1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 29 giugno 2017, 1:22

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: mercoledì 5 aprile 2017, 21:50 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1347
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Personalmente sul C8 non uso il fok esterno, però se fossi costretto opterei per la prima soluzione, col riduttore sulla culatta e poi il fok.
Focheggerei però il più vicino possibile con il primario, prima di bloccarlo.
Dei lievi aggiustamenti millimetrici col fok esterno non dovrebbero influire più di tanto sul tiraggio, o no?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: mercoledì 5 aprile 2017, 23:20 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2012, 21:52
Messaggi: 111
Grazie mille per i consigli che mi state dando.
A questo punto chiedo alcuni chiarimenti.
Pensate che togliendo il nasello da 31.8 che di fatto arrivando a toccare la lente del riduttore lo diaframma ulteriormente, usando invece un T-Adapter tipo quello dell'immagine che allego (che è certamente più largo del nasello) si possa sperare di migliorare qualcosa lasciando l'attuale treno ottico (telescopio + fok + riduttore + T Adapter + AO8 + ST10XME ?

Nelle specifiche della SBIG si parla di filettatura di tipo T, mentre tutti i T Adaptoer che vedo in giro dicono di essrere T2.
Che differenza c'è fra T e T2?

Grazie


Allegati:
meade-62-t-adapter-for-prime-focus-astrophotography-311.jpg
meade-62-t-adapter-for-prime-focus-astrophotography-311.jpg [ 9.69 KiB | Osservato 219 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: giovedì 6 aprile 2017, 8:37 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1347
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
La differenza è il passo: il T2 è 42mm con passo 0,75, mentre il T e' 42 con passo 1.
Il passo T e' fotografico mentre il T2 e' astronomico.
distanziatori con passo T li puoi trovare sulla baia a 3 euro, io ne ho presi un paio e li uso, perché un po' si avvitano nel T2.
Nel tuo caso però, se non erro, occorre un distanziatore con filetto Sc femmina e poi passo T.
Vedi se ce l'ha Lolli.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: venerdì 7 aprile 2017, 7:26 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2012, 21:52
Messaggi: 111
Ho verificato che sulla SBIG il passo è 0.75 mm quindi secondo quanto dici Giacampo dovrebbe essere un T2 e non un T come riportato sulle specifiche.....


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: venerdì 7 aprile 2017, 12:01 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1347
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Se ha quel passo (0,75mm) puoi andare tranquillo.

Ho visto un pò in giro, il passo 42 x 1mm, come ti dicevo, è quello fotografico.

La mia vecchia Starlight, ad esempio, aveva l'innesto proprio con quest'ultimo passo e il raccordo T2 (0,75mm) non lo prendeva, ovvero si avvitava solo in minima parte.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: venerdì 7 aprile 2017, 13:59 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16526
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Il passo M42x1 era usato per gli obbiettivi delle macchine fotografiche prima dell'arrivo delle baionette (molto più semplici per la sostituzione degli obbiettivi ma anche troppo diverse l'una dalle altre).
Le vecchie fotocamere russe, la famosa (per l'epoca) Pentax K, usavano questo passo.
Si trovano ancora i vecchoi obbiettivi russi con passo M42x1 tipo i catadiotrrici MTO o gli Jupiter.
Il passo T2 (M42 x 0.75) fu introdotto per creare obbiettivi che fossero universali. Cioè potessero essere usati su qualsiasi fotocamera (dell'epoca) cambiando solo l'adattatore. Avevano tutti un tiraggio standard e ciò rendeva facile, usando l'opportuno adattatore, usarli con fotocamere ben diverse fra loro.
Con l'arrivo degli autofocus questi obbiettivi non sono stati più prodotti ma ancora tale standard viene usato per ccd o altro.
Ovviamente essendo il passo diverso non vi può essere compatibilità fra M42x1 e T2. Anzi sconsiglio di avviatre per uno o due filetti in quanto si rovinano e non hanno comunque una presa sufficiente con il rischio che si stacchi il tutto e si schianti qualcosa per terra.

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: lunedì 17 aprile 2017, 18:42 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 15:38
Messaggi: 2480
Località: Tradate (VA)
Ciao Goldrake,
penso che la distanza che hai ottenuto sia ragionevole, e vado controcorrente nel consigliarti di NON spostare il riduttore a distanze diverse. Il Meade 0.63x è tra l'altro abbastanza tollerante nel sopportare tiraggi diversi (lo usai tempo fa anche a f/5 se ricordo bene), e democraticamente fornisce immagini pessime a tutti i tiraggi... :facepalm:
Alla fine desistii dall'impiegarlo, a favore di un telescopio di focale nativa giusta. Da questo e altre esperienze ho imparato che le ottiche vanno usate alle loro focali native.

