1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 19 dicembre 2018, 1:17

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2013, 1:50 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2011, 13:57
Messaggi: 248
Titolo: Fundamental Astronomy, 5th Edition
Autori: H. Karttunen, P. Kroger, H. Oja, M. Poutanen, K.J. Donner
Casa editrice: Springer Verlag, Berlin Heidelberg New York
Anno: 2007
Pagine: 510
Lingua: Inglese
Prezzo: 46.76 EUR

Testo universitario introduttivo all'astronomia, di semplice lettura e adatto anche agli astrofili evoluti, ossia a tutti gli astrofili.
Affronta tutti gli argomenti di base; esso permette varie letture, tra cui quella di chi vuol mantenersi ad un livello divulgativo.
Preciso bene cosa il libro offre e cosa non offre, al fine di evitare delusioni:
- offre una panoramica globale, dall'astronomia sferica alla cosmologia;
- offre un'informazione chiara;
- offre una grande comprensibilità anche a chi non ha le basi universitarie (non deve far altro che omettere le parti più "matematiche"; il libro, comunque, riporta poche equazioni);
- offre materiale più che adeguato per un'intera annualità di astronomia di base;
- non offre una copertura completa dei singoli argomenti. Mostra cioè le linee essenziali, senza addentrarsi completamente nelle singole tematiche, evitando quindi le complicazioni (ecco perché lo consiglio anche agli astrofili);
- in particolare, poiché evita le complicazioni, pur presentando le equazioni di base con le adeguate giustificazioni, non perrmette di studiare in dettaglio modelli stellari o modelli di insiemi di particelle. Preciso questo per evitare che uno dica "mi prendo questo libro così inizio a studiare e provare i miei modelli".

In conclusione, si tratta di un libro da prendere in luogo di un libro di divulgazione, col vantaggio ulteriore di essere in inglese scientifico, dunque senza sorprese.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: sabato 16 febbraio 2013, 15:54 

Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2010, 15:37
Messaggi: 1042
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: Il lato oscuro dell'universo. Dove si nascondono energia e materia
Autori: Dan Hooper
Casa editrice: Dedalo edizioni
Anno: 2008 (ed. originale 2006)
Pagine: 240
Lingua: italiano
Prezzo: 16,00€
Categoria: libro per chi ha già qualche conoscenza di cosmologia

Dan Hooper ci accompagna in quest'opera alla ricerca della materia ed energia oscure, passando in rassegna tutti i possibili candidati, in una sorta di avvincente giallo. Vengono scandagliate tutte le particelle conosciute e meno conosciute, spiegate tutte le attuali teorie più in voga sul nostro universo, da quella della supersimmetria, alle stringhe, fino alla teoria inflazionistica. Non sempre è semplice seguire l'avvicendarsi delle spiegazioni, per questo è bene aver prima letto qualcosa di generico sull'argomento, altrimenti si rischia di perdersi un po' tra conoscenze acquisite e ipotesi affascinanti, ma ancora tutte da dimostrare. Utile anche avere qualche nozione di base sulla fisica quantistica. A parte questo, libro veramente interessante e ben raccontato.

_________________
http://ostraka.forumfree.it/
Il forum per chi ama l'archeologia

Osservo con:
Vixen Ascot 10x50, Scopos TL 805 80/560. Oculari: Tecnosky 16mm Flat Field, Tecnosky Superwide HD 8mm, TS Planetary HR 4mm. Cercatore Orion EZ Finder II (red-dot).


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: mercoledì 10 luglio 2013, 22:42 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 31 dicembre 2011, 19:26
Messaggi: 183
Località: Copertino (LE)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Titolo: NOTTE DI STELLE
Autori: Margherita Hack, Viviano Domenici
Casa editrice: Sperling Paperback
Anno di pubblicazione: 2012
Pagine: 310 + inserto di 14 pagine con foto a colori
Formato: cartaceo / ebook
Argomento: scienze astronomiche; mitologia e storia delle costellazioni.

