1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 15 novembre 2019, 19:27

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: zanzao e 7 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Camere di guida: Lodestar vs SXV-H5
MessaggioInviato: martedì 11 ottobre 2011, 17:08 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 15:38
Messaggi: 2555
Località: Tradate (VA)
Non so a quanti potrà interessare, però avendo fatto un test comparativo per motivi vari, mi sembrava bello mettere a disposizione di tutti i risultati. Ecco quindi un articoletto di confronto tra due ottime camere di guida: Lodestar vs SXV-H5.

http://www.astrosurf.com/comolli/strum33.htm

Buona lettura,
Lorenzo

_________________
Nwt 30cm f/5, Nwt 20 cm f/6, SC 20cm f/10, Schmidt 30cm f/2, TEC 140, Pentax 75, Gemini G-41, Kenko NES.
Sito: http://astrosurf.com/comolli/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 11 ottobre 2011, 17:25 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 24735
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ma la Lodestar può fotografare mentre guida? :mrgreen:
Quasi quasi... ehehe

_________________
Immagine

Dobson 60cm f/4
Celestron C8 XLT su Heq5


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 11 ottobre 2011, 19:01 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 15:38
Messaggi: 2555
Località: Tradate (VA)
La tua non è un'osservazione stupida! La camera è molto buona e la tentazione di usarla per riprendere c'è! :-)

Lorenzo

_________________
Nwt 30cm f/5, Nwt 20 cm f/6, SC 20cm f/10, Schmidt 30cm f/2, TEC 140, Pentax 75, Gemini G-41, Kenko NES.
Sito: http://astrosurf.com/comolli/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 11 ottobre 2011, 22:55 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:37
Messaggi: 11616
Località: Bergamo
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Bella analisi, Lorenzo.
Se posso permettermi un appunto, hai lasciato fuori un parametro importante nelle valutazioni (anche se lo hai riportato nelle schede): la dimensione del sensore. La Lodestar ha un sensore molto più grande e questo torna di grande utilità in caso di utilizzi "estremi" come nell'uso di ottiche attive o in caso di inquadrature difficili a focali lunghe (ma più nel primo caso). Forse val la pena esplicitare una riflessione su questo parametro nelle tue considerazioni finali.

_________________
Strumentazione
Newton TS 6" - RC 8 GSO - MN 180/1000 Skywatcher - Zen schmidt camera 250 F/3 - Vixen Visac
Simak 240/1310 Zen - Konus Vista arancione (acro 80/400) - TMB 152 F/8, Borg 100ED, SolarAlpha 120
G11 fs2 - Vixen NEXSXD
Canon 450D - Magzero 9- QHY8L- Lodestar II - Moravian G3 6300


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 12 ottobre 2011, 9:40 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 15:38
Messaggi: 2555
Località: Tradate (VA)
Grazie Giancarlo,
mi sembra una osservazione utile, che non avevo pensato in quanto mai mi è capitato di usare la OAG/AO con ccd guida. Però posso immaginare facilmente che lì è fondamentale avere un grande campo.
Appena posso, aggiornerò.

Ciao,
Lorenzo

_________________
Nwt 30cm f/5, Nwt 20 cm f/6, SC 20cm f/10, Schmidt 30cm f/2, TEC 140, Pentax 75, Gemini G-41, Kenko NES.
Sito: http://astrosurf.com/comolli/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 13 ottobre 2011, 14:31 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4218
Località: Veneto
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Lorenzo sfondi una porta aperta, ..... è da mo che uso la lodestar per riprendere anche perchè è una SXV MX7 come caratteristiche e può fare self-guide.

A parte che a volte mi sembra di notare un blooming su esposizioni lunghette, ho messo a punto un sistemino molto semplice per raffreddarla senza intervenire all'interno come feci fare a Terry Platt per la SXV-GuideHead (il guidino che avevo raffreddato prima della Lodestar).

Solita TEC da 3x3 cm e dissipatore da cpu+ventolina, un delta T di circa 18 gradi senza i problemi di condensa tipici ... coibentazione con neoprene.
Ma stiamo attenti perchè Geoptic me la copia :D :twisted:
Ma è un'altra storia, se vi interessa .... fatemi sapere.

