1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 1 marzo 2021, 21:02

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 163 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 ... 17  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: domenica 21 febbraio 2021, 18:01 

Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 11:48
Messaggi: 615
davidem27 ha scritto:
L’unico che ha mostrato palesi dubbi sul poterla vedere visualmente sei stato tu.
Contento allora che ti stia ricredendo :)
Mi accodo alla domanda di Mauro che ha fatto qui:

Mauro Narduzzi ha scritto:
Renato C ha scritto:
Vixen 260L oculare 6mm. 500x: (con la distanza di Sirio B)
Allegato:
L’allegato Cattura VIXEN 260L.JPG non è disponibile


Questa simulazione con Stellarium cosa dovrebbe (di)mostrare?

Mi sembrava chiaro: rispondevo a una tua richiesta di una simulazione con il Vixen 260, anche se chiedevi con un planetario diverso da Stellarium, ma non ne ho un altro. In più avevo aggiunto l'attuale distanza alla quale si trova Sirio B dalla principale, ma forse non era abbastanza chiaro. Ripropongo la schermata con l'aggiunta di un cerchietto rosso, così dovrebbe essere comprensibile.

PS. "è ad ovest...no è ad est" questa volta sei stato tu a non indicare l'angolo di posizione :lol: .
Allegato:
Cattura VIXEN 260L.JPG
Cattura VIXEN 260L.JPG [ 98.42 KiB | Osservato 105 volte ]


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: domenica 21 febbraio 2021, 18:11 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 25468
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ma si, ridiamoci su. :facepalm:

(popcorn anche per me, grazie!)

_________________
Immagine

Da dove osservo? - Dobson 60cm f/4 - Dobson 30cm f/5 - Vixen VMC260L


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: domenica 21 febbraio 2021, 20:02 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 11931
Località: (Bs)
Vista.
Non nell'oculare, ma sul visore. Canon in preview-live view, ingrandimento a 10x.
Forse è più facile del previsto.
In mezzo ad un brulicare forsennato di piccoli spikes, oltre ai quattro canonici delle quattro razze del Newton, si individua stabilmente un piccolo pallino a forma di nana bianca ( :angel: , battuta, neh).
Direi che è proprio la dinamica dell'immagine che aiuta ad individuarla.

Newton 250 /1200 + barlow (Canon)2x + visore Canon 60D a 10x come quando si fuocheggia.

Il brutto è che non mi ricordo più tutti i comandi della Canon e non riesco a produrre nessun documento di tipo fotografico.
La Canon (stronza) mi dice che non c'è l'obiettivo (grazie, lo so anch'io). Ho tentato di filmare il visore, ma nisba. Diciamo che è una serata interlocutoria. Sto sondando il terreno. Mi verrà in mente qualche cosa (anche in futuro).

Sirio è ancora bassa, il seeing non è granché, visto che gli spikes traballano benone, ma ho trovato il metodo. Si tratta di affinarlo. C'è tempo. Se ci sarà sereno, Sirio tornerà molte altre sere. Adesso vedo come va mentre sta salendo sull'orizzonte, se migliora o se peggiora.
Intanto mi godo la vista sul visore. Capisco di non essere molto scientifico, né attendibile, ma c'è un'ottima probabilità che sia SirioB (azzarderei il 95%), per analogia con tutto quello che ho visto finora in questo 3D ed altro. :thumbup:

@Renato:
Hai possibilità di provare adesso?
Sul visore c'è. Sono tentato di montare l'oculare ...

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: domenica 21 febbraio 2021, 20:49 

Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 11:48
Messaggi: 615
Purtroppo da me e' completamente coperto e le previsioni non sono buone nei prossimi giorni. Comunque bravo!
Dato che hai la Canon dovresti scaricarti dal sito il software Eos Utility e visualizzare le riprese sul monitor del PC.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: domenica 21 febbraio 2021, 21:27 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 11931
Località: (Bs)
Pensa che l'ho usata per anni ... certo, EOS Utility ... la memoria fa brutti scherzi. :matusa:

Nel frattempo il cielo che sembrava così limpido ... s'è coperto.

