1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 15 novembre 2018, 20:13

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 81 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 16 gennaio 2018, 14:46 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2281
fabio_bocci ha scritto:
Appena viene sereno ci provo a vederlo col mio ETX 105. :obs: :lol:


Mi raccomando usa il filtro astrometrico xyz e una posa sufficiente per raggiungere la 32,68a! :look:

Ciao.
Roberto Gorelli

P.S.: fa attenzione alla vicina stella HD 48915 che disturba la visione! :rotfl:


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 16 gennaio 2018, 15:08 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Cercherò di dare un'occhiata anche ad HD 48915, anche se pure in questo caso c'è il rischio di cominciare una lunga diatriba... :lol:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 16 gennaio 2018, 18:04 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 21 dicembre 2007, 13:49
Messaggi: 4633
Località: Roma / Amelia (TR)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Certo non è facile spiegare un pianeta di quella massa con un'orbita inclinata di quasi 90° sull'eclittica... lo dicono anche loro nelle conclusioni

_________________
Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Dobson GSO 10" con Telrad - Celestron CPC800 - Meade ETX-70
Panoptic 24mm - FF 19 mm - Hyperion zoom 8-24 mm - Genuine Ortho 5mm - Barlow Televue 2X - Astronomik OIII
Zwo ASI 120 MC


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 16 gennaio 2018, 18:18 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Dipende dalla sua genesi, essendo così lontano si potrebbe pensare che non si sia originato assieme al Sistema Solare ma che sia magari un oggetto di passaggio o vicino al quale è passato il Sistema Solare (che è la stessa cosa) e che si sia legato in un secondo tempo con un meccanismo che sarebbe da spiegare ulteriormente.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 gennaio 2018, 9:40 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 21 dicembre 2007, 13:49
Messaggi: 4633
Località: Roma / Amelia (TR)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il problema, Fabio, è proprio ipotizzare il meccanismo.

Un pianeta che proviene da fuori il sistema solare, se sottoposto solo all'influenza del sole, segue una traiettoria iperbolica e si riallontana. Occorre pensare una perturbazione ad opera di un terzo corpo, che vista la massa ipotizzata può essere solo Giove o Saturno. Ma allora mi aspetto che il corpo catturato segua un'orbita fortemente eccentrica che lo riporti anche ben all'interno del sistema solare (anche se in tal caso sarebbe fortemente instabile). Questo invece avrebbe un'orbita molto esterna e quasi circolare...

_________________
Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Dobson GSO 10" con Telrad - Celestron CPC800 - Meade ETX-70
Panoptic 24mm - FF 19 mm - Hyperion zoom 8-24 mm - Genuine Ortho 5mm - Barlow Televue 2X - Astronomik OIII
Zwo ASI 120 MC


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 gennaio 2018, 10:43 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Si capisce che fare ipotesi sulla traiettoria di un corpo che molto probabilmente non esiste è davvero pura fantasia. C'è chi suppone che i grossi pianeti Giove e Saturno fossero su orbite diverse da quelle attuali: più interne. In questo caso l'energia necessario potrebbe essere stata ceduta dal pianeta IX che ne avrebbe perduta quanto basta a rimanere debolmente legato in un'orbita molto lontana. Questo però non spiegherebbe i piani diversi delle orbite, ma anche alla fantasia c'è un limite! :lol:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 3 marzo 2018, 22:23 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 973
Località: Manziana (Rm)
In questi mesi sto seguendo molte ricerche ed ipotesi fatte su questo ipotetico Planet9..alla fine ho raccolto tutto il materiale e ci ho fatto un topic che vi riporto qui sotto:

Salve a tutti,soprattutto a te Andrew che come sappiamo entrambi aspettavi questo topic da tanto!
Avrei voluto publicarlo gia tempo fa ma avevo talmente tanto materiale da visionare che ho aspettato fin ora.
Siccome prevedo gia che questo topic sará lungo,vi anticipo subito che infondo alla pagina troverete vari video divulgativi di approfondimento relativi a questo tema..il primo dei quali sará un piacevolissimo documentario,e a seguire ci saranno video piu tecnici che spiegheranno dettagliatamente tutto il percorso che ha portato al Pianeta9
Dunque....
Iniziamo con il fare una premessa..il PIANETA 9 è e rimane per ora solo un ipotesi. Ho sentito molte dicerie e speculazioni su questo ipotetico pianeta e quindi vorrei mettere a vostra disposizione tutto cio che realmente riguarda le ricerche su questo presunto corpo celeste.

