1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 26 gennaio 2020, 14:40

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 5 aprile 2011, 1:13 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 22:46
Messaggi: 36
Località: Versilia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Salve, sono Almaak!
Non sono nuovo di questo forum ma è come se lo fossi.
Mi iscrissi al forum nel 2006 ma poi non lo usai quasi mai a causa della mancanza di domande da fare, comunque poi l'ho seguito saltuariamente.
Ultimamente ho comprato una reflex digitale, la Nikon D5000, con la quale inizio ora a fare foto al fuoco diretto di un newton 200/1000.

Avrei già una lunga serie di domande da porre ma magari le scrivo più avanti se si sviluppa il thread.

Ho provato a fare un'immagine della coppia M81 - M82 scattando 72 foto da 10 secondi di esposizione a 3200 ISO; le ho mediate con DeepSkyStacker.
L'immagine risultante aveva le galassie poco visibili come mi aspettavo per 10 secondi di esposizione.
L'inquinamento luminoso ha lasciato un notevole sfondo luminoso che ho deciso di eliminare estraendolo dalla immagine stessa (ho eliminato stelle e galassie con lo strumento clone stando attento a mantenere una luminosità dello sfondo verosimile), sfocandolo con un raggio di 100 pixel e sottraendolo per il 95% per non ottenere il cielo troppo scuro.
A questo punto ho aumentato l'esposizione di 4 stop (è come se avessi moltiplicato l'immagine per 16).

Il risultato di questa operazione è la foto che allego.

Quali sono gli errori di questo metodo? Non è giusto?

Non ho ancora capito come fare bene una flat field.
La posso ricavare dallo sfondo luminoso?

Saluti a tutti!


Allegati:
Autosave-sfondo95%_crop.jpg
Autosave-sfondo95%_crop.jpg [ 407.5 KiB | Osservato 702 volte ]

_________________
Cieli sereni, David.

Alcuni temono la notte, ma con amici come Andromeda, Orione e il Cigno nessuno deve più avere paura del buio.
Skywatcher Newton 200 / 1000 mm EQ5
Nikon D5000


Ultima modifica di Almaak il martedì 5 aprile 2011, 12:17, modificato 1 volta in totale.
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 5 aprile 2011, 5:03 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: martedì 3 febbraio 2009, 15:35
Messaggi: 1973
Località: Espoo, Finlandia
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao Almaak,
per le caratteristiche della ripresa, ossia scatti da soli 10 secondi da un luogo inquinato, per di più, la foto si può considerare un successone! Complimenti.

A parte il coma nell'angolo in basso a destra, direi che la potresti migliorare cercando di tirar fuori un po' più di colori: è quasi monocromatica.

Per quanto riguarda i flat, i modi più semplici per iniziare sono 2:

1) Il cielo: quando il cielo è chiaro ma non troppo, ed il sole è ancora (o già) sotto l'orizzonte, punta con il telescopio un punto a circa 10 dallo zenith e in direzione opposta al sole. Metti la camera in modalità Av e lasciale scattare da 20 a 30 scatti con gli stessi ISO della foto che hai fatto o intendi fare.

2) Oppure con lo schermo del computer: apri una finestra completamente bianca nel computer, ad esempio il Blocco note a tutto schermo. Piazzalo davanti al telescopio ma mettici un foglio di carta bianco fra i due (meglio ancora plexiglass). E ripeti come al numero 1).

Ricordati poi di calibrare questi flat con dei dark, che sono scatti della stessa durata ma con il tappo davanti al telescopio.

Questa modalità di elaborazione che hai usato va bene quando non ci sono i flat, o per rimuovere dei gradienti, ma il rischio è che si porta via l'informazione più debole.

In ogni caso la foto mi sembra un successone, quindi bravo!

_________________
Salvatore Iovene, http://www.iovene.com/
10Micron GM2000 QCI, GSO RC8 con APCCD67, CCD Moravian G2-1600FW (filtri LRGBHa), TS OAG27, Lodestar.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 5 aprile 2011, 11:12 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 22:46
Messaggi: 36
Località: Versilia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Grazie dei complimenti e dei consigli, siovene!