Il libro è composto da 18 capitoli, in ognuno di essi viene presa in esame una costellazione o porzione di cielo; il capitolo è dunque suddiviso in tre parti:
1) Descrizione tecnica della costellazione con analisi di stelle e oggetti del cielo profondo (Margherita Hack)
2) Miti legati ai protagonisti delle costellazioni (Viviano Domenici)
3) Storia delle osservazioni e delle scoperte riguardanti il cielo notturno (Viviano Domenici)

"Gli autori ci accompagnano per mano tra scienza e antichi miti, invitandoci a contemplare il pù grande spettacolo del mondo" - Corriere della Sera

Proprio così, l'astrofisica divulgatrice Margherita Hack racconta i fantastici fenomeni dell'universo come un'insegnante che spiega ai suoi alunni. Il linguaggio è dunque scorrevole e comprensibile, nonostante la grande mole di contenuti tecnico-scientifici. Non mancano un pizzico di note autobiografiche riguardo le scoperte e le soluzioni agli enigmi stellari compiute dalla Hack nella sua memorabile carriera.
Viviano domenici è invece pronto a spiegarci i miti e le legende inerenti le costellazioni. Trova spazio in ogni capitolo lo spazio storico con la storia delle osservazioni, delle scoperte o delle loro denominazioni moderne.

Consigliato a chi vuole compiere un suggestivo viaggio tra ammassi stellari e nebulose andando a scoprire i miti che si celano dietro le costellazioni "incastonate" da millenni nel firmamento.

_________________
Giulio.


Strumentazione: Telescopio maksutov 127 Skywatcher su montatura alt-az GoTo Celestron slt
Accessori: Tecnosky Planetary ED 8mm; Tecnosky Wide Angle 12 mm; Tecnosky Flat Field 16 mm; Meade 4000 26 mm made in japan; filtro in Astrosolar; filtro #11; filtro #82a; Omegon CCD Solar System Imager + filtro ir-cut.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 10 ottobre 2013, 16:03 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10384
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: The Cambridge Photographic Star Atlas
Autori: Axel Mellinger, Ronald Stoyan
Casa editrice: Cambridge
Anno di pubblicazione: 2011
Pagine: 176
Formato: Cartonato
Argomento: atlante fotografico del cielo.

Bellissimo e utilissimo atlante del cielo composto di fotografie della volta celeste. In ogni splash page, abbiamo a destra la foto e a sinistra la foto in negativo con segnate le stelle più luminose e gli oggetti non stellari visibili.
Personalmente lo uso ogni mese per programmarmi lo star hopping degli oggetti da osservare, dato che non mi fido e non mi piace come viene gestita la luminosità delle stelle negli atlanti plotterati o nei vari software. Ogni tanto prendo un oculare e lo uso come lente di ingrandimento per navigare nel finto cielo stampato, soprattutto nelle serate nuvolose, immaginandomi di esser proprio lì sotto il cielo a rimirar le stelle.

_________________
De kappellatis non disputandum est

Telescopi: Dobson 16,5", LX200 10", vari rifrattorini...

E’ in autunno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è incazzato e paziente ad aspettare la notte non piovosa...


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: martedì 18 febbraio 2014, 15:23 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 31 dicembre 2011, 19:26
Messaggi: 183
Località: Copertino (LE)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Anche se c'è già una recensione, lo metto lo stesso, magari potrebbero essere utili entrambe! :D

Titolo : DAL BIG BANG AI BUCHI NERI. BREVE STORIA DEL TEMPO.
Autore: Stephen Hawking
Casa editrice : BUR, Biblioteca Universale Rizzoli
I edizione: 1988
Genere : saggio di divulgazione scientifica
Pagine: 217



Perché la natura è così com'è? È possibile che un giorno gli effetti precederanno le cause ed il tempo scorrerà all'indietro? Sono solo due delle domande che il professor Stephen W. Hawking ci permette, attraverso le leggi della fisica, di analizzare in questo libro. In soli 10 capitoli l'ex professore lucasiano di matematica ripercorre, equazione dopo equazione, teoria dopo teoria, l'intera storia dell'universo. Dalla concezione aristotelica, alle teorie più recenti e stravaganti, passando per la relatività di Einstein e lo spazio-tempo. I buchi neri sono il luogo in cui queste teorie così "strane" prendono il sopravvento sul buon senso e si mostrano nella loro maestosità. Al termine di questa avventura nella quale Hawking cerca Dio (o forse la sua assenza), il professore si concede una breve parentesi con 3 capitoli dedicati ai 3 scienziati più influenti, a suo parere, nella storia della scienza : Galileo Galilei, Albert Einstein ed Isaac Newton al quale si dice particolarmente legato essendo nato esattamente 300 anni dopo lui ed avendo occupato la sua stessa cattedra a Cambridge.

