1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 23 settembre 2018, 19:48

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: sabato 1 settembre 2012, 20:59 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 gennaio 2007, 0:14
Messaggi: 3031
Località: Yduklin
Tipo di Astrofilo: Visualista
Frattali per Windows: Tim Wegner, Mark Peterson, Bert Tyler e Peter Branderhorst.


Matematica dinamica! Tecnica di elaborazione al P.C. per ottenere opere d'arte matematiche.
Ma prima bisogna sapere con che cosa si ha a che fare, nel senso che questo è un tipo di matematica "esotica", nuova e possibilmente con un accesso peculiare. Magari cercate on-line il matematico che li ha calcolati; Benoit Mandelbrot, per capire di cosa stiamo parlando. Vi assicuro che è intrigantissimo.
In ogni caso, un libro fantastico per un mondo fantastico da esplorare. E' in realtà una guida all'uso del programma "Winfract", un codice sorgente enorme e complesso, è il caso di dirlo, visto che usa numeri complessi.
Una pratica per la creazione di stupende immagini, digitare parametri e vedere sullo schermo l'evolversi di mondi colorati, un interattività degna dei migliori software matematici.
Va letto mentre si provano i frattali al computer, una pagina può durare giorni!
Mi ci sono divertito un mondo, mi ha dato spunto per saperne di più e per ricreare, grazie a Visual Basic, dopo innumerevoli tentativi di inpostazione, il mio primo insieme di Mandelbrot.
se volete il codice da me creato per ottenerlo formato testo.
qui c'è
Good fractal!

Editore: tecniche nuove
pagine344
ISBN: 88-481-0042-2
prezzo: 11.000 lire credo, perché è un pò grattato. Lo comprai nel 1997 in uno shop dove acquistai il mio primo computer. Aveva il CD allegato del programma e, avrebbe dovuto avere anche gli occhiali per la visione 3-D, che avevano sottratto, io non me ne accorsi... Non mi ci sarei visto con quei cosi davanti al PC


Allegati:
Commento file: copertina
fract.png
fract.png [ 63.89 KiB | Osservato 3927 volte ]

_________________
note: nella vita sto imparando.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 29 novembre 2012, 20:23 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 3 luglio 2009, 11:02
Messaggi: 2002
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Titolo del libro: SEEING RED L'Universo non si espande
Autore: Halton Arp
Casa editrice: Jaca Book
Anno di pubblicazione: 2009
Categoria (libro non per neofiti, astrofili, relativo a scienze astronomiche, quasi un atlante astronomico)
La mia recensione:
brevemente la teoria esposta e' che da massa nasce massa, espulsa tipicamente in direzioni opposte, appena nata e' senza peso poi ne acquisisce. E per questo le righe spettrali da fortemente redshiftate si spostano. Materia con redshift e' materia piu' giovane della nostra. Materia con blueshift e' materia piu' vecchia.
Il risultato e' che Andromeda e' madre della Via Lattea, che a sua volta e' madre della Fornax A e Virgo A, che nel libro si afferma siano effettivamente agli antipodi rispetto alla Via Lattea.
L'esposizione della teoria e' pero' secondo me troppo frastagliata dalle polemiche del caso per essere apprezzabile, non e' per la teoria infatti che consiglio il libro, ne' l'autore sembra troppo interessato a focalizzare su di essa.
Il libro e' invece molto interessante per:
-parlare di indagini relativamente poco conosciute (es rotazione di Faraday) e parlare di studi ai raggi X e gamma estensivamente.
-analisi degli oggetti in cielo, non visti singolarmente ma con i loro vicini, e' un continuo raggrupare oggetti celesti secondo varie relazioni (es brillantezza, emissioni, posizione)
-forte direzionalita' dello sguardo: proprio perche' la teoria prevede l'espulsione in direzioni opposte, tutto il libro e' per forza permeato da una prospettiva tridimensionale, da un senso della disposizione spaziale collettiva (vedi la genealogia che va da Andromeda ai due ammassi Fornax e Virgo). Questo libro per me e' una vera guida galattica, non ti indica la posizione in cielo ma nello spazio, e con tutto il contesto di vicini. Libro da cittadino galattico.