Il 20 Gennaio 2016,degli Astronomi,per l'esattezza Michael Brown e Konstantin Batygin,hanno fatto una publicazione sulle loro ricerche riguardo alla forte probabilitá che forse esiste un nono pianeta nelle profonditá piu remote della fascia di Kuipier.

Queste deduzioni sono derivate da svariate scoperte fatte precedentemente nel primo decennio degli anni 2000,riguardanti l'esistenza di vari asteroidi e planetoidi che stranamente si estendevano in un orbita estremamente ellittica che andava da un perielio di circa 100UA ad un afelio di svariate centinaia di UA. I planetoidi piu famosi che hanno portato a questa nuova deduzione sono Sedna e VP113.
Dove sta la stranezza? Come sono arrivati grazie a queste scoperte alla conclusione che ancora piu in la,nell'estrema periferia del sistema solare potrebbe esserci un nono pianeta?

Praticamente negli anni 2000,quando si pensava di aver le idee ben chiare su come fosse fatto il sistema solare,ecco che alcuni astronomi iniziano a scoprire molti oggetti transnettuniani arrivando a scoprire una zona ricca di asteroidi chiamata fascia di Kuipier..nel 2003 da Michael Brown e Chad Trujillo viene scoperto Sedna e poi,sempre da Michael Brown e Chad Trujillo,nel 2005 viene scoperto Eris che questa volta anzichè essere un asteroide è un vero e propio planetoide e ci si è iniziati a chiedere come fosse finito li giu! Eris infatti ha un perielio di 37UA e un afelio di 97.5UA.
Dopo Eris iniziò tutta una serie di nuove scoperte di altri puanetini,tanto che nel 2006,si riunirono tutti i massimi esponenti dell'Astrofisica,decretando che Plutone dovesse essere declassato pianeta nano insieme a tutti questi nuovi oggetti,dato che non era piu l unico strano pianetino rilegato in quella remota zona del sistema solare...nasce quindi una nuova categoria di pianeti..i pianeti nani.

Molti degli oggetti trovati nell'orbita oltre Nettuno,trovarono giustificazione sulla loro ubdicazione nel fatto che,il loro perielio coincide in modo molto evidente con l'influenza gravitazionale di Nettuno.
Sedna invece,fino al 2014 fu l unico oggetto che non trovava una spiegazione logica nella sua posizione dato che anche il suo perielio è molto aldilá dell influenza gravitazionale di Nettuno e dunque,come mai era li? Cosa lo teneva ancorato in quella posizione? Il 26 Marzo 2014 Schott Sheppard e Chad Trujillo scoprono VP113,un altro planetoide con un orbita molto simile a Sedna,con un perielio di 80UA e un afelio di 446UA..si iniziano a cercare risposte,e selezionarono le orbite di altri 4 oggetti con perielio simile a Sedna e VP113 e il 20 Gennaio 2016,tramite delle simulazioni con un supercomputer, Michael Brown e Konstantin Batygin,cercarono di calcolare quanto la loro orbita simile potesse essere una coincidenza e le simulazioni rivelarono che con buonissima probabilita non era un caso e che c è una percentuale molto alta che il loro comportamento sia dovuto alla presenza di un lontanissimo pianeta di dimensioni generose,di circa 10masse terrestri,che in passato abbia spinto via quei corpi celesti e che li tenga stabili in quelle strane orbite..difatti molto difficilmente dei corpi cosi lontani potrebbero mantenere un orbita cosi estrema senza la presenza di un pianeta di massa notevole che li influenza gravitazionalmente! Dunque annunciarono questa probabilitá e diedero il via alle ricerche.

