhiata alla Luna e poi mi dedico a fare qualche foto collegando la Reflex in proiezione d'oculare con i Morpheus però mentre stacco, sposto, regolo, il riduttore con l'8 mm cade a terra e rotola oltre il bordo del balcone volando giù dal 3 piano! Tra un po' andrò dal vicino a ritirare ciò che ne è rimasto!

Proseguo la serata girovagando in zona Lyra, che mi concede la splendida M57 agli occhi della DSLR per poi trasferirmi in Ofiuco a rubare qualche scatto all'ammasso M10, mentre in Sagittario un leggerissimo velo della Nebula Omega mi si presenta sul sensore della Pentax.
Poche cose, essendo a scatto singolo nemmeno degne di essere postate, anche se la doppia Albireo mi fa chiudere in bellezza la serata.


Allegati:
AlbireoRidotta.JPG
AlbireoRidotta.JPG [ 74.46 KiB | Osservato 481 volte ]

_________________
Stefano
SW EQ-AL55, Celestron Mak 127, CPC 800 XLT
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: martedì 2 giugno 2020, 9:39 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2018, 15:41
Messaggi: 558
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il gruppo tuffatore da balcone, oculare 8mm e l’adattatore da 2” stanno bene, come tutte le fette biscottate imburrate hanno impattato il suolo con la parte più pesante, ovvero con la gomma che riveste l’oculare, nessun danno che ne pregiudica l’utilizzo.
Un paio di fujiyama me li regalerò comunque.
Serata splendida in visuale, molta Luna e doppio ammasso di Ercole!
Luna, dalle 22 per oltre un ora ho avuto modo di constatare che un buon seeing dato da cielo pulito e calma di vento, presumo anche in quota, oltre alla qualità dei Baader Morpheus, ti tengono attaccato all’oculare per così tanto tempo.
I Monti Appennini rappresentano sempre la prima configurazione montuosa cui poggia il mio sguardo, ma questa volta sono apparsi con una definizione incredibile, calamitando la mia attenzione sulle ombre nette e gli spigoli illuminati così tanto taglienti come mai visti prima.
Scendendo lo splendido Erastotene e soprattutto Copernico, stagliato come un diamante con le sue ombre ed i chiaroscuri ma soprattutto le “collinette” all’interno e la minuziosità della zona circondante il cratere stesso, polvere definita che quasi si poteva sentire sulle dita…
Rupi e rime, mai viste tante come ieri, da perdersi in tanto spettacolo di luce e movimento.
Plato, il mio preferito di sempre, uno splendore con il 12,5 ( 163 X ) Morpheus, unico ed incontrastato lavoratore della serata, 3 crateri interni distinti e ben visibili, sicuramente i primi due più a Nord non risolti sono palesati come un cratere unico, ma ben distinto quello centrale e l’altro a Sud di Plato.

Per curiosità e puro stile scolastico ho provato a visualizzare questo tripletto all’interno di Plato con l’8 mm Tecnosky ed il 9 Plossl ma entrambi hanno faticato a mostrarmene 2, e pure la definizione dei bordi crateri, catene montuose e rime si è rivelata più morbida come mi aspettavo.

Rimesso il Baader ho continuato la serata con un veloce saluto ad M10 in Ofiuco per soffermarmi , e direi finalmente, su M92 ed M13 in Ercole! Tanta roba … più restavo attaccato all’oculare e più la visione scotopica mi mostrava stelle fino a riempire quasi la metà del campo visivo dell’oculare. Splendidi entrambi, a 26 e 24 mila anni luce di distanza, capisco la voglia di iniziare con l’astrofotografia solo per avere una visione mozzafiato sull’insieme di oggetti che le compongono.
Un saluto.

_________________
Stefano
SW EQ-AL55, Celestron Mak 127, CPC 800 XLT


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: martedì 2 giugno 2020, 23:10 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 10878
Località: (Bs)
astronomo pazzo ha scritto:
... il riduttore con l'8 mm cade a terra e rotola oltre il bordo del balcone volando giù dal 3 piano! Tra un po' andrò dal vicino a ritirare ciò che ne è rimasto!
...


astronomo pazzo ha scritto:
Il gruppo tuffatore da balcone, oculare 8mm e l’adattatore da 2” stanno bene, come tutte le fette biscottate imburrate hanno impattato il suolo con la parte più pesante, ovvero con la gomma che riveste l’oculare, nessun danno che ne pregiudica l’utilizzo.
...