Ad essere sinceri in molti passi non è un libro semplice e lineare, specie se non si ha una conoscenza minima della fisica almeno per quanto riguarda le leggi fondamentali. Mentre la prima parte assume infatti più un'impostazione storica descrivendo le leggi base della fisica ormai ampiamente riconosciute e le vecchie teorie ormai andate in pensione, dal quarto capitolo in poi è interamente basata sulla meccanica quantistica nella quale il "buon senso" viene messo da parte in favore di teorie stravaganti... ma giuste! I capitoli più interessanti e degni di nota sono senza dubbio il quarto, nel quale si espone il principio di indeterminazione di Heisenberg, ed il settimo nel quale l'autore si concentra sul concetto di buco nero e sul fatto che essi non sono poi esattamente "neri"... ;)


"Equidistanti dagli atomi e dalle stelle noi stiamo espandendo gli orizzonti della nostra esplorazione ad abbracciare sia l'estremamente piccolo che l'estremamente grande" - Carl Sagan nell'introduzione

_________________
Giulio.


Strumentazione: Telescopio maksutov 127 Skywatcher su montatura alt-az GoTo Celestron slt
Accessori: Tecnosky Planetary ED 8mm; Tecnosky Wide Angle 12 mm; Tecnosky Flat Field 16 mm; Meade 4000 26 mm made in japan; filtro in Astrosolar; filtro #11; filtro #82a; Omegon CCD Solar System Imager + filtro ir-cut.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 15:45 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 562
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Come osservare il cielo con il mio primo telescopio
Autore: Walter Ferreri
Casa editrice: Il Castello
Anno di pubblicazione: 2009 - Nona edizione
Pagine: 144
Formato: Cartaceo
Categoria: Neofiti

Questo libro è un classico dell’autore, la prima edizione risale infatti al 1995. Seguendo un’impostazione collaudata, i capitoli sono raggruppabili in tre parti: la strumentazione astronomica, cosa comprare e come utilizzarla; mappe, cataloghi e coordinate celesti, l’osservazione al binocolo e al telescopio suddivisa per categorie di oggetti celesti, Sistema Solare e cielo profondo; un’appendice dedicata alla manutenzione della strumentazione e brevemente alla fotografia.
E’ un buon libro, sin dall’introduzione, e pieno di utili consigli anche se sintetico su diversi argomenti; immagino un po’ per scelta ma soprattutto per limiti imposti dall’editore per contenere il numero di pagine (carta patinata con stampa a colori) e quindi il prezzo di copertina. Spesso l’autore rimanda ai suoi libri “Il libro dei telescopi” e “Fotografia astronomica” (riguardo quest’ultimo l’autore ha scritto anche un libro di fotografia digitale).
Una cosa che mi ha lasciato perplesso è l’indicazione di poter usare nell’osservazione visuale del Sole, se non si dispone di un apposito filtro solare, anche un generico filtro da saldatore, che offrirebbe comunque una buona protezione.
In realtà, una moderna e costosa maschera professionale da saldatura, certificata e che protegge dai raggi UV e IR potrebbe anche essere usata (anche se non ha certo la lavorazione ottica per l’uso astronomico), ma non ha senso. Usate l’Astrosolar della Baader Planetarium, il Neutral Density 5 specifico per l’uso visuale.
Ritengo che questo paragrafo sia stato poco aggiornato nelle varie edizioni del libro. Però l’autore in un altro suo libro più recente, “Astronomia pratica”, a scanso di equivoci e per totale prudenza, ha proprio eliminato il capitolo sul Sole e la sua osservazione.

Nota all’indice: il libro ha comunque più argomenti di quel sembra, in quanto non sono indicati i sottoparagrafi.

Immagine


Allegati:
Come osservare il cielo con il mio primo telescopio.JPG
Come osservare il cielo con il mio primo telescopio.JPG [ 391.34 KiB | Osservato 3469 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 15:55 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 562
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Fotografia astronomica
Autore: Walter Ferreri
Casa editrice: Il Castello
Anno di pubblicazione: 1998 - Quinta edizione
Pagine: 303
Formato: Cartaceo
Categoria: Fotografia astronomica