Il tempo di esposizione limitato a 10 secondi è una scelta quasi obbligata. La mia montatura anche ben stazionata non mi permette di fare foto da 20 secondi, vedo che insegue il cielo ma sovrappone un'oscillazione con un periodo di un paio di minuti che crea un mosso se allungo i tempi di esposizione, devo cercare di capire se posso risolvere il problema o più probabilmente devo cambiare la montatura eq5 :( !

Finché si trattava di due galassie che occupano una piccola parte del campo ho potuto estrapolare uno sfondo verosimile, ma con le nebulose estese non c'è storia.

Devo rimettere la macchina fotografica orientata allo stesso modo rispetto al telescopio?
Cioè se faccio i flat di sera, poi la notte devo togliere la macchina fotografica per cercare il campo da inquadrare con un oculare a lunga focale, poi quando la rimetto deve essere nella stessa posizione con la quale ho fatto i flat?

_________________
Cieli sereni, David.

Alcuni temono la notte, ma con amici come Andromeda, Orione e il Cigno nessuno deve più avere paura del buio.
Skywatcher Newton 200 / 1000 mm EQ5
Nikon D5000


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 5 aprile 2011, 11:18 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 24 febbraio 2008, 12:23
Messaggi: 2224
Località: Caselle Torinese (TO), Aversa(ogni tanto)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
per i flat, non devi togliere la macchina dal tubo, non devi nemmeno mettere mano al focheggiatore (nel senso che la posizione di fuoco non deve variare) altrimenti il flat non flatta.
quindi sei hai problemi a tenere camera e tele collegati, ti serve una flat box (che ti puoi autocostriure) o un foglio elettroluminescente che costa un botto

_________________
Ero link77
Vixen VISAC VC200L - TS APO65Q - Moravian G2-8300 FW - la Gemini G42 Oservatory + ....in my backyard observatory
Galleria: http://www.flickr.com/photos/25471229@N06/collections/
http://www.astrobin.com/users/agostinognasso/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 5 aprile 2011, 11:24 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 22:46
Messaggi: 36
Località: Versilia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ai vostri ordini! :)
Mi farò una flat box, anche se ora non ho idea di che cosa sia! Cercherò nel forum!
Grazie!

_________________
Cieli sereni, David.

Alcuni temono la notte, ma con amici come Andromeda, Orione e il Cigno nessuno deve più avere paura del buio.
Skywatcher Newton 200 / 1000 mm EQ5
Nikon D5000


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 5 aprile 2011, 11:31 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 24 febbraio 2008, 12:23
Messaggi: 2224
Località: Caselle Torinese (TO), Aversa(ogni tanto)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
vai sul sito di Renzo del Rosso, c'è un guida su come realizzarla

_________________
Ero link77
Vixen VISAC VC200L - TS APO65Q - Moravian G2-8300 FW - la Gemini G42 Oservatory + ....in my backyard observatory
Galleria: http://www.flickr.com/photos/25471229@N06/collections/
http://www.astrobin.com/users/agostinognasso/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 5 aprile 2011, 21:55 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 22:46
Messaggi: 36
Località: Versilia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
A proposito, come si realizza un flat field? Cioè quanto deve valere la luminosità dell'immagine flat rispetto alla saturazione del sensore?
Gli esposimetri delle macchine fotografiche sono tarati per riprodurre campi uniformi con una grigio al 18% come questo. ████
Sembra scuro per contrasto con la pagina ma vi assicuro che è un grigio al 18%.

_________________
Cieli sereni, David.

Alcuni temono la notte, ma con amici come Andromeda, Orione e il Cigno nessuno deve più avere paura del buio.
Skywatcher Newton 200 / 1000 mm EQ5
Nikon D5000


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 aprile 2011, 10:00 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 24 febbraio 2008, 12:23
Messaggi: 2224
Località: Caselle Torinese (TO), Aversa(ogni tanto)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
la campana dovrebbe essere a metà dell'istogramma

molti preferiscono poco prima molti poco dopo....prova e vedi come ti trovi meglio.