Immagine

_________________
Telescopio e montatura: Meade ACF LXD 75 (SC 8'') - Riduttore: Baader Alan Gee Mark II (attualmente: Feq 1090, f5.4)

CCD Deep: Orion DSCI II (color ICX429AKL 752*582 8.6nm*8.3nm) - Guida: OAG tramite Meade DSI Pro
CCD HiRes: Philips SPC900NC
Filtri: Hutec IDAS LPS-P2

SW di acquisizione ed elaborazione (su Vista32 e XP): MaxIm DL EE, Registax - SW di guida: PhD e ASCOM 5.5 Pulse Guide


Tra piccole iene anche il Sole sorge solo se conviene (Afterhours)


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2012, 12:59 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Primo incontro con il cielo stellato - Seconda edizione estesa
Autore: Daniele Gasparri
Casa editrice: Lulu
Anno di pubblicazione: 2011
Formato: Cartaceo, ebook in PDF e Kindle
Pagine: 550
Categoria: Neofiti e non solo

E' probabilmente il miglior libro per neofiti e non solo disponibile.
Il libro è rivolto a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta all'astronomia amatoriale, a coloro che desiderano acquistare un binocolo o un telescopio e non sanno cosa comprare, o a coloro che lo hanno già comprato ma che incontrano difficoltà nel loro utilizzo, nell'orientarsi nel cielo, nell'osservare i corpi celesti o che sono rimasti insoddisfatti da quello che hanno potuto osservare tramite il loro strumento.
Il libro ha comunque da insegnare anche a chi, come me, è astrofilo da ormai molti anni.

Le caratteristiche principali sono il linguaggio semplice e chiaro, la molteplicità di argomenti trattati (è una summa di quello che normalmente si può trovare scritto in più libri) e il realismo con cui è descritto quello che si può osservare al telescopio, onde evitare false aspettative e illusioni, soprattutto sugli oggetti del cielo profondo.

Il libro è composto da otto capitoli, 550 pagine delle quali le prime 400 rappresentano il corpo centrale ed altre 130, l'ottavo capitolo, che contiene le mappe di tutte le costellazioni visibili dall'Italia. Per ogni costellazione, oltre alla mappa con stelle fino alla settima magnitudine, è presente la descrizione mitologica (utile per memorizzare la posizione reciproca di particolari costellazioni) e l'elenco degli oggetti più belli da osservare con strumenti di diametro inferiore ai 300 mm. Per ogni oggetto c'è una breve descrizione ed utili consigli sul diametro minimo da utilizzare (è indicato anche se sono oggetti che si mostrano meglio al binocolo), l'eventuale uso di filtri e spesso anche gli ingrandimenti più adatti. Per molti di essi sono presenti dei disegni che mostrano il reale aspetto con telescopi di uno specifico diametro, a volte affiancati da fotografie a lunga posa per evidenziare la differenza tra l'osservazione visuale e la ripresa fotografica.

Rispetto all'edizione base è stata rivista la struttura ed ampliato il contenuto di alcuni paragrafi, e ne sono stati aggiunti di nuovi, tra i quali i più importanti relativi a: l'inquinamento luminoso (scala Bortle, stima della qualità del cielo, indicazione dei siti con il cielo migliore d'Italia), l'osservazione di satelliti artificiali, meteore ed aurore e paragrafi molto ben approfonditi sulla magnitudine (limite visuale, integrata, superficiale, il contrasto di soglia ed altro) e la percezione dei colori nell'osservazione visuale, nonché un paragrafo sulla differenza tra l'osservazione visuale e la ripresa fotografica.
Gli altri paragrafi riguardano le stagioni e i moti della Terra, gli star party, l'astronomia su internet, il puntamento automatico per i piccoli telescopi (una questione di marketing) e l'osservazione dei bracci delle galassie a spirale.

