1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 25 agosto 2019, 0:17

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 9:06 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 febbraio 2006, 14:40
Messaggi: 1541
Località: Udine
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie mille per l'interessante test, davvero molto accurato.
Alex

_________________
Alex

"Abbassiamo le luci, riaccendiamo il cielo stellato"
www.cielobuio.org


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 9:48 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4207
Località: Veneto
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie Lorenzo, oramai sei un Must per questi tests. A suo tempo lo la Guide head avevo una cella di peltier per diminuire il rumore messa da Mauro Meco ed era una vera manna dal cielo sia per il rumore sia per gli hotpixel.

Mi sono sempre chiesto quale difficoltà in più ci sia nel gestire la stessa cosa con la Lodestar, il consumo sarebbe sicuramente maggiore e sarebbe stato il punto in più sulla Lodestar 2X.

Ne parlerò con Terry, anche se sono solo cose di tipo commerciale e non di certo tecniche; però non toglie che una peltier piccolina ci starebbe bene ed i risultati in termini di rumore sarebbero apprezzabili.

Sulla sensibilità ci sono rimasto male quindi vuol dire che quello dichiarato da Sony sono delle baggianate o perlomeno non tutto oro quello che luccica... e mi sembra strano da Sony.... Forse dipende dall'elettronica o da altri fattori intrinseci al sensore, ma il data sheet delle specifica parla di una elettronica base per sfruttare il sensore e di solito Terry la segue punto punto.

Comunque al momento non cambio la mia Lodestar :-)

Grazie Lorenzo .... è pur sempre una notizia piacevole :-)

_________________
Carlo Martinelli - IW3GIK

Sito Web: http://www.carlomartinelli.it E-Mail astronomia@carlomartinelli.it
Osservatorio: StarNavigator Astronomical Observatory (Masi-PD)
Attrezzatura: Montatura GM2000 QCI 10 Micron Comec Tecnology;
Telescopi: Meade LXD55 S/N 1016/254 Schmidt/Newton F4; Takahashi FS102 820/102 F8 612/F6; Takahashi FS60C 355/60/ f5.9 - 264/F4.4; Telescopio Guida TecnoSky 60/228 F3.8; TeleObiettivo MTO 1000/100 F10 (AstroSolar) SkyQualityMeter: SQM-L / SQM-LE Wheather: AAG-CloudWatcher LaCross WS55 SkyCam: AllSkyCam-MoonGlow Tecnology


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 10:05 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 gennaio 2009, 0:29
Messaggi: 831
Località: Senigallia
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ho provato ad installare la lodestar x2 su un pc con Windows xp, non ci sono riuscito!!! ho seguito alla lettera le istruzioni nel pdf sul cd di installazione, ho lavorato in modalità provvisoria ma niente, al termine dell'installazione dei driver mi fa riavviare il pc e sotto pannello di controllo-sistema-hardware la lodestar ha il punto esclamativo giallo che indica non correttamente installata...

Su Windows 7 64 bit nessun problema...
Morale della favola ho salutato il mitico e fedele xp...

E' capitato anche a qualcun altro? Siete riusciti ad installarla sotto Windows xp?

Ciao
Marco

_________________
Rifrattore Bosma ED Fpl-53 80/560 -- Meade ACF 10"
Gemini G53F con Pulsar 2
OAG Lacerta -- Lodestar x2
Moravian G2 8300 Mono Astronomik L-RGB -- Baader Ha OIII SII -- QHY5L-IIm Baader IR-LRGB
Nikkor AF 180mm 2.8 ED

http://www.amastrofili.org/home.asp
http://www.astrobin.com/users/cicciobocc/


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 10:15 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4207
Località: Veneto
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Si è capitato anche a me, mi ricordo di un post che parlava di come si risolve, ma una cosa che capita sia con la 1x che la 2x.
Mi ricordo che Terry aveva dato delle istruzioni mi sembra qualcosa da fare in modalità provvisoria.
Ora cerco.

Carlo

Ecco cosa si diceva come soluzione, ma forse hai già provato: .... :-(
....
Inoltre Terry Platt, che devo ancora ringraziare, mi ha suggerito di fare partire la macchina XP SP3 in Safe Mode (F8 al boot)e installare i driver in questa modalita'.
E' andato tutto liscio ed ho caricato i driver.
....

