1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 21 novembre 2018, 15:18

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 15:23 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 8374
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Finalmente, dopo un bel po' di tempo, sono riuscito a salire nuovamente in quota,
per la precisione a Mt. Autore, località montana ancora in provincia di Roma la
quale mi ha visto protagonista nel corso di tanti anni del passato.

Complice di questa avventura in solitario le condizioni meteorologiche in netto
miglioramento sin da venerdì pomeriggio, coincidenti con il week-end, con piena disponibilità
lontano dagli impegni quotidiani e a pochi giorni dalla Luna nuova;
ha dell'incredibile, ma a quanto sembra può ancora succedere! :wink:

Le prime immagini di questa escursione hanno già un precedente sul forum e sono quelle
relative alla documentazione del green-flash fotografato all'alba di sabato:

(viewtopic.php?f=16&t=103129),

così come la stessa fotografia panoramica eseguita all'imbrunire nella quale sono
stati ripresi i raggi anti-crepuscolari:

(viewtopic.php?f=16&t=103146).

Per completezza e prima della rassegna delle fotografie deep-sky a lunga posa si
riportano alcune immagini che ritraggono il setup utilizzato, approntato in breve tempo
senza alcun particolare sforzo, con in più qualche scorcio sul cielo notturno documentando lo
stato incontrato dell'inquinamento luminoso della postazione montana, presso gli skyline
degli orizzonti da Est fino a sud-owest:

http://www.danilopivato.com/introductio ... em25p.html

http://www.danilopivato.com/introductio ... .2018.html

http://www.danilopivato.com/miscellany/ ... _2018.html

http://www.danilopivato.com/miscellany/ ... _2018.html

http://www.danilopivato.com/miscellany/ ... _2018.html

http://www.danilopivato.com/miscellany/ ... _2018.html

http://www.danilopivato.com/miscellany/ ... 10.13.html

Buona visione e a presto per le altre foto. :D
Cari saluti,

Danilo Pivato

_________________
Immagine


Latest New: https://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Ultima modifica di Danilo Pivato il venerdì 19 ottobre 2018, 7:22, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 18:48 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 25 agosto 2006, 17:13
Messaggi: 7259
Località: Ostia (RM)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ganze. Hai fatto ritocco per l'IL? Voglio dire hai tolto i gradienti gialli arancioni? Perché così sembra modesto l'inquinamento.
Attendiamo le foto serie

_________________
Luca ~ Coronado Solarmax II 60mm BF15 + Celestron C8 su NexStar SE + Hutech astro modded Canon 5D mkIII + Canon 6d modded Super UV/IR (Tamron 15-30/2.8 VC, Nikon AIS 50/1.8, Canon 85/1.8, Nikon AF ED 180/2.8, Canon 300/4 IS ) + PaintShop 10&X7, PhotoShop CS2, Deep Sky Stacker, NoiseWare, Pixinsight Le


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 19:29 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 8374
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
La notte tra venerdì e sabato, volevo aggiungere, è stata caratterizzata da una magnifica trasparenza, dalla totale
assenza di nuvole e da un tasso di umidità pari al 38%: bastava infatti strofinarsi gli abiti addosso per formare scariche
di elettrostaticità! Poco prima dell'alba è stato infine raggiunto il picco minimo di temperatura, risultato di +2,0° C.

La contropartita a queste liete note è stata, purtroppo, l'alzata di un vento moderato, caratterizzato da folate a raffica,
formatosi sin dal crepuscolo inoltrato, quando ormai avevo preparato e approntato tutta l'attrezzatura. L'errore quindi è
stato quello di aver montato il cavalletto della montatura equatoriale alla massima altezza, come si vede dalla fotografie
sopra riportate, ignaro che da li a poco si sarebbe alzato il Grecale.

Questo deterrente ha comportato una scarsa stabilità della strumentazione dovuta alla precaria rigidezza dell'intero setup
compromettendo purtroppo, in parte, l'esito delle immagini a lunga posa.
Il cavalletto standard della Ioptron Cem25P in questo senso non ha certamente contribuito.

Per portare a casa qualche risultato ho rimediato diminuendo drasticamente i tempi di esposizione (al vento) di
ogni singola posa (contando soltanto 300 secondi); chiudendo il diaframa ad f/2,8 del 200mm e impostando gli ISO al valore
di 800. Tali accortezze hanno permesso di salvare alcuni frame per soggetto e a portare i primissimi risultati deep-sky,
effettivamente efficaci, dall'alta quota.

Per ciascuno dei 12 frame programmati su ogni soggetto, il 70% circa è andato comunque a... farsi benedire, sono per
lo più risultati schizzati-mossi sotto l'azione del vento: un pensiero guarda caso è andato inesorabilmente alla 10Micron
GM2000 rimasta al calduccio... a casa!
Tuttavia, dalle primissime elaborazioni delle rimanenti inquadrature risultate sufficienti, c'è la soddisfazione per la trasferta.

Ad f/2,8 il teleobiettivo Nikon non offre certamente il massimo di qualità su tutto il fotogramma, ma quello che comunque pone
tale vetro ai vertici delle ottiche di pari caratteristiche è l'elevata risolvenza e correzione su tutto il frame, già presenti a quella
ridottissima apertura: ad f/2,8 infatti, si distingue una modesta vignettatura, risolta con i flat, ma quello che è piacevole scoprire,
come si potrà verificare, è la risoluzione stessa del teleobiettivo Nikon: spaziare sull'intero fotogramma a pixel real è entusiasmante!

Il resto, da non dimenticare, lo ha fatto sicuramente il cielo, certamente non paragonabile minimamente con quello della Metropoli,
distante da lì, in linea d'aria, appena una sessantina di chilometri: tutt'altra faccenda! :D
Cari saluti,

Danilo Pivato

_________________
Immagine


Latest New: https://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Ultima modifica di Danilo Pivato il venerdì 19 ottobre 2018, 8:55, modificato 8 volte in totale.

Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 20:12 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 22 febbraio 2010, 3:13
Messaggi: 324
Località: Tuscania (Vt)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Molto belli questi panorami e che serata! a 1750 mt con il 38% di umidità e senza nuvole deve essere qualcosa di fantastico.

Bello, Bello, Bello!

P.S. L'Urbe da fastidio?

_________________
Un Saluto,

Daniele

Ottica: GSO RC8;
Camera di ripresa: Moravian G2-4000;
Camera di Guida: Starlight Xpress Lodestar;;
Montatura: Skywatcher NEq6;

Il mio sito: https://sites.google.com/site/astrotuscia/home


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 20:59 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 8374
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
SunBlack ha scritto:
Ganze. Hai fatto ritocco per l'IL? Voglio dire hai tolto i gradienti gialli arancioni? Perché così sembra modesto l'inquinamento.



No. Ho semplicemente ravvivato le tonalità rispetto ai Nef e ritoccato i contrasti.

Come inquinamento luminoso l'orizzonte maggiormente penalizzato, ovviamente, è quello tra il sud-sud-est e l'ovest, essendo proprio in quella direzione
la pianura Pontina, l'Urbe, i lampioni di Campo dell'Osso e di Mt. Livata.
Nel punto dove mi sono piazzato ero in ogni caso schermato da una fitta foresta di Larici ancora con foglie che certamente hanno trattenuto il bagliore
della luce. In quella direzione però è sconsigliato fotografare, c'è troppa luce bianca.

A memoria, ovviamente, ricordo in generale che é cambiato in peggio il tasso d'inquinamento. Sarà stata la secchezza dell'aria di quella notte, senza alcun
dubbio responsabile a diffondere meno il pulviscolo e l'inquinamento luminoso che in foto sembra essere contenuto, ma ritengo che il pregio di quella
postazione sia da considerarsi soltanto in virtù della sua altezza, l'inquinamento luminoso c'è, inutile negarlo.

* * *

Tutte le foto paesaggistiche notturne di cui sopra sono state effettuate con il 14-24mm e il fisheye. Se non vado errato con 30" sec. di posa su cavalletto
fisso, a f/4,0 e 3200 ISO, sbagliando persino la messa a fuoco (bordi-centro) perchè non ci vedevo realmente... un tubo, tanto era buio e poi perchè l'età
avanza inesorabilmente!

A parte gli inconvenienti inevitabili ho trascorso una piacevole nottata, nella quale il tempo è volato via senza accorgermene. Mi sono divertito; di tanto in
tanto scattavo foto; ho gustato delle piccole prelibatezze e per il gran frastuono della circostante natura mi sono persino rilassato nel più totale
dei relax, come non succedeva da memore tempo: cos'altro desiderare? :lol:
Cari saluti a tutti,

Danilo Pivato

P.S. Grazie Luca e grazie Dany.

_________________
Immagine


Latest New: https://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Ultima modifica di Danilo Pivato il venerdì 19 ottobre 2018, 9:02, modificato 5 volte in totale.

Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 19 ottobre 2018, 7:57 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 20 settembre 2008, 9:31
Messaggi: 8484
Località: San Romualdo - Ravenna
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Bella carrellata! Anch'io sabato sera ho ripreso con la reflex. Ero a San Marcello Pistoiese per il convegno del GAD. Come altezza ero più bassa (950 metri mi sembra), hanno un bel nord, ma il sud è veramente tanto inquinato dalle luci, forse anche peggio della mia postazione casalinga.

Cristina

_________________
http://www.cfm2004.altervista.org


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 19 ottobre 2018, 9:14 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 8374
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie Cristina!
Hai fatto visita al nostro R. Bacci?
Il cielo di montagna offre sempre una gran bella visuale...
Un caro saluto,

Danilo Pivato

_________________
Immagine


Latest New: https://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 19 ottobre 2018, 9:47 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 20 settembre 2008, 9:31
Messaggi: 8484
Località: San Romualdo - Ravenna
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Si, hanno un osservatorio bellissimo inserito in un contesto stupendo!

Cristina

_________________
http://www.cfm2004.altervista.org


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 19 ottobre 2018, 18:13 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2011, 23:28
Messaggi: 2567
Località: Torvajanica
Tipo di Astrofilo: Fotografo aspirante Visualista
Beato te, prima o poi riuscirò a ribellarmi al potere delle pantofole! :mrgreen:
Sono curioso, come ti organizzi? Quanto ti sei inoltrato a piedi? Immagino poco, vista l'attrezzatura che ti sei portato.
Poi, piazzi la tenda e resti fino all'alba?
Cosa adoperi sotto ai piedini del treppiedi?

_________________
www.flickr.com/photogallery_H-persei
"...Con tanta fatica che la m'era insopportabile; e pure io mi sforzavo." (Benvenuto Cellini artista rinascimentale, autore del Perseo di bronzo)
_______________________________________________________________________________________________
Newton Konus 200/1000 - Ts Komacorr - Neq6 pro -
Skywatcher 80ED Pro - Riduttore/correttore Sw 0.85x -
Canon Eos450D Baader - QHY5L-II color


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 19 ottobre 2018, 21:55 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2288
Danilo Pivato ha scritto:
SunBlack ha scritto:
Ganze. Hai fatto ritocco per l'IL? Voglio dire hai tolto i gradienti gialli arancioni? Perché così sembra modesto l'inquinamento.



No. Ho semplicemente ravvivato le tonalità rispetto ai Nef e ritoccato i contrasti.

Come inquinamento luminoso l'orizzonte maggiormente penalizzato, ovviamente, è quello tra il sud-sud-est e l'ovest, essendo proprio in quella direzione
la pianura Pontina, l'Urbe, i lampioni di Campo dell'Osso e di Mt. Livata.
Nel punto dove mi sono piazzato ero in ogni caso schermato da una fitta foresta di Larici ancora con foglie che certamente hanno trattenuto il bagliore
della luce. In quella direzione però è sconsigliato fotografare, c'è troppa luce bianca.

A memoria, ovviamente, ricordo in generale che é cambiato in peggio il tasso d'inquinamento. Sarà stata la secchezza dell'aria di quella notte, senza alcun
dubbio responsabile a diffondere meno il pulviscolo e l'inquinamento luminoso che in foto sembra essere contenuto, ma ritengo che il pregio di quella
postazione sia da considerarsi soltanto in virtù della sua altezza, l'inquinamento luminoso c'è, inutile negarlo.

* * *

Tutte le foto paesaggistiche notturne di cui sopra sono state effettuate con il 14-24mm e il fisheye. Se non vado errato con 30" sec. di posa su cavalletto
fisso, a f/4,0 e 3200 ISO, sbagliando persino la messa a fuoco (bordi-centro) perchè non ci vedevo realmente... un tubo, tanto era buio e poi perchè l'età
avanza inesorabilmente!

A parte gli inconvenienti inevitabili ho trascorso una piacevole nottata, nella quale il tempo è volato via senza accorgermene. Mi sono divertito; di tanto in
tanto scattavo foto; ho gustato delle piccole prelibatezze e per il gran frastuono della circostante natura mi sono persino rilassato nel più totale
dei relax, come non succedeva da memore tempo: cos'altro desiderare? :lol:
Cari saluti a tutti,

Danilo Pivato

P.S. Grazie Luca e grazie Dany.


+2° ad ottobre! Io ricordo in quella stessa montagna quella temperatura
a ferragosto! Si vede che il clima è cambiato!
Danilo te la ricordi quella notte del febbraio 1990 in cui salimmo fino
al punto geodetico di Monte Autore? Col ghiacciaio nel versante nord?
E con le stelle che sorgevano dall'orizzonte? Bei tempi, bei ricordi! :cry:
:beer:
O quell'alba col "mare di nubi"? Perché non la pubblichi qui sul forum?
Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010