Relativamente a quello che avrei desiderato trovare e che non è presente, mi sarebbe piaciuto un paragrafo più approfondito sulla qualità delle ottiche. In realtà quanto detto è sufficiente per un neofita, però non è neppure nominato il criterio di Raileygh e che cosa significa ad esempio un'ottica lavorata a 1/5 di lambda p-v, come si legge nella descrizione delle caratteristiche di molti telescopi.
Sicuramente l'Autore non ha voluto complicare le cose, eppure personalmente almeno un'appendice in fondo al libro che spieghi il tutto in modo breve e semplice l'avrei inserita. Comunque sul sito dell'Autore sono presenti delle dispense di approfondimento in materia, ma non sono proprio specifiche su questo tema.

In conclusione un libro che mi è davvero piaciuto e che spero diventi un bestseller.

Immagine


Allegati:
Primo incontro con il cielo stellato_1.jpg
Primo incontro con il cielo stellato_1.jpg [ 364.25 KiB | Osservato 2553 volte ]
Primo incontro con il cielo stellato_2.jpg
Primo incontro con il cielo stellato_2.jpg [ 384.57 KiB | Osservato 2553 volte ]
Primo incontro con il cielo stellato_3.jpg
Primo incontro con il cielo stellato_3.jpg [ 220.06 KiB | Osservato 2553 volte ]


Ultima modifica di Salvatore Damato il martedì 1 aprile 2014, 21:29, modificato 1 volta in totale.
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: mercoledì 12 dicembre 2012, 19:19 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Astrofisica per tutti: scoprire l'universo con il proprio telescopio
Autore: Daniele Gasparri
Casa editrice: Lulu
Anno di pubblicazione: 2012
Formato: Cartaceo, ebook in PDF e Kindle
Pagine: 201
Categoria: Astrofili

La ricerca astronomica in campo amatoriale è spesso poco conosciuta, sottovalutata e vista con scetticismo o paura, in quanto ritenuta realizzabile dai soli astronomi e dai loro grandi strumenti professionali.
Con questo libro l'Autore vuole invece far conoscere l'incredibile potenziale di un telescopio di 20-25 cm dotato di un CCD commerciale. La ricerca scientifica risulta poi spesso più semplice dell'astrofotografia estetica e non richiede costosi strumenti e una conoscenza approfondita di programmi di elaborazione e foto ritocco. L'estetica di un immagine infatti ai fini scientifici non conta affatto, per esempio in fotometria è spesso necessario sfocare l'immagine stellare per produrre il giusto segnale.

Gli astronomi ricorrono spesso alla collaborazione dei tanti astrofili per quei progetti che richiedono lunghi tempi di osservazione e monitoraggio e per ripartire l'analisi della grandissima mole di dati che giunge dai grandi telescopi e satelliti. A volte poi ci sono dei limiti tecnici, per esempio nessun telescopio professionale può riprendere con il Sole alto in cielo e i loro CCD sono troppo sensibili per certi utilizzi.