Ma tornando in argomento, puoi calcolare il diametro minimo per non avere vignettatura con la seguente formula:
D=d+T/f
dove:
D diametro minimo al riduttore
d diagonale del sensore (nel tuo caso 18 mm)
T tiraggio del riduttore (nel tuo caso 100 mm)
f rapporto focale (nel tuo caso 6.3)

Con questi valori ottendo D=34 mm, che è decisamente più piccolo del diametro interno del tuo raccordo (immagino dia interno 28 mm).

Ciao,
Lorenzo

_________________
Nwt 30cm f/5, Nwt 20 cm f/6, SC 20cm f/10, Schmidt 30cm f/2, TEC 140, Pentax 75, Gemini G-41, Kenko NES.
Sito: http://astrosurf.com/comolli/


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: lunedì 17 aprile 2017, 22:53 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2012, 21:52
Messaggi: 111
Grazie per le risposte.

Lorenzo, ho provato a rifare i calcoli secondo la formula che mi hai indicato D=d+T/f usando dei valori un po' più corretti (penso) relativi al mio setup.
Durante la prova infatti le misure in gioco erano le seguenti:
T = Distanza dal riduttore al sensore (con holder da 1"1/4 + Spessore AO8 + Backfocus ST10XME) = 104 mm
d = diagonale del sensore (considerando anche quello di guida) = 22.56 mm (come si vede nell'immagine allegata)
f = 7.4 (Questa misura è stata rilevata analizzando il campo effettivo dell'immagine ottenuta. La focale risultante con l'uso del riduttore sembrerebbe essere di 1866 mm, quindi f = Foc. effettiva / Foc. nativa = 1866 /2540 = 0.74 .)

Con questi valori (se non ho sbagliato qualcosa) il diametro minimo al riduttore D risulta essere:
D=d+T/f = 36.6 mm

Sicuramente il diametro interno del raccordo che ho usato era inferiore ai 36.6 mm che sembra siano richiesti per non vignettare.

A questo punto mi chiedo, soprattuto vi chiedo, se con un raccordo (T-Adapter) tipo quello mostrato nei precedenti interventi al posto di quello da 31.8, posso sperare che anche il sensore di guida venga "illuminato".
Vorrei poi capire perché il riduttore f/6.3 si comporti in realtà come un f/7.4 in questa configurazione.

P.S.
Lorenzo, riguardo alla qualità scarsa dei riduttori di focale, quali tipi di difetti mostravano le tue immagini riprese con il riduttore?

Grazie


Allegati:
st10_tc237.gif
st10_tc237.gif [ 10.44 KiB | Osservato 173 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quale sarà il problema?
MessaggioInviato: domenica 23 aprile 2017, 18:33 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 15:38
Messaggi: 2480
Località: Tradate (VA)
Goldrake71 ha scritto:
f = 7.4 (Questa misura è stata rilevata analizzando il campo effettivo dell'immagine ottenuta. La focale risultante con l'uso del riduttore sembrerebbe essere di 1866 mm, quindi f = Foc. effettiva / Foc. nativa = 1866 /2540 = 0.74
[...]
Vorrei poi capire perché il riduttore f/6.3 si comporti in realtà come un f/7.4 in questa configurazione.

Probabilmente perchè il tiraggio che hai calcolato è quello meccanico, non quello ottico. Per fare i conti del fattore di riduzione devi usare il tiraggio ottico che può essere parecchio diverso per via della interposizione di vetri. In particolare tu hai l'AO8 che ha un vetro da ben 6 mm, e poi la finestra ottica della camera. Puoi calcolare il valore corretto usando le formule riportate qui: https://stargazerslounge.com/uploads/mo ... 855396.png

Cita:
Lorenzo, riguardo alla qualità scarsa dei riduttori di focale, quali tipi di difetti mostravano le tue immagini riprese con il riduttore?

Principalmente stelle più grosse e aberrazione cromatica.

Cita:
A questo punto mi chiedo, soprattuto vi chiedo, se con un raccordo (T-Adapter) tipo quello mostrato nei precedenti interventi al posto di quello da 31.8, posso sperare che anche il sensore di guida venga "illuminato".

Devi misurare il diametro interno (o fartelo misurare da chi ce l'ha). E deve essere maggiore del valore che hai trovato.

Ciao,
Lorenzo

_________________
Nwt 30cm f/5, Nwt 20 cm f/6, SC 20cm f/10, Schmidt 30cm f/2, TEC 140, Pentax 75, Gemini G-41, Kenko NES.
Sito: http://astrosurf.com/comolli/


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010