1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 29 giugno 2017, 3:00

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 61 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 16:39 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Fare astronomia con piccoli telescopi
Autore: Michael Kizinski Gainer
Casa editrice: Springer
Anno di pubblicazione: 2009
Pagine: 135
Formato: Cartaceo ed eBook in PDF
Categoria: Astrofili

E’ la traduzione di “Real Astronomy with Small Telescope”, Springer, 2007; l’autore è professore emerito di fisica al Saint Vincent College di Latrobe, U.S.A..
L’obiettivo dell’autore, come scritto nella prefazione, è mostrare come osservazioni scientificamente utili possano essere condotte anche con una strumentazione piccola ed economica.
Ed infatti tutto ciò che è descritto nel libro è realizzato con rifrattori acromatici da 80 mm f/5 ed f/11 e con un Maksutov-Cassegrain di 90 mm su montatura EQ3 o a forcella per il Mak, una semplice webcam e l’utilizzo di due economici software (oggi sostituibili anche con altri gratuiti).
E’ un libro piccolo ma decisamente ben fatto e interessante. Un esercizio proposto non semplice è il metodo utilizzato da Ole Roemer per dimostrare che la luce ha una velocità finita (non per misurare anche la velocità della luce, come voleva fare Roemer nel 1676), osservando la variazione apparente del periodo orbitale del satellite di Giove Io.
E’ un libro bello e comunque semplice, consigliato ai neofiti e non solo a loro, ma non lo consiglio come libro di base senza leggerne altri, in quanto si dà per scontato che le nozioni basilari sull’osservazione del cielo, sui telescopi e sul loro utilizzo si conoscano già.

Immagine


Allegati:
Fare astronomia con piccoli telescopi 1.jpg
Fare astronomia con piccoli telescopi 1.jpg [ 180.87 KiB | Osservato 2586 volte ]
Fare astronomia con piccoli telescopi 2.jpg
Fare astronomia con piccoli telescopi 2.jpg [ 96.65 KiB | Osservato 2586 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 16:46 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Osservare il cielo
Autore: Roberto Mura
Anno di pubblicazione: 2013 - Terza edizione
Pagine: 401
Formato: eBook in PDF
Categoria: Osservazione visuale

E’ un libro gratuito liberamente scaricabile da questo link.
E’ dedicato all’osservazione visuale del cielo; ben più bello e approfondito di quanto il breve sommario, che non indica i sottoparagrafi, faccia inizialmente supporre.
La prima parte è dedicata a costellazioni ed asterismi suddivisi per stagioni; è coperto sia l’emisfero boreale che quello australe, e questo vale per l’intero libro.
La seconda parte, bella, è dedicata agli oggetti del Sistema Solare e del cielo profondo, con ampie descrizioni delle caratteristiche fisiche, di superficie ed atmosfera.
La terza parte è la più breve ed è destinata alla strumentazione; non è spiegato come utilizzarla, ad esempio come fare lo stazionamento polare o la collimazione, ma non è questa la finalità del libro.
L’appendice, che come dice il nome si crede possa essere breve, in realtà occupa metà libro e contiene: 24 carte celesti, una per ogni mese e per entrambi gli emisferi; le 8 tavole dell’atlante celeste con stelle fino alla sesta magnitudine ed infine la parte più bella, le passeggiate sotto le stelle. Sono indicati 11 percorsi celesti, compreso uno per l’emisfero australe, alla scoperta dei vari oggetti celesti raggruppati in base a determinati criteri.
Un libro bello e ben fatto, un ottimo lavoro.


