1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 1 aprile 2020, 20:41

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 15 dicembre 2006, 18:41 
Da quanto ho appreso, il campo magnetico della Terra sta diminuendo e questo è il preavviso di un'inversione dei poli magnetici.
L'ultima inversione è avvenuta circa 780.000 anni fa. Quindi la prossima inversione dovrebbe essere "molto vicina". Questa è dovuta a forti anomalie nelle correnti magnetiche generate dal nucleo terrestre. Una delle conseguenze sarebbe una maggiore esposizione alle radiazioni cosmiche (poichè il campo magnetico subirebbe un calo d'intensità) e quindi migliaia di morti all'anno per cancro.
Ma l'inversione dei poli geografici è possibile? Mi sembra di aver sentito che milioni di anni fa è già avvenuta. Ma sono note le possibili conseguenze di un'inversione dei poli geografici?

PS. Sembra che Marte sia diventato sterile poichè il nucleo raffreddandosi si sia solidificato e quindi arrestato, con il conseguente arresto delle correnti magnetiche prodotte dal nucleo.Risultato: scomparsa del campo magnetico.


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 15 dicembre 2006, 18:56 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 15180
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
L'inversione dei poli geografici è possibile, ma estremamente improbabile, grazie alla Luna che mantiene stabile l'asse di rotazione della Terra, permettendole solo piccole oscillazioni.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: http://astromirasole.org
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 15 dicembre 2006, 19:22 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16708
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Non serve la Luna per mantenere stabile l'asse della Terra.
In fin dei conti è come un grosso giroscopio che, per essere spostato dal proprio asse di rotazione, deve subire grandi forze.
Per poter invertire i poli geografici dovrebbe verificarsi questa ipotesi.
la Terra si ferma all'improvviso e poi si mette a girare in senso opposto (il Sole sorge a Ovest e tramonta a Est. Questa ipotesi è assolutamente inverosimile che accada perché prevede che possa esistere una forza tale da fermare la rotazione della Terra e di farla ripartire nel verso opposto. Non basta la famosa frase "Fermate il mondo!! Voglio scendere! ".

Ciò deriva dalla definizione di Polo Nord e Polo Sud data dagli scienziati.
E' definito il polo nord quello dal quale la rotazione del corpo celeste appare in senso antiorario.

Se si fa ruotare sottosopra la Terra avremo che l'Antartide punterà la polare ma, per definizione, resterà sempr eil polo Sud

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 15 dicembre 2006, 22:30 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:54
Messaggi: 696
Località: S. Agata Li Battiati
Inversione geografica? Impossibile. Come ti han già detto, implicherebbe che la Terra dovrebbe iniziare a muoversi con rotazione in verso opposto, cioè da est verso ovest. Il motivo per cui non può avvenire è semplice: conservazione del momento angolare. Il momento angolare è una delle quantità che sempre si conservano in sistemi di moti piani, quale è quello costituito dal moto della Terra intorno al Sole, cioè sistemi in cui agisce una forza centrale, nel qual caso la forza gravitazionale attrattiva del Sole nei confronti della Terra.
Quello che si verificherà è invece che a causa dal fatto che l'asse di rotazione terrestre, come sai inclinato di 66° circa rispetto al piano dell'eclittica, precede con un periodo di circa 26000 anni, a distanza di un semiperiodo, e cioè di circa 13000 anni, le stagioni diventano invertite, si scambia estate con inverno e primavera con autunno, per poi ritornare uguali a quelle attuali dopo un altro semiperiodo di 13000 anni.

