1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 20 settembre 2019, 2:18

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 302 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 10:23 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Mah, sulla sollecita o meno diffusione dei risultati dobbiamo avere un pò di pazienza. Perchè diciamolo francamente, lo studio di questo materiale sarà oggetto di pubblicazioni scientifiche che avranno una paternità e daranno lustro e "punteggio" a chi le fa. Questo in America come in Europa. Quindi verranno resi noti dei dati, ma non così tanti da "bruciarsi" le future pubblicazioni. Alla fine dobbiamo vedere la missione come uno strumento, come un telescopio o una macchina analitica che viene usata da chi l'ha pagata per tirare fuori dei lavori scientifici. Chi usa i grandi telescopi costosissimi o l'acceleratore di particelle del Cern?

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 11:00 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 7 dicembre 2006, 23:07
Messaggi: 8592
Località: Leiden, The Netherlands
Io spero che ci mettano settimane, vuol dire che i dati sono interessanti e devono essere approfonditi :P

Quegli strumenti devono consumare poco ed essere rapidi. Verosimilmente invieranno dati incomprensibili che vanno incrociati, elaborati e solo alla fine interpretati... Già per la camera, loro mica scaricano una jpg :)
Non voglio neanche immaginare la difficoltà nel capire che il drill ha funzionato e che i dati che ci sono arrivati sono veritieri contro il caso in cui il drill NON ha funzionato e sono arrivati dati "dummy". Alla fine a loro arrivano solo sequenze di numeri.

_________________
Tutto ciò che dà fastidio al potere e alle buone coscienze, questo è Marcos. E, per questo, tutti noi che lottiamo per un mondo diverso, per la libertà e l'emancipazione dell'umanità, tutti noi siamo Marcos.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 11:51 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2011, 23:28
Messaggi: 2807
Località: Torvajanica
Tipo di Astrofilo: Fotografo aspirante Visualista
Per i risultati delle varie analisi è comprensibile, anzi logico, che ci voglia tempo e che scelgano le "vetrine" che riterranno più opportune ove divulgarli, ma che il trapano abbia pescato o meno, ingenuamente pensavo fosse un dubbio più semplice da sciogliere.

_________________
www.flickr.com/photogallery_H-persei
"...Con tanta fatica che la m'era insopportabile; e pure io mi sforzavo." (Benvenuto Cellini artista rinascimentale, autore del Perseo di bronzo)
_______________________________________________________________________________________________
Newton Konus 200/1000 - Rc8" Tecnosky - Ts Komakorr -
Skywatcher 80ED Pro - Riduttore/correttore Sw 0.85x -
Neq6 Pro GoTo (Kit Rowan Atronomy) - Filtro Idas LPS-D1 -
Canon Eos450D Baader - QHY5L-II color


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 18:11 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 3 luglio 2009, 11:02
Messaggi: 2014
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Da
http://blogs.esa.int/rosetta/2014/11/18 ... vered-ice/
riporto (spezzato ma e' tutto testo in sequenza):
Cita:
At Philae’s final landing spot, the MUPUS probe recorded a temperature of –153°C close to the floor of the lander’s balcony before it was deployed. Then, after deployment, the sensors near the tip cooled by about 10°C over a period of roughly half an hour.

Cioe' la sonda MUPUS, prima del contatto, ha rilevato -153C vicino al terreno, prima di essere deployata nel terreno. Una volta deployata, lungo un'ora la temperatura registrata si e' abbassata di 10 gradi.. che mi pare un modo elegante di non dire se e quanto e' penetrata nel terreno. Ma dopo direi si capisce...
Cita:
“We think this is either due to radiative transfer of heat to the cold nearby wall seen in the CIVA images or because the probe had been pushed into a cold dust pile,” says Jörg Knollenberg, instrument scientist for MUPUS at DLR.

e questo o perche' il calore di Philae s'e' trasferito verso il muro freddo, oppure perche' la sonda e' entrata in un cumulo freddo di polvere.
E gia' non capisco. Perche' no entrambe le cose? E' andata su una grotta, normale che la temperatura si abbassi. Ma in ogni caso, perche' un cumulo freddo di polvere? E subito sotto si dice che il martello ha trovato un terreno compatto...?
Cita:
The probe then started to hammer itself into the subsurface, but was unable to make more than a few millimetres of progress even at the highest power level of the hammer motor.

“If we compare the data with laboratory measurements, we think that the probe encountered a hard surface with strength comparable to that of solid ice,” says Tilman Spohn, principal investigator for MUPUS.

Cioe' la sonda ha iniziato a dare martellate furiose manco fosse Thor :mrgreen: ma ha scavato solo pochi millimetri.
Comparando i dati con le misure di laboratorio (ahia... allora stanno cercando conferme, o dati?), hanno trovato una consistenza come quella del ghiaccio solido. Ma poi dice che ci sono 10-20cm di polvere.....?!
Cita:
Looking at the results of the thermal mapper and the probe together, the team have made the preliminary assessment that the upper layers of the comet’s surface consist of dust of 10–20 cm thickness, overlaying mechanically strong ice or ice and dust mixtures.

Quindi non e' una conseguenza della esposizione sopra ma e' dovuta alla mappa termale?
Cita:
At greater depths, the ice likely becomes more porous, as the overall low density of the nucleus – determined by instruments on the Rosetta orbiter – suggests.