Allegati:
Osservare il cielo.jpg
Osservare il cielo.jpg [ 24.09 KiB | Osservato 2585 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 17:08 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Tecniche, trucchi e segreti dell'imaging planetario
Autore: Daniele Gasparri
Casa editrice: Amazon-Createspace
Anno di pubblicazione: 2013
Pagine: 470
Formato: Cartaceo - eBook in PDF e Kindle
Categoria: Fotografia astronomica

E’ principalmente un manuale tecnico dedicato all’imaging in alta risoluzione dei corpi del Sistema Solare, con un’attenzione particolare agli studi di valenza scientifica che possono essere condotti con la moderna strumentazione; e in tal senso va il paragrafo posto nell’introduzione dedicato al metodo scientifico.
E’ un libro unico, difficilissimo trovare qualcosa di simile.
L’autore parte da zero, dalle basi, per scrivere tutto quello che conosce sull’argomento. Chi sa poco o nulla di imaging in Hi-Res, della strumentazione, dove, come e quando utilizzarla, dei software e di come utilizzarli, dei giusti mix e dei segreti dell’elaborazione (dai più bravi non rivelabili quasi a costo della vita), con questo libro ha un aiuto formidabile.
Invece di perdere anche anni, per ottenere dopo innumerevoli tentativi e fatiche dei risultati soddisfacenti, leggete questo libro.
Però, come dice lo stesso autore, non consideratelo un punto di arrivo ma una guida. Non è detto che tutti i passaggi descritti, frutto di anni di tentativi, siano necessari e che ovviamente non si possano migliorare; anzi, l’invito è a sperimentare e osare.
In ultimo, ciliegina sulla torta, sul suo sito internet l’autore mette liberamente a disposizione (accettando i rischi di violazione del copyright) tante immagini grezze ottenute con la propria strumentazione per potersi esercitare sui vari argomenti; più di così….
Non posso che raccomandarvi l’acquisto, un libro che vale ben più del suo prezzo e che è anche disponibile in formato eBook (vi consiglio il PDF, con le immagini, in particolare le schermate dei software, non compresse) con foto a colori.

Immagine


Allegati:
Tecniche, trucchi e segreti dell'imaging planetario 1.jpg
Tecniche, trucchi e segreti dell'imaging planetario 1.jpg [ 319.41 KiB | Osservato 2580 volte ]
Tecniche, trucchi e segreti dell'imaging planetario 2.jpg
Tecniche, trucchi e segreti dell'imaging planetario 2.jpg [ 347.11 KiB | Osservato 2580 volte ]
Tecniche, trucchi e segreti dell'imaging planetario 3.jpg
Tecniche, trucchi e segreti dell'imaging planetario 3.jpg [ 176.73 KiB | Osservato 2580 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 17:18 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: L'arte di osservare con il telescopio
Autore: Salvatore Albano
Casa editrice: Il Castello
Anno di pubblicazione: 2011 - Seconda edizione
Pagine: 175
Formato: Cartaceo
Categoria: Osservazione visuale

I libri di Salvatore Albano sono stati una piacevole sorpresa nel panorama italiano. Con il primo, “L’osservazione visuale del cielo profondo” l’autore, da esperto visualista, ha colmato la lacuna della mancanza di testi espressamente dedicati all’osservazione visuale, in un era in cui la fotografia è in genere la prima ed unica cosa che attira i non astrofili alla nostra passione.
Le osservazioni del cielo profondo descritte nei suoi libri hanno anche generato discussioni e pareri discordi, in particolare riguardo la percezione del colore sugli oggetti deep-sky.
Questo è il suo secondo libro ed è il logico seguito del primo, in quanto complementare. E’ divisibile in tre parti. Nella prima sono descritte le tecniche di osservazione e molto altro; ci sono anche alcune brevi considerazioni, come quella nella premessa sugli “strumentofili” e l’aneddoto del “voglio tutto subito”.
La seconda parte del libro è dedicata agli oggetti deboli che l’autore suggerisce di provare ad osservare, fornendo per ciascuno un breve report osservativo.
La terza parte è dedicata all’alta risoluzione degli oggetti deep-sky più spettacolari (per motivi di spazio), rappresentata con i bei disegni del suo compagno di osservazioni Luciano Spanu e da dettagliati report spesso confrontati con quelli di grandi astronomi del passato come William Herschel.

