1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 30 maggio 2017, 8:30

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 14 marzo 2014, 14:43 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 8 novembre 2008, 10:17
Messaggi: 1088
Località: Singapore
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Prendo spunto dalla risposta di Alessandro al mio ultimo post per spiegare la tecnica che uso per aggiungere l'Ha e l'OIII alle mie immagini in (L)RGB. Lo avevo fatto altre volte in passato su questo forum ma probabilmente avere un topic dedicato aiuta la rintracciabilita' per esigenze future :) Questo che segue e' il metodo che uso da diversi anni.

1 ) Innanzi tutto procedo ad assemblare l'RGB partendo dai singoli canali colore. Il programma che preferisco per questo e' Pixinsight ma altri software sono equivalenti.
2 ) Processo quindi la base RGB in modo che il bilanciamento del colore sia corretto e la saturazione soddisfacente. Faccio molta attenzione a far si che le stelle siano belle sature e non "tagliate" nelle luci alte ("clipping"). Salvo il tif.
3 ) Se disponibile processo sempre in Pixinsight la luminanza (messa a registro con la base RGB) e l'Ha e/o l'OIII. I canali in banda stretta devono essere processati facendo attenzione a non esagerare eccessivamente col contrasto, evitare quindi di tagliare le luci alte (dove il segnale e' piu' forte) rendendole completamente "bianche". Salvo L, Ha ed OIII processati in TIF.
4 ) Apro Photoshop ed incollo la luminanza sopra l'RGB. Cambio il modo si visulizzazione su "luminosity" (ho la versione inglese di PS quindi i comandi che riporto sono in inglese, in caso cercate la traduzione per PS italiano) e lavoro su curve e livelli finche' il risultato mi soddisfa. Incollo la luminanza ("merge down") e se necessario lavoro sulla saturazione (uso il metodo MFM spiegato da Giovanni Paglioli in questo post) e lavoro di fino con altri comandi (inclusa ulteriore riduzione di rumore finale se necessario) in modo di ottenere il risultato che piu' mi piace. L'obiettivo e' di avere la base (L)RGB completamente processata.
5 ) Incollo quindi a questo punto il TIF dell'Ha sopra la base e cambio modo di visualizzazione su "lighten". Coloro questo livello (attivando il box in basso "colorize" del menu "adjustment>hue and saturation"), assegno la tonalita' che mi interessa (spostando il cursore della tinta, per l'Ha di solito il valore migliore e' 340/345 che simula l'apporto di Hb), imposto saturazione = +100 e luminosita' = -50. Converto l'effetto del livello di controllo "hue and saturation" su "clipping mask" in maniera che abbia effetto sul solo livello Ha e non su quelli sottostanti.
6 ) A questo punto processo il solo livello con l'Ha agendo principalmente sulle curve e sui livelli. Per evitare che il segnale delle stelle dell'immagine monocromatica Ha (che e' tipicamente 255) vada a compromettere il colore sottostante dall'immagine RGB, lavoro in maniera non lineare sulle curve basse e, se necessario, abbasso il valore della parte alta della curva in maniera che sia inferiore al 100%. Cosi' facendo rendo virtualmente impossibile che il segnale Ha "copra" l'RGB nel nucleo delle stelle.
7 ) Se ho l'OIII procedo in maniera analoga, semplicemente imposto come tonalita' in "hue and saturation" 195
8 ) Incollo tutti i livelli del sandwich ("flatten image") ed ottengo la mia immagine finale.

Allego una stampa della schermata per chiarire il concetto e mostrare come dovrebbe apparire il livello di colorazione :) Notare come di solito opero usando clipping masks anche per tutte le altri operazioni di regolazione (curve e livelli) per avere una maggiore liberta' di azione e correggere a posteriori gli effetti fino a trovare il risultato finale che mi soddisfa. Di solito salvo l'imagine master con i livelli vari in formato psd.