Piu' in profondita probabilmente il ghiaccio (che vogliono che ci sia, questo e' chiaro) diventa piu' poroso dato che Rosetta ha determinato che il nucleo e' meno denso.
...........ghiaccio poroso?
Sono.... perplesso....... :think:
Fatemi capire diversamente perche' qui mi sa che gia' hanno scaraventato i miei 3.5 euro spesi per questa missione, per osannare le teoria di cui erano convinti prima della partenza. La teoria prevede polvere sopra, non ne vedo traccia da queste parole eppure la tirano in ballo. E ghiaccio sotto, e anche questo mi pare faccia una comparsa un po' forzosa.
Tutto questo e' mia opinione ;)

_________________
Telescopio e montatura: Meade ACF LXD 75 (SC 8'') - Riduttore: Baader Alan Gee Mark II (attualmente: Feq 1090, f5.4)

CCD Deep: Orion DSCI II (color ICX429AKL 752*582 8.6nm*8.3nm) - Guida: OAG tramite Meade DSI Pro
CCD HiRes: Philips SPC900NC
Filtri: Hutec IDAS LPS-P2

SW di acquisizione ed elaborazione (su Vista32 e XP): MaxIm DL EE, Registax - SW di guida: PhD e ASCOM 5.5 Pulse Guide


Tra piccole iene anche il Sole sorge solo se conviene (Afterhours)


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 20:36 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9635
Località: Francia Corta (Bs)
Fabios ha scritto:
... mi sa che gia' hanno scaraventato i miei 3.5 euro spesi per questa missione, ...

Ah, ho capito adesso il perché di tanto interesse !!!
:D :D :D :D :D

(Scherzo, naturalmente!) :mrgreen:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 21:10 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 3 luglio 2009, 11:02
Messaggi: 2014
Tipo di Astrofilo: Fotografo
:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Eh ho le braccine corte :ook:

Mi scuso per l'OT, ogni tanto spero si possa :wave:

_________________
Telescopio e montatura: Meade ACF LXD 75 (SC 8'') - Riduttore: Baader Alan Gee Mark II (attualmente: Feq 1090, f5.4)

CCD Deep: Orion DSCI II (color ICX429AKL 752*582 8.6nm*8.3nm) - Guida: OAG tramite Meade DSI Pro
CCD HiRes: Philips SPC900NC
Filtri: Hutec IDAS LPS-P2

SW di acquisizione ed elaborazione (su Vista32 e XP): MaxIm DL EE, Registax - SW di guida: PhD e ASCOM 5.5 Pulse Guide


Tra piccole iene anche il Sole sorge solo se conviene (Afterhours)


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 21:58 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 7 dicembre 2006, 23:07
Messaggi: 8592
Località: Leiden, The Netherlands
Giuro che non ho ben capito il tuo post :think:

Ricapitolando, loro hanno trovato polvere sopra (10-20cm) e terreno duro sotto, e hanno trapanato pochi mm. È chiaro che hanno trapanato pochi mm di terreno solido, la polvere mica devi trapanarla :)

Poi dalle analisi termiche hanno capito che quello che c'è sotto è ghiaccio e tramite altre misure fatte su Rosetta (non so quali nello specifico) dalle quali hanno ricavato che il nucleo della cometa è a bassa densità, ne hanno dedotto che il ghiaccio diventa poroso all'interno.

_________________
Tutto ciò che dà fastidio al potere e alle buone coscienze, questo è Marcos. E, per questo, tutti noi che lottiamo per un mondo diverso, per la libertà e l'emancipazione dell'umanità, tutti noi siamo Marcos.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 22:19 
Qui è spiegato meglio:
http://www.media.inaf.it/2014/11/18/wai ... g-rosetta/


Top
     
 
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 23:12 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 3 luglio 2009, 11:02
Messaggi: 2014
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie, ora e' piu' chiaro!
@Lead: e invece non avevo capito che i pochi mm fossero "dopo" aver passato i 10-20cm di polvere. :mrgreen: :oops: Leggendo dell'incertezza pensavo fosse una stima, senza che la sonda avesse "infilzato" l'intero strato superiore.

PS: magari dicendo "trapanare" puo' essere ambiguo, chiarisco che non stiamo parlando del trapano-analizzatore (SD2) bensi' della sonda MUPUS.

_________________
Telescopio e montatura: Meade ACF LXD 75 (SC 8'') - Riduttore: Baader Alan Gee Mark II (attualmente: Feq 1090, f5.4)

CCD Deep: Orion DSCI II (color ICX429AKL 752*582 8.6nm*8.3nm) - Guida: OAG tramite Meade DSI Pro
CCD HiRes: Philips SPC900NC
Filtri: Hutec IDAS LPS-P2

SW di acquisizione ed elaborazione (su Vista32 e XP): MaxIm DL EE, Registax - SW di guida: PhD e ASCOM 5.5 Pulse Guide


Tra piccole iene anche il Sole sorge solo se conviene (Afterhours)


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 novembre 2014, 14:43 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Oggi al telegiornale hanno detto il trapano ha funzionato ed anche la successiva analisi, sotto 25 cm sono state trovate diverse molecole organiche. Quindi la sonda sembra aver fatto un buon lavoro, in attesa del risveglio.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 302 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010