Tramite i calcoli fatti,attualmente i corpi transnettuniani che abbiamo scoperto,sono stati potuti osservare perche questo ipotetico Pianeta9 si trova perssochè nel suo afelio e quindi,per influenza gravitazionale,questi corpi minori attualmente si trovano nel loro perielio..ossia nel punto piu vicino al Sole,e quindi sono piu facilmente osservabili da noi..
Ne consegue che questo Pianeta9 sia nel suo punto piu lontano che si attesta attorno alle 1200UA (180miliardi di km) e che quindi sia molto difficile da osservare..
Molti tra i lettori un po piu preparati si chiederanno come mai i nostri grandi telescopi terrestri o spaziali possano rilevare esopianeti lontani decine o centinaia di anni luce e non trovare un pianeta si lontano,ma che comunque è nel nostro sistema solare...
La risposta è che attualmente,la zona dove si è calcolato che dovrebbe trovarsi il Pianeta9,è in mezzo alla Via Lattea che coincide con il punto di massima concentrazione di stelle,difianco alla costellazione di Orione..inoltre la zona di cielo dove probabilmente è situato è una porzione abbastanza grande di cielo nella quale cercare e i nostri telescopi riescono ad osservare solo un campo molto ristretto di cielo,e la zona va scandagliata punto per punto per settimane..è un po come trovare un ago in un pagliaio guardando attraverso il buco di una cannuccia..in pratica per riconoscere un pianeta cosi distante in mezzo a tante stelle,bisogna osservare nell infrarosso, a stup di varie porzioni di cielo per svariati giorni ciascuna e cercare di individuare nel mezzo di una si queste porzioni un microscopico corpo che a distanza di giorni mostra di muoversi rispetto alle stelle,che invece rimangono fisse nel campo inquadrato..Questo vale per tutti i pianeti..in passato i primi pianeti furono trovati proprio cosi,osservando questi oggetti che nel tempo venivano a trovarsi in posti diversi rispetto alle sere precedenti,mentre le stelle mantenevano una posizione invariata le une rispetto alle altre..

Detto questo ci sara ancora chi dice,ok..ho capito che è difficile trovarlo,ma come mai gli esopianeri li vediamo e questo no?
Ed io ho una risposta anche a questo..
Per osservare gli esopianeti,ossia pianeti che ruotano attorno ad altre stelle in giro nella nostra Galassia,si usa il sistema dell osservazione dello spettro luminoso della stella..In pratica,osservando delle brevi interruzioni di luce proveniente dalla Stella in questione e,riscontrando che queste interruzzioni sono periodiche,si giunge alla conclusione che ogni tot di tempo attorno a quella stella gravita un pianeta o piu pianeti..non voglio andare troppo nello specifico senno apriamo un altro discorso che va fuori dal tema principale ma in breve è possibile tramite quel sistema persino capire di cosa è composta la loro atmosfera,la loro grandezza,il loro periodo orbitale,la vicinanza alla stella e persino se sono pianeti rocciosi o gassosi..ecc ecc..
Nel caso del pianeta 9 invece,nonostante sia piu vicino,si tratta di osservare un pianeta immerso nel buio piu totale che non puo essere trovato con il sistema indicato sopra poiche non transita davanti a nessuna fonte luminosa..ho reso bene l idea?

Fino ad oggi si è cercati di andare ancora piu a fondo su questo pianeta,e degli asteronomi,hanno presentato molte publicazioni,per descrivere secondo i loro modelli e i loro studi,il modo in cui possa essersi formato,il luogo della sua provenienza,che tipologia di pianeta è ecc ecc..
In breve,c'è chi crede che sia una super terra rocciosa che durante la formazione del sistema solare sia stata lanciata via da Giove o Saturno..C'è poi chi dice che questo sia difficile in quanto dopo la formazione dei pianeti rocciosi conosciuti ossia Mercurio Venere Terra e Marte,rimaneva ben poco materiale roccioso all interno del sistema solare...troppo poco per aggregarsi formando una super terra..molto piu probabile,dicono,è che il pianeta9 si sia formato aggregando attorno a se polveri e gas,diventando una sorta di pianeta gassoso di piccole dimemsioni rispetto ai quattro conosciuti e che durante la sua formazione sia stato spinto via..sempre da Giove presumibilmente..questo pianeta era sicuramente destinato ad uscire dal sistema solare,ma la densa nube di gas e polveri che ancora circondava il Sistema solare,deve aver provocato dell attrito che ha rallentato il suo moto rotatorio rendendo piu debole la sua fuga dall attrazione gravitazionale del Sole e deve essere rimasto stabile li, nei confini estremi dove si è ipotizzato che stia..sarebbe talmente lontano dall attivitá solare che i gas piu pesanti della sua atmosfera a causa della temperatura estremamente bassa si sarebbero solidificati precipitando a terra e che la sua atmosfera ora sia composta solamente da i gas piu leggeri come l idrogeno puro,il che significherebbe che la sua atmosfera a differenza di quella di Giove è trasparente,e probabilmente se potesse essere osservato,attraverso di essa se ne vedrebbe addirittura il nucleo..
Altre teorie dicono che questo pianeta sia stato rubato dal Sole ad un altra stella che in tempi remoti transitò molto vicina all influenza gravitazionale del nostro Sole..oppure viceversa,questo pianeta potrebbe essere stato quasi strappato al Sole a causa di suddetta stella..
Inoltre c è anche da dire che questo pianeta,data la grande massa stimata,in tutti i casi elencati sopra potrebbe persino conservare in esso abbastanza energia da permettere in esso o in una sua ipotetica luna,l'esistenza di qualche forma di vita microbiologica o organismi primitivi prettamente acquatici,come ipotizzato per Encelado..ma come questo potrebbe essere eventualmente possibile lo vedrete nel documentario che vi allego piu giu insieme agli altri video divulgativi..
In ogni caso se verrebbe finalmente scoperto,si tratterebbe di un avvenimento molto importante che darebbe molte risposte e a sua volta aprirebbe la strada a nuove domande..
Molto dippiu si saprebbe sul funzionamento e sulla storia del Sistema solare,sulla composizione dei giganti gassosi e persino cosa potrebbe aver contribuito alla vita qui sulla terra dato che questo sarebbe un altro tassello importante per ricomporre tutto..