E questa l'avevi vista ?? http://www.starlight-xpress.co.uk/CoStar.htm

Sulla Lodestar non si può molto fare ma c'e' anche questa soluzione di raffreddamento mooolto più semplice.

http://www.starlight-xpress.co.uk/Cooling.htm

Carlo

Carlo

_________________
Carlo Martinelli - IW3GIK

Sito Web: http://www.carlomartinelli.it E-Mail astronomia@carlomartinelli.it
Osservatorio: StarNavigator Astronomical Observatory (Masi-PD)
Attrezzatura: Montatura GM2000 QCI 10 Micron Comec Tecnology;
Telescopi: Meade LXD55 S/N 1016/254 Schmidt/Newton F4; Takahashi FS102 820/102 F8 612/F6; Takahashi FS60C 355/60/ f5.9 - 264/F4.4; Telescopio Guida TecnoSky 60/228 F3.8; TeleObiettivo MTO 1000/100 F10 (AstroSolar) SkyQualityMeter: SQM-L / SQM-LE Wheather: AAG-CloudWatcher LaCross WS55 SkyCam: AllSkyCam-MoonGlow Tecnology


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 13 ottobre 2011, 14:47 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 15:38
Messaggi: 2555
Località: Tradate (VA)
Ciao Carlo,
grazie per le idee di raffreddamento. Ma per me, che la uso come guida, va benissimo così, non ha pixel caldi evidenti e tanto faccio sempre pose minori di 1 s. E poi verrebbe a mancare la semplicità, che è un fattore determinante di questa camera.

Avevo visto la CoStar, ma l'immagine di confronto con la Lodestar la dice tutta. Non c'è paragone.

Aspettiamo di vedere come sarà la Lodestar HR.

Ciao,
Lorenzo

_________________
Nwt 30cm f/5, Nwt 20 cm f/6, SC 20cm f/10, Schmidt 30cm f/2, TEC 140, Pentax 75, Gemini G-41, Kenko NES.
Sito: http://astrosurf.com/comolli/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 13 ottobre 2011, 16:08 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 8:36
Messaggi: 3857
Località: Cisterna di Latina
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Carlo.Martinelli ha scritto:
A parte che a volte mi sembra di notare un blooming su esposizioni lunghette, ho messo a punto un sistemino molto semplice per raffreddarla senza intervenire all'interno come feci fare a Terry Platt per la SXV-GuideHead (il guidino che avevo raffreddato prima della Lodestar).

Solita TEC da 3x3 cm e dissipatore da cpu+ventolina, un delta T di circa 18 gradi senza i problemi di condensa tipici ... coibentazione con neoprene.
Ma stiamo attenti perchè Geoptic me la copia :D :twisted:
Ma è un'altra storia, se vi interessa .... fatemi sapere.

Carlo

Carlo


A me interessa, dato che ho da alcune settimane la Lodestar e ne sono mooooolto soddisfatto! :P
Magari apri un topic apposta e illustra come hai fatto, sennò ne possiamo parlare in privato.
Ciao
Gp

_________________
RC 10"
Gemini G41field
SX AO-LF
Lodestar+FW+
Moravian G2 4000


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 13 ottobre 2011, 17:58 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 9:34
Messaggi: 7839
Località: Pavia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
penso che per chi ha una lodestar possa interessare, quindi continuiamo qui la cosa oppure Carlo può aprire un topic ad hoc.

Per la costar: hanno usato il sensore che monta la mag0mz5 :!:

_________________
Tutto è relativo. Prendi un ultracentenario che rompe uno specchio: sarà ben lieto di sapere che ha ancora sette anni di disgrazie.
A. Einstein


Cieli Sereni
Vittorino Suma


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 14 ottobre 2011, 8:24 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:55
Messaggi: 10272
Località: Salento
quando sento parlare di lodestar ultimamente ne sento parlare solo bene.
Di esperienze negative ricordo solo quella di Renzo che aveva problemi di connessione. ( frequenti nelle camere alimentate da bus USB)


Quello che non capisco è come sia possibile che la SXV-M7 e Meade DSI II Pro Mono che montano lo stesso sensore siano considerate non troppo sensibili e la lodestar invece sia considerata sensibilissima.
Forse perchè la lodestar nasce come camera di guida? oppure perchè l'elettronica di contorno è decisamente superiore?
Che ne pensate?

PS: la mia magzero m5 è defunta..


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: zanzao e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010