1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 12:13

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 64 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: venerdì 2 gennaio 2015, 20:27 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5572
Località: Roma
Inserisco , su richiesta dello staff, il link alla mia Astro Libreria:

http://www.pno-astronomy.com/Astro%20Li ... reriat.htm

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 29 gennaio 2015, 13:03 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23126
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: Atlas of the Messier Objects - Highlights of Deepsky
Autore: Ronald Stoyan
Casa editrice: Cambridge
Anno di pubblicazione: 2008
Pagine: 370
Formato: Cartaceo
Categoria: Guida all'osservazione
Lingua: inglese

La più bella guida degli oggetti del celebre catalogo di Messier. La parte iniziale è una cronistoria dettagliata della vita e delle osservazioni dello "scopritore di comete" Charles Messier e di tutti gli osservatori storici che, in un modo o nell'altro, hanno influito sulla vita dell'astronomo di corte francese.
Il cuore del libro è rappresentato dalle informazioni dettagliate di ciascuno dei 110 oggetti, per i quali si spendono parole sui parametri astrofisici, osservativi e cronistorici. Disegni e splendide immagini dei 110 oggetti adornano il testo.

Da avere


Allegati:
libri_messier.jpg
libri_messier.jpg [ 41.36 KiB | Osservato 1269 volte ]

_________________
"Mettiamo i fiori nei nostri telescopi"
Almeno vengono usati.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 29 gennaio 2015, 13:05 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23126
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: Herschel 400 Observing Guide
Autore: O'Meara
Casa editrice: Cambridge
Anno di pubblicazione: 2007
Pagine: 380
Formato: Cartaceo
Categoria: Guida all'osservazione
Lingua: inglese

Una delle liste di riferimento per tutti gli astrofili stufi di osservare sempre i soliti 110 Messier. Il libro è ben organizzato e ordina le osservazioni mese dopo mese e giorno dopo giorno cosicchè, in un anno, riusciamo a completare la lista (in realtà basta molto meno :)
I dettagli osservativi di ogni oggetto sono indicativi e delle piccole cartine (per me insufficienti) aiutano a rintracciare gli oggetti e la cosa più utile è l'immagine dell'oggetto, presa dal Digited Sky Survey.
Molto bella la parte iniziale del testo, dove O'Meara spende qualche parola in più sulla vita e le osservazioni del migliore di sempre: William Herschel.


Allegati:
libri_herschel400.jpg
libri_herschel400.jpg [ 31.26 KiB | Osservato 1268 volte ]

_________________
"Mettiamo i fiori nei nostri telescopi"
Almeno vengono usati.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 29 gennaio 2015, 13:08 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23126
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: The Complete Guide to the Herschel Objects
Autore: Mark Bratton
Casa editrice: Cambridge
Anno di pubblicazione: 2011
Pagine: 592
Formato: Cartaceo
Categoria: Guida all'osservazione
Lingua: inglese

La guida definitiva per tutti i 2508 oggetti scoperti da William Herschel. L'autore Mark Bratton ha svolto un lavoro certosino su tutte le osservazioni condotte dall'astronomo tedesco, raggruppandole per costellazione ed evidenziando in ciascuna scheda una descrizione fisica e una descrizione risultante da un'indagine visuale di tutti gli oggetti del catalogo. Di sovente si possono trovare le immagini DSS e i disegni degli oggetti più belli del catalogo. La parte iniziale del testo contiene un interessante racconto della vita dell'astronomo, nonché una spiegazione di come è stata realizzata la guida.


Allegati:
libri_complete_guide_herschel_objects.jpg
libri_complete_guide_herschel_objects.jpg [ 18.48 KiB | Osservato 1268 volte ]

_________________
"Mettiamo i fiori nei nostri telescopi"
Almeno vengono usati.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 29 gennaio 2015, 13:11 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23126
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: Observing and Cataloguing Nebulae and Star Clusters
Autore: W. Steinicke
Casa editrice: Cambridge
Anno di pubblicazione: 2010
Pagine: 660
Formato: Cartaceo
Categoria: Storico
Lingua: inglese

La compilazione del New General Catalogue fu un lavoro molto lungo. Per più di 100 anni, numerosi astronomi hanno condotto scoperte, commesso errori su errori e 'costruito' il cielo coordinata per coordinata, stella dopo stella, nebulosa dopo nebulosa. Da Herschel a Dreyer, il catalogo NGC è impregnato di storia, aneddoti storico-scientifici e osservazioni ricolme del fascino del nuovo e dell'inesplorato, fino a quel momento. Questo testo, una chicca per gli amanti del genere, descrive passo passo tutte le scoperte che sono rimaste documentate dagli astronomi più o meno noti della Storia.

