1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 12 dicembre 2018, 23:18

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: giovedì 15 novembre 2018, 13:59 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2007, 23:13
Messaggi: 2830
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Dopo la nebbia, improvvisamente il vento (forte!), tale da scoraggiare qualsiasi tentativo, ma comunque era un'opportunità. Il soggetto scelto è facile, per provare un setup tutto nuovo, e finalmente la prima luce di questa discussa QHY163m; ho completamente sbagliato i parametri del dithering, con il risultato che la ripresa è affetta da un FPN evidente, e quindi è da rifare (magari a focale ridotta). Mi sono fatto un'idea di cosa si possa ottenere con la pratica, e questa CMOS: nessuna rivoluzione particolare, conta sempre l'integrazione complessiva, che deve essere robusta e abbondante (e in questo caso non lo è): una maggiore integrazione e un dithering efficace possono fare una grande differenza. Alcune cose devono andare a posto (i parametri per l'autofocus e la correzione del backlash del fuocheggiatore, il fuoco per ogni filtro Astronomik, che sono parafocali quanto basta, ma non alla perfezione). L'immagine è frutto di 28 subframes x 300 secondi ciascuno, la camera è impostata su DSO (177/74), ho usato CCDStack per il pretrattamento e PI per un minimo di processing. Mi piace molto l'idea di riprendere gli oggetti in banda stretta, cosa che con la OSC era di fatto possibile, ma con le limitazioni di una camera a colori, che ha una sensibilità ridotta. La ripresa è stata effettuata con un rifrattore Vixen AX103s a piena focale (825mm).

ImmagineRosette HA by Roberto, su Flickr


Allegati:
Commento file: Resize x forum
Resize forum.jpg
Resize forum.jpg [ 214.5 KiB | Osservato 267 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: giovedì 15 novembre 2018, 15:32 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 maggio 2007, 14:27
Messaggi: 1202
Località: Torino
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Rumore o no è un gran bel vedere.

Non c'è che dire! :clap:

_________________
Osservo e fotografo con: Tubi Ottici: Celestron C11 XLT, Celestron C9.25 Starbright XLT, Celestron C6 Starbright XLT, Meade 8" ACF OTA. Montature: Skywatcher AZ-EQ6, CG5 Advanced GT. Oculari: Meade UWA 5000 24mm e 12mm, Celestron X-Cel 25 mm, Siebert Ultra WA 13mm, Siebert Starglitter 6.3 mm. Cam Planetaria: Celestron NexImage 5. CCD: SBIG ST8-XME, SBIG ST2000-XM. Binocolo: Binocolo KonusVue Giant 20x80.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: giovedì 15 novembre 2018, 17:04 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 8299
Località: ̶B̶s̶̶ Francia Corta
:clap: Ottima! :clap:
:wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: giovedì 15 novembre 2018, 18:54 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 17 maggio 2014, 5:29
Messaggi: 2026
Ciao Roberto !
un po rumorosetta ma bella !

_________________
http://themaurosky.wix.com/astrophotography


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: giovedì 15 novembre 2018, 20:57 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2011, 23:28
Messaggi: 2599
Località: Torvajanica
Tipo di Astrofilo: Fotografo aspirante Visualista
Considerando che sono poco più di 2 ore e che hai toppato col dithering, è una buonissima prima luce.
La nuova arrivata promette bene :thumbup:

_________________
www.flickr.com/photogallery_H-persei
"...Con tanta fatica che la m'era insopportabile; e pure io mi sforzavo." (Benvenuto Cellini artista rinascimentale, autore del Perseo di bronzo)
_______________________________________________________________________________________________
Newton Konus 200/1000 - Ts Komacorr - Neq6 pro -
Skywatcher 80ED Pro - Riduttore/correttore Sw 0.85x -
Canon Eos450D Baader - QHY5L-II color


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: giovedì 15 novembre 2018, 21:43 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2007, 23:13
Messaggi: 2830
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie per l'incoraggiamento, spero di riuscire ad impostare un dithering più adeguato tra le pose, e sono sicuro che il rumore di fondo potrebbe migliorare. Sono rimasto stupito di quanto una posa in banda stretta sia nettamente più rumorosa di una in luminanza, non avevo mai sperimentato questa cosa...


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: giovedì 15 novembre 2018, 23:00 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 14:51
Messaggi: 1257
Località: 45,7°N-11,9°E (Vallà di Riese - Treviso)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Roberto, come mai il rumore presenta "direzioni" diverse se ad esempio lo confronto ai 4 angoli?

_________________
Manuele

C9.25XLT, Pentax75 SDHF, SW100 ED
Oberwerk 20x80, Bresser 10x50
QHY10, QHY5L-II-C, QHY5III-178M
EQ6pro v.4

___________________________
Quando sarò vecchio, dai boschi mi verranno incontro i ricordi dell'infanzia, e il cerchio si chiuderà.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: venerdì 16 novembre 2018, 7:44 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 25 luglio 2006, 19:58
Messaggi: 1519
Località: Riccione
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
A me piace molto!!
Ps viva l’ignoranza ma... cos’è il dithering?

_________________
Immagine
Franci Michele
http://www.astroriccione.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: venerdì 16 novembre 2018, 8:19 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 8401
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Non ho ancora provato sui cmos, ma con i ccd, 300 in H-alpha sono davvero pochi.
Al posto tuo allungherei i tempi di esposizione di ogni singolo frame, in quanto ci
guadagnerai sia in rumore e sia ovviamante in segnale. Lavorare con frame di questo tipo
è poi tutt'altra cosa.
Per il dithering prova con 3 pixel di spostamento, dovrebbero essere sufficienti.
Cari saluti,

Danilo Pivato

_________________
Immagine


Latest New: https://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Primo test in Ha (NGC 2237)
MessaggioInviato: venerdì 16 novembre 2018, 8:26 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 26 gennaio 2010, 14:19
Messaggi: 3641
Località: Rescaldina (Mi)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Per essere un semplice test direi che hai portato a casa un buon risultato, c'è solo da correggere il rumore a pioggia dovuto al dithering non ottimale.
Sì, le immagini in banda stretta sono sempre molto rumorose visto che appunto si sfrutta solo una piccola banda dello spettro elettromagnetico.
Nel tuo caso hai scelto un soggetto abbastanza luminoso, ma prova a riprendere un soggetto più debole e vedrai quanto sarà ancora più rumorosa l'immagine :D , questo spiega il motivo per cui in banda stretta si fanno sempre molte pose e/o pose più lunghe di quelle fatte con i classici filtri LRGB, in modo da avere un rapporto SN migliore.
Se poi provi a riprendere con il filtro OIII vedrai che la situazione è anche peggiore visto che normalmente l'emissione delle nebulose diffuse in questa banda è ancora più ridotta dell'Ha (fanno eccezione alcune planetarie brillanti).
Il bello della banda stretta è che consente comunque di poter riprendere anche in zone con IL.
Con la tecnica della bicromia HaOIII puoi anche ottenere immagini a colori perdendo però il colore delle stelle.

_________________
Roberto Marinoni
http://www.astrobin.com/users/Bluesky71/


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010