1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 20 ottobre 2017, 17:03

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot], Ivaldo Cervini e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: quanto è critico il back focus?
MessaggioInviato: martedì 1 agosto 2017, 12:17 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 6905
Località: ̶B̶s̶̶ Francia Corta
Grazie per i commenti, Ragazzi. :wink: :D

@Andrea
Guarda che la formula che hai proposto descrive il risultato con approssimazione più che buona.
Non ti ho detto che di mezzo c'è anche il filtro IDAS (2mm).
In pratica c'è uno spessore complessivo dei vetri nel treno di 3+2=5mm.
Aggiungasi che, secondo ultimissime prove, i 57.5mm ottimali (55mm nominali + 2.5mm per compensare i filtri) andrebbero corretti al ribasso ancora un pochetto (2 decimi di mm forse) ad essere proprio pignoli e svizzeri fino in fondo.
:wave: :wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: quanto è critico il back focus?
MessaggioInviato: martedì 1 agosto 2017, 12:20 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 13953
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Si', non mi riferivo a quello. Intendevo dire che, al di la' di possibili filtri il cui contributo dovrebbe essere correttamente calcolabile con la formula che ti ho dato, la posizione corretta del correttore di coma e la precisione con cui questa posizione deve essere garantita sono questioni non banali, se non altro perche' non tutti i correttori sono uguali

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: quanto è critico il back focus?
MessaggioInviato: martedì 1 agosto 2017, 12:25 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 6905
Località: ̶B̶s̶̶ Francia Corta
andreaconsole ha scritto:
..., se non altro perche' non tutti i correttori sono uguali

Penso che sia un buon concetto. :wink:
:wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: quanto è critico il back focus?
MessaggioInviato: mercoledì 2 agosto 2017, 17:38 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18176
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Non solo non sono eguali, ma sono fatti per funzionare con un certo intervallo di rapporti focali. Se si usa un correttore che è per un rapporto focale di 4 su un tubo f=6 poi sovracorregge in alcune zone e sottocorregge in altre e non si trova mai una distanza ottimale.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: quanto è critico il back focus?
MessaggioInviato: mercoledì 23 agosto 2017, 10:14 

Iscritto il: mercoledì 2 aprile 2008, 19:58
Messaggi: 174
Località: Catania
Ho trovato interessanti tutti gli interventi. Mi chiedo: esiste un accessorio che permetta di fare le prove adeguatamente, senza uscire dai gangheri provando e riprovando con spessori o svitamenti/avvitamenti? qualcosa tipo un raccordo estensibile?

Giuseppe.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: quanto è critico il back focus?
MessaggioInviato: mercoledì 23 agosto 2017, 12:35 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18176
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Dipende da come viene fissato il correttore, per i raccordi con passo a vite T2 (42 x 0,75) si trovano anelli distanziatori di tutti gli spessori. Ci sono anche diversi raccordi filettati del passo del filtro degli oculari da 2" di vari spessori, ma non c'è un assortimento come quello dei T2. Ad es. i raccordi Baader "finetunings" per gli oculari Hyperion sono spezzoni di tubo col passo filtri da 2". Si può consultare i files della raccorderia Baader sul sito della Unitron Italia.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot], Ivaldo Cervini e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010