MONUMENTALE


Allegati:
libri_observing_and_cataloguing.jpg
libri_observing_and_cataloguing.jpg [ 22.32 KiB | Osservato 1268 volte ]

_________________
"Mettiamo i fiori nei nostri telescopi"
Almeno vengono usati.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 29 gennaio 2015, 13:14 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23126
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: Galaxies and how to observe them
Autore: W. Steinicke, Jakiel
Casa editrice: Springer
Anno di pubblicazione: 2007
Pagine: 246
Formato: Cartaceo
Categoria: Guida all'osservazione e studio della categoria
Lingua: inglese

L'osservatore del cielo metodico e appassionato si sarà già accorto dell'incredibile numero di galassie presenti nella sfera celeste. Con l'aumentare del diametro del telescopio, cresce anche il numero di galassie osservabili e lo studio e l'osservazione di questi oggetti si rende sempre più affascinante e impegnativa. Spuntano fuori cataloghi mai sentiti, capita sempre più spesso di trovare raggruppamenti di più galassie (spesso interagenti), e si rischia di fare subito confusione. Questo testo analizza in maniera fantastica ogni aspetto dell'osservazione visuale di questi mattoncini del Cosmo, portando suggerimenti pratici dall'organizzazione della nottata fino all'osservazione diretta di oggetti peculiari.

Il più bel libro per gli osservatori di galassie.


Allegati:
libri_galaxies_and_how_to_observe_them.jpg
libri_galaxies_and_how_to_observe_them.jpg [ 19.92 KiB | Osservato 1266 volte ]

_________________
"Mettiamo i fiori nei nostri telescopi"
Almeno vengono usati.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 29 gennaio 2015, 13:19 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23126
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: The Arp Atlas of Peculiar Galaxies
Autore: Kanipe, Webb
Casa editrice: Willmann-Bell Inc.
Anno di pubblicazione: 2007
Pagine: 400
Formato: Cartaceo
Categoria: Guida all'osservazione e studio del catalogo.
Lingua: inglese

Nel 1966 Halton Arp pubblica uno studio singolare che analizza un numero di galassie che si discostano per qualche motivo dalla sequenza di Hubble, e le dettaglia in una lista di 338 oggetti. Questi sono tutti caratterizzati da particolarità come interazione tra galassie vicine con una conseguente presenza di insoliti ponti di materia, irregolarità sostanziali nella forma, eventi mareali di grossa entità.
L'osservazione degli oggetti presentati in questo libro sono al limite di qualsiasi strumentazione, non tanto per la debolezza degli stessi, quanto per i dettagli derivanti dalla loro peculiarità.
Grandi diametri, notti perfette e una pianificazione di quello che si va a osservare sono elementi imprescindibili per avere successo nell'osservazione del catalogo.
Questo testo ci da una grossa mano. Oltre che riempire ulteriormente di fascino l'impresa.

STUPENDO


Allegati:
libri_arpgalaxies.jpg
libri_arpgalaxies.jpg [ 24.69 KiB | Osservato 1266 volte ]

_________________
"Mettiamo i fiori nei nostri telescopi"
Almeno vengono usati.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: venerdì 6 marzo 2015, 22:58 

Iscritto il: domenica 12 febbraio 2006, 9:24
Messaggi: 76
Località: Roma
-Titolo: La segreta geometria del cosmo
-Autore: Jean-Pierre Luminet
-Casa editrice: Raffaello Cortina Editore
-Anno di pubblicazione: 2004
-Prezzo: 32,00€ (visto a 27,50€ su librerie on-line),
-Formato: cartaceo, non ho trovato l'edizione italiana in vendita in formato digitale
-Pagine: 420
-Categoria: Cosmologia, forma dello spazio, topologia, divulgazione

A inizio agosto 2014, c'è stata una interessante sequenza di post iniziata da SkyW@lker con oggetto "Qual'è la forma del nostro universo?". Volendo approfondire l’argomento, ho trovato questo libro che tratta molti degli argomenti discussi nel topic di agosto ed in altri topic di questa sezione del forum. L’ho letto e riletto con piacere trovando anche la risposte ad alcune questioni rimaste in sospeso nella discussione.