_________________
Ero link77
Vixen VISAC VC200L - TS APO65Q - Moravian G2-8300 FW - la Gemini G42 Oservatory + ....in my backyard observatory
Galleria: http://www.flickr.com/photos/25471229@N06/collections/
http://www.astrobin.com/users/agostinognasso/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 aprile 2011, 10:03 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: martedì 3 febbraio 2009, 15:35
Messaggi: 1973
Località: Espoo, Finlandia
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Puoi usare Iris per verificare la corretta esposizione dei flat. Ecco un paragrafo tratto dal tutorial di Jim Solomon:

Jim Solomon ha scritto:
Verify Proper Exposure of your Flat Lights. This is something you should have done at the time you collected your Flat Lights, or when testing your Light Box, etc., because now it's likely too late to reacquire them (you've probably removed the camera or otherwise messed with it from the time you collected your Lights). Anyway, you can use the following steps to verify your Flat Lights at the time you collect them. The simple way is to compute a set of statistics for the entire sequence of Flat Lights (fl if you've followed steps 1–4 above to the letter), but on a per-color basis since your camera has varying sensitivity to different colors, and because your Light Box or the twilight sky is not perfectly "white". To do so, execute the following commands:

>cfa2pic fl flrgb N
>stat3 flrgb N

where N is the number of Flat Light frames (typically 19 in my case). The stat3 command will automatically run the equivalent of the stat command on each frame in the sequence, storing it's output in a tab-separated text file in your IRIS working directory called stats.lst. This file can be inspected with any text editor (Wordpad, Notepad, Emacs). The columns are (left to right): Color/Image Number, Mean, Max, Min, Sigma, and Median. Note that there are three rows for each file: one for red, green, and blue, respectively. Ideally you want the Median value for each color to be somewhere in the neighborhood of 2048. If you're using an unmodified DSLR, or you're using sky flats, or both, then it's likely that the blue and green median values are significantly larger than the red median value. In such a case, you'll have to pick a good "compromise" exposure that overexposes blue and green slightly (e.g., a median of 2500 or so) and that underexposes red slightly (e.g., a median of 1000 or so). In all cases, you must make sure that the pixels in the center of your Flat Lights — i.e., the brightest portion of your Flat Lights — are not clipped (saturated). To do so, load one or more of your color Flat Lights (e.g., >load flrgb1), adjust the visualization thresholds until you can clearly see the brightest point of the image, and hover the mouse around some of the pixels therein. In the lower-right portion of its main window, IRIS will report the red, green, and blue intensities of the the pixel directly underneath the mouse. Make sure the brightest portion of the image comes nowhere near the 12-bit maximum value of 4095. In fact, try to keep the maximum value under 3000 or so.

_________________
Salvatore Iovene, http://www.iovene.com/
10Micron GM2000 QCI, GSO RC8 con APCCD67, CCD Moravian G2-1600FW (filtri LRGBHa), TS OAG27, Lodestar.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 aprile 2011, 19:38 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 22:46
Messaggi: 36
Località: Versilia
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Grazie delle info!

Stavo riflettendo che se facessi una flat box, come quelle di cui abbiamo discusso ultimamente, e la mettessi troppo vicino alla bocca del telescopio (vi ricordo che ho un newton) il flat sarebbe più piatto di uno ottenuto sul cielo o su un soggetto lontano, perché oltre alla luce diretta verso il primario ci sarebbe anche tanta luce che va a riflettersi sulle pareti del tubo, sul supporto del secondario e dentro il fuocheggiatore.

Vi torna il mio ragionamento?

Quindi, prima di mettermi all'opera per fare una flat box del tipo di quella descritta da Renzo del Rosso, per il momento sto pensando di valutare una via alternativa, una torcia che illumina una serie di teli bianchi. :idea:
L'immagine è puramente indicativa!

Cosa ne pensate?


Allegati:
flat.jpg
flat.jpg [ 22.35 KiB | Osservato 519 volte ]

_________________
Cieli sereni, David.

Alcuni temono la notte, ma con amici come Andromeda, Orione e il Cigno nessuno deve più avere paura del buio.
Skywatcher Newton 200 / 1000 mm EQ5
Nikon D5000
Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010