1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 17 luglio 2018, 16:16

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 27 giugno 2018, 16:12 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:29
Messaggi: 5691
Località: Truccazzano (MI)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ieri sera ho riprovato con la tecnica del Lucky Imaging dalal città, mettendo a frutto i consigli che mi avete dato:
- Visac ridotto a f/6,4 invece del rifrattore da 81mm f/8
- Pose di 5" con Gain verso i 3/4 della scala invece dei precedenti 30" di posa
- Aumento del numero di singole esposizioni, da 100 a diverse centinaia --> migliaia

Pensavo di ottenere un evidente miglioramento, invece le cose sono andate diversamente.
C'è da premettere che:
- La serata seppur piuttosto limpida, era illuminata dalla Luna quasi piena e comunque è un cielo di città.
- C'era vento, il seeing era piuttosto scarso,
- Non sono riuscito a mettere la camera di ripresa alla giusta distanza dal riduttore (con la reflex è facile perchè è tutto calcolato), qui ero più vicino al gruppo riduttore di almeno un paio di centimetri, forse anche qualcosa di più.
- Ho fatto bias e flat ma ero stanco e ho fatto dei filmati invece che prendere i singoli fotogrammi, così mi ritrovo solo con i Dark e i Light

Sono partito con M51
imposto 1200 pose da 5" con gain intorno a 7.900 su una scala che va da 0 a 10.000. Non si vede molto sul singolo fotogramma, ma si intravede la sagoma inconfondibile della galassia, procedo con le riprese.

Provo a dare in pasto tutto a Pixinsight, ovvero 1200 Light e 100 Dark e arrivati al punto di metterle a registro, mi dice che non trova abbastanza stelle.
E in effetti non è che posso dargli torto, questo è un singolo fotogramma, giusto debayerizzato:
Allegato:
M51_00609_c_d.jpg
M51_00609_c_d.jpg [ 189.44 KiB | Osservato 247 volte ]


Equa lo stesso dopo un piccolo Stretch:
Allegato:
M51_00609_c_d_stretch.jpg
M51_00609_c_d_stretch.jpg [ 711.5 KiB | Osservato 247 volte ]


Ora la domanda è questa: è normale vedere così poco in un singolo fotogramma? :wtf:

Avevo ripreso 300 fotogrammi anche su M81 e stessa storia così come M97, sempre 300 fotogrammi da 5" l'uno.
Niente, non ci sono abbastanza stelle

Unica nota positiva di ieri sera è stato di nuovo NGC40, che dopo averlo fatto con il ritrattore da 81mm, l'ho ripreso anche con il Visac.
La zona è ricca di stelle e Pixinsight è riuscito a mettere a registro le singole pose, circa 600.
Il risultato è modesto, il seeing pessimo penso mi abbia dilatato i diametri stellari in maniera assurda, o probabilmente c'è lo zampino del riduttore non alla giusta distanza dal sensore che introduce un po' di sferica?
In pratica non ho particolari migliori della foto fatta con il piccolo rifrattore, solo la magnitudine raggiunta è ben superiore.
Ecco la foto:
Allegato:
NGC40_Visac_600x5s.jpg
NGC40_Visac_600x5s.jpg [ 713.74 KiB | Osservato 247 volte ]


Consigli ben accetti, quanto mai :-)

_________________
Qualcosa sulla "mia" astrofotografia
La mia gallery su Astrobin


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 28 giugno 2018, 10:58 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 7963
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
In tutta onestà non mi sembra che questo sistema di ripresa (Lucky Imaging) possa sostituire,
reflex, o ccd con riprese di pose lunghe, senz'altro meglio predisposti per le riprese di
oggetti deboli.

Da quanto ho letto tale sistema si presta invece per documentare gli oggetti luminosi quali:
Luna, pianeti, stelle doppie strette, sbilanciate e non e qualche nebulosa planetaria tra le più luminose
per annullare, appunto, o almeno limitare, con rapidissime e frequentissime esposizioni gli effetti
deleteri del seeing.

Per andare in profondità con gli oggetti deboli molto probabilmente è ancora meglio rivolgersi agli
altri sistemi tradizionali.

Comunque sarebbe stato interessante poter confrontare una ripresa identica di NGC 40 risultante
dalle 600 pose da 5 secondi, con un'altra foto - singola - però da 1 minuto di posa. Quale sarebbe stata
la migliore? Se il risultato in ogni caso fosse stato identico, avrei preferito di gran lunga effettuare (personalmente)
la singola posa, invece delle 600 pose. Meno complicazioni in fase di postelaborazione :think:
Cari saluti,

Danilo Pivato

_________________
Immagine

Latest New: http://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 28 giugno 2018, 12:56 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2007, 23:13
Messaggi: 2741
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Si, è normale vedere così poco da un singolo fotogramma di 5 secondi da un cielo praticamente illuminato a giorno. L'immagine di NGC 40 mi sembra molto buona, io credo che se tu riuscissi a fare lo stacking anche delle pose su M51, potresti ottenere una ripresa degna di nota. Il disturbo lunare era comunque quasi proibitivo, sommato allo svantaggio della ripresa da una grande città..


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 28 giugno 2018, 13:18 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 14538
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Evidentemente non sei stato fortunato. Per quello si chiama lucky imaging :mrgreen:
Scherzi a parte, il sistema funziona solo se il segnale e' rilevante rispetto al rumore di lettura. E' il tuo caso? Con che rumore di lettura stai lavorando? Forse 5" sono troppo pochi per come lavora il tuo sensore. Per il resto non ci si deve aspettare miracoli, perche' anche nelle migliori condizioni teoriche, la somma di pose brevi non puo' eguagliare la singola posa lunga a parita' di tempo complessivo di esposizione, per quanto riguarda la profondita' (ma ci si puo' avvicinare asintoticamente). I vantaggi sono in termini di dettaglio (se sei cosi' lucky che il seeing te lo consente) grazie alla maggiore facilita' di guida, in maggiore pulizia da possibili disturbi temporanei e in sostanza in un minor rischio di buttar via tempo di ripresa in pose mal riuscite.

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 28 giugno 2018, 19:50 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:29
Messaggi: 5691
Località: Truccazzano (MI)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie a tutti per gli interventi. Innanzi tutto non voglio che passi l'idea che pose da 5" potessero in qualche maniera sostituire le riprese a lunga posa. :wink:
Ero incuriosito perchè vedendo certi risultati mi ero lasciato tentare.
Giusto per capirci, mi avevano colpito le immagini di Luis Campos (non proprio uno sprovveduto ovvio) che ha ripreso con una ASI 120MM (la mia 290 dovrebbe essere un filo meglio come sensore anche se poi è castrata dalla matrice di Bayer) da una località con un inquinamento luminoso simile o forse solo un po' migliore queste due immagini con il suo newton da 30cm sulla EQ6:
ImmagineM51 268x5 sec arithmetic combine_test 1 by Luís Campos, su Flickr

M51 solo 268 pose da 5" :shock: :shock: :shock:

ImmagineM66 145x5 sec arithmetic combine_test 1 by Luís Campos, su Flickr

E qui siamo a soli 145 pose! Poco più di 12 minuti di integrazione totale

E anche Mr. Autostakkert! non è da meno:
http://www.astrokraai.nl/viewimages.php?id=257&cd=7

Ma anche su Astrobin ce ne sono parecchie, più o meno interessanti

Capisco che le belle immagini a cui mi sono ispirato in realtà sono state partorite da strumentazione particolare: grandi aperture e rapporti focali molto aperti, mentre io al massimo arrivo a 20cm a f/6,4 e soprattutto pensavo a una semplice soluzione per:

- Riprendere soggetti di piccole dimensioni con la strumentazione attuale (altrimenti il sensore più piccolo che ho è di 16x24mm che sui 1800mm di focale del Visac non mi permette di esaltare le planetarie al meglio)

- Fare qualche ripresa in totale semplicità dal balcone di casa (rivolto verso Nord con limitata visione a Nordest e nordovest)

Per ora, compatibilmente con la scarsa risoluzione del sensore (solo 2 Mpixel) ho ottenuto dei risultati sufficienti solo sulle planetarie ( in realtà il campione è composto da due soli soggetti, mentre sulle galassie la cosa è più difficoltosa).
E' vero che l'altra sera avevo un seeing davvero pessimo, che non ha aiutato a mantenere le stelle puntiformi e ha sparpagliato il già debole segnale su un'area maggiore complicando la vita all'algoritmo di messa a registro del software e a questo si è aggiunto oltre al consueto e tradizionale inquinamento luminoso, anche la Luna praticamente piena.
Ho evidentemente chiesto troppo al sistema di ripresa.
Aspetterò magari serate senza o con la Luna molto meno invadente e farò qualche altra prova, ma per ora la lunga posa, magari con qualche bel filtro anti IL è sicuramente la strada più facilmente percorribile da casa.
Ma i 2,9um di pixel abbinati ai quasi 1300mm di focale del Visac ridotto non mi hanno fatto una grandissima impressione, sarà stato il seeing terribile, ma il dettaglio raggiunto non è migliorato rispetto ai 640mm del rifrattore da 81mm
Per qualche ulteriore prova avrei a disposizione queste ottiche, cosa consigliate tra:
Viasc (f/9 o ridotto a f/6,4)
Rifrattore da 81mm a f/6,9
Newton da 100mm f/6

andreaconsole ha scritto:
...il sistema funziona solo se il segnale e' rilevante rispetto al rumore di lettura. E' il tuo caso? Con che rumore di lettura stai lavorando?...
Ecco, gran bella domanda e mi piacerebbe avere un'altrettanto bella risposta, ma come faccio a sapere il rumore di lettura? E come posso confrontarlo con il segnale?

_________________
Qualcosa sulla "mia" astrofotografia
La mia gallery su Astrobin


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 29 giugno 2018, 19:02 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 14538
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Sono informazioni presenti nel manuale:
https://astronomy-imaging-camera.com/ma ... l%20EN.pdf

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010