Il libro descrive i principali progetti di ricerca realizzabili con strumentazione amatoriale. Per ognuno sono esposte delle semplici nozioni teoriche di base, la spiegazione del perché si studia una certa classe di oggetti, i risultati ottenibili e una rassegna di testi e risorse reperibili in internet. Il libro non è un manuale tecnico, per i quale ci sarà una futura pubblicazione; i capitoli sono sei:
Riguarda la fotometria, applicabile alla ricerca e studio di stelle variabili, di corpi minori del sistema solare, di pianeti extrasolari e di molto altro ancora. Lo stesso Autore è stato il primo al mondo, nel 2007, a scoprire un pianeta extrasolare (HD17156b) con strumentazione amatoriale (un newton Skywatcher 250 mm su una EQ6).
E' dedicato all'imaging, una branca della ricerca che più si avvicina alle esigenze estetiche ed è in molti casi complementare all'astroimaging. Si parla dello studio di atmosfere e superfici planetarie, del Sole, di dischi circumstellari, supernove, comete e meteore.
Riguarda l'analisi temporale e fotometrica di occultazioni (lunari, asteroidali) e transiti (sul Sole o su un pianeta).
E' dedicato alla spettroscopia amatoriale, campo in cui eccelle l'astrofilo Fulvio Mete.
Riguarda particolari progetti di ricerca, come la ripresa degli anelli di Giove e Urano, la luce di Ashen su Venere, la ripresa della superficie di Titano e la ricerca all'infrarosso.
E' relativo alla ricerca realizzabile senza telescopio, come i progetti SETI@home, Einstein@home, galaxyzoo, Stardust@home, Systemic e la scoperta di comete osservando le immagini trasmesse in tempo reale dalla sonda Soho.

Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2013, 12:00 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Sognando il Sistema Solare
Autore: Daniele Gasparri
Casa editrice: Lulu
Anno di pubblicazione: 2012
Formato: Cartaceo, ebook in PDF e Kindle
Pagine: 412
Categoria: Per tutti

Il libro è un viaggio nel Sistema Solare, dal Sole fino ad oltre i suoi confini; è dedicato sia al Sistema Solare che a tutta la sua esplorazione.
Di ogni pianeta, di un suo satellite, di comete, asteroidi ed altri corpi minori sono descritte e spiegate, oltre agli aspetti generali, le particolarità, le stranezze e i primati dovuti alle caratteristiche uniche della superficie, dell'atmosfera o del loro moto. L'Autore poi coinvolge il lettore mostrando come da semplici osservazioni visuali o al telescopio di un oggetto celeste (per ognuno c'è un paragrafo molto valido, in parte tratto da quanto scritto in "Primo incontro con il cielo stellato", che spiega come osservarlo al meglio) sia possibile dedurre facilmente, così come hanno fatto gli astronomi del passato, alcune caratteristiche come la distanza dal Sole, il periodo di rivoluzione, le dimensioni e se è roccioso o gassoso.

Ampio spazio è dato all'esplorazione; il libro descrive, a tratti con lo stile di un romanzo, tutta l'affascinante storia dell'era spaziale, dal lancio dello Sputnik 1 in piena guerra fredda fino alla conquista della Luna ed ai programmi futuri.
Sono descritte tante curiosità sulle caratteristiche delle sonde, la loro storia, gli obiettivi di ricerca e i risultati ottenuti, i costi, le tecniche di lancio e di volo, le difficoltà legate a limiti tecnologici, di costi o alle caratteristiche del corpo celeste da raggiungere. E poi i problemi imprevisti che i tecnici a terra hanno dovuto affrontare e brillantemente risolvere.
Ci sono ovviamente tante bellissime immagini, alcune rare, che se acquistate il libro in formato ebook potrete vedere a colori.
Insomma, se non siete ancora affascinati dal Sistema Solare, dal nostro giardino di casa, ma solo da oggetti o argomenti dello spazio profondo, questo libro vi farà ricredere.

Immagine


Allegati:
Sognando il Sistema Solare 1.JPG
Sognando il Sistema Solare 1.JPG [ 75.31 KiB | Osservato 3742 volte ]
Sognando il Sistema Solare  2.JPG
Sognando il Sistema Solare 2.JPG [ 89.8 KiB | Osservato 3742 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2013, 13:19 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Sulle spalle di un raggio di luce
Autore: Daniele Gasparri
Casa editrice: Lulu
Anno di pubblicazione: 2012
Formato: Cartaceo, ebook in PDF e kindle
Pagine: 217
Categoria: Per tutti

