1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 20 giugno 2018, 0:54

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 246 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: domenica 3 giugno 2018, 8:59 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 25 agosto 2006, 17:13
Messaggi: 7033
Località: Ostia (RM)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
L'ultimo disegno ho sbagliato colore matita :lol:

_________________
Luca ~ Coronado Solarmax II 60mm BF15 + Celestron C8 su NexStar SE + Hutech astro modded Canon 5D mkIII + Canon 6d modded Super UV/IR (Tamron 15-30/2.8 VC, Nikon AIS 50/1.8, Canon 85/1.8, Nikon AF ED 180/2.8, Canon 300/4 IS ) + PaintShop 10&X7, PhotoShop CS2, Deep Sky Stacker, NoiseWare, Pixinsight Le


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: domenica 3 giugno 2018, 10:17 

Iscritto il: lunedì 25 giugno 2012, 15:19
Messaggi: 135
Località: Alpignano(TO)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao Andrew si te l'ho comprato io!
Su Giove l'ho provato solo una volta e non c'era un gran seeing, devo riprovarlo. Si è scuro ma i dettagli che vedi senza filtro ci sono tutti. Per ora l'ho apprezzato di più su Marte, ma anche qui l'ho usato solo una volta. E' sempre nuvolo o piove


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: domenica 3 giugno 2018, 11:35 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 642
SunBlack ha scritto:
L'ultimo disegno ho sbagliato colore matita :lol:

:lol: come non detto, pensavo volessi evidenziare il festone.

Astro78 ha scritto:
. Si è scuro ma i dettagli che vedi senza filtro ci sono tutti. E' sempre nuvolo o piove

Mi fa piacere che non sia troppo scuro alla fine!
Sinceramente da quando osservo non ho mai visto un anno peggiore di questo per l'osservazione astronomica, mortificante...

Scusate le digressioni un po off-topic, spero che il mio prossimo intervento sia un report!
:wave:

_________________
Nell'avatar: Galassia Sombrero, disegno realizzato da Peter

"Ogni oggetto celeste è, in un certo senso, un quadro, un quadro fatto di luce e di notte"
Paolo Maffei


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: domenica 3 giugno 2018, 12:09 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 784
Località: Manziana (Rm)
Grazie dei complimemti Andrew! Si diciamo che è un po di tempo che ho preso a fare raffigurazione..da ragazzino mi piaceva molto disegnare ad ocra e carboncino..Per quanto riguarda il Giove che hai visto,da come avrai potuto leggere nel racconto della mia serata,c'è da dire che il seeing era pazzesco! Hai letto tutta la trafila di dettagli che ho osservato? Mai vista una cosa simile

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
Oculari: Celestron 20mm kellner,Celestron 15mm kellner,Celestron 10mm kellner,Celestron 9mm kellner, Celestron Omni Plossl 6mm,Celestron H.20mm,Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: domenica 3 giugno 2018, 14:53 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 19670
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Metto questo post per testimoniare la buona volontà... Ieri sera (il 2/06) dapprima era nuvoloso, poi verso le 11,30 si è rasserenato ed ho provato ad osservare Giove col mio TS APO 130/910 con la torretta binoculare. Il seeing era davvero pessimo. Me lo aspettavo perchè in queste condizioni ci sono zone dell'atmosfera che sono molto umide ed hanno un indice di rifrazione diverso, questo causa fenomeni di rifrazione atmosferica con la comparsa di falsi colori, e seeing pessimo. Quindi non mi aspettavo molto. Non sono riuscito ad usare più di 76 ingrandimenti, dati da una coppia di Flat Field 12 mm. Giove appariva per pochi secondi abbastanza nitido, poi cominciava ad oscillare disegnando una specie di trifoglio colorato, quindi si sfocava e dilatava come un pallone, oscillava ancora e per due o tre secondi riappariva sufficientemente nitido da mostrare qualche particolare, salvo ricominciare il balletto. Alla fine era anche una cosa curiosa da osservare, avevo visto poche volte un seeing di questo tipo. Ho comunque potuto osservare le bande equatoriali; la NEB era molto scura e netta, quasi verde, mentre la SEB molto più chiara, anzi di questa banda potrei dire che vedevo i due boordi superiore ed inferiore e nel mezzo una zona più chiara, grigia. Al di sotto una banda piuttosto bianca sulla quale spiccava l'ovale della macchia rossa, che ora è arancione, posta in questa zona bianca e tangente superiormente alla SEB. Ben visibili i satelliti Io Europa e Ganimende sulla destra mente Callisto appariva ben distanziato a sinistra in alto. Naturalmente per me la destra e sinistra sono invertite rispetto alla realtà mentre il nord è in alto. Se si può chiamare osservazione quella fatta per solo pochi secondi ogni minuto a 75 ingrandimenti, allora l'ho fatta... :look:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: domenica 3 giugno 2018, 18:51 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14367
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ieri seeing molto buono (per la classe degli 8 cm), antoniadi II stabile anche se con qualche nuvoletta tra le scatole, osservazione iniziata dopo le 23:30 (appena tornato da una cena, strumenti già approntati precedentemente).
Allegato:
MILO AE-72 #0026 web.jpg
MILO AE-72 #0026 web.jpg [ 1.25 MiB | Osservato 99 volte ]