Carlo

_________________
Carlo Martinelli - IW3GIK

Sito Web: http://www.carlomartinelli.it E-Mail astronomia@carlomartinelli.it
Osservatorio: StarNavigator Astronomical Observatory (Masi-PD)
Attrezzatura: Montatura GM2000 QCI 10 Micron Comec Tecnology;
Telescopi: Meade LXD55 S/N 1016/254 Schmidt/Newton F4; Takahashi FS102 820/102 F8 612/F6; Takahashi FS60C 355/60/ f5.9 - 264/F4.4; Telescopio Guida TecnoSky 60/228 F3.8; TeleObiettivo MTO 1000/100 F10 (AstroSolar) SkyQualityMeter: SQM-L / SQM-LE Wheather: AAG-CloudWatcher LaCross WS55 SkyCam: AllSkyCam-MoonGlow Tecnology


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 11:24 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 gennaio 2009, 0:29
Messaggi: 831
Località: Senigallia
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Si Carlo ho provato ma dopo aver installato i driver in modalità provvisoria debbo riavviare il pc e al riavvio sia in modalità provvisoria che normale la camera non è riconoscibile, non correttamente installata.

Oramai cmq ho formattato...

Ciao
Marco

_________________
Rifrattore Bosma ED Fpl-53 80/560 -- Meade ACF 10"
Gemini G53F con Pulsar 2
OAG Lacerta -- Lodestar x2
Moravian G2 8300 Mono Astronomik L-RGB -- Baader Ha OIII SII -- QHY5L-IIm Baader IR-LRGB
Nikkor AF 180mm 2.8 ED

http://www.amastrofili.org/home.asp
http://www.astrobin.com/users/cicciobocc/


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 12:51 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 15:38
Messaggi: 2542
Località: Tradate (VA)
Grazie Carlo e Alex!
Carlo.Martinelli ha scritto:
[...] cella di peltier per diminuire il rumore [...] Mi sono sempre chiesto quale difficoltà in più ci sia nel gestire la stessa cosa con la Lodestar, il consumo sarebbe sicuramente maggiore e sarebbe stato il punto in più sulla Lodestar 2X.
Il punto di forza della Lodestar (1 e 2) è l'assenza di un alimentatore esterno, ma tale assenza impedisce l'uso di una Peltier che consumerebbe troppo per la connessione USB.

Cicciobocc ha scritto:
Ho provato ad installare la lodestar x2 su un pc con Windows xp, non ci sono riuscito!!!
Il test l'ho fatto proprio da un PC con winXP. Non ho avuto alcun problema, per quanto mi ricordi.
In ogni caso, se hai dispositivi supportati da Win7, vai senza dubbio su questo s.o., imho molto migliore e comodo da usare.

Lorenzo

_________________
Nwt 30cm f/5, Nwt 20 cm f/6, SC 20cm f/10, Schmidt 30cm f/2, TEC 140, Pentax 75, Gemini G-41, Kenko NES.
Sito: http://astrosurf.com/comolli/


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 13:17 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4207
Località: Veneto
Tipo di Astrofilo: Fotografo
E' proprio quello che io intendevo Lorenzo, .... la versatilità.

Se uno la vuole usare Standalone la usa pura USB, se invece la vuole usare al massimo potrebbe attivare l'alimentatore esterno (Tanto fra CCD o DSLR comunque ci vuole una certa energia ed una piccola peltier come quella non consuma molto .... circa 1/1.5 ampere forse meno in fondo il raffreddamento non deve essere troppo spinto visto l'uso come guida).

Per questo chiedevo a Terry a suo tempo una versione con Peltier, vedremo come andrà a finire :-)

Carlo

_________________
Carlo Martinelli - IW3GIK

Sito Web: http://www.carlomartinelli.it E-Mail astronomia@carlomartinelli.it
Osservatorio: StarNavigator Astronomical Observatory (Masi-PD)
Attrezzatura: Montatura GM2000 QCI 10 Micron Comec Tecnology;
Telescopi: Meade LXD55 S/N 1016/254 Schmidt/Newton F4; Takahashi FS102 820/102 F8 612/F6; Takahashi FS60C 355/60/ f5.9 - 264/F4.4; Telescopio Guida TecnoSky 60/228 F3.8; TeleObiettivo MTO 1000/100 F10 (AstroSolar) SkyQualityMeter: SQM-L / SQM-LE Wheather: AAG-CloudWatcher LaCross WS55 SkyCam: AllSkyCam-MoonGlow Tecnology


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 15:05 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:28
Messaggi: 729
Località: Valle d'Aosta
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Lorenzo Comolli ha scritto:
Il punto di forza della Lodestar (1 e 2) è l'assenza di un alimentatore esterno, ma tale assenza impedisce l'uso di una Peltier che consumerebbe troppo per la connessione USB.
Lorenzo


A tal proposito mi sapete dire quanto lungo può essere il cavo USB? 5 metri li regge?
Intendo senza peltier naturalmente.