In questo libro, bello e originale, l'Autore si immagine papà e risponde alle domande di suo figlio di 10 anni. Sono 100 domande, raggruppate per argomenti, le stesse che l'Autore (ma chiunque) si poneva quando era piccolo e alle quali nessuno gli dava risposta. Il libro inizia e si conclude con delle parti in stile romanzo, anche i gruppi di domande sono spesso intervallati da queste brevi parti, e lo stile è proprio quello di un vero dialogo tra padre e figlio.
Leggendo il libro si imparano rapidamente tante cose su tantissimi argomenti, e le risposte sono semplici (ma attenzione, non è la favoletta), date in modo originale e spesso sorprendono.
Nel discorso ci sono anche alcune considerazioni sul sistema politico e sulla ricerca in Italia.

La penultima domanda (l'ultima effettiva) è relativa all'esistenza di Dio. L'idea è buona e l'Autore parte bene, ma poi dice cose che per me non hanno a che vedere e che non dovrebbero stare in un libro di astronomia. E cioè idee di ateismo (sarebbe stato lo stesso se di religione) e considerazioni (schiavitù, paura ed altre) che non appartengono almeno alla religione cattolica.
L'Autore per prima cosa afferma che la scienza non si occupa di dover dimostrare l'esistenza di Dio e spiega il perché e in seguito dice cose giuste che fanno riflettere; fa una giusta difesa del diritto dei non credenti ad essere liberi di esserlo, a non subire costrizioni, a essere rispettati, a non essere guardati dall'alto in basso e via dicendo. Però quanto di buono scrive è per me rovinato da altre affermazioni non neutrali.
Preciso che sono cattolico ma possiedo molti libri di famosi atei, leggo i loro sito internet, il sito del Cicap ed altro. Non spero che nell'Universo non si scoprano altre specie intelligenti (per quanto improbabile) perché in contrasto con la religione o che il progresso della scienza la distrugga e cose simili; sarò pronto a rivedere le mie posizioni se necessario e spero che anche per un non credente sia lo stesso. Ognuno è libero di pensarla come gli pare, e anche l'Autore lo dice, purché ognuno rispetti la libertà altrui.
Semplicemente alcune affermazioni potevano essere evitate o scritte in altra sede, in quanto un libro di astronomia è rivolto a un pubblico indistinto.

Comunque il libro è bello e lo rileggo spesso; l'ho comprato in formato Kindle e vale decisamente di più del poco che ho speso. L'indice con le domande, lungo, lo potete trovare nel blog dell'Autore.
P.S. La bella immagine di copertina che ritrae un raggio laser partire dalla cupola di un osservatorio astronomico, per chi non lo sapesse, serve per il funzionamento dell'Ottica Adattiva e non al puntamento; non è un invito a usare in maniera spregiudicata i puntatori laser, in quanto possono dare fastidio ad osservatori anche molto lontani dal luogo nel quale sono utilizzati.

Immagine


Ultima modifica di Salvatore Damato il giovedì 3 gennaio 2013, 16:38, modificato 2 volte in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2013, 15:10 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Galassie
Autore: Daniele Gasparri
Casa editrice: Lulu
Anno di pubblicazione: 2010
Formato: Cartaceo, ebook in PDF
Pagine: 199
Categoria: Scienze astronomiche

L'Autore descrive i concetti di base sulle galassie, facendo conoscere interessanti teorie, in genere conosciute solo da esperti della materia.
Il libro parte da un excursus storico relativo alla conoscenza che avevano delle galassie e dell'Universo gli astronomi del passato, a partire da William Herschel fino a giungere ad Edwin Hubble e alla scoperta della vera natura delle nebulose a spirale e alla distanza dalla Via Lattea, ampliando d'un tratto le dimensioni dell'Universo allora conosciuto.
Si passa poi all'analisi della Via Lattea, delle galassie vicine e delle varie tipologie di galassie per poi giungere ai quasar e allo studio della formazione ed evoluzione delle galassie, collegata a quella dell'Universo.

