1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 1 aprile 2020, 21:45

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: La fine della Via Lattea
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 13:06 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 4 maggio 2006, 19:34
Messaggi: 218
Località: Mestre
Ciao a tutti! :D

Approfittando della giornata di festa, è da un paio d'orette che bazzico qua e là per il web per tutti i siti di astronomia che trovo in giro :mrgreen:

In astronomia.com ho letto un articolo che mi ha lasciato a bocca aperta:
potrebbe accadere, tra i 5 e i 10 miliardi di anni prossimi, che la galassia di Andromeda e la nostra Via Lattea entrino in collisione tra loro!! :shock: :shock: :shock:
Il risultato di questa collisione?
Beh, Leggete qui :!:

Cieli sereni a tutti! :)

_________________
I cieli sono stati il motore della scienza dell'uomo per millenni, fulcro delle sue speranze e dei suoi sogni per il domani.. (J.B. Sellers)

- Astrotech 25x100 FB su treppiede con joystick per il puntamento.
- Bresser Skylux 70/700 su EQ.3


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 13:51 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 16:10
Messaggi: 139
Località: Genova
Mi pare molto chiaro!
Quando si parla, e l'articolo permette di rilevarlo, di "scontri tra galassie" è necessario sempre pensare alla quantità di materia presente nei due soggetti ed alla sua distribuzione nello spazio.
La stella più vicina al Sole è proxima centauri, che si trova a poco più di 4 anni luce da noi. Ovvero quattro anni luce di vuoto. Attraverso il quale, potrebbe succedere, che passi una stella di M31.
Che danni può fare? Immaginiamo nell'oceano atlantico due balene che viaggiano in direzione sud. Immaginiamo inoltre, nello stesso "specchio d'acqua" due balene che viaggino in direzione nord.
Ecco, questo è "uno scontro tra galassie". Probabilmente le balene non si accorgono nemmeno di essere parte attiva nello "scontro".
E due balene nell'atlantico hanno già una "densità" molto maggiore rispetto a alla densità delle due galassie... :lol: :lol: :lol:

_________________
Anche un orologio fermo, due volte al giorno segna l'ora giusta - H. Hessie


Ultima modifica di ugo il venerdì 8 dicembre 2006, 13:52, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La fine della Via Lattea
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 13:52 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7802
Tipo di Astrofilo: Fotografo
caeles ha scritto:
In astronomia.com ho letto un articolo che mi ha lasciato a bocca aperta:
potrebbe accadere, tra i 5 e i 10 miliardi di anni prossimi, che la galassia di Andromeda e la nostra Via Lattea entrino in collisione tra loro!! :shock: :shock: :shock:


Le distanze tra le stelle all'interno di una galassia sono enormi, questa è una cosa che ci si dimentica spesso. In effetti è, in proporzione, molto minore la distanza tra le galassie che quella tra le stelle all'interno di una galassia. Per questo motivo non parlerei di collisione, ma di fusione. Non si tratta di un fenomeno raro, vi sono moltissimi esempi conosciuti di galassie che si stanno fondendo (mi viene in mente M51). In effetti questa fusione ha pochissime probabilità di portare a scontri tra stelle (vista appunto la grande distanza fra queste), ma piuttosto le due galassie si attraversano modificandosi reciprocamente la forma e scambiandosi numerosi sitemi stellari. Probabilmente un abitante di un pianeta orbitante attorno ad una stella di una di queste galassie neppure si accorgerebbe di quanto stà accadendo.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 16:22 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:54
Messaggi: 696
Località: S. Agata Li Battiati
Interessante la notizia su Andromeda. Era già noto comunque il fatto del futuro scontro tra la MW e M31. Le onde a cui fanno riferimento sono comunque le onde di densità di Lyn-Shu, un'idea introdotta da questi due scienziati giapponesi per spiegare la struttura delle galassie a flocculi come la Via Lattea e che difatto ha ben funzionato.

Per quanto riguarda lo scontro fra galassie, bè non è sempre detto che avvenga quello che voi dite. E' si vero che le distanze stellari sono grandi, ma sono pur sempre molto ridotte se paragonate alle dimensioni di una singola galassia (una differenza di circa 5 ordini di grandezza si fa sentire), senza considerare il fatto che una singola galassia a disco come la MW o M31 contengono in media 10^11 stelle.

Vi sono essenzialmente 4 tipi di processi che si possono verificare con la collisione fra due galassie:

1) Le galassie collidono fondendosi l'una con l'altra per equilibrio di forze e stravolgendo la propria forma, oppure disintegrandosi del tutto per l'eccessiva velocità dello scontro.

2) A causa di effetti gravitazionali, le due galassie possono non direttamente scontrarsi, ma creare enormi getti di materia stellare (le cosiddette galassie ad antenna), ad esempio come The Mice, nota come NGC 4676.