Qui sotto vi inserisco vari video di approfondimento su tutto quello che c'è da sapere sul Pianeta9,il primo dei quali è un documentario nel quale è presente anche l intervista a Michael Brown..gli altri invece sono video divulgativi trattati dal mitico Adrian Fartade in modo molto simpatico e dettagliato nel suo canale youtube.

https://youtu.be/8SKqKiRszBQ

https://youtu.be/-JGIv9q0EmY

https://youtu.be/zvYMrPdvQ6Q

https://youtu.be/BZJQDF80a1M

Qui sotto invece vi posto un video piu vecchio riguardante la scoperta di VP113,che a causa della sua orbita molto simile a Sedna,diede il via alla caccia del presunto Pianeta9

https://youtu.be/MW7dkCxxKzo


Cosa ne pensate?

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
TELESCOPIO 3: Orion Apex Mak127
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Orion SP 25mm,Celestron Kellner:(20mm,15mm,10mm,9mm),Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Ultima modifica di Ares86 il sabato 3 marzo 2018, 22:39, modificato 5 volte in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 4 marzo 2018, 11:29 

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 674
Ottimo lavoro Ares!
Devo dire che hai spiegato in modo molto chiaro il punto della situazione che finora ho sempre letto solo "a tratti".
Alcune cose le ho trovate molto affascinanti, per esempio l'ipotetica struttura che vede un involucro di idrogeno trasparente ed il nucleo visibile...chissà come apparirebbe visualmente un corpo simile!
Quindi, visto che mi hai citato, ti ringrazio per aver riportato a parole tue tutto ciò che hai appreso e che in gran parte non conoscevo affatto, sono sicuro che chiunque giunga da queste parti, incuriosito dall'argomento, si possa fare un idea molto chiara e completa. :thumbup:


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 4 marzo 2018, 17:03 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 973
Località: Manziana (Rm)
Sono felice che ti sia piaciuto! Colgo l occasione per aggiungere una cosa che nella mia presentazione mi era sfuggita..
Praticamente secondo alcuni Astrofisici,potremmo ancora non aver visto il Pianeta9,a causa della sua temperatura estremamente bassa..in pratica i grandi telescopi che guardano nell infrarosso non riuscirebbero a immortalarlo ein questa teoria,si ipotizza che potrebbe essere profiquo osservare la zona nello spettro delle microonde anzichè nell infrarosso..

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
TELESCOPIO 3: Orion Apex Mak127
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Orion SP 25mm,Celestron Kellner:(20mm,15mm,10mm,9mm),Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 5 marzo 2018, 12:09 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
C'è poco da fare, il pianeta IX equivale quasi ad un pianeta extrasolare vagante, visto che si troverebbe poco meno che a mezza strada tra noi e Proxima Centauri. Di luce solare ne deve riflettere ben poca visto che è così lontano e nulla si può dire della sua temperatura, visto che non si sa neppure quale sia la sua genesi. Quindi potrebbe essere molto freddo ed irradiare ben poco nell'infrarosso. Anche se non è detto. Purtroppo non ci sono tanti telescopi funzionanti nell'infrarosso e a quei pochi potrebbe essere sfuggito.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 81 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010