Ho subito apprezzato il piccolo numero di pagine; non desideravo comprare un trattato di cosmologia galattica che mi avrebbe stancato dopo poche pagine e che difficilmente avrei letto per intero. L'Autore usa, come sempre, un linguaggio semplice e chiaro e con il suo bel modo di spiegare rende la lettura facile e interessante (è un libro per tutti).
Ho imparato molte cose, in particolare la teoria delle onde di densità relativa alla formazione dei bracci delle galassie a spirale, che tra l'altro spiega perché alcune galassie come NGC 4622 ruotano nella direzione contraria rispetto a quella che si può supporre osservando l'andamento dei bracci.

Immagine


Allegati:
Galassie 1.JPG
Galassie 1.JPG [ 85.93 KiB | Osservato 3729 volte ]
Galassie 2.JPG
Galassie 2.JPG [ 60.99 KiB | Osservato 3729 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2013, 21:03 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Guida ai CCD per l'Astronomia
Autore: Plinio Camaiti
Casa editrice: Il Castello
Anno di pubblicazione: 2000
Pagine: 160
Formato: Cartaceo
Categoria: Fotografia astronomica

E' il primo libro di fotografia digitale che ho letto; nonostante sia stato pubblicato più di dieci anni fa (ottobre 2000) era e rimane un ottimo libro, ideale per chi inizia e non sa nulla sui CCD. Il libro è semplice, non è un manuale di elettronica, ed è breve; lo considero un pregio perché in poco tempo chi non sa nulla può imparare molte nozioni.
L'argomento principale e la finalità del libro è guidare il lettore alla corretta scelta di un CCD in base alle caratteristiche tecniche, al tipo di telescopio con cui sarà utilizzato e alla tipologia di riprese che si vogliono effettuare, planetarie o del cielo profondo. Ho apprezzato in modo particolare il glossario dei termini, utilissimo, che racchiude la terminologia legata alle caratteristiche dei CCD e alla fotografia, in particolare al pretrattamento delle immagini.
Questo libro è utile anche a chi intende acquistare una reflex digitale, in quanto le nozioni dei sensori CCD vengono applicate, con alcuni adattamenti, ai sensori CMOS.

Per alcuni aspetti il libro risente, come è ovvio che sia, del tempo trascorso. A parte gli aspetti relativi all'informatica (il PC da usare, l'interfaccia, la stampa delle immagini), i produttori di camere CCD sono aumentati in modo considerevole, quasi tutte le caratteristiche sono migliorate e sono uscite sul mercato le moderne camere CCD planetarie. Anche le tecniche di elaborazione sono migliorate, ma le basi sono le stesse. La lettura del libro permette però di avere consapevolezza delle evoluzioni dell'astrotografia.
Il libro va acquistato assieme ad altri più moderni, ma, parlo per i neofiti, prima di fare una full immersion acquistando e leggendo contemporaneamente una marea di libri, leggete questo. Molti termini sulle caratteristiche dei sensori CCD in libri recenti non sono trattati e alcuni trattati brevemente, in quanto ritenuti già conosciuti. In ultimo il libro costa poco, nonostante il prezzo (come tutti i prezzi ormai) sia ultimamente leggermente aumentato.

Immagine


Allegati:
Guida ai CCD per l'Astronomia 1.jpg
Guida ai CCD per l'Astronomia 1.jpg [ 106.32 KiB | Osservato 3687 volte ]
Guida ai CCD per l'Astronomia 2.jpg
Guida ai CCD per l'Astronomia 2.jpg [ 77.02 KiB | Osservato 3687 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2013, 21:33 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Guida pratica all'astrofotografia digitale
Autori: Lorenzo Comolli - Daniele Cipollina
Casa editrice: Gruppo B Editore
Anno di pubblicazione: 2011
Pagine: 265
Formato: Cartaceo
Categoria: Fotografia astronomica

