1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 23 settembre 2018, 3:32

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 145 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 18 agosto 2018, 0:53 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 30 gennaio 2014, 16:37
Messaggi: 36
Osservazione appena conclusa. Seeing IV. Dal mio punto osservativo il pianeta comincia ad essere troppo basso sull'orizzonte e contornato da un cielo lattiginoso. Ormai penso di aver perso la grande opposizione. Risultati migliori a 120x con filtro giallo e rosso. Visibile la piccola calotta sud e, soprattutto col filtro rosso, ho avuto l'impressione di scorgere una regione più scura in prossimità dell'equatore più o meno al centro del disco. Non sono emersi altri dettagli ed il pianeta è sparito sotto l'orizzonte visibile.
Stellarium dà un minimo di riscontro.

Notte https://uploads.tapatalk-cdn.com/201808 ... 107184.jpg


Ultima modifica di Angelo Cutolo il sabato 18 agosto 2018, 10:23, modificato 1 volta in totale.
Reso link attivo, il tag [IMG] non risolve immagini oltre 800 px.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 18 agosto 2018, 11:11 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14625
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ieri sera osservazione effettuata intorno al passaggio al meridiano (ore 23:30 fino alle 23:50 locali), seeing "tipico" (antoniadi III con periodi relativamente lunghi di II), osservazione con l'Obice e il Milo (a cavalcioni), va detto subito che benché il meteo marziano stia migliorando, ci si rende conto che il diametro maggiore (il newton 200) è limitato dalle condizioni atmosferiche (di Marte), infatti dopo aver osservato i dettagli con questo riuscivo a ritrovarli (quasi tutti) anche sul Milo, praticamente utilizzato un solo ingrandimento ed un solo filtro per entrambi, l'Obice era a 275x con filtro rosso ed il Milo a 187x con filtro arancio.

Il pianeta è "girato" abbastanza ora è centrato piu o meno su Phlegra una zona appena piu scura (un po piu a nord dell'equatore) tra le aree chiare di Amazionis ed Elisyum (questo è uno dei pochi dettagli in cui non ho trovato riscontro sul Milo che mi dava un'unica area chiara), mentre nell'emisfero sud ben visibili i vari "mari", infatti ben visibili le aree scure di Mare Tyrrhenum, Mare Cimmerium (tra questi sull'Obice si riconosceva anche l'area un po piu chiara di Hesperia) e la parte piu occidentale di Mare Sirenum, la calotta sud era visibile in entrambi gli strumenti senza alcun filtro, stranamente nonostante la grande diversità di diametro, la calotta è rimasta visibile nel Milo anche col filtro arancio, mentre nell'Obice col filtro rosso questa è stata quasi del tutto cancellata.

Ho notato che il Milo mi restituisce un Marte cromaticamente piu chiaro (attenzione NON piu luminoso, ma solo piu chiaro) rispetto l'Obice, infatti il primo (senza filtri) mi dà una tonalità tra il giallo oro e l'ocra (che col filtro si contrastano nei chiaroscuri dei vari dettagli), mentre sul secondo mi dà il classico disco decisamente aranciato che ci si aspetta da Marte (naturalmente considero questi i veri "colori", in quanto osservati in un newton); non mi ero reso conto di queste diverse tonalità finchè non li ho provati fianco a fianco.
Nei prossimi giorni proverò l'osservazione di Marte affiancando il Milo al Nano per vedere le differenze cromatiche.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: sabato 18 agosto 2018, 17:44 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 25 agosto 2006, 17:13
Messaggi: 7184
Località: Ostia (RM)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Buongiorno chiedo: quanto dovremo aspettare per rivedere formazioni come Mare Cimmerium e i Sinus Meridiani / Sinus Sabaeus, in prima serata?

_________________
Luca ~ Coronado Solarmax II 60mm BF15 + Celestron C8 su NexStar SE + Hutech astro modded Canon 5D mkIII + Canon 6d modded Super UV/IR (Tamron 15-30/2.8 VC, Nikon AIS 50/1.8, Canon 85/1.8, Nikon AF ED 180/2.8, Canon 300/4 IS ) + PaintShop 10&X7, PhotoShop CS2, Deep Sky Stacker, NoiseWare, Pixinsight Le


