1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 18 ottobre 2018, 16:50

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Eventi, Appuntamenti e Iniziative



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Opinioni su inquinamento luminoso
MessaggioInviato: domenica 13 maggio 2018, 7:09 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2017, 21:42
Messaggi: 161
Località: Treviso
Credo sia una eterna diatriba.

http://www.trevisotoday.it/green/trevis ... -2018.html

_________________
Giorgio
Fotografo...oddio, ci provo.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Opinioni su inquinamento luminoso
MessaggioInviato: domenica 13 maggio 2018, 9:32 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20465
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Dall'immagine si capisce poco (poi potrebbe essere anche non pertinente ma diciamo "di repertorio") e non conosco le leggi di quella Regione. In Toscana quei lampioni sarebbero fuori norma, perchè non schermati verso l'alto. Recentemente hanno cambiato anche a Firenze diversi lampioni, sono tutti molto alti e le lempade sono schermate al di sopra, in modo che la luce vada solo verso il basso.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Opinioni su inquinamento luminoso
MessaggioInviato: lunedì 14 maggio 2018, 10:15 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 8:59
Messaggi: 5042
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
fabio_bocci ha scritto:
Dall'immagine si capisce poco (poi potrebbe essere anche non pertinente ma diciamo "di repertorio") e non conosco le leggi di quella Regione. In Toscana quei lampioni sarebbero fuori norma, perchè non schermati verso l'alto. Recentemente hanno cambiato anche a Firenze diversi lampioni, sono tutti molto alti e le lempade sono schermate al di sopra, in modo che la luce vada solo verso il basso.


L'immagine non dice nulla: la notizia è che Treviso ha indetto un bando per il rinnovo dell'illuminazione pubblica e nel bando si parla esplicitamente di adeguamento alle normative contro l'inquinamento luminoso.

Sembra una buona notizia.

Prendere nota della scelta, a mio avviso molto intelligente, delle frasi nel comunicato:

1) il Comune di Treviso rinnova il sistema di illuminazione pubblica senza alcun costo aggiuntivo rispetto alla gestione attuale,
2) ricavandone però una luminosità per piazze e strade (che si traduce in sicurezza per i cittadini e valorizzazione dei luoghi più attrattivi di Treviso)
3) coerente con il PCIL (piano dell’illuminazione per il contenimento dell’inquinamento luminoso),
4) una decisa riduzione dell'inquinamento luminoso
5) e alti livelli di efficientamento energetico.


Quindi il comunicato è fatto in modo da rassicurare i cittadini che le strade saranno luminose e sicure (senza riaprire diatribe: bisogna convincere anche quelli a cui non importa nulla del cielo), che si risparmia, e per ultima cosa, ma ribadito ben due volte, che si riduce l'inquinamento luminoso.
Prendiamone atto, almeno a livello comunicativo sono passi avanti notevoli.

_________________
Claudio

"Los que van con prisa, nunca ven el cielo"
Gruppo Astrofili Hipparcos, Roma - http://www.hipparcos.it/
Osservo con:
Principalmente con Celestron C5, binocoli vari, occhio nudo e tutto ciò che si può puntare verso il cielo.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Opinioni su inquinamento luminoso
MessaggioInviato: lunedì 14 maggio 2018, 11:01 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14699
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
A livello comunicativo non è solo un passo avanti, ma è un comunicato da prendere come esempio, mettono l'accento su tre cose basilari che fanno sempre presa sulla "panza" del cittadino, i costi, la sicurezza e l'inquinamento (in questo caso "luminoso").
Ottimo!

Se manterranno le promesse sarà veramente un'ottima notizia, si dovrebbe vedere se nel bando oltre l'illuminazione intelligente (smart lightining) è richiesta anche una specifica temperatura di colore dei corpi illuminanti; qualcuno sa dove reperire il testo (on line) del bando? Sul sito del comune di Treviso ho difficoltà a raccapezzarmici.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Opinioni su inquinamento luminoso
MessaggioInviato: martedì 15 maggio 2018, 12:25 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2017, 21:42
Messaggi: 161
Località: Treviso
Link al bando.

http://www.comune.treviso.it/procedura- ... getico-de/

_________________
Giorgio
Fotografo...oddio, ci provo.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Opinioni su inquinamento luminoso
MessaggioInviato: martedì 15 maggio 2018, 13:59 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14699
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie.