La prima frase del libro è sostanzialmente identica al topic "Quale è la forma dello spazio?", intendendo qui spazio fisico. Nel libro non c'è una risposta univoca a questa domanda. Sono invece esaminate le possibili forme che lo spazio fisico potrebbe avere, definite dalle loro proprietà quali curvatura, dinamica temporale, estensione e topologia. E’ dato anche ampio spazio alle osservazioni astronomiche che potrebbero portare a restringere l'insieme delle possibili forme. Inoltre ci sono molte notizie storiche condite da un pizzico di polemica che vuole evidenziare il punto di vista francofono su alcune vicende e l’inopportuno sensazionalismo che spesso colora alcune notizie circolate in materia di cosmologia.

In questo percorso si incontrano numerosi argomenti di fisica e matematica esposti in modo divulgativo nei loro elementi essenziali, senza richiedere conoscenze matematiche e di fisica avanzate. Alcune parti più complesse probabilmente richiedono la pazienza di rileggerle più volte.

Ciò che caratterizza maggiormente questo libro è l’avere trattato in modo esteso le diverse topologie dello spazio andando oltre quelle più semplici normalmente assunte, implicitamente o esplicitamente. Non manca comunque una efficace esposizioni della relatività generale e dei modelli cosmologici da essa derivati che mettono in relazione proprietà dello spazio come la curvatura e la dinamica temporale con la densità di materia e di energia. In queste due ultime grandezze hanno un ruolo rilevante la materia oscura e l'energia del vuoto, che sono trattate in due specifici capitoli di approfondimento.

In conclusione della postfazione l’autore afferma che la questione della forma dello spazio al momento della stesura dal testo (2004) era ancora aperta. Non so se ci siano state evoluzioni significative dopo di allora.

Il percorso mi è parso comunque affascinante, anche se alla fine si scoprisse che lo spazio fisico su scala cosmologica è il buon vecchio spazio euclideo nella sua topologia più semplice.

Per chi volesse qualche dettaglio in più sugli argomenti trattati nel libro, riporto una sintesi del contenuto per come l’ho capito ed i capitoli nei quali è trattato.

La relatività generale (introdotta nei cap.5, 6 e 7) sotto le ipotesi semplificative di omogeneità e isotropia dello spazio, ipotesi riscontrabili su scale di qualche centinaio di milioni di anni luce, ha consentito di sviluppare numerosi modelli (cap.9 e 35). Alcuni hanno ora solo un interesse storico essendo in disaccordo con le osservazioni sperimentali, altri mantengono la loro validità.

Questi modelli collegano (cap.10 e 11) la curvatura dello spazio, euclideo/sferico/iperbolico, e la sua dinamica temporale, espansione/contrazione/stazionaria, con la densità di materia ed energia. Qui hanno un ruolo essenziale la materia oscura e l’energia del vuoto. A questi due argomenti sono dedicati due specifici capitoli di approfondimento (cap.37 e 36), quest'ultimo tratta anche la relazione tra energia del vuoto e la costante cosmologica con interessanti informazioni storiche sull’evoluzione di questa idea.

Le proprietà locali dello spazio trattate dalla relatività, curvatura e dinamica temporale, non esauriscono le proprietà dello spazio (cap.15). L’altro elemento è la topologia (introdotta nel cap.12) che, tra l’altro, insieme con la curvatura determina l’estensione finita/infinita dello spazio.

A identiche proprietà geometriche locali possono corrispondere più topologie. Usualmente questo aspetto è ignorato poiché, implicitamente o non, si considera la topologia più semplice (monoconnessa). In questo caso è il tipo di curvatura che definisce se lo spazio è finito o infinito: spazio euclideo e iperbolico -> infinito; spazio sferico -> finito.

Per topologie più complesse (multiconnesse; cap.12,13 e 14) le cose si complicano. In particolare si apre la possibilità di spazi finiti e illimitati anche euclidei e iperbolici, curvature che oggi sembrano essere le candidate più comunemente accettate per lo spazio fisico (prima di leggere questo libro avrei pensato che dire finito e illimitato fosse una contraddizione).

Per visualizzare queste affermazioni dobbiamo ricorrere ad esempi bidimensionali (cap.13). In due dimensioni uno spazio monoconnesso è il piano ed esempi di multiconnesso sono la superficie di una ciambella o quella di un cilindro. Un test per distinguerli è quello del cappio. Se faccio un cappio con una corda appoggiata sulla superficie e provo a stringerlo, se lo spazio è monoconnesso, riesco sempre a stringerlo completamente, se è multiconnesso non sempre arrivo a stringerlo totalmente. La superficie di un cilindro di lunghezza infinita (intesa come spazio bidimensionale multiconesso) è localmente piatta (sulla superficie di un cilindro vale il teorema di Pitagora, la somma degli angoli interni di un triangolo è 180°, ecc.), ma almeno in una direzione è finita: ci si può allontanare da un punto fino a un massimo, andando oltre ci si avvicina nuovamente arrivando dalla direzione opposta dalla quale si era partiti. Nel libro l'esempio è completato arrivando a identificare una superficie piatta e finita (toro piatto).