Per quanto riguarda il campo magnetico, è inevitabile che esso vari nel tempo, poichè il nucleo esterno è costituito da plasma e il plasma si comporta pressochè come un fluido, quindi soggetto a moti browniani con elevate temperature. Il suo orientamento è dato dalla perpendicolare al piano di rotazione del plasma nel nucleo interno (in sostanza immagina un pò di avere un elettrone che ruota intorno ad un asse, esso genera una corrente e per la legge di Ampere si crea un campo magnetico ortogonale al piano individuato dall'elettrone in rotazione, lo stesso avviene per il plasma, che è un miscuglio di particelle cariche e nuclei liberi). Questo piano di rotazione varia la sua inclinazione nel tempo rispetto al piano dell'eclittica e di seguito varia la direzione del campo magnetico prodotto.
Purtroppo la magnetosfera terrestre è di fondamentale importanza per l'uomo poichè ci scherma in grande parte dal vento solare proveniente dal Sole, il quale è composto da nuclei di elio, di ferro, raggi gamma, UV e altre porcherie tutte dannose agli esseri viventi. Tramite le fasce di Van Hallen create dalle linee di forza del campo magnetico, le particelle cariche dannose scivolano sulle linee del campo magnetico senza penetrare agli strati inferiori dell'atmosfera, cioè stratosfera e troposfera, preservandoci da essere colpiti da una quantità eccessiva...i raggi UV d'altro canto vengono schermati dallo strato di ozono, OIII che li assorbe.
In ogni caso non c'è da preoccuparsi in merito al diminuire di intensità del campo magnetico, poichè il moto di inversione dei poli magnetici è di tale lentezza da impedirci di apprezzarne sensibilmente gli effetti.

_________________
"Einstein è un bravo ragazzo, peccato solo sia fissato che le onde elettromagnetiche siano costituite da particelle". M. Planck

Immagine
Astro-Web.org


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 16 dicembre 2006, 2:11 

Iscritto il: mercoledì 18 ottobre 2006, 2:32
Messaggi: 199
Località: padova
ciao a tutti
un giroscopio è stabile solo se gira molto velocemente, altrimenti precede. Marte gira su se stesso ma non gli è bastato. Sono seriamente ipotizzate variazioni del suo asse geografico perchè gli manca la Luna (ne ha due ma sono sassolini...)
Come fare per invertire i poli geografici? due ipotesi:
1) collisione tangente fra meteorite e terra
2) la deriva dei continenti. Però ha spostato i continenti non i poli. Infatti a Bolca (Verona) ci sono fossili di pesci tropicali. Sembra che l'area italiana sia salita dall'Antartide fino all'equatore e poi su fino all'attuale posizione.
Ciao. ercap (gruppo astrofili di padova)


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 16 dicembre 2006, 8:39 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:35
Messaggi: 16708
Località: Dove mi portano le stelle
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
ercap ha scritto:
ciao a tutti
un giroscopio è stabile solo se gira molto velocemente, altrimenti precede. Marte gira su se stesso ma non gli è bastato. Sono seriamente ipotizzate variazioni del suo asse geografico perchè gli manca la Luna (ne ha due ma sono sassolini...)
Come fare per invertire i poli geografici? due ipotesi:
1) collisione tangente fra meteorite e terra
2) la deriva dei continenti. Però ha spostato i continenti non i poli. Infatti a Bolca (Verona) ci sono fossili di pesci tropicali. Sembra che l'area italiana sia salita dall'Antartide fino all'equatore e poi su fino all'attuale posizione.
Ciao. ercap (gruppo astrofili di padova)

I casi che esponi spostano solo la posizione delle zone che sulla Terra sono attualmente in prossimità dei poli in altre zone.
Il Polo Nord però continua a puntare verso le stelle dell'emisfero nord per definizione di polo nord.
Sul punto 2 sicuramente non abbiamo uno spostamento del polo ma uno spostamento delle zolle tettoniche che si trovano sulla crosta terrestre che si spostano da una latitudine e longitudine a un'altra.
Tornando all'esempio della trottola sarebbe come se questa avesse degli adesivi che, mentre ruota, si spostano lungo la superficie.
La trottola però non cambia il suo moto per questo e il suo asse di rotazione resto lo stesso anche se l'adesivo di riferimento si sposta.
Se Marco definisse meglio il contorno della domanda ...