Immagine


Allegati:
L'arte di osservare con il telescopio 1.jpg
L'arte di osservare con il telescopio 1.jpg [ 258.08 KiB | Osservato 2578 volte ]
L'arte di osservare con il telescopio 2.jpg
L'arte di osservare con il telescopio 2.jpg [ 40.59 KiB | Osservato 2578 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 17:32 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Universo conoscerlo per vederlo
Autore: Salvatore Albano
Casa editrice: Il Castello
Anno di pubblicazione: 2011
Pagine: 191
Formato: Cartaceo
Categoria: Osservazione visuale

E’ il terzo libro dell’autore ed il mio preferito.
L’obiettivo dell’autore è mostrare come le moderne conoscenze sulla struttura dell’Universo e sulle caratteristiche fisiche e morfologiche degli oggetti celesti ci facilitino tantissimo durante le osservazioni, rispetto ai grandi astronomi del passato. Ad esempio William Hershel e Lord Rosse di nebulose, galassie, ammassi globulari non ne conoscevano né la natura, né il reale aspetto (non potendo disporre delle belle e dettagliatissime fotografie di oggi) e neppure la distanza, per capire se facevano parte della Via Lattea, se ne erano al di fuori e se addirittura esistevano altre galassie oltre la nostra, che all’epoca rappresentava tutto l’Universo conosciuto.
Osservazioni e conoscenze per noi scontate non lo erano per loro, nonostante gli imponenti telescopi di cui disponevano ma con specchi in lega metallica con una riflettività nettamente più bassa di quella attuale (circa il 60%) e soggetti ad una rapida ossidazione.
L’autore ripercorre la storia dei grandi osservatori del passato (pur non indicando il libro come storico ma rimandando per questo a testi più specialistici), l’evoluzione degli strumenti e delle conoscenze sull’Universo, e confronta le osservazioni di oggi con quelle del passato.
Per le osservazioni descritte in questo libro l’autore dispone anche del gigantesco binocolo Fujinon 25X150.
Alla fine è presente una piccola galleria fotografica di otto pagine ma con stampa a colori, scegliendo tra le foto più belle presenti nel libro.
E’ un libro davvero bello che vi consiglio caldamente di leggere.

Immagine


Allegati:
Universo conoscerlo per vederlo 1.JPG
Universo conoscerlo per vederlo 1.JPG [ 462.38 KiB | Osservato 2577 volte ]
Universo conoscerlo per vederlo 2.JPG
Universo conoscerlo per vederlo 2.JPG [ 378.88 KiB | Osservato 2577 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 17:45 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Atlante delle meraviglie del cielo
Autore: Paolo Candy
Casa editrice: Travel Factory
Anno di pubblicazione: 2009
Pagine: 189
Formato: Cartaceo
Categoria: Astrofili

E’ la versione in formato atlante (circa 21X30 cm, carta patinata con stampa a colori), riscritta e aggiornata, del libro “Le meraviglie del cielo” 1^ e 2^ edizione 1997/98, il primo scritto dall’autore, un astronomo proprietario di uno splendido osservatorio, che in quegli anni curava anche una rubrica di fotografia su una nota rivista di astronomia amatoriale.
L’atlante è diviso in tre parti: la prima è dedicata ai fenomeni meteorologi ed atmosferici della Terra, in particolare le nubi e i fenomeni collegati al Sole come le corone, gli archi e gli aloni solari, per i quali l’autore dimostra una grande passione, testimoniata dai suoi studi.
La seconda parte è relativa ai fenomeni atmosferici ed astronomici (tra cui il “Raggio verde”, l’autore è stato il primo italiano a fotografarlo nitidamente) ed agli oggetti celesti.
La terza parte è un’appendice con le simulazioni al computer degli aloni solari.
L’atlante, ovviamente ricco di fotografie, è dedicato principalmente alla descrizione e all’osservazione visuale dei fenomeni, ma ci sono anche sezioni con i consigli per la fotografia.
L’atlante (e gli altri libri) è venduto direttamente dall’autore su Astrosell, ad un prezzo più basso di quello di copertina. Questo perché gli alti costi di stampa degli atlanti generano un prezzo elevato che porterebbe quasi certamente ad un insuccesso commerciale, nel caso si adoperassero i tradizionali canali di vendita.