Il libro è dedicato alla fotografia del cielo profondo con le reflex digitali, ma quasi tutte le tematiche sono applicabili anche ai CCD in quanto uguali o simili. Molte tematiche sono poi di carattere generale e riguardano qualsiasi astrofotografo, a prescindere dalla strumentazione utilizzata.
Il libro è una miniera di informazioni; è suddiviso in sei capitoli più l'appendice. I primi tre riguardano tutta la strumentazione da usare e tutto quello che bisogna fare prima cominciare a scattare; i successivi il pretrattamento delle immagini, l'elaborazione cosmetica e la gestione delle immagini ottenute.
In tutto il libro e in particolare nei capitoli dedicati, gli autori hanno messo tutta la loro esperienza sul campo, sotto il cielo stellato, fornendo consigli e soluzioni ai tanti problemi che nel corso del tempo hanno dovuto affrontare e che il lettore, grazie a questo libro, potrà prevenire o risolvere.
Nonostante le tante conoscenze che gli autori hanno voluto fornire, il libro appare ben strutturato, cioè ben ordinato nella suddivisione in capitoli e paragrafi. In fondo a quasi ogni paragrafo sono poi presenti tanti utilissimi link a risorse e software in internet.

Insomma davvero un bel libro, tra l'altro in italiano e di due autori italiani, che non può mancare nella libreria di un astrofotografo, sia esso un neofita o con già una buona esperienza. Soprattutto il neofita, leggendolo, si renderà conto che praticare la fotografia astronomica non è proprio come fare una passeggiata, ma con il tempo, tanta pazienza e passione potrà ottenere risultati che lo ricompenseranno ampiamente.

Immagine


Allegati:
Guida pratica all'astrofotografia digitale 1.jpg
Guida pratica all'astrofotografia digitale 1.jpg [ 89.16 KiB | Osservato 3685 volte ]
Guida pratica all'astrofotografia digitale 2.jpg
Guida pratica all'astrofotografia digitale 2.jpg [ 65.21 KiB | Osservato 3685 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2013, 11:09 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 24 maggio 2012, 9:21
Messaggi: 85
Località: Romagna
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: L'oscuro labirinto del cielo
Autore: Stuart Clark
Casa editrice: Dedalo
Anno di pubblicazione: Novembre 2012
Categoria: libro a carattere storico/biografico

Trama dal web:
"Agli albori del XVII secolo, in un'Europa funestata da continue guerre, due astronomi rischiano la vita per svelare le leggi che regolano il funzionamento dell'Universo. Johannes Kepler è cagionevole, innamorato della moglie, rigidamente luterano, Galileo Galilei un po' tronfio e padre di due figlie illegittime: entrambi studiano il moto dei pianeti, sposano la teoria copernicana e sfidano le più potenti forze politiche e religiose del loro tempo, fino ad affrontare l'accusa di eresia. Combinando invenzione romanzesca e una solida base documentaria, Stuart Clark ricostruisce una pagina cruciale della storia dell'astronomia e crea un ritratto dei due illustri scienziati e della loro epoca."

Recensione:
Fa parte di una triologia che spero esca in tempi abbastanza brevi.
Questo primo, parla in prevalenza della vita di Keplero, Tycho, Galileo.
Io l'ho trovato fatto bene ed interessante sia per la ricostruzione storica che per la particolarità del momento. Lo consiglio.


Allegati:
images.jpeg
images.jpeg [ 9.03 KiB | Osservato 3588 volte ]

_________________
"Se penso quello che dico, sai che cosa vien fuori.." Cassano
Sumerian Canopus 16" - RP M.A.T.H. 12" - Dobino (autocostruito) 10" - Vixen 103S - Nexus II 100ED - Nikon Action 10x50
ES 100°: 5,5-9-14-20-25mm - ES82°: 6,7mm, 11mm 30mm - Pentax XW 5mm - TeleVue zoom 3/6, Powermate 2x
Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010