_________________
Cieli sereni da Renzo
Immagine

Prima di un acquisto parallelo, pensateci - link

Il titolo del topic non è un optional. Usiamolo bene!


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 16 dicembre 2006, 14:55 
E' proprio questo che volevo sapere. Se fosse possibile un'inversione dei poli geografici, e per quali cause. E volevo sapere quali potrebbero essere le eventuali conseguenze.
Le risposte che avete dato però mi sono state di grande utilità e vi ringrazio.


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 16 dicembre 2006, 15:22 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 8:59
Messaggi: 5098
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Renzo_Del_Rosso ha scritto:
ercap ha scritto:
ciao a tutti
un giroscopio è stabile solo se gira molto velocemente, altrimenti precede. Marte gira su se stesso ma non gli è bastato. Sono seriamente ipotizzate variazioni del suo asse geografico perchè gli manca la Luna (ne ha due ma sono sassolini...)
Come fare per invertire i poli geografici? due ipotesi:
1) collisione tangente fra meteorite e terra
2) la deriva dei continenti. Però ha spostato i continenti non i poli. Infatti a Bolca (Verona) ci sono fossili di pesci tropicali. Sembra che l'area italiana sia salita dall'Antartide fino all'equatore e poi su fino all'attuale posizione.
Ciao. ercap (gruppo astrofili di padova)

I casi che esponi spostano solo la posizione delle zone che sulla Terra sono attualmente in prossimità dei poli in altre zone.
Il Polo Nord però continua a puntare verso le stelle dell'emisfero nord per definizione di polo nord.
Sul punto 2 sicuramente non abbiamo uno spostamento del polo ma uno spostamento delle zolle tettoniche che si trovano sulla crosta terrestre che si spostano da una latitudine e longitudine a un'altra.
Tornando all'esempio della trottola sarebbe come se questa avesse degli adesivi che, mentre ruota, si spostano lungo la superficie.
La trottola però non cambia il suo moto per questo e il suo asse di rotazione resto lo stesso anche se l'adesivo di riferimento si sposta.


Beh, se gli adesivi avessero abbastanza massa da variare anche di poco la posizione del baricentro, introdurrebbero dei fenomeni di precessione, nutazioni e anomalie nella polodia (la "traccia" dell'asse di rotazione).
Ovvero, la trottola diventa un po' "sbilenca". Provare per credere.

E' quello che già fa l'asse terrestre.

Certo gli "adesivi" non possono cambiare senso di rotazione.

PS: sono stato alla Città del Sole. Vendono dei giroscopi metallici a 5 Euro...quasi quasi me ne compro uno per Natale e ci gioco!!!!

_________________
Claudio

"Los que van con prisa, nunca ven el cielo"
Gruppo Astrofili Hipparcos, Roma - http://www.hipparcos.it/
Osservo con:
Principalmente con Celestron C5, binocoli vari, occhio nudo e tutto ciò che si può puntare verso il cielo.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 18 dicembre 2006, 10:43 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 1 maggio 2006, 16:52
Messaggi: 5511
Località: Savona
Tipo di Astrofilo: Fotografo
ercap ha scritto:
1) collisione tangente fra meteorite e terra

Asteroide dire!!!
Anzi superasteroide!!!

_________________
Davide Ghiso
Meade Schmidt-Newton 6" (763mm F/5) - William Optics Zenithstar 66 ED - Eq6 skyscan Barlow 2x e 4x apo coma - Oculari meade superploss 26mm
Kellner 20 e 4 mm Ploss 10mm - Hiperion 8mm - Atik 383l+ monocromatic
filtri baader 36mm R,G,B,L,H-alpha - magzero mz_5 bn
Gruppo Astrofili Volontari Ingauni Albenga SV

Davide Ghiso
ma chi sarà mai questo Dario Fo!?


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010