Immagine


Allegati:
Atlante delle meraviglie del cielo 1.JPG
Atlante delle meraviglie del cielo 1.JPG [ 371.34 KiB | Osservato 2575 volte ]
Atlante delle meraviglie del cielo 2.JPG
Atlante delle meraviglie del cielo 2.JPG [ 465.12 KiB | Osservato 2575 volte ]
Atlante delle meraviglie del cielo 3.JPG
Atlante delle meraviglie del cielo 3.JPG [ 468.3 KiB | Osservato 2575 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: domenica 2 marzo 2014, 18:06 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 12:00
Messaggi: 561
Località: San Ferdinando di Puglia
Titolo: Il cielo stellato patrimonio dell'umanità
Autore: Paolo Candy
Casa editrice: Travel Factory
Anno di pubblicazione: 2002
Pagine: 90
Formato: Cartaceo
Categoria: Per tutti

E’ un libro semplice e breve, dedicato a un tema che riguarda tutti, non solo gli astrofili, qual è la salvaguardia del cielo stellato.
Inizia con la prefazione di Pierantonio Cinzano e con un pensiero di Paolo Maffei.
Quindi l’autore descrive e mostra tramite fotografie lo scempio perpetrato dall’illuminazione pubblica e privata, in Italia e nel mondo; e l’evoluzione dell’inquinamento luminoso dai tempi di John Hershel (ma anche Charles Messier si lamentava della foschia spessa prodotta dai fumi di Parigi), poco dopo con l’arrivo della lampadina di Edison, fino ai tempi moderni.
Sono anche indicati gli effetti negativi sugli animali e sull’uomo, i luoghi comuni, e in maniera semplice, senza annoiare con tecnicismi, sono descritte le tipologie di lampade ed il loro orientamento per una corretta illuminazione. Sulla recente illuminazione stradale a led e le sue poco conosciute problematiche, non indicate nel libro, potete visitare il sito di CieloBuio.
Dopo la bibliografia c’è l’appendice che racchiude la normativa al 2002 di due regioni italiane sull’inquinamento luminoso (oggi sono di più)
L’autore con questo libro vuole trasmettere, ovviamente a coloro che si disinteressano del cielo stellato (perché non lo hanno mai visto) il fascino di una notte stellata, il senso di meraviglia e grandiosità che suscita il più bello spettacolo della natura.
Nella bibliografia sono anche indicati i siti internet di organizzazioni italiane ed estere dedicate alla lotta all’inquinamento luminoso. In particolare, per chi si avvicina adesso all’astronomia e non conosce il problema, visitate il sito di CieloBuio, la sezione italiana dell’International Dark-Sky Association.

Le mappe sull’inquinamento luminoso:
- quelle storiche di Pierantonio Cinzano per l'Italia e georeferenziate in Google Earth per l'Europa;
- quelle recenti per l'Europa di Frédéric Tapissier, in versioni base e georeferenziate per Google Earth.
In questo sito del Regno Unito trovate anche un simulatore degli effetti dell’inquinamento luminoso e di come cambia al variare di numero, tipologia e altezza delle lampade; dai suoni si sente anche l’effetto sugli animali.

Immagine


Allegati:
Il cielo stellato patrimonio dell'umanità.jpg
Il cielo stellato patrimonio dell'umanità.jpg [ 484.83 KiB | Osservato 2573 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: lunedì 12 maggio 2014, 13:38 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 9494
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Titolo: Moon Mars and Venus, a concise guide in colour
Autore: Antonin Rukl
Casa editrice: Hamlyn
Anno di pubblicazione: 1978
Pagine:256
Formato: Cartaceo
Categoria: per osservatori planetari

E' la copia in piccolo del mitico atlante lunare di rukl, con l'aggiunta di venere e marte. Molto pratico nell'utilizzo in quanto si può tenere di fianco all'oculare mentre si osserva, essendo piccolo e maneggevole. Le foto valgono più di mille parole:
Allegato:
foto (21).JPG
foto (21).JPG [ 100.48 KiB | Osservato 2229 volte ]

Allegato:
foto (20).JPG
foto (20).JPG [ 128.03 KiB | Osservato 2229 volte ]

Allegato:
foto (19).JPG
foto (19).JPG [ 115.89 KiB | Osservato 2229 volte ]

Allegato:
foto (22).JPG
foto (22).JPG [ 98.26 KiB | Osservato 2229 volte ]

