1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 19 novembre 2018, 12:21

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 17 maggio 2018, 19:42 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 985
Località: Manziana (Rm)
Buona sera a tutti!
Oggi vi parlerò dell'altra missione candidata come prossimo passo del programma New Frontier,ossia Dragonfly,ma prima andiamo ad analizzare l'oggetto di questa missione e i motivi che hanno portato gli scienziati a desiderare una simile missione..

L'oggetto della missione è Titano,il piu grande satellite di Saturno. Titano,scoperto dall'astronomo olandese Christiaan Huygens nel 1665,è l'unico satellite del Sistema Solare ad avere una densa atmosfera. Oggetto di svariari sorvoli ravvicinati dapprima da Pioneer11 nel '79 e da Voyager1 poi,Titano ha mantenuto il mistero sulla morfologia e sulla composizione del suo suolo fino al 14 gennaio 2005,quando vi atterrò il lander Huygens,sganciato dalla sonda Cassini..questo a causa dell'attrezzatura ancora inadeguata a riprenderne il suolo attraverso la sua spessa atmosfera che schermava tutto cio che era al disotto rendendolo invisibile alle vecchie camere utilizzate.
Huygens,ha scoperto la presenza di laghi di idrocarburi liquidi ed inoltre ha scoperto una superficie geologicamente giovane con pochi crateri di impatto e possibili criovulcani,come quelli scoperti su Encelado,causati da fonti geotermali che hanno origine da mari sottostanti alla superficie ghiacciata...Titano è risultato essere molto simile alla Terra primordiale,anche se con temperature piu basse e un ciclo idrologico completo fatto però di metano anzichè acqua. È fantastico!
A causa della tecnologia ancora troppo datata però,anche il lander Huygens ci lascia con molte domande ancora aperte..ed è qui che entrerebbe in gioco Dragonfly..
Dal sorvolo di Cassini su Encelado e dall'atterraggio di Huygens su Titano,la Nasa ha riconsiderato totalmente il concetto di "Lune". In una conferenza,di cui ho parlato in un topic che se volete,trovate nel mio spazio web infondo nella mia firma,la Nasa ha rivelato la scoperta di dati scioccanti,quali tracce di attivitá geotermali che tramite criovulcani spruzzano enormi getti di vapore acqueo contenente molecole particolari,che costituiscono validi indizi sulla presenza di vita in vasti oceani sotterranei,specie su Encelado ecc..

Dragonfly,è un drone nucleare ad 8 eliche che dovrebbe essere lanciato alla volta di Titano dopo il 2020.
Perche un drone?
È stato optato per un drone perchè la tecnologia relativa ai droni si è perfezionata molto negli ultimi anni..una tecnologia elevata a tal punto da garantirci ottime possibilita di riuscita in una missione del genere,inoltre la gravitá di Titano,che è del solo 15% di quella terrestre e la densitá dell'atmosfera è il doppio di quella terrestre..questo vuol dire che è estremamente piu facile far alzare e mantenere in volo qualcosa rispetto a qui.
Perchè la propulsione nucleare?
Perche Titano è a piu di 1miliardo di km dal Sole ed ha un'atmosfera densissima che,unita alla gran distanza dal Sole,renderebbe poco efficente l'utilizzo di pannelli solari..

SCOPO E DINAMICA DELLA MISSIONE:
Il compito di Dragonfly è quello di analizzare la composizione del suolo e dell atmosfera di Titano.una cosa ancora da stabilire,è se mandare la sonda verso i poli che sono ricchi di laghi di metano ed etano liquido,o se verso la zona equatoriale,dove sono presenti grandi dune di materiale presumibilmente organico. Grazie ad Huygens,sappiamo che l'atmosfera di Titano è ricca di molecole complesse come il propano,che si formano grazie all'interazione dei raggi solari che colpiscono la densa atmosfera del pianeta..molecole talmente pesanti che dall'atmosfera scendono verso la superficie e si uniscono alle molecole di metano creando molecole ancora piu grandi,simili a quelle presenti sulla Terra quando stava ancora nascendo la vita. C'è da aggiungere che studi recenti stanno dimostrando che il concