1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 20 novembre 2017, 12:56

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 64 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: invariante relativistico
MessaggioInviato: lunedì 14 novembre 2016, 16:23 
Un saluto al forum

Vorrei chiedere ai relativisti se condividono questa impostazione sui due gemelli.

Abbiamo due sistemi di riferimento:

1) terra,spazio e pianeta Z(tutto solidale)

2) Astronave

L'astronave proviene da un pianeta lontano e passa davanti alla terra.Siamo in sistemi inerziali.
In quel momento l'osservatore sulla terra calcola con il suo orologio il tempo che impiega l'astronave a raggiungere il pianeta Z.
Cioe' il gemello sulla terra ha due riferimenti A dove e' lui e B sul pianeta.Quando l'astronave passa davanti ad A lui calcola il tempo delta t che intercorre tra l'istante che l'astronave passa in A e il raggiungimento di B.
E scrive l'invariante relativistico dal suo sistema di riferimento e con il suo orologio:
c^2*t^2 - x^2 = ds^2 (utilizziamo t perche' t0 = 0 ; x e' la distanza AB misurata nel suo sistema di riferimento terra).
L'astronauta(gemello partito) invece nel suo sistema di riferimento e' solo solidale con se' stesso e la sua astronave puo' solo disporre del suo orologio e non percorre nessuna distanza puo' fare solo misurazioni interne all'astronave (di poco conto).
E' questa la differenza tra i due sistemi di riferimento.
Il primo e' come se fosse su un'astronave gigantesca che dalla terra arriva a B all'interno della quale si muove la piccola astronave del gemello partito.
Puo' misurare AB perche' appartenente al suo sistema ma puo' anche misurare il tempo che impiega l'altra piccola astronave a percorrere AB con l'orologio sempre del suo sistema.
(astronave grande).Quindi puo' scrivere la relazione scritta sopra.
Le valutazioni sono fatte all'interno dei rispettivi sistemi inerziali.
La relazione quindi che puo' scrivere sara':c^2*t1^2 = ds^2 (Cioe' si muove solo nell'asse dei suoi tempi)
Possiamo allora scrivere:c^2*t^2 - x^2 = c^2*t1^2
Sostituendo a x^2 = v^2*t^2
Si ottiene: c^2*t^2 - v^2*t^2 = c^2*t1^2 da cui si puo' risalire alla dilatazione temporale dell'orologio del gemello partito rispetto all'orologio del gemello rimasto.

Grazie


Top
     
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: lunedì 14 novembre 2016, 20:12 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 6998
Località: ̶B̶s̶̶ Francia Corta
Allegato:
Benvenuto..jpg
Benvenuto..jpg [ 52.36 KiB | Osservato 871 volte ]

Ciao, benvenuto! :ook:
Arpago ha scritto:
Un saluto al forum
Vorrei chiedere ai relativisti ...

Mi dispiace ... sono un assolutista.





No. Scherzo ovviamente. Ciao. :wave:

PS: mi spiego meglio.
La tua domanda è formulata in modo assai tecnico.
Mi sembra che riguardi il paradosso dei gemelli, ad occhio e croce.
Non ci ho capito granché perché io ho sempre bisogno di schemini, chiedo venia.
Per esperienze passate so che in un forum l'equivoco ed il malinteso sono sempre in agguato.
Non escludo comunque che altre persone abbiano compreso molto più di me,
ragion per cui, lascio libero il campo . :wink: :D

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 8:11 
Salve

So che l'argomento e' tecnico e non facilissimo per cui se l'impostazione risultasse sbagliata
mi immagino l'ingrippamento dei neuroni di chi ha la pazienza di seguirla per poterla correggere :crazy:


Top
     
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 9:36 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 7911
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
ci sono dei fisici e/o dei laureati in fisica che seguono il forum, vediamo se il tuo thread ne attrae qualcuno.
io non faccio parte della categoria (purtroppo :) )


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 9:59 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 14001
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ciao, non ho molta voglia di scervellarmi su quest'argomento ora, ma visto che ti interessa la questione, ti suggerisco di approfondire qui: http://www.mauriziocavini.it/Spigolature/Spighe4.html

E' abbastanza chiaro e illuminante


Allegati:
Paradosso-dei-gemelli.pdf [447.59 KiB]
Scaricato 6 volte

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Ultima modifica di andreaconsole il martedì 22 novembre 2016, 10:09, modificato 1 volta in totale.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 10:40 
Ti ringrazio del riferimento,cerchero' di digerirlo piano piano.(non ti devo essere molto simpatico... :uhm: )
Visto che siamo in argomento mi vorrei soffermare sul concetto di simmetria relativistica
e leggere con attenzione i vostri commenti.
Ho cercato di riflettere su questa questione:
Prendiamo la solita stazione con il vagone che sfreccia davanti.
La simmetria tra i due sistemi inerziali ci dice che tutto cio' che vede l'occupante del treno guardando la stazione e cio' che vede il capostazione guardando il vagone.
A grandi linee dovrebbe essere cosi'.La fatidica domanda :va bhe'ma allora chi e' il piu' giovane?
Prendiamo in considerazione solo questi due sistemi di riferimento.
A uno dei due deve succedere qualche cosa che lo differenzi e che gli faccia rimanere l'orologio indietro.
In effetti c'e' una differenza tra i due sistemi di riferimento.
Il capostazione e' solidale con la stazione ,con le rotaie,con tutto il "mondo" che accoglie l'altro sistema di riferimento vagone.
Il vagone e' solidale solo con se stesso.
Possiamo dire che se un sistema di riferimento inerziale e' all'interno di un altro sistema di riferimento gli compete la variazione relativistica se tra i due si rileva una differenza di velocita' significativa.
Riprendiamo i famosi gemelli.
La terra e' solidale con il pianeta X verso il quale si muove l'altro gemello con la sua astronave.Idealmente e' anche solidale con lo spazio che circonda tutta la nostra esperienza per cui si puo' pensare ad un unico sistema di riferimento (terra,spazio pianeta,ecc.) all'interno del quale si muove l'astronave solidale solo con se stessa.
Stabilito quindi che e' l'astronave a trovarsi all'interno dell'altro sistema
gli compete il regalo relativistico.
Se prendiamo il riferimento astronave non possiamo certo dire che e' la terra,
lo spazio,il pianeta ecc che si muove all'interno di essa.
Prima che qualcuno mi dica se faccio uso di "cannabis" no non ne ho fatto mai utilizzo
e non rispondetemi:allora e' piu' grave.... :cloud:


Top
     
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 10:49 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 14001
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
il link che ti ho suggerito parla proprio di quello: fai uno sforzino e leggilo :D

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 11:39 
images/smilies/icon_wave.gif


Allegati:
Immagine.png
Immagine.png [ 11.18 KiB | Osservato 810 volte ]
Top
     
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 13:00 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 luglio 2009, 19:38
Messaggi: 3767
Località: via stella Anzio
andreaconsole ha scritto:
Ciao, non ho molta voglia di scervellarmi su quest'argomento ora, ma visto che ti interessa la questione, ti suggerisco di approfondire qui: http://www.mauriziocavini.it/Spigolature/Spighe4.html

E' abbastanza chiaro e illuminante

mi sanguina il naso , :crazy:

_________________
e ho visto i raggi b balenare nel buio


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: invariante relativistico
MessaggioInviato: martedì 15 novembre 2016, 14:20 
Scusatemi ma sono gia' in tilt dopo le prime righe quando leggo:

"Dalla partenza al ritorno per gli orologi terrestri sono trascorsi 20 anni, ma l'orologio del viaggiatore è stato rallentato a causa del moto, ed è avanzato solo di 20 x 0,6 = 12 anni. Ma il moto è relativo, perciò i conti devono tornare anche immaginando che in movimento a 0,8 c sia la Terra. Se ad essere in moto è la Terra, allora i suoi orologi sono rallentati, e per avanzare di 20 anni ne devono trascorrere 20 / 0,6 = 33,333. Quindi in questo caso il problema è capire come mai in 33,333 anni l’orologio del viaggiatore avanza solo di 12."

Se qualcuno mi puo' aiutare a capire perche' per uno si moltiplica e per l'altro si divide :bino:
lo ringrazio vivamente.


Top
     
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 64 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010