1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 18 luglio 2018, 19:15

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 5 dicembre 2017, 21:10 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 13:15
Messaggi: 456
Località: Roma
Ciao Fulvio,
concordo che la passione per l'astronomia e per la spettroscopia possono portare ad osservare qualsiasi oggetto di interesse senza alcun fine se non la propria soddisfazione e curiosità, in fin dei conti stiamo parlando di astronomia amatoriale. Citavo alcuni esempi di collaborazione con i professionisti solo per dire che c'è anche la possibilità di contribuire in modo tangibile alla ricerca scientifica. Questo è il bello dell'astronomia e credo sia una caratteristica unica. E' grande la soddisfazione di acquisire lo spettro di una stella peculiare e di elaborarlo e commentarlo, ma ancora più grande è la soddisfazione di vedere un proprio lavoro pubblicato su una rivista scientifica. Questo lavoro resterà "cristallizzato" per sempre negli anni futuri e potrà essere utilizzato da altri ricercatori per altri lavori. Non è indispensabile ridurre gli spettri in flusso assoluto ... certo sarebbe il massimo farlo ... ma non è sempre possibile. Inoltre spettri ben ridotti in formato fits possono essere utilizzati dai professionisti indipendentemente dal tool utilizzato (VSpec, ISIS, BASS ... IRAF), l' header del fits contiene tutte le informazioni necessarie.

Saluti
Lorenzo Franco

--------------------------------------------------------------------
A81 Balzaretto Observatory, Rome
http://digilander.libero.it/A81_Observatory/
https://www.facebook.com/a81balzarettobservatory/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 dicembre 2017, 9:32 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5932
Località: Roma
Stiamo andando OT, ma comunque la discussione è interessante.
Quello che dici è fondamentalmente giusto , solo che non tutti , come dicevo ha il tempo e la disponibilità da dedicare ad un lavoro impegnativo e non tutti hanno un backgroud scientifico come la tua laurea in astronomia oppure la mia in economia ad indirizzo matematico: molti astrofili sono medici, laureati in legge,commercianti, infermieri, e chi più ne ha ne metta.Vogliamo escludere tutte queste persone dalla possibilità di un approccio scientifico in spettroscopia proponendo loro lavori di un livello che non possono e sicuramente non vogliono sostenere? non mi sembra giusto.Il mio messaggio è stato sempre un altro: rendere in primis la materia interessante e piacevole e, perché no, divertente, poi lasciare a coloro che si sentono e che vogliono farlo , oltre ad averne le capacità, un percorso più impegnativo che comprende lavori di un certo livello da sottoporre alle varie campagne osservative.In una parola, attrarre e non respingere, anche perché ho seri dubbi che persone che iniziano o comunque sono in un punto medio di questo tipo di percorso abbiano le capacità di costruirsi uno spettroscopio, ovvero la voglia di spendere 2-3000 € per i vari Dados, LHires III, Alpy etc.
Del resto non c'è bisogno di fare una statistica: quante persone , oltre a me ed a te, sono in condizione di partecipare ad una campagna osservativa spettroscopica su questo forum che accoglie oltre 4000 iscritti ? forse due o tre, non di più.Personalmente sono convinto che si dà un contributo alla comunità astronomica anche allargando la platea di astrofili che potenzialmente possono fare ricerca: altrimenti restiamo io, mammeta e tu, come diceva una vecchia canzone di Carosone.Sinceramente dei tuoi lavori apprezzo la chiarezza e la semplicità di esposizione di argomenti ostici senza tralasciare il rigore scientifico, più del fatto che gli stessi siano sottoposti ad ARAS; stessa cosa per Francois Teyssier, che si spende non poco per i suoi saggi estremamente chiari ed interessanti, e che conservo tutti.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010