Massimiliano

_________________

http://gravitylens.wordpress.com/


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 15:23 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4207
Località: Veneto
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Lo standard Usb impone limitazioni ben precise sulla lunghezza dei cavi: i dispositivi conformi alle specifiche Usb 1.1 che operano in modalità Low Speed (1,5 Mbit/s) prevedono una lunghezza massima del cavo di 3 metri, mentre con i dispositivi Full Speed (12 Mbit/s) è possibile raggiungere i 5 metri. Con lo standard Usb 2.0 è stata introdotta la modalità Hi-Speed, che consente alle periferiche di trasferire dati alla velocità di 480 Mbit/s, ma la massima distanza è rimasta di 5 metri. In alcuni gruppi di discussione si specula che questa limitazione derivi dal fatto che per garantire l’handshaking dei dispositivi Usb è previsto un ritardo massimo di 1,5 microsecondi, trascorso il quale il controller considera perduti i pacchetti e procede alla loro ritrasmissione. Da ciò ne deriva che, sommando il tempo che la periferica Usb impiega a rispondere e il ritardo introdotto da eventuali hub intermedi, il massimo ritardo totale di un cavo deve rimanere al di sotto dei 26 nanosecondi, quindi circa 5 nanosecondi per metro. Convertendo questo dato in velocità di trasmissione, si ottiene un valore intorno a 192.000 Km/s, molto vicino al massimo raggiungibile su un cavo in rame. Lo standard Usb 3.0, invece, non prevede esplicitamente una lunghezza massima e si limita a fissare il requisito che tutti i cavi rispettino le specifiche Awg 26 per i conduttori in rame. Nell’utilizzo pratico, però, anche con questo tipo di connessione la distanza massima che è possibile coprire è di circa 3 metri.

Io uso un cavo amplificato USB 2.0 ed aggiungo ai pochi centimetri originali i 5 metri.

Funziona, ..... al limite metti un HUB alimentato come alternativa.

Carlo

_________________
Carlo Martinelli - IW3GIK

Sito Web: http://www.carlomartinelli.it E-Mail astronomia@carlomartinelli.it
Osservatorio: StarNavigator Astronomical Observatory (Masi-PD)
Attrezzatura: Montatura GM2000 QCI 10 Micron Comec Tecnology;
Telescopi: Meade LXD55 S/N 1016/254 Schmidt/Newton F4; Takahashi FS102 820/102 F8 612/F6; Takahashi FS60C 355/60/ f5.9 - 264/F4.4; Telescopio Guida TecnoSky 60/228 F3.8; TeleObiettivo MTO 1000/100 F10 (AstroSolar) SkyQualityMeter: SQM-L / SQM-LE Wheather: AAG-CloudWatcher LaCross WS55 SkyCam: AllSkyCam-MoonGlow Tecnology


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Test Lodestar 1 vs. X2
MessaggioInviato: martedì 14 ottobre 2014, 15:29 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 15:38
Messaggi: 2542
Località: Tradate (VA)
Carlo.Martinelli ha scritto:
Se uno la vuole usare Standalone la usa pura USB, se invece la vuole usare al massimo potrebbe attivare l'alimentatore esterno
Personalmente non ne ho mai sentito la necessità, e temo che tale opzione in più possa far aumentare ulteriormente il prezzo già non basso. Inoltre forse ne comprometterebbe le dimensioni e il peso, altro punto di forza, davvero contenute.

Massimiliano ha scritto:
A tal proposito mi sapete dire quanto lungo può essere il cavo USB? 5 metri li regge?
Io la uso da anni con un normale cavo da 5 m (di buona qualità), attaccato a un hub USB alimentato (con un alimentatore autocostruito da 12 a 5V) e a sua volta collegato da un altro cavo da 5 m al PC.
Funziona sempre benissimo.

Lorenzo

_________________
Nwt 30cm f/5, Nwt 20 cm f/6, SC 20cm f/10, Schmidt 30cm f/2, TEC 140, Pentax 75, Gemini G-41, Kenko NES.
Sito: http://astrosurf.com/comolli/


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010