_________________
De kappellatis non disputandum est

Osservo con Dobson 42cm, C9, Royal Astro 76/910 e una marea di ocularacci...

stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte
luci meticolose nell'insegnarti la notte


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: giovedì 25 settembre 2014, 17:17 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1583
Località: Milano
Recensione negativa.... :(

Titolo - Dentro il Sole
Autore - Ester Antonucci
Editore - il Mulino
Pagine - 137
Formato - cartaceo
Anno - 2014
-------------------------

Attratto da sempre dal sole,non solo l'osservo,ma cerco anche di tenermi aggiornato acquistando,
nel limite delle possibilità economiche,tutte le pubblicazioni di cui vengo a conoscenza...
Per quanto riguarda gli autori italiani,tranne un triste caso di una pubblicazione oscena di un paio
di anni fa,non mi posso lamentare della qualità dei contenuti e dei formati...fino al mese scorso,
quando, attratto dal prezzo e dalla "autorità" dell'autrice,ho acquistato il su citato volumetto.
A pagina 49,la Prof.ssa Antonucci dice che Newton costruì da solo il prisma che utilizzò per i suoi
esperimenti su i colori e lo spettro solare....!! Lo sanno anche i muri e lo cita Newton stesso nella
biografia,che lo acquistò alla fiera di Stourbridge,dove l'anno successivo ne comprò un altro per
portare a termine un'esperimento crucis !! Lo cita anche P.Odifreddi nel volume "Sulle spalle di
un gigante".....A questo punto non sono riuscito più a leggere....e mi chiedo;è possibile mai che
un Autore ,con un curriculum come quello della Pro.ssa Antonucci, non ha mai letto una biografia di Newton,
non ha mai ascoltato una conferenza sullo stesso argomento,non ha mai sfogliato "L'Ottica"
del grande Inglese.... non ha mai parlato con i suoi colleghi della costruzione dello specchio parabolico
in Speculum (questo si realizzato con le sue mani) che gli ha consentito di inventare il telescopio
che porta il suo nome....!? E soprattutto i Proff.che ringrazia per i suggerimenti al suo testo,non
si sono accorti dello svarione ? Mah ! Ai posteri l'ardua sentenza....Secondo me se avete da investire
11,00 euro....dateli in beneficenza,è meglio.
Paolo

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K Acro 150/8 -acro TAL100- acro 90/10 - acro 80/5 - acro 70/10 - Newton 315 f5 -Newton 254 f4,7 - Newton-Cass.205 F4-25 - Newton 200 f4 - Newton 150 f5 + Newton 356 work in progress.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: [BIBLIOTECA] Le vostre recensioni
MessaggioInviato: sabato 27 dicembre 2014, 19:29 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 14 dicembre 2014, 11:56
Messaggi: 1
Località: Udine
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Titolo: Antimateria
Autore: Frank Close
Casa editrice: Einaudi
Anno di pubblicazione: 2009
Pagine: 180
Formato: Cartaceo
Categoria: Scienze astronomiche

Come da titolo è un libro divulgativo che tratta tutti gli aspetti riguardanti l'antimateria.
Il libro parte introducendo al lettore i concetti generali dell'antimateria, per spostarsi poi sui grandi scienziati che prima la teorizzarono e poi infine la scoprirono. Il libro, dopo vari esaurienti esempi di antimateria in natura, si conclude illustrando un'interessante teoria sul possibile uso di quest'ultima come fonte energetica, spiegando vari pro e contro. L'autore fa uso di immagini e di uno stile di scrittura molto fluido, le formule matematiche sono presenti solamente nell'appendice (per chi fosse interessato ad approfondire l'argomento), di conseguenza la lettura è alla portata di quasi tutti; ciò non toglie il fatto che una base minima di meccanica quantistica e fisica sarebbero l'ideale per apprezzare a pieno il testo.
Consiglio infine la lettura a tutti, sopratutto a coloro che siano interessati ad approfondire le loro conoscenze sulla fisica delle particelle.


Allegati:
AntimateriaFrankClose420_f.jpg
AntimateriaFrankClose420_f.jpg [ 23.28 KiB | Osservato 1461 volte ]
Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 61 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010