Un pizzico di emozione e di trepidazione.
Bel report! :clap: :clap: :clap:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: mercoledì 3 giugno 2020, 9:57 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2018, 15:41
Messaggi: 558
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Visualista
:D grazie Costanzo, faccio quello che posso, nulla in confronto a cio' che leggo...

_________________
Stefano
SW EQ-AL55, Celestron Mak 127, CPC 800 XLT


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: mercoledì 3 giugno 2020, 11:29 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 490
:facepalm: :facepalm: meno male che il riduttore si è salvato :ook: Personalmente apprezzo allo stesso modo un racconto di una serata di osservazione o una foto-galassia con ore e ore di ripresa. Quello che conta, penso sia divertirsi, condividere le esperienze, apprendendo ogni giorno qualche cosa in più. Ciao.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: mercoledì 3 giugno 2020, 12:51 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 10878
Località: (Bs)
Virginio Tonello ha scritto:
...
Personalmente apprezzo allo stesso modo un racconto di una serata di osservazione o una foto-galassia con ore e ore di ripresa. Quello che conta, penso sia divertirsi, condividere le esperienze, apprendendo ogni giorno qualche cosa in più. ...

Sono costretto a quotare alla grande! :please: :clap:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: mercoledì 3 giugno 2020, 20:18 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2018, 15:41
Messaggi: 558
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie, allora continuero' a tediarvi con qualche altra avventura osservativa.. :facepalm:

_________________
Stefano
SW EQ-AL55, Celestron Mak 127, CPC 800 XLT


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: mercoledì 3 giugno 2020, 20:41 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 10878
Località: (Bs)
Sarà un piacere, non temere! :thumbup:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: lunedì 15 giugno 2020, 9:15 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2018, 15:41
Messaggi: 558
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ieri sera il CPC800 ed io abbiamo aspettato che Giove e Saturno, entrambi con il loro seguito di Lune, "sorgessero" da dietro il tratto boscoso che mi separa dall'osservatorio appenninico in zona.
A dir la verità non avevo voglia di mettere assieme una sessione osservativa in quanto la pigrizia oramai consolidata tra la canizie mi concedeva al massimo una "binocolata" in un cielo che a Bologna me lo scordo.
Orsù, complice la Nube del Sagittario nota anche come M24, ben visibile anche ad occhio nudo figuriamoci con un binocoletto tascabile, mi ha fatto trasalire ed in pochi secondi il CPC800 era già in balcone ma senza le tecnologie che costui pretende per funzionare regolarmente.
Ecco quindi un pseudo Dobson su forcella .. ci siamo accontentati entrambi, la pigrizia ed io, girovagando tutta sera e fino a notte inoltrata per il centro galattico in Sagittario, dimenticandomi immediatamente delle palle gassose che intanto stavano salendo oltre gli alberi.
Mai visto tanto bendidio, in manuale il C8 è anche più gestibile che in automatico, almeno in Sagittario dove ad ogni movimento appare sempre qualcosa di prezioso, M8 laguna ed una serie infinita di Ammassi stellari, mentre ho faticato una manciata di minuti a trovare M57 in Lira.

Tornando ai Giganti, è meraviglioso incontrarli dopo oltre un anno ed anche se in condizioni disagiate e sfavorevoli è sempre piacevole soffermarsi tra le bande di Giove e gli anelli Saturnini.
Abbastanza fermi e gestibili a piccoli ingrandimenti, 65X con l'Hyperion, mentre già a 164X l'osservazione scadeva un tantino al punto da risentire della bassa posizione e delle variazioni di temperatura, tremolanti nel bordo disco Giove e per Saturno anelli confusi e quasi a fare un tutt'uno con il pianeta.

P.S: non mi è caduto nulla oltre al bordo balcone... :D

_________________
Stefano
SW EQ-AL55, Celestron Mak 127, CPC 800 XLT


Ultima modifica di astronomo pazzo il lunedì 15 giugno 2020, 9:41, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: CPC800 osservazioni e..
MessaggioInviato: lunedì 15 giugno 2020, 9:31 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 10878
Località: (Bs)
Ebbravo!!! :clap: :clap: :clap:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010