1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 16 dicembre 2017, 10:03

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 24 febbraio 2006, 1:07 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 24 gennaio 2006, 15:35
Messaggi: 100
Località: Roma
Certo Diego,

io ho esposto un fatto che è più immediato,

tu ( e qui esce fuori la stoffa del geologo ) hai fatto un

ragionamento culturalmente più raffinato.

anche io ritengo che le spiegazioni debbano essere
molteplici e non riducibili al solo fatto statistico
di probabilità d' impatto meteorico sule due facce lunari.

e in questa breve e intensa discussione sono uscite svariate ipotesi
oltre al bombardamento meteorico le fuoriuscite di materiale lavico e la forza mareale che la terra esercita sulla luna.

il tutto è molto affascinante!

devo dire tra l' altro che uno dei miei dischi preferiti
è proprio TDSHTM
( The Dark Side of The Moon )
dei mitici Pink Floyd.

ciao

Alfonso


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 24 febbraio 2006, 1:14 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 20 febbraio 2006, 2:22
Messaggi: 344
Località: Torino
Tipo di Astrofilo: Visualista
Sì, esattamente. Il bombardamento è stato pressochè uniforme, solo che la lava ha rimodellato la faccia visibile. Tieni presente che la fuoriuscita delle lave è stata successiva alla fase di gande craterizzazione, come mostrano le datazioni dei campioni lunari riportati a terra. Per questo motivo la faccia visibile, prima simile alla faccia nscosta, tutta un cratere, è oggi decisamente diversa e soprattutto mostra parti "nuove", i mari appunto ed i pochi crateri giovani, tipo Copernico che sono ancora successivi alla formazione dei mari.

Saluti :)

Alessandro

_________________
Una bella nottata limpida, l'occhio al telescopio, la pipa accesa, che si vuole di più dalla vita?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 24 febbraio 2006, 1:18 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 17:06
Messaggi: 4146
Località: Siracusa
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
abtf ha scritto:
Comunque al di la di queste disquisizioni teoriche fa pensare molto il fatto che anche la terra ha subito gli stessi impatti della luna moltissimi anni fa e che qui, a parte rarissimi casi, ogni ricordo è quasi tutto scomparso a causa degli eventi atmosferici e di quelli gelogici. Potenza di terremoti e piogge, accidenti!!

Salutoni :)

Alessandro


Metti 3 miliardi di anni di piogge e mutamenti geologici...derive dei continenti scontri di placche, subduzioni, eruzioni vulcaniche ecc...

Marte stava già cominciando a cancellare le tracce della sua infanzia...poi raffreddamento del nucleo interno e successiva morte geologica...quindi fine eruzioni vulcaniche in grado di creare effetti serra per mantenere alta la temperatura e l'esistenza dell'acqua allo stato liquido...non solo, ma anche l'immissione di acqua nell'atmosfera e nel suolo ha termine per lo stesso motivo...
L'acqua di un pianeta o di satellite si genera pricipalmente dalle eruzioni vulcaniche le quali contengono grosse percentuali di vapore acqueo...basta...scusate...io divago sempre... :shock:

Cari saluti

_________________
Diego Barucco
PNebulae


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 24 febbraio 2006, 1:19 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 20 febbraio 2006, 2:22
Messaggi: 344
Località: Torino
Tipo di Astrofilo: Visualista
Pink Floyd!!! Qualcuno a nominato i Pink Floyd!!!!! :P Io adoro questo fantastico gruppo :D :D
E devo dire che è una cosa abbastanza comune tra gli astrofili. Mi ricordo che abbiamo passato parecchi campi estivi in montagna con la colonna sonora dei Pink Floyd, unico suono sotto i fantastici cieli dei 2000 metri.

Alessandro :)

_________________
Una bella nottata limpida, l'occhio al telescopio, la pipa accesa, che si vuole di più dalla vita?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 24 febbraio 2006, 1:23 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 14:47
Messaggi: 1768
Località: Fiano (TO)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
abtf ha scritto:
la fuoriuscita delle lave è stata successiva alla fase di gande craterizzazione, come mostrano le datazioni dei campioni lunari riportati a terra.


E lo dimostrano pure i cosiddetti crateri fantasma e cioè quei crateri che ormai affiorano appena dai mari che li hanno coperti e che si riescono ad osservare solo con luce radente.

@ Marco:
Ti posso consigliare di leggere un libricino scorrevole e molto ben fatto scritto tra l'altro da due utenti del forum (Piergiovanni Salimbeni e Raffaello Lena) intitolato " Osservare la Luna".

_________________
*** LUCA PELIZZARI ***
osserva con C9,25 su Losmandy G11 GoTo Gemini L4


Immagine E' IL MIO BLOG!


Dio creò l'uomo, poi, vedendolo così debole, creò il cane. (A. Toussenel)


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Mari Lunari...
MessaggioInviato: sabato 25 febbraio 2006, 8:52 
A parte il fatto che il mio primo album ..acquistato nel 1972 e' stato The Dark Side of The Moon...che adoro anche oggi...

Oltre a due succitati espertissimi autori Salinbeni e Lena c'e' anche un altro testo economico dell'UAI molto valido.

Tornando alla formazione dei Mari , le cause sono con molta probabilita' la fuoriuscita di materiale effusivo a seguito di grossi impatti di Asteroidi piu' che di piccole meteoriti.
Lo sembrano dimostrare anche le forme rotondeggianti che hanno i Mari.
Anche quelli che sembrano sovrapporsi e perdere un po' la loro forma regolare se si guarda bene sui contorni piu' esterni sono presenti piccole catene monture fossili (es.Mare Fecunditatis 3,8mld) invece altri sono rimasti molti definiti come il Mare Crisium.
Dopo con la caduta di tutte le successive micro meteoriti il materiale superficiale ha avuto una frammentazione e minutizzazione.

Un bell'argomento che mi piace molto ...come la Luna


Top
     
 
 Oggetto del messaggio: per marco bracale
MessaggioInviato: martedì 4 aprile 2006, 8:33 
ho visto le tue foto in una celebre rivista,e mi sono ricordato di dirtelo.


Top
     
 
 Oggetto del messaggio: Quale??
MessaggioInviato: martedì 4 aprile 2006, 19:30 
Non te lo ricordi ??

Grazie.

Marco Bensi


Top
     
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010