1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 14:00

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Eventi, Appuntamenti e Iniziative



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 10:42 
Acqua fresca, di leggi ce ne sono in abbondanza, ma se non prevedono pesanti sanzioni per gli inadempimenti, siano essi enti pubblici o privati non servono a niente, si riducono a semplici enunciazioni (nel più severo dei casi prevedono 1000 euro, ma dopo mille battaglie in tribunale: indovinate chi vince..). Io mi sono trovato a lottare inutilmente contro i mulini a vento. La risposta è sempre la stessa: non c'è l'obbligo...Non abbiamo i fondi...provvederemo quando possibile...chissà, in futuro...vedremo...ecc.


Top
     
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 10:47 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23126
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Penso che queste scuse abbiano comunque un senso di verità.
Non mi sembra che i comuni siano pieni di soldi, e questo non possiamo che accettarlo.
Intanto facciamo numero, facciamo entropia. Segnalazioni e raccomandate.
Prima o poi qualcuno si accorgerà del problema.

_________________
"Mettiamo i fiori nei nostri telescopi"
Almeno vengono usati.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 12:05 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 17 maggio 2014, 5:29
Messaggi: 1708
Renato C ha scritto:
Acqua fresca, di leggi ce ne sono in abbondanza, ma se non prevedono pesanti sanzioni per gli inadempimenti....


sono d'accordo con tè , tuttavia ne manca solo una legge :
Cancelare la prescrizione in maniera totale .

E magari riservare ai responsabili pubblici la stessa severità riservata ai funzionari doganali , ossia il reato passa da padre a figlio.
Voglio vedere se poi si ca..eggia ancora!

_________________
Celestron EdgeHD 8"


http://themaurosky.wix.com/astrophotography


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 12:12 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13807
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
cristiano c. ha scritto:
Il primo che fa causa al comune di milano per danno biologico e disturbi del sonno fa scoppiare la bomba

Non scoppierebbe nulla, dal punto di vista legale per formalizzare un addebito a chicchessia, la causa del danno biologico va dimostrata con studi e statistiche significative che al momento non esistono (vedi quello che successe in USA con le sigarette, dove le prime sentenze avvennero 25 anni dopo le prime denunce), semplicemente il giudice aggiornerà la seduta fino a quando non avrà elementi per decidere (ovvero detti studi e statistiche), per quello condivido in toto quanto detto da davidem27, bisogna condividere questo servizio e possibilmente farlo diventare virale, così da mettere il tarlo nella "ggente comune", sarà così la stessa opinione pubblica a spingere perché si facciano gli opportuni studi in merito.

Se in futuro si dovesse palesare qualche problema con i led neutri (quelli bianchi), visto che questi emettono su tutto lo spettro saranno facilmente filtrabili eliminando (parzialmente o totalmente) la componente blu, sarà un costo (soprattutto di manodopera visto che bisogna mandare qualcuno a sostituire la lastra piana) ma sicuramente inferiore che sostituire completamente le armature con nuovi corpi illiminanti.
Ho fatto un po di prove con uno spettrografo casereccio quindi la definizione è quella che è, ma la differenza tra i led freddo, neutro e caldo è comunque visibile (soprattutto tra il "freddo" e gli altri due, ho fotografato i led che ho in casa, quelli "caldi" a 3400K, quello "neutro" a 4000 K che ho nello stanzino, quello "freddo" da una pila cinese a circa 5500/5800 K e per confronto una "vecchia" lampada a risparmio energetico a luce "calda"
Allegato:
Spettri.jpg
Spettri.jpg [ 86.69 KiB | Osservato 257 volte ]


kappotto ha scritto:
Angelo Cutolo ha scritto:

Utima cosa, non sono d'accordo con le conclusioni del ricercatore andaluso in merito al maggior inquinamento di Milano dopo l'installazione dei led, considerato che ora in regime di föhn raggiungo la mag 4,4/4,5 mentre prima arrivare a 4,1 era grasso che colava...

Son d'accordo con te, anche da me l'impressione è che con il föhn si vedano magnutidini che prima non riuscivo a raggiungere. Per la precisione, ora al telescopio supero bene la decima, mentre prima era un limite invalicabile.

E' una sensazione comune che ho sentito da piu di un astrofilo milanese, comunque questa è la situazione nella mia zona negli anni pre-led (2013/14) e post-led (2015/16)...

Zona di riferimento, ovest Milano.
Allegato:
IL Baggio 0000.jpg
IL Baggio 0000.jpg [ 749.67 KiB | Osservato 257 volte ]


2013 pre-led
Allegato:
IL Baggio 2013.jpg
IL Baggio 2013.jpg [ 506.01 KiB | Osservato 257 volte ]


2014 in fase di transizione
Allegato:
IL Baggio 2014.jpg
IL Baggio 2014.jpg [ 502.48 KiB | Osservato 257 volte ]


2015 post-led
Allegato:
IL Baggio 2015.jpg
IL Baggio 2015.jpg [ 503.29 KiB | Osservato 257 volte ]


2016 post-led (situazione n'attimino peggiorata)
Allegato:
IL Baggio 2016.jpg
IL Baggio 2016.jpg [ 503.82 KiB | Osservato 257 volte ]



Fonte degli screenshot: https://www.lightpollutionmap.info/#zoo ... s=0BTFFFFF

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700. * * * Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Bresser/lidl 10x50, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 13:23 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 luglio 2009, 19:38
Messaggi: 3767
Località: via stella Anzio
Sicuramente inizieranno a fioccare gli studi , in Italia si segue la ricerca americana di solito, poi arriveranno le smentite e i contro studi a seconda di chi finanzia la ricerca.però il precedente c'è come dice il servizio negli USA qualche città ha sostituito tutti i led pubblici freddi con quelli caldi evidentemente gli studi ci sono.
Anche Falchi e co. mi pare dicano che con i led la situazione peggiorerà, ma magari ho capito male io

_________________
e ho visto i raggi b balenare nel buio


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 15:13 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 agosto 2013, 17:56
Messaggi: 595
Località: Mediolanum
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
kappotto ha scritto:
Son d'accordo con te, anche da me l'impressione è che con il föhn si vedano magnitudini che prima non riuscivo a raggiungere. Per la precisione, ora al telescopio supero bene la decima, mentre prima era un limite invalicabile.

è vero, la situazione a Milano è migliorata sensibilmente, almeno nella mia zona che è semi-centrale, probabilmente dipende dal tipo di lampade che hanno installato e che diffondono meno: adesso col rifrattore da 15 cm oltrepasso la magnitudine 12, che dal cielo milanese non è poco. Non ho ancora provato col Mewlon, magari lo farò nei prossimi giorni, tanto per curiosità.

_________________
Raf

La mia pagina su Google+
Astrotest, osservazione e strumentazione astronomica - http://www.astrotest.it
Osservazioni e immagini planetarie - http://pianeti.uai.it/archiviopianeti/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 15:43 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23126
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
A questo punto mi chiederei perchè non entrare in contatto col ricercatore andaluso per un confronto, specie per voi che avete riscontri diretti.

Intanto hanno pubblicato il video: http://www.raiplay.it/video/2017/01/Luc ... a6f1e.html

Da qui si può recuperare il nome del professore.

_________________
"Mettiamo i fiori nei nostri telescopi"
Almeno vengono usati.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 16:45 

Iscritto il: martedì 25 agosto 2009, 16:17
Messaggi: 47
I Led a "bassa" temperatura di colore esistono già, i 3000 sono disponibili quasi su tutti gli apparecchi, ed è una luce più gradevole dei 4000, ma ci sono anche i 2200 che sembrano davvero ottimi, e rispetto al 4000 hanno un picco nel blu all'incirca dimezzato.
Se usiamo i LED per quello che possono dare (regolazione fine del flusso, illuminazione adattiva, sensori di presenza) si compensa facilmente anche la perdita di efficienza che ho con temperature di colore più basse.
Poi esistono i LED PC-Amber, 1850 K, che eliminano praticamente del tutto la parte blu dello spettro, anche se ovviamente hanno una efficienza ridotta e una luce giallina che in alcuni casi può non essere adatta (ma per tante strade di periferia a mio parere va benissimo!)

Ciao

Andrea

P.S.: interessante quello che dite riguardo all'IL a Milano: dal punto di vista delle leggi fisiche di propagazione è assodato che un LED a 4000 inquina di più il cielo rispetto al sodio, soprattutto in prossimità della sorgente, però evidentemente conta anche il fatto che i LED non emettono direttamente verso l'alto.....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 16:54 
Esiste purtroppo la luce riflessa. E' vero che i lampioni Led non irradiano verso l'alto, ma è anche vero che la maggiore illuminazione al suolo porta ad una maggiore quantità di luce riflessa verso l'alto (le strade e i muri riflettono): Le ricerche validate in ambito scientifico di Fabio Falchi e colleghi sono appunto basate sulle misure satellitari della luce riflessa. Quindi sono dati oggettivi.


Top
     
 
MessaggioInviato: martedì 10 gennaio 2017, 17:05 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 23 marzo 2006, 19:41
Messaggi: 1842
Località: Quel Di Castelvecchio Pascoli
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Sensibilizzare tutti fatevi sentire...Rompete le scatole !!
http://www.lagazzettadelserchio.it/medi ... -pubblica/

_________________
* <---- O LO CHIAMAVANO K63
Astrofilo da sempre E con fratello scopritore di SASSI


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010