3) Con una collisione possono provocarsi forti addensamenti di gas e polveri interstellari, causando un abnorme aumento di creazione stellare di tipo O-B e di ammassi globulari, note con il nome di Starbust Galaxies, con un conseguente aumento di emissione a raggi X.

4) Si possono verificare fenomeni di cannibalismo, in cui la galassia fra le due più grande, assorbe completamente la galassia più piccola, aumentando le proprie dimensioni ma rimanendo invariata in forma.

_________________
"Einstein è un bravo ragazzo, peccato solo sia fissato che le onde elettromagnetiche siano costituite da particelle". M. Planck

Immagine
Astro-Web.org


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 16:50 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 16:10
Messaggi: 139
Località: Genova
Quindi mi pare che debba succedere per forza qualcosa di catastrofico.
Un "attraversamento" con il solo scambio di qualche stella non potrebbe avvenire. Infatti nelle 4 possibili previsioni questa speranza non esiste...

_________________
Anche un orologio fermo, due volte al giorno segna l'ora giusta - H. Hessie


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 18:41 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 15:19
Messaggi: 2295
Località: Cividino (BG)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ma fra 5/10 miliardi di anni, la vita del Sole sarà finita, e con lui anche noi. :cry:

_________________

Il cielo è blu sopra le nuvole, e non è poi così lontano...


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 19:07 
Non è detto che anche noi saremo finiti. Pensa alla tecnologia fra 2 miliardi di anni. E poi è più probabile che l'umanità finisca col Sole o che si autodistrugga con guerre nucleari e disastri ecologici? :?
Comunque la Conijunctio Mortis sarà un evento Cataclismico Affascinante, mi sarebbe piaciuto esserci per vederlo! Spettacolare!


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 19:09 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 15:19
Messaggi: 2295
Località: Cividino (BG)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Dark Boy ha scritto:
Non è detto che anche noi saremo finiti. Pensa alla tecnologia fra 2 miliardi di anni. E poi è più probabile che l'umanità finisca col Sole o che si autodistrugga con guerre nucleari e disastri ecologici? :?
Comunque la Conijunctio Mortis sarà un evento Cataclismico Affascinante, mi sarebbe piaciuto esserci per vederlo! Spettacolare!


E' proprio vero. :roll:
Vabbè dai, ci congeliamo e ci risvegliamo tra 5 miliardi di anni per saperne di più... :lol:

_________________

Il cielo è blu sopra le nuvole, e non è poi così lontano...


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 19:17 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:54
Messaggi: 696
Località: S. Agata Li Battiati
ugo ha scritto:
Quindi mi pare che debba succedere per forza qualcosa di catastrofico.
Un "attraversamento" con il solo scambio di qualche stella non potrebbe avvenire. Infatti nelle 4 possibili previsioni questa speranza non esiste...


Esattamente, le collisioni fra galassie sono tra gli eventi più catastrofici dell'universo, ed è proprio grazie a ciò che si è formata l'attuale struttura ad ammassi! Pensa che, rivelando gruppi di galassie vicine alla lunghezza d'onda di 21 cm, emissione radio, sono già ben visibili grossi scambi di materia (lo scambio di qualche stella per intenderci), già a distanze neanche troppo vicine. E' inevitabile che due galassie che si scontrino, stravolgano la propria dinamica.

_________________
"Einstein è un bravo ragazzo, peccato solo sia fissato che le onde elettromagnetiche siano costituite da particelle". M. Planck

Immagine
Astro-Web.org


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2006, 21:04 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 16:10
Messaggi: 139
Località: Genova
Mah, mi pare una materia ancora in fase estremamente sperimentale, sulla quale gli studiosi mostrano molti punti di vista con evoluzioni diverse sul molto probabile incontro tra la nostra Galassia ed M31...
"Ma il lombrico che scavava gallerie nel terreno sopra a Casso, non si rese conto della frana del Vaiont, e continuò imperterrito a scavare.
Anche se l'indomani per lui il panorama era molto cambiato..."
Gli eventi catastrofici lasciamoli ai giornalisti che vogliono impressionare i loro lettori. Altrimenti rischiamo di parlare di eventuali sviluppi di fenomeni naturali convincendo i lettori che il Sole è una grossa catastrofe perchè qualcuno lo paragona ad una bomba H.
Pensiamo soltanto che, a quanto pare, la vita come noi la conosciamo, è stata possibile soltanto per l'esplosione di una supernova.
Che, secondo alcuni è un avvenimento "catastrofico"... :lol: :lol: :lol:

_________________
Anche un orologio fermo, due volte al giorno segna l'ora giusta - H. Hessie


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010