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 19 agosto 2018, 13:30 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14625
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Se per prima serata intendi intorno alle 22, Sinus Sabaeus si comincia ad intravvedere verso est già verso fine mese, per la zona di Elysyum, Mare Cimmerium, ecc saranno decentemente visibili verso metà settembre.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 19 agosto 2018, 15:35 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 21 febbraio 2006, 18:47
Messaggi: 3767
Località: Villa C. (MI)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Purtroppo ho potuto seguire Marte solo a partire da l'altro ieri; so che è presto per tirare le somme ma ad oggi è la peggior grande opposizione che ho osservato! :cry:
La scarsa altezza sull'orizzonte del pianeta rosso e l'afa mortale di questa estate 2018 non aiutano di certo.
L'unico dettaglio evidente è la calotta polare sud e a quanto pare la tempesta di sabbia deve aver lasciato qualche postumo nella trasparenza atmosferica sbiadendo i già elusivi dettagli; quello osservato ieri con un po' di fantasia poteva essere il mare Cimmerium.
Speriamo in un prossimo futuro di raddrizzare la situazione

_________________
*******************************
Roberto Porta - photallica v. 2.0

"Lasciamo agli eroi di cartone le loro medaglie di latta e ai pagliacci di turno le loro tristi figure" (Vasco Rossi)
"Born to lose... Live to win" (Lemmy)


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 21 agosto 2018, 13:54 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 4 settembre 2006, 13:29
Messaggi: 5384
Località: Mugello
Tipo di Astrofilo: Visualista
Mi date una dritta sul programma da usare per identificare in tempo reale le formazioni sulla superficIe?

_________________
Il Cielo Stellato sopra di Me e la Legge Morale in Me. Kant
Grandi Menti parlano di Idee, Menti Mediocri parlano di Fatti, Menti Piccole parlano di Persone. Eleanor Roosevelt


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 23 agosto 2018, 9:18 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 901
Località: Veneto
Per esempio puoi con un programma tipo WinJupos vedere il meridiano centrale a una certa ora e poi con una cartina tipo quella della UAI identifichi i vari nomi dei dettagli

http://pianeti.uai.it/index.php/Marte:_ ... B9_recente

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 23 agosto 2018, 9:21 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 901
Località: Veneto
Marte del 22-08-2018

Osservato Marte ieri sera verso le 23 locali col Mak da 18cm a 385x. Solito seeing insufficiente ma con brevi attimi di calma. Oltre alla calotta polare ben delineata erano visibili due zone scure sul Mare Sirenum più un ulteriore condensazione stretta verso il bordo precedente che dovrebbe essere Phasis. Ho provato anche il filtro azzurro 80A trovandolo paragonabile come dettagli, forse addirittura più piacevole come visione, al solito rosso chiaro 23A.

Allegato:
Marte 22-08-2018.jpg
Marte 22-08-2018.jpg [ 23.84 KiB | Osservato 84 volte ]

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 23 agosto 2018, 9:57 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8595
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
più o meno quello che ho osservato, con immensa fatica, ieri sera. e dire che ho goduto prima di un ottimo saturno (cassini facilissima per tutti gli anelli, accenno dell'anello C) e una splendida luna: il seeing era promettente, ma marte è davvero troppo basso.
anche per me è un'opposizione disastrosa, spero migliori un po'...


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 23 agosto 2018, 15:33 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14625
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Anche io ieri ho dato una guardata a Marte, intorno alla mezzanotte (locale) con l'Obice, seeing standard (antoniadi II con qualche breve peggioramento a III).

Osservate le arre di Mare Sirenum e Aonius Sinus, ma usando il newton ho utilizzato senza remore l'azzurro baader con lo scopo di beccare l'Olympus Mons (o meglio la Nix Olympica), ma non mi è riuscito (i compenso la calotta era brillantissima), però credo di esserci riuscito col filtro verde baader (cosa che trovo strana in quanto è quello che rende meglio sul Milo, ma sul newton dovrebbe andare meglio l'azzurro :think: ), notando una condensazione appena piu chiara sul fondo monocolore tra Tharsis e Amazonis, mentre col filtro rosso baader credo di aver scorto una "C" appena piu scura dove dovrebbe trovarsi Arsia Silva, vedo se stasera riesco a confermare l'osservazione, mi rimane ancora il dubbio, perchè lo "schiarimento" sull'Olimpo l'ho percepito col ramsden 8 mm (206x + filtro verde) ma non col GO 6 mm (275x + filtro verde), mentre lo "scurimento" au Arsia lo percepivo col GO 6 mm + filtro rosso ma non col ramsden 8 mm sempre con filtro rosso (senza filtri non si vedeva nulla ne a 206x ne a 257x), per questo sono ancora dubbioso.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 145 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010