1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 1 aprile 2020, 22:03

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: nettuno
MessaggioInviato: mercoledì 22 novembre 2006, 13:56 

Iscritto il: martedì 21 novembre 2006, 9:20
Messaggi: 3
Da cosa e' composta l'atmosfera di Nettuno?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 22 novembre 2006, 15:50 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 15180
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Idrogeno 83%
Elio 15%
Metano 2%
Altri elementi in tracce trascurabili.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: http://astromirasole.org
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2006, 16:44 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:54
Messaggi: 696
Località: S. Agata Li Battiati
Volevo precisare una cosa: la buona percentuale di metano su Nettuno si trova principalmente negli strati più alti dell'atmosfera ed è proprio ad esso che è dovuta la colorazione bluastra, così come per Urano. Ci potremmo chiedere allora come sia possibile che un 2% soltanto di metano sia così efficace sulla colorazione. Questo è dovuto al fatto che le percentuali riportate da Angelo sono comunque percentuali in numero di molecole. Se le convertiamo in percentuali in massa troviamo che il metano è presente in una considerevole quantità.

_________________
"Einstein è un bravo ragazzo, peccato solo sia fissato che le onde elettromagnetiche siano costituite da particelle". M. Planck

Immagine
Astro-Web.org


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2006, 16:55 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 8:59
Messaggi: 5098
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Enrico Corsaro ha scritto:
Volevo precisare una cosa: la buona percentuale di metano su Nettuno si trova principalmente negli strati più alti dell'atmosfera ed è proprio ad esso che è dovuta la colorazione bluastra, così come per Urano. Ci potremmo chiedere allora come sia possibile che un 2% soltanto di metano sia così efficace sulla colorazione. Questo è dovuto al fatto che le percentuali riportate da Angelo sono comunque percentuali in numero di molecole. Se le convertiamo in percentuali in massa troviamo che il metano è presente in una considerevole quantità.


Allora mi viene la domandona: visto che la molecola del metano è più pesante dell'idrogeno e dell'elio, come mai ce ne è così tanto proprio negli strati superiori dell'atmosfera?

_________________
Claudio

"Los que van con prisa, nunca ven el cielo"
Gruppo Astrofili Hipparcos, Roma - http://www.hipparcos.it/
Osservo con:
Principalmente con Celestron C5, binocoli vari, occhio nudo e tutto ciò che si può puntare verso il cielo.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2006, 18:58 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:54
Messaggi: 696
Località: S. Agata Li Battiati
Perchè l'idrogeno in realtà in larga parte non è gassoso, ma è in uno stato particolare, solidificato nelle parti centrali, a causa delle elevate pressioni, stato creatosi durante la formazione del pianeta nella fase primordiale del sistema solare, le atmosfere di Urano e Nettuno sono difatti superdense. Il carbonio inoltre è un prodotto che era presente nella nube primordiale del sistema solare in quantità molto meno ridotte dell'idrogeno e per questo è stato catturato meno facilmente, depositandosi così sugli strati superficiali dell'atmosfera del pianeta. Aggiungo inoltre che i cirri che spesso compaiono nell'atmosfera nettuniana sono cristalli di metano ad alte quote.

_________________
"Einstein è un bravo ragazzo, peccato solo sia fissato che le onde elettromagnetiche siano costituite da particelle". M. Planck

Immagine
Astro-Web.org


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 24 novembre 2006, 9:59 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 8:59
Messaggi: 5098
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Non avevo pensato all'idrogeno "metallico", è vero!

Grazie mille della risposta!

_________________
Claudio

"Los que van con prisa, nunca ven el cielo"
Gruppo Astrofili Hipparcos, Roma - http://www.hipparcos.it/
Osservo con:
Principalmente con Celestron C5, binocoli vari, occhio nudo e tutto ciò che si può puntare verso il cielo.


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010