Però studiandomi la Canon (dentro casa) sto scoprendo che è in grado di fare i filmati ingranditi con zoom digitale a 7x ... potrebbe funzionare. Beh, stasera è andata.
Sembra che il cielo faccia fatica a mantenersi sereno. :lol:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: domenica 21 febbraio 2021, 21:32 

Iscritto il: lunedì 9 novembre 2020, 13:32
Messaggi: 52
Località: Faella, Toscana (Tuscany) - Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ho letto e riletto tutte le vs considerazioni, TUTTE UTILISSIME, nella strenua ricerca di una analisi tecnica corretta come di una tecnica di ripresa efficace.
Devo ammettere però di essermi perso... certamente per colpa mia e della mia ignoranza, non certo vostra!
Al fuoco diretto, considerato che il rifrattore inverte N con S e E con W, ndo sta questa maledetta? A est o a ovest?
Ovviamente se uso il diagonale, dovrei trovare differenza solo nell'angolo sull'asse X, ma E e W dovrebbero rimanere tali.

Prima di stasera non ho potuto tentare nulla, ce l'ho fatta stasera ma il seeing non sembrava dare grandi chances.
Ho provato con la ASI 178MC, con il TOA a 1650 mm di focale e barlow Celetron Ultima 2X
Secondo me non sono riuscito a trovare il giusto equilibrio e compromesso tra tempo di esposizione e guadagno.
Alla fine mi sono stancato ed ho fatto la Luna che invece era bella alta, per cui fotografabile ... ma HO UN PROBLEMA ENORME... ho fatto file di 4 - 7 GB e Registax 6 non mi legge i file AVI.
Che software devo usare? Posterò il quesito anche sulla sez specifica del Forum


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: domenica 21 febbraio 2021, 23:35 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3586
Tipo di Astrofilo: Visualista
Allora, io ci ho messo tutta la mia buona volontà, ma anche questa volta non ho visto nulla. Ho messo fuori il mio Gso 12" al crepuscolo, per farlo acclimatare bene. Poi, già verso le 19 ho provato a vedere come buttava la serata e devo dire che non era niente male. Malgrado il tele dovesse ancora finire di acclimatarsi ho subito puntato la mia amata Rigel osservando nettamente risolta la sua piccola compagna. Ho quindi puntato il trapezio di M42 risolvendo molto facilmente le due stelline E ed F. Sono quindi andato a cenare, così che lo specchio finisse di acclimatarsi e Sirio si alzasse un po' nel cielo. Dopo cena ho dapprima fatto una breve passeggiata lunare e poi ho puntato direttamente all'oggetto di questo topic, ma senza alcun risultato. Dentro a tutto quel brulicare di piccoli spikes, io proprio non sono riuscito neppure ad intravedere qualcosa, provando a spaziare da 200 fino a circa 400x. D'altronde devo dire che l'immagine postata da Davide non mi dava grandi speranze...
Che dire...Complimenti a voi.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100/45°; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: lunedì 22 febbraio 2021, 8:43 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 11 settembre 2006, 8:35
Messaggi: 1322
Località: Codroipo (UD)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Dovresti provare prima del finire dell'imbrunire, quando l'aria è di solito ancora molto ferma. Siamo in un momento buono per provarci, campo di alta pressione enorme posizionato sull'Europa. Purtroppo dalle mie parti significa anche nebbia o nubi basse perenni... Ho spesso notato come subito dopo il tramonto il seeing sia ottimo, poi tende a peggiorare per lo scambio termico tra suolo e aria. Solo in nottata avanzata torna a migliorare. In questo momento Sirio transita ancora un pelino troppo presto per essere al massimo dell'altezza all'ora giusta, verso fine Marzo è più comoda. L'osservazione con cielo ancora non del tutto scuro consente di avere meno contrasto tra Sirio e fondo cielo, la compagna risulta più facile da individuare.

_________________

Mauro Narduzzi
Responsabile sezione Astronomia
www.skypoint.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: lunedì 22 febbraio 2021, 8:52 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 907
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
Secondo me hai più possibilità al crepuscolo.
Quando la osservi di notte è più difficile.
Nel momento di transizione del crepuscolo, nel campo dell'oculare a circa 300x , ad un certo punto appaiono tre stelle di campo : due sul bordo nord ovest e una sul lato opposto ovvero Sud EST : quest'ultima ti indica il lato giusto dove osservare e la finestra temporale utile.
Il resto è solo nella voglia che hai di toglierti la soddisfazione :D
Ciao

_________________
Osservo con:
Officina Stellare apo152f8,Northek DK 250 f20,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SIRIO A e la sua compagna SIRIO B
MessaggioInviato: lunedì 22 febbraio 2021, 9:53 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 9639
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
oppure è il suo orrido traliccio scollimato :mrgreen:

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 163 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 ... 17  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010