E’ sconsigliabile da questo cercare di visualizzare i corrispondenti tridimensionali poiché il nostro cervello si rifiuta e rischiamo di prendere notevoli abbagli.

Questa divagazione sulla topologia degli spazi multiconnessi può sembrare un’inutile aggiunta di ipotesi che nulla hanno a che vedere con lo spazio fisico e in contradizione con il principio di semplicità che fa preferire le teorie con minori ipotesi.

Nel cap.22 l’autore evidenzia come questa apparente aggiunta di complessità potrebbe trasformarsi in una semplificazione o una necessità a causa delle criticità che possono sorgere nel considerare spazi fisici infiniti. Un esempio portato è la relazione con i modelli di universi scaturiti spontaneamente dalle fluttuazioni del vuoto quantistico che, nei loro attuali limiti di affidabilità, farebbero preferire gli spazi di volume minore. Tra gli spazi euclidei o iperbolici, che oggi sembrano essere i candidati comunemente accettati per lo spazio fisico, sarebbero preferiti quelli multiconnessi essendo gli unici spazi finiti con questo tipo di curvature.

L’avere introdotto nel ragionamento la topologia sarebbe senza effetti se non ci fosse la possibilità di falsificare o confermare le previsioni che si possono trarre assumendo diversi modelli per lo spazio fisico. Il libro dedica agli effetti osservabili dovuti alle topologie multiconnesse i capitoli dal 16 al 21 e nella postfazione riporta i programmi di osservazione in corso all’epoca della stesura del testo e il dibattito sui primi risultati. Queste osservazioni si basano sul fatto che in un universo multiconnesso una stessa sorgente ci apparirebbe in una molteplicità di immagini in diverse direzioni, sempre che lo spazio fisico fosse più piccolo dello spazio osservabile almeno nella direzione della sorgente (altra affermazione che prima della lettura di questo libro mi avrebbe fatto pensare a un errore di battitura) e che la sorgente fosse più vecchia del tempo necessario per percorrere i diversi cammini. Una sorgente di particolare interesse per questo scopo è la radiazione di fondo, in particolare le sue fluttuazioni (cap.21, 38 e postfazione).

In conclusione della postfazione l’autore afferma che la questione della forma dello spazio al momento della stesura dal testo (2004) era ancora aperta: c’erano stati gruppi di ricerca che dall’analisi delle fluttuazioni della radiazione di fondo escludevano la presenza di segni di uno spazio fisico multiconnesso, altri che dichiaravano di avere identificato alcuni di questi segni.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: sabato 8 ottobre 2016, 11:03 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 7517
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Titolo del libro: Atlas of the Great Comets
- Autore, Casa editrice e Anno di pubblicazione: Ronald Stoyan - Cambridge University Press - 2015
- Categoria: Astrofili, atlante delle trenta comete più luminose della storia

Recentemente mi è stato consegnato questo libro di Ronald Stoyan (giornalista tedesco
specializzato in Astronomia, tra l'altro lo stesso autore che ha dato alla luce gli interessanti:

- Atlas of the Messier Object - Highlights of the Deep Sky;
- The Cambridge Photographic Sky Atlas

e
- Interstellarum Deep Sky Atlas

che tratta sulle apparizioni delle più grandi e luminose comete
apparse nel corso della storia. Una rassegna iconografica e storica su trenta comete tra le più
appariscenti apparse fin dal Medioevo ai giorni nostri, ampiamente illustrata con fini prettamente
divulgativi
, da xilografie, incisioni (alcune delle quali in lingua tedesca), dipinti storici, manufatti,
grafici, disegni e fotografie.

La rassegna delle comete è organizzata seguendo l'ordine cronologico delle apparizioni, descrivendo
per ciascuna come furono viste e osservate, curando sia l'aspetto scientifico, sia quello culturale e storico.

Sfogliando il libro ho notato alcune immagini fotografiche inedite, alcune senz'altro spettacolari,
altre meno (bellissima la fotografia monocromatica a tutta pagina della cometa Hale-Bopp ottenuta
dall'Osservatorio Tautenberg in Germania con la più grande Camera Schmidt del mondo da 2 metri di
diametro e come sia impossibile fare a meno di ricordare come ogni immagine fotografica eseguita
con quello splendido strumento fosse incredibilmente dettagliata, quanto magnifica!)

