1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 21 ottobre 2018, 4:43

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 157 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 29 agosto 2018, 13:05 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8640
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
ragazzi... ho deciso che quest'anno con Marte passo... è tutto l'anno che aspetto l'opposizione, ma devo dire che i risultati sono stati disastrosi. anche ieri mi sono spremuto inutilmente per tre quarti d'ora senza riuscire a vedere molto di più della calotta sud e di una differenza di albedo fra nord e sud del pianeta... il tutto tremolante per il seeing e poco contrastato credo ancora per le sospensioni atmosferiche.
smonto il tubo dalla cucina lo riporto in terrazzo e mi dò alle doppie. per marte e saturno terrò di là il 90mm...

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 29 agosto 2018, 14:24 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14705
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Osservazione condotta tra le 22:40 e le 23:15 locali, il seeing rispetto a quello delle 22 (osservato precedentemente Saturno e Giove) è un pochino migliorato attestandosi ad Antoniadi III abbastanza stabile (migliorato ancora un pochino le cose usando il filtro rosso baader), pianeta ancora sui 21" scarsi di diametro, utilizzato solo il Milo.

Il disco è centrato piu o meno su Valles Marineris, come detto causa seeing ho utilizzato stabilmente i 155x con qualche rara puntata a 187x, qui le poveri della tempesta non hanno fatto molti danni, sembra che l'atmosfera sia discretamente trasparente, la regione di Tharsis è bene in vista quindi ho comunque tentato sia col filtro verde che con quello azzurro di percepire qualche nube d'alta quota sui tre vulcani (Arsia Silva, Pavonis e Ascraeus, l'Olimpo era troppo defilato) ma nulla, in compenso la calotta sud è palese, mi sono quindi concentrato sui dettagli piu visibili, ovvero tutta la parte scura dell'emisfero sud dove si localizzano grossomodo Aonius Sinus, Solis Lacus e Mare Erythraeum.

Nonostante il seeing ed il (relativo) basso ingrandimento (155x + filtro rosso) sono riuscito a percepire la differenza di albedo che divide Aonius Sinus da Solis Lacus (la mappa me la da come Thaumasia Foelix), Solis Lacus lo vedo come un tutt'uno con Mare Erythraeum, si vede solo insinuarsi una specie di "golfo" piu chiaro che "sale" dall'area di Tharsis, ma non una vera e propria divisione, nell'emisfero nord pensavo di riuscire a scorgere anche lo scurimento di Niliacus Lacus/Mare Acidalium, ma ne col filtro arancio ne col rosso ho percepito nulla, per come è orientato il disco avrei dovuto invece vederli, ma probabilmente il seeing "mischia" tutto.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 29 agosto 2018, 14:58 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8640
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
io ho osservato più tardi col pianeta più basso ed evidentemente seeing peggiore... intanto scaldo il 90mm

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 29 agosto 2018, 19:20 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14705
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
I pianeti putroppo sono bassi, quindi è sempre meglio osservarli a cavallo del meridiano (se possibile) altrimenti si porta a casa poco. ;)

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2018, 6:19 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 5 marzo 2008, 13:47
Messaggi: 16156
Località: Senigallia (AN)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Martedì c'era un Marte bellissimo, l'ho ammirato e ripreso dal terrazzo di casa con il Vixen VMC200L...ora vediamo che verrà fuori nelle immagini! :thumbup:

_________________
Tanta voglia e passione di ammirare l'universo che ci circonda!

N.A.S.A. Nuova Associazione Senigallia Astrofili


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2018, 7:27 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8640
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Bene! Da te e' anche un filo più alto. Ieri nel 90mm mostrava più o meno gli stessi dettagli che ho visto negli altri giorni col c 9, ma con un'immagine più ferma (acqua calda). Non è un confronto diretto ovviamente quindi lascia un po' il tempo che trova.
Ormai posso osservarlo solo dopo il transito in meridiano, quindi e' durissima

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2018, 10:58 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 910
Località: Veneto
Marte del 29-08-2018

Dopo il passaggio della perturbazione dello scorso fine-settimana ho aspettato almeno 2 giorni prima di riosservare Marte infatti, di solito, subito dopo il passaggio di un fronte l'aria è tersa per il Fohn ma il seeing è pessimo. Comunque mi è andata bene nel senso che il seeing era senz'altro sufficiente all'altezza di Marte, anzi forse il migliore che mi sia capitato fin'ora in quanto il bordo del pianeta era nitido e senza ondulazioni. Oltre all'inconfondibile e nettissima calotta polare, la formazione più evidente era un triangolo scuro che dovrebbe essere Aurorae Sinus; tra questa e il bordo si vedeva una zona chiara (Argyre); verso il lato seguente un'altra condensazione scura che forse era Phasis: tra i due doveva esserci il Solis Lacus (il famoso "occhio di Marte") ma non l'ho percepito (a differenza delle opposizioni passate che era invece netto). Nell'emisfero nord visibile solo una zona stretta scura che dovrebbe essere Nilokeras ( oppure Niliacus Lacus ). Osservando con attenzione il bordo precedente era netto mentre quello seguente come sfumato e il pianeta non appariva perfettamente circolare: insomma si comincia a notare la fase

Allegato:
marte del 29-08-2018.jpg
marte del 29-08-2018.jpg [ 19.21 KiB | Osservato 125 volte ]

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2018, 11:21 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8640
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
si la fase l'ho notata anch'io...

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2018, 12:32 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14705
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Anche io ieri ho provato a dare una veloce occhiatina dopo le 23 locali, putroppo il seeing non è migliorato dal giorno prima rimanendo ad Antoniadi III, quindi nulla di nuovo da segnalare oltre quanto descritto precedentemente, senza contare che alle 23:15 velature di passaggio hanno oscurato tutto.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 11:08 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14705
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Breve osservazione di una ventina di minuti a cavallo del meridiano (circa 22:20 # 22:40 locali), balcone ingombro causa lavoretti, quindi ho utilizzato l'agile Nano su Giro3, seeing antoniadi III, ma con improvvise e brevi folate che "mischiavano" tutti i dettagli, in pratica l'osservazione è stata condotta tra una folata e l'altra, pianeta di 20" di diametro.

Come sempre con Marte si può "pompare", osservazione condotta tra i 192 e i 240x (nagler zoom 2,5 e 2 mm), ormai la fase del pianeta è abbastanza accentuata e ben visibile la non circolarità della figura, meridiano del pianeta centrato piu o meno tra Sinus Meridiani e Mare Erythraeum, la seconda discretamente visibile la prima un po meno, piu a nord visibile anche se con un po di difficoltà l'area scura di Niliacus Lacus e Mare Acidalium, la parte verso il terminatore particolarmente "trasparente", infatti i contrasti erano mediamente piu accentuati che nel resto del disco; inutile dire che come al solito la calotta era evidentissima, insieme alla fase è la prima cosa che salta all'occhio.

I filtri piu utili in questa osservazione (li ho "girati" tutti e sette avendo montato la "ruota", dal rosso al viola), sono stati l'azzurro baader che ha definito meglio i bordi del pianeta facendomi apprezzare in particolare la fase accentuata e la calotta sud che con tale filtro addirittura "spara"; poi l'arancio baader è quello che ha dato il miglior contrasto dei dettagli superficiali accentuando i chiaro-scuri, ad esempio sul Milo ho sempre trovato piu efficiente il rosso in tal senso.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 157 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010