Come sempre vista l'altezza del pianeta, ho approntato tutto senza diagonali (finalmente sono riuscito a provare seriamente il revolver baader), il pianeta era transitato da poco ed era ancora in posizione ottimale, grande protagonista la GRS che da poco aveva superato il meridiano, ho notato la sua forma particolarmente "compatta" ben immersa nella STZ di un bel colore aranciato nel Milo plössl 9 e 7,5 mm (nel Nano il colore era piu chiaro e dava sull'ocra, naglerino a 3 e 2,5 mm), visibile la linea bianca della STZ che la separa dalla SEB di un color mattone relativamente piu chiaro rispetto alla NEB, la prima però piu estesa in larghezza rispetto la seconda (anche qui cromaticamente il Nano virava piu sul beige scuro), rimanendo nell'emisfero sud, la calotta sopra le STZ accennava ad un progressivo scurimento a partire da questa e fino al polo sud.
Sulla EZ spiccavano due festoni che si originavano dalla NEB, quello piu marcato era praticamente alla stessa longitudine della GRS, l'altro piu ad est, continuando ad alternare l'occhio tra il Milo ed il Nano risaltano ancora una volta le differenze cromatiche, la EZ era banco crema nel primo e bianco neutro nel secondo, i festoni da grigi passavano ad un percepibile blu tenue andando dal "lungo" al "corto".
Diametri troppo piccoli per scorgere un qualsivoglia WOS (anche se il seeing meritava non avevo voglia o tempo di andare sù per apparecchiare l'Obice), nell'emisfero nord, la NTZ e la calotta nord non erano nettamente divise come le controparti a sud, sfumavano gradatamente dal bianco al grigio-beige.

Ho prvato anche a pompare al massimo gli ingrandimenti (abbe 6 mm sul Milo e naglerino a 2 mm sul Nano) ma si perdeva luce e dettagli (sono ingrandimenti per Luna, doppie e forse Marte), come ho detto i dettagli visibili tra il Milo ed il Nano erano sostanzialmente gli stessi, avendoli fianco a fianco si nota facilmente la diversa resa cromatica (cromatismo praticamente assente in entrambi nonostante i 30° del pianeta) e come dissi tempo fà, vi è anche una bella differenza di "stabilità" del fuoco, nel Milo mettevo a fuoco una sola volta e lì rimaneva, nel Nano ogni tanto c'era l'impressione di dover dare qualche ritocchino (forse piu psicologico che altro); inutile dire che il revolver ("caricato" con leggeri plössl ed abbe ha fatto il suo dovere in maniera piu che soddisfacente) è di un'utilità palese (come lo sono gli zoom del resto), avendo variato molto tra il 9 ed il 7,5 mm il continuo cava e metti sarebbe stato alquanto scomodo (gli oculari "semplici" sul lungo rendono ottimamente, nulla da dire).

Ho terminato l'osservazione circa un'ora dopo, quando la GRS si stava approssimando al bordo; se questa sera non vi sono cambiamenti apparecchio l'Obice, Giove merita diametro.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2018, 9:23 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 642
Bel report Angelo, interessante il confronto tra questi due telescopi, diciamo un po agli antipodi appartenendo a due generazioni diverse anche come tecnologia.
Ricordo mi dissi che il Milo virando verso le tonalità calde è particolarmente adatto all'osservazione dei pianeti sui dettagli giallo/rossi, oltre appunto a notare questo cambiamento di colore globalmente riuscivi a percepirne un effettivo miglioramento come un maggior contrasto per esempio?
Cita:
i festoni da grigi passavano ad un percepibile blu tenue andando dal "lungo" al "corto"

Ecco dunque come da pronostico il blu completamente fuori fuoco non compariva neanche.