La prima cometa storica ad essere trattata è la grande cometa del 1471, mentre l'ultima non poteva
essere che la cometa McNaught 2007.

Per quanto mi è dato sapere è l'unica opera pubblicata fino ad oggi di questo genere, pertanto chi
fosse appassionato e interessato all'argomento penso che non possa lasciarsela sfuggire.

La qualità di stampa e della carta è buona, ma nulla di sorprendente. La traduzione dei testi
dell'opera originale (dal tedesco all'inglese) è a cura di Storm Dunlop (scrittore e traduttore
britannico specializzato in Astronomia, Meteorologia e geologia), quindi dovrebbe essere una garanzia.
L'opera originale è stata data alle stampe nel 2013, mentre la versione in inglese è del 2015.
Il formato del libro è 33x25cm, prezzo: 44,41 euro.
Disponibile ad un prezzo ridotto anche la versione Kindle

Più sotto riporto l'elenco dei capitoli:

Foreword; Using this book; Part I. Introduction: Cometary beliefs and fears; Comets in art; Comets
in literature and poetry; Comets in science; Cometary science today; Great comets in antiquity;
Great comets of the Middle Ages; Part II. The 30 Greatest Comets of Modern Times: The Great Comet
of 1471; Comet Halley 1531; The Great Comet of 1556; The Great Comet of 1577; Comet Halley, 1607;
The Great Comet of 1618; The Great Comet of 1664; Comet Kirch, 1680; Comet Halley, 1682; The Great
Comet of 1744; Comet Halley, 1759; Comet Messier, 1769; Comet Flaugergues, 1811; Comet Halley,
1835; The Great March Comet of 1843; Comet Donati, 1858; Comet Tebbutt, 1861; The Great September
Comet of 1882; The Great January Comet of 1910; Comet Halley, 1910; Comet Arend–Roland, 1956; Comet
Ikeya–Seki, 1965; Comet Bennett, 1970; Comet Kohoutek, 1973–4; Comet West, 1976; Comet Halley,
1986; Comet Shoemaker–Levy 9, 1994; Comet Hyakutake, 1996; Comet Hale–Bopp, 1997; Comet McNaught,
2007; Part III. Appendices; Table of comet data; Glossary; References; Photo credits; Index.


Allegato:
Prima copertina.jpg
Prima copertina.jpg [ 303.91 KiB | Osservato 639 volte ]


Danilo Pivato

_________________
Immagine

SITO WEB IN RIFACIMENTO
Latest New: http://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 15 gennaio 2017, 16:51 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 7:03
Messaggi: 362
Località: Garlasco (Pavia)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
- Titolo: "Relatività - Guida illustrata molto speciale"
- Autore: Sander Bais
- Casa Editrice: Dedalo
- Anno di pubblicazione: 2007
- Prezzo: 18 €
- Pagine: 117, con grafici
- Categoria: Fisica

Ho letto vari libri divulgativi sulla relatività ma nessuno mi ha veramente chiarito i punti critici di questa teoria, tanti esempi eclatanti ma poca concretezza.

Questo libricino invece affronta il problema in un modo differente, semplice ma più rigoroso, usando anche qualche passaggio matematico elementare ed altrettanta geometria.
Non si tratta comunque di una lezione gratis, va letto e riletto se si vogliono capire per bene i vari perché della relatività speciale.

La prima parte scorre liscia quando si introduce il diagramma di Minkowski fino ad arrivare alle trasformate di Lorentz sempre aiutati da un certo rigore e da esempi precisi coadiuvati da grafici (uno per pagina).
Si arriva quindi, senza intoppi ma con un certo impegno, a padroneggiare il senso della relatività speciale, che al di la della formula (di per se facile), è ricca di novità assolute.
Dal mio punto di vista invece la parte finale che conduce alla comprensione della famosa E=mc^2 non è altrettanto chiara, ho dovuto usare un libro di fisica universitario per avere le risposte che volevo .. ma certo la prima parte del libro mi ha aiutato molto.

Lo consiglio a tutti quelli che come me non sono rimasti soddisfatti delle sole descrizioni informali delle stranezze relativistiche fornite dai vari libri divulgativi e che quindi vogliono venire a capo dei segreti svelati dalla relatività.

_________________
Alessio Carlini - Garlasco PV
Uso un C8 su IEQ45 Pro ed Atik314L+/Atik16IC/webcam o Eos600d con EF-S18-135f3.5/5.6 + L70-200f4!!!
Il mio blog: http://alkaid.altervista.org/blog/
Il mio sito (galleria): http://www.alkaid.altervista.org/Foto.htm


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 64 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010