1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 27 maggio 2020, 0:24

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 14 maggio 2019, 17:48 

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2018, 19:46
Messaggi: 82
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Salve a tutti, sono appena stati pubblicati due nuovi lavori scientifici che riguardano le stelle simbiotiche Z Andromedae e AG Draconis. Anche qui sono stati utilizzati spettri amatoriali prodotti dai membri del gruppo ARAS.

Le stelle simbiotiche sono sistemi binari composti generalmente da una nana bianca e una gigante rossa. La gigante disperde parte del gas che viene catturato dalla stella compatta. Gli astrofisici sono particolarmente interessati a questa categoria di oggetti celesti perchè forniscono preziose informazioni sull'evoluzione stellare.

The activity of the symbiotic binary Z Andromedae and its latest outburst
Jaroslav Merc, Rudolf Gális, Marek Wolf, Laurits Leedjärv, François Teyssier

https://arxiv.org/abs/1905.04251

Sono stati impiegati 61 spettri amatoriali presenti nel database ARAS.

La sezione dei ringraziamenti:

Allegato:
Z And Ringraziamenti.PNG
Z And Ringraziamenti.PNG [ 32.1 KiB | Osservato 653 volte ]


The peculiar outburst activity of the symbiotic binary AG Draconis
Rudolf Gális, Jaroslav Merc, Laurits Leedjärv, Martin Vrašťák, Sergey Karpov

https://arxiv.org/abs/1905.04253

Per il lavoro su AG Dra gli spettri amatoriali utilizzati sono 278.

Allegato:
AG Dra spectra used.PNG
AG Dra spectra used.PNG [ 55.92 KiB | Osservato 653 volte ]


Traduco il commento degli autori che ho evidenziato: "Sebbene gli spettri siano stati ottenuti con piccoli telescopi (25-35 cm, R 1800-11000), ci hanno fornito preziose informazioni sulla recente attività di AG Dra".

E' un concetto molto importante per l'astronomia amatoriale che dovrebbe essere di stimolo per tutti gli appassionati che frequentano questa sezione: con la nostra "modesta" strumentazione possiamo realmente fare scienza. Divertendoci!

Umberto Sollecchia


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 28 marzo 2020, 14:06 

Iscritto il: sabato 15 aprile 2017, 21:51
Messaggi: 98
Buongiorno a tutti.
Riapro questo topic per informarvi che è stato pubblicato un paper sulla stella V426 Sge con la collaborazione di alcuni astrofili. I ringraziamenti per questa collaborazione sono riportati a pag.16 del documento pdf. Allego il link del documento:

https://arxiv.org/abs/2003.10135

Saluti
Tonino


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 31 marzo 2020, 11:41 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2757
Umberto Sollecchia ha scritto:

cut

E' un concetto molto importante per l'astronomia amatoriale che dovrebbe essere di stimolo per tutti gli appassionati che frequentano questa sezione: con la nostra "modesta" strumentazione possiamo realmente fare scienza. Divertendoci!

Umberto Sollecchia


Mi piace moltissimo questa frase che racchiude le mie motivazioni per l'Astronomia; fare scienza e
divertirsi, poi ci sono anche essere moltissime altre motivazioni ma queste due sono le essenziali.
Fare scienza significa in fin dei conti dare qualcosa alla società, il divertirci serve ad ognuno di noi
per continuare questa attività.
Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 31 marzo 2020, 14:46 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 13:15
Messaggi: 559
Località: Roma
Concordo ... aggiungerei inoltre che per "fare scienza", anche a livello amatoriale, occorre adottare metodi e procedure di riduzione dei dati rigorosi, attendibili e riproducibili. Quando si acquisiscono dati in modo approssimativo e non documentato si corre il rischio di fornire dati fasulli, non utili alla scienza.

Per dirla in altri termini è fondamentale porre moltissima attenzione all'acquisizione ed alla riduzione corretta dei dati. Questo è il preambolo per fare in modo che poi vengano utilizzati dalla comunità scientifica.

Saluti
Lorenzo Franco

--------------------------------------------------------------------
A81 Balzaretto Observatory, Rome
http://digilander.libero.it/A81_Observatory/
https://www.facebook.com/a81balzarettobservatory/


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010