E’ la migliore pubblicazione italiana dedicata alla fotografia tradizionale, con la pellicola; si ha proprio l’impressione di leggere una piccola enciclopedia. L’uso di carta patinata per le circa 300 pagine, normale per i libri degli anni 90 ma impensabile ora per l’alto prezzo di copertina al quale porterebbe, gli conferiscono spessore e peso non comuni. Il carattere lievemente più piccolo del solito unito ai piccoli margini rendono il libro più lungo di quel che già sembra.
Molto bello il capitolo dedicato alla storia della fotografia; il resto del libro è bello e dettagliato in tutto, molto interessanti poi i trattamenti per ridurre il difetto di reciprocità, come per la gloriosa Kodak Technical Pan 2415 ipersensibilizzata col formig-gas.
Dalle immagini si nota la differenza abissale nella fotografia dei corpi del Sistema Solare tra la pellicola e i sensori digitali, uniti alle moderne tecniche di ripresa e ad un piccolo telescopio. Nella fotografia del cielo profondo le differenze sono meno evidenti, ma ci sono; bisogna poi considerare le grandi possibilità di indagine scientifica che i sensori digitali hanno permesso, anche ai non professionisti.
E’ un’opera notevole, ben fatta ed accurata, ma che oggi ha per lo più solo un valore storico, anche se la fotografia con la pellicola in astronomia ovviamente si può ancora praticare (e c’è chi la pratica) e in alcuni campi è ancora vantaggioso utilizzarla, come per le foto a grandissimo campo con le camere Schmidt e derivati (le mie foto preferite, meglio se in bianco e nero).

Immagine


Allegati:
Fotografia astronomica 1.JPG
Fotografia astronomica 1.JPG [ 481.19 KiB | Osservato 3467 volte ]
Fotografia astronomica 2.JPG
Fotografia astronomica 2.JPG [ 493.91 KiB | Osservato 3467 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 16:03 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 562
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Il libro dei telescopi
Autore: Walter Ferreri
Casa editrice: Il Castello
Anno di pubblicazione: 1998 - Quarta edizione
Pagine: 255
Formato: Cartaceo
Categoria: Ottica astronomica

E’ un bestseller, il libro più conosciuto di Walter Ferreri.
E’ un libro bellissimo, di ottica e storia dell’ottica, di telescopi (ci sono tutti gli schemi ottici) e dei loro ideatori ed osservatori, con tante belle immagini, curiosità e notizie storiche sulla costruzione e le caratteristiche dei grandi telescopi del passato, da quelli di Galilei, di Newton, degli Herschel e di Lord Rosse, solo per citarne alcuni, fino ai telescopi amatoriali e professionali di epoca recente, in Italia e del mondo.
Ci sono anche alcuni capitoli, verso la fine del libro, dedicati ai neofiti e relativi all’utilizzo del telescopio, alla scelta di cosa acquistare tra i telescopi presenti sul mercato; molto di questi capitoli è ormai superato, ma sono interessanti da leggere per conoscere marchi e modelli storici, altrimenti difficilmente conoscibili.
C’è anche un capitolo relativo all’autocostruzione; per i rifrattori si parte da un cromatico 50/1000 mm da diaframmare a 25 mm, o acromatici da 50/60 o 70/120 mm, ma con il doppietto da acquistare già pronto; per i riflettori è indicato il Newton, per il quale sono descritte le tecniche di lavorazione dello specchio.

E’ un libro da leggere e rileggere, davvero ben fatto e più lungo di quel che sembra, in quanto scritto con un carattere un po’ più piccolo della media e con pochi margini.
Se lo trovate, ormai solo usato, non fatevelo scappare!

Nota all’indice: gli argomenti sono molti di più, non sono indicati i sottoparagrafi.

Immagine


Allegati:
Il libro dei telescopi.JPG
Il libro dei telescopi.JPG [ 447.09 KiB | Osservato 3467 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 16:17 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 562
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Guida pratica all'Astronomia
Autore: Walter Ferreri
Casa editrice: Gruppo B Editore
Anno di pubblicazione: 2010 - Terza edizione
Pagine: 96
Formato: Cartaceo
Categoria: Neofiti

A mio parere è la versione più recente ed estesa, scritta per il “proprio” editore, di “Come osservare il cielo con il mio primo telescopio”.
Il formato è da atlante, circa 22X29 cm, la stampa a colori ma su carta tradizionale, una scelta corretta, per contenere il prezzo di copertina; le fotografie e i disegni occupano un bel po’ di spazio, quasi sempre sono di generose dimensioni. Anche se per questo hanno perso l’originale saturazione dei colori, conferendo al libro un aspetto lievemente vintage, comunque piacevole.
Ha gli argomenti ancor meglio organizzati dell’altro libro e sviluppati più in dettaglio; per gli oggetti del Sistema Solare sono indicati gli studi che gli amatori con una piccola strumentazione possono effettuare; una curiosità, per la luce cinerea di Venere (Ashen light) è pessimista (anche rispetto all’altro libro) e la considera un’illusione. Non c’è un paragrafo dedicato all’osservazione del Sole, immagino per un eccesso di prudenza.
Ho molto apprezzato le notizie storiche relative alle osservazioni fatte da famosi astronomi del passato per i vari oggetti celesti, soprattutto per i corpi del Sistema Solare. Stranamente tra le tante informazioni date sui pianeti non sono indicate quelle relative alla composizione dell’atmosfera, alla temperatura e a cosa è dovuto il colore; è vero che sono anche facilmente reperibili su altre fonti, e che un’indicazione dettagliata può essere noiosa da leggere, ma un accenno non avrebbe di certo guastato.
Altra nota è che spesso l’autore rimanda alla rivista Nuovo Orione per effemeridi aggiornate, test ed altro, comprensibilmente, ma dando l’idea che questa sia l’unica rivista in Italia e facendo quasi sembrare il libro l’allegato di un numero della rivista.
A parte questo è un libro che mi ha fatto un’ottima impressione, mi è piaciuto.

