1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 21 agosto 2019, 4:12

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Fuoco, piano focale e messa a fuoco
MessaggioInviato: venerdì 9 agosto 2019, 10:22 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2011, 15:50
Messaggi: 101
Località: Fiano Romano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao Ragazzi,
domandina che a me viene spontanea... studiando un poco l'ottica ho saputo che data una lente convergente il fuoco e il piano focale su cui giace l'immagine sono definiti dalle caratteristiche fisiche della lente ... la distanza focale è definita.. stessa cosa vale per l'oculare...ma allora in un telescopio perché serve il focheggiatore per la messa a fuoco ...considerando poi che i raggi si possono considerare paralleli in quanto prodotti all'infinito ?

Grazie


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 9 agosto 2019, 12:00 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21598
devi far coincidere il piano focale dell'obiettivo del telescopio (che in prima battuta, come dicevi, puoi considerare fisso) con quello dell'oculare (anche esso fisso, ma diverso per ogni diverso oculare)

_________________
qa'plà!
Radical chic certified


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 9 agosto 2019, 12:22 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2011, 15:50
Messaggi: 101
Località: Fiano Romano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Quindi fissato l'oculare la messa a fuoco può essere fatta una sola volta? Chiaramente perché stiamo parlando di sorgenti all'infinito...

Quando invece stiamo parlando di sorgenti a distanza finita come osservazione terrestre ... i raggi che arrivano all'obiettivo non possono essere considerati paralleli..in questo caso ci sono più piani focali? Da cui più immagini e la messa a fuoco serve a visualizzare una di queste immagini avendo così il primo piano è i gli altri piani immagini?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 9 agosto 2019, 14:15 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21598
yes (ovviamente se vuoi approfondire il tutto è un po' più complicato nella realtà, ma sostanzialmente si)

_________________
qa'plà!
Radical chic certified


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 9 agosto 2019, 15:17 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2011, 15:50
Messaggi: 101
Località: Fiano Romano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Vediamo se ho capito bene cosi chiudo questa mia trattazione base dell'argomento...e posso andare avanti senza buchi:

Non stiamo parlando di fuoco anteriore e posteriore ( che viene introdotto nelle lenti spesse...che vengono stranamente trattate con solo con sorgenti a distanza finita...)

Stiamo dicendo che in presenza di oggetti a distanza finita (e quindi i raggi non possono essere considerati paralleli) come per esempio osservazione terrestre con un telescopio... la distanza focale e quindi il piano focale varia a seconda della distanza dell'oggetto dalla lente/obiettivo... questo poi si ritrova nella legge di Snell che quantifica e ove dati gli indici di rifrazione dei mezzi al variare dell'angolo di incidenza varia l'angolo di rifrazione e quindi la distanza focale...e ancora se abbiamo una immagine con una profondità di campo avremo oggetti a diversa distanza dall'obiettivo e diversi fuochi e piani focali... la messa a fuoco serve per individuare uno di questi punti focali ( per il telescopio a far coincidere la focale dell'oculare con il punto focale scelto) ecco perché abbiamo immagini con il primo piano messo a fuoco ed immagini con secondo piano messo a fuoco ...


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010