Cita:
nel Nano ogni tanto c'era l'impressione di dover dare qualche ritocchino (forse piu psicologico che altro)

Con tutti i telescopi che ho avuto finora quella del ritocchino della messa fuoco è una costante che devo ripetere ogni volta che mi discosto dall'oculare.

_________________
Nell'avatar: Galassia Sombrero, disegno realizzato da Peter

"Ogni oggetto celeste è, in un certo senso, un quadro, un quadro fatto di luce e di notte"
Paolo Maffei


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2018, 11:27 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14367
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
La differenza tra i due su pianeti "caldi" (Giove, Saturno ed ipotizzo in primis Marte, non avendolo ancora osservato) è che i colori sembrano piu saturi, vi è maggior stabilità di fuoco, i quali danno (psicologicamente parlando) una visione piu comoda e rilassante, ci si riesce a concentrare maggiormente sul target osservato.
Poi come ho detto, ribadisco che i dettagli visibili sono esattamente gli stessi, per dire, osservavo la forma ed estensione della GRS sul Milo, poi subito dopo sul Nano (tonalità a parte) trovavo stessa forma e dimensioni, idem sui due festoni, dall'uno all'altro stessa lunghezza, forma e spessore, semmai l'unica vera differenza era nel "pacchetto" calotta nord/NTZ dove nel Nano il "bianco" si estendeva ben piu a nord rispetto alla visione nel Milo (dove appunto il "bianco" della NTZ era meno esteso in favore del beige via via piu scuro della calotta).

Ovviamente ieri sera che avevo intenzione di dispiegare l'artiglieria pesante... :cloud: :cloud: :cloud:
:evil:

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2018, 13:14 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 642
Direi che non è cosa da poco appunto la piacevolezza e la comodità di osservazione, direi un ottica molto raffinata e specializzata che ammetto mi incuriosisce molto...chissà su Marte che dovrebbe essere il suo pane.

Riguardo alla messa fuoco stavo pensando che forse potrebbe influire anche la lunghezza focale, se non sbaglio un tubo lungo dovrebbe avere un "area di messa a fuoco" più ampia rispetto a uno corto, magari un micro-spostamento si avverte di più in un tubo corto tanto da richiedere un aggiustamento ogni tanto.

_________________
Nell'avatar: Galassia Sombrero, disegno realizzato da Peter

"Ogni oggetto celeste è, in un certo senso, un quadro, un quadro fatto di luce e di notte"
Paolo Maffei


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove apparizione 2018
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2018, 22:39 

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 575
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
Osservazione del 4/06 dalle ore 21 alle 23.
Visto che il seeing non migliora ma al massimo si mantiene stabile lll scala Antoniadi ho provvisoriamente accantonato l'idea di usare il C9.
Tanto più che i nuovi oculari della baader si sposano a meraviglia con il rifrattore apo 152 f8 di officina stellare.
Allegato:
20180603_202353-756x1008.jpg
20180603_202353-756x1008.jpg [ 135.28 KiB | Osservato 42 volte ]

La focale da 4.5mm però è piuttosto grossetta come potete vedere ma la soddisfazione che regalano supera certi inconvenienti.. :D

Il pianeta è apparso fin dalle prime battute molto nitido e ricco di dettagli , certo non è il massimo come declinazione ma questo passa il convento.
Da segnalare:2 condensazion sulla NEB di cui una molto più evidente (lato precedente)
Due festoni sempre originati dalla NEB e situati nella EZ
Altre sottili velature nella NEBn che si evidenziavano a tratti.
Uno spot luminoso sulla NEBs lato precedente all'interno di una grossa baia.
Verso nord non ho visto la NTB mentre la NNTB presentava un ispessimento scuro.
La SEB non presenta dettagli particolari e sfuma gradatamente verso l'equatore.
Sulla SSTB osservati ripetutamente tre ovalini o WOS.
Allego il disegno
Allegato:
20180604_231435-756x1008.jpg
20180604_231435-756x1008.jpg [ 139.79 KiB | Osservato 42 volte ]

Ciao

_________________
Osservo con:
Officina stellare apo152f8,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6
Montatura eq6pro,torretta baader maxbr.


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 246 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010