Usare questa tecnica per aggiungere Ha ed OIII mi permette di far si che il colore delle stelle sia perfettamente conservato e non ci sia uno sbilanciamento cromatico sull'immagine a causa dell'apporto dei filtri in banda stretta. Inoltre se il segnale in Ha e' piu' basso del valore (L)RGB in una certa area, significa che in pratica non c'e' Ha visibile e quindi in questo modo non si somma alla base (L)RGB, a differenza di quanto avviene se si somma l'Ha al canale rosso dove l'R potrebbe fornire un valore di "Bias" (o piedistallo) che non ha nulla a che vedere con l'Ha (il fondo cielo per esempio registrato dalla banda larga del canale rosso) che alzerebbe il valore del segnale Ha rendendo il rosso predominante nell'immagine finale anche dove in realta' non c'e' per nulla Ha (ad esempio all'interno di una nebulosa oscura, correttamente assente nella mia ultima immagine postata visto che le polveri sono DAVANTI alle zone HII). Un ulteriore vantaggio di questa tecnica e' di poter regolare con precisione la tonalita' dell'OIII senza influenzare la base inferiore (di solito 195 e' il valore corretto ma si puo' sperimentare con valori tra il 190 ed il 200).

Spero con questo di contribuire al forum con una tecnica che probabilmente non tutti conoscono..

Cieli sereni
Marco


Allegati:
Hue_and_Saturation.jpg
Hue_and_Saturation.jpg [ 164.03 KiB | Osservato 2542 volte ]

_________________
Tec Apo 140, Pentax 67 300 EDIF
ParamountME
FLI Proline 16803
http://www.glitteringlights.com


Ultima modifica di Marco Lorenzi il sabato 15 marzo 2014, 5:45, modificato 13 volte in totale.
Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 14 marzo 2014, 14:50 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 20 settembre 2008, 9:31
Messaggi: 7327
Località: San Romualdo - Ravenna
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Post davvero interessante e soprattutto molto utile anche perchè hai messo tutti i link ad altre spiegazioni date in precedenza. Grazie per il bel lavoro che hai fatto!

Cristina

_________________
http://www.cfm2004.altervista.org


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: sabato 15 marzo 2014, 16:53 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 21 febbraio 2009, 11:31
Messaggi: 526
Località: Castiglion Fiorentino
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Non posso che esprimere un grande GRAZIE per avere condiviso la tua tecnica! spero che questa estqte possa provare a sperimentarla su qualche bella nebulosa!

una domanda: come fai a regolarti per i tempi di integrazione tra LRGB e NB?

Grazie

Mario

_________________
- Newton 10" f4 autocostruito
- Celestron C11 HD
- Pentax 75 SDHF
- Avalon M1
-SX Lodestar
- sbig STF 8300M
http://www.astrobin.com/users/speedking80/
In direzione ostinata e contraria!


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: sabato 15 marzo 2014, 23:45 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 gennaio 2009, 0:29
Messaggi: 813
Località: Senigallia
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie per l'esauriente spiegazione di questa tecnica elaborativa, non molti sono così espliciti sulle loro tecniche e trucchi elaborativi!

Ciao
Marco

_________________
Rifrattore Bosma ED Fpl-53 80/560 -- Meade ACF 10"
Gemini G53F con Pulsar 2
OAG Lacerta -- Lodestar x2
Moravian G2 8300 Mono Astronomik L-RGB -- Baader Ha OIII SII -- QHY5L-IIm Baader IR-LRGB
Nikkor AF 180mm 2.8 ED -- Nikkor 105mm 2.5 AI-S

http://www.amastrofili.org/home.asp
http://www.astrobin.com/users/cicciobocc/


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 16 marzo 2014, 6:03 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 8 novembre 2008, 10:17
Messaggi: 1088
Località: Singapore
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie Cristina, Marco e Mario per l'apprezzamento, penso che condividere le proprie tecniche sia un modo per far crescere la comunita'.

X Mario = non esiste una "regola", semplicemente vale sempre il principio che piu' esponi meglio e'. Per le mie condizioni di cielo (eccellenti) ed il mio setup (Apo140) di solito 90/120 minuti per ogni canale colore e 3/4 ore per la luminanza sono necessari per raccogliere tutte le sfumature presenti e mantenere un buon livello di rumore dopo uno stretch "deciso". Per l'Ha ed OIII, espongo per 4/5 ore al fine di andare "profondo" ma con alcuni oggetti con debolissimo segnale l'esposizione puo' essere di molto maggiore. Di solito opero con la luna in cielo se ho filtri NB, quindi questo mi permette di sfruttare a fondo queste serate altrimenti poco fruibili.

Ciao
Marco

_________________
Tec Apo 140, Pentax 67 300 EDIF
ParamountME
FLI Proline 16803
http://www.glitteringlights.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010