Nota all’indice: i sottoparagrafi non sono indicati, l’incide è molto sintetico ma lo allego lo stesso.

Immagine


Allegati:
Guida pratica all'Astronomia.JPG
Guida pratica all'Astronomia.JPG [ 389.9 KiB | Osservato 3465 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 16:29 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 562
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Manuale pratico di Astronomia
Autore: Pierre Bourge - Jean Lacroux - Nicolas Dupont-Bloch
Casa editrice: Zanichelli
Anno di pubblicazione: 2010 - Seconda edizione
Pagine: 348
Formato: Cartaceo
Categoria: Neofiti

Il libro è la traduzione in italiano, di Paolo Tanga, della sedicesima edizione di “À l’affût des étoiles”, Dunod 2007, un testo molto diffuso in Francia.
Due parole sugli autori, in quanto la Zanichelli non ha riportato le note biografiche presenti in quarta di copertina dell’edizione francese: Pierre Bourge è stato il fondatore della Società Astronomica di Normandia e della rivista Ciel et Espace; Jean Lacroux è stato un professore di matematica autore di diversi libri di astronomia; entrambi sono purtroppo scomparsi lo scorso anno. Nicolas Dupont-Bloch è un informatico, astrofilo membro della Società Astronomica di Nantes e appassionato di astrofotografia.
Nella parte relativa agli oggetti celesti del Sistema Solare e del cielo profondo per ciascuno ci sono tre capitoli: uno dedicato alla descrizione delle caratteristiche fisiche, uno all’osservazione visuale (come, cosa osservare, a quali ingrandimenti) e spesso anche al disegno e un terzo alla fotografia; e ci sono anche due capitoli generali dedicati alla fotografia Hi-Res e Deep-Sky. Comunque sono del parere che in seguito, se nasce la passione, un libro di fotografia andrà comunque acquistato.
Il libro dedica invece poco all’osservazione visuale e alla descrizione degli oggetti del cielo profondo (in particolare per nebulose e galassie).
C’è anche un capitolo dedicato alle leggi di Keplero, alla spettroscopia, a come si diventa astronomi professionisti e un’appendice relativa principalmente all’autocostruzione, con un elenco di link utili (adattati da Paolo Tanga anche al contesto italiano) e il glossario dei termini.
Nell’osservazione ad occhio nudo del Sole, è indicato anche il vetro da saldatore, ma specificando di grado 14 (e non inferiore) e citando il rischio di infrarossi ed ultravioletti. Vale quanto ho scritto nella recensione di “Come osservare il cielo con il mio primo telescopio”.
Un aspetto che modificherei del libro è la rappresentazione grafica dell’indice; i numerosi capitoli potrebbero essere logicamente e graficamente raggruppati (o alcuni trasformati in paragrafi) per consentire una più immediata comprensione della parti di cui si compone.
In ultimo, il prezzo sopra la media è dovuto alla stampa a colori su carta patinata ed alla bella ma costosa copertina rigida.

Immagine


Allegati:
Manuale pratico di Astronomia 1.JPG
Manuale pratico di Astronomia 1.JPG [ 421.06 KiB | Osservato 3464 volte ]
Manuale pratico di Astronomia 2.JPG
Manuale pratico di Astronomia 2.JPG [ 510.21 KiB | Osservato 3464 volte ]
Manuale pratico di astronomia 3.JPG
Manuale pratico di astronomia 3.JPG [ 499.21 KiB | Osservato 3464 volte ]
Manuale pratico di Astronomia 4.JPG
Manuale pratico di Astronomia 4.JPG [ 493.71 KiB | Osservato 3464 volte ]
Manuale pratico di Astronomia 5.JPG
Manuale pratico di Astronomia 5.JPG [ 505.87 KiB | Osservato 3464 volte ]
Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010