Non ci sono specifiche richieste sulla temperatura di colore dei corpi illuminanti, ma leggo al punto 15 del bando (pag. 18 e sqt) relativi ai "Criteri di aggiudicazione", che danno molto valore (70 su 100 punti) agli "Elementi di natura qualitativa", rispetto agli "Elementi di natura economica", leggo nella sotto sezione 4 e 5 del punto 15.3 che:
Cita:
4 • PRESTAZIONI ILLUMINOTECNICHE - Questo criterio verrà valutato secondo il seguente ordine di importanza: Primariamente si valuta accuratezza e dettaglio della relazione illuminotecnica, dei calcoli illuminotecnici in particolare nelle suddivisione in zone di studio e della tabella di sintesi dei relativi risultati, anche in relazione alle diverse condizioni atmosferiche; in second’ordine si valuta per ambiti stradali e non stradali, livelli di confort visivo più elevati di quelli minimi previsti dalle norme e/o dal capitolato tecnico, quali categorie dell'indice di abbagliamento superiori a D4, riduzione della luce molesta, elevata uniformità, integrazione punti luce, illuminazione della figura più elevati di quelli minimi previsti dalle norme e/o dal capitolato tecnico, quali illuminazione verticale o semicilindrico elevato, colore della luce adeguato al contesto, indice di resa cromatica e l’accuratezza delle soluzioni progettuali delle zone di conflitto. In terz’ordine si valuta la definizione ed applicazione degli algoritmi di presunto decadimento del flusso luminoso (CLO - Costant Light Output), l’accuratezza e completezza del sistema di regolazione del flusso luminoso (livelli superiori ai minimi prescritti dalla norma UNI 11431) livelli di uniformità superiori ai livelli minimi previsti dalla normativa. In quart’ordine si valuta il livello di EIR (Edge Illuminance Ratio Rapporto di bordo) migliorati rispetto ai minimi prescritti dalla normativa. [10 PUNTI]

5 • PRESTAZIONI AMBIENTALI - Questo criterio verrà valutato secondo il seguente ordine di importanza: Primariamente si valuta l’accuratezza dello studio illuminotecnico relativamente all'impatto sulla flora e fauna, la redazione di un bilancio materico relativo all'uso efficiente delle risorse impiegate. In second’ordine si valuta l’accuratezza della valutazione energetica.[3 PUNTI]


Considerato che questi due punti valgono il 13% del punteggio totale, c'è speranza che optino per corpi illuminanti con temperatura inferiore ai canonici 4.000°.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Opinioni su inquinamento luminoso
MessaggioInviato: martedì 15 maggio 2018, 17:27 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2017, 21:42
Messaggi: 161
Località: Treviso
Aggiungo un link ad uno studio ENEA che ritengo interessante.

https://www.google.it/url?sa=t&source=w ... 7I4VM8Kp7X

_________________
Giorgio
Fotografo...oddio, ci provo.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Opinioni su inquinamento luminoso
MessaggioInviato: mercoledì 16 maggio 2018, 11:10 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2242
Ford Prefect ha scritto:

Prendere nota della scelta, a mio avviso molto intelligente, delle frasi nel comunicato:

1) il Comune di Treviso rinnova il sistema di illuminazione pubblica senza alcun costo aggiuntivo rispetto alla gestione attuale,
2) ricavandone però una luminosità per piazze e strade (che si traduce in sicurezza per i cittadini e valorizzazione dei luoghi più attrattivi di Treviso)
3) coerente con il PCIL (piano dell’illuminazione per il contenimento dell’inquinamento luminoso),
4) una decisa riduzione dell'inquinamento luminoso
5) e alti livelli di efficientamento energetico.


Quindi il comunicato è fatto in modo da rassicurare i cittadini che le strade saranno luminose e sicure (senza riaprire diatribe: bisogna convincere anche quelli a cui non importa nulla del cielo), che si risparmia, e per ultima cosa, ma ribadito ben due volte, che si riduce l'inquinamento luminoso.



Mi auguro che le associazioni che si battono contro l'inquinamento luminoso, e anche perché no i singoli astrofili, prendano nota di queste frasi, permettono a certe amministrazioni di cavarsi dall'impaccio di "pensare" come e cosa scrivere e permettono di demolire le possibili obiezioni dei cittadini, io modificherei il primo punto indicando che ci saranno rilevanti economie nei consumi e costi di energia elettrica.

Idea, se non già fatta: preparare dei fac-simili in modo che le amministrazioni comunali abbiano la pappa pronta,
così si risparmia tempo, come dipendente pubblico (quasi ex) vi posso dire che il trovare una formula scritta
perfetta che indichi senza ambiguità, linearmente e semplicemente, che fare e che cosa viene fatto è per molte
amministrazioni un dramma che sicuramente avrete tutti sperimentato dovendo compilare moduli! Un fac-simile
da consegnare alle amministrazioni comunali dovrebbe risolvere questo piccolo problema con beneficio per tutti.
Ciao.
Roberto Gorelli

P.S.: poi ci sono certi impiegati che usano il fatidico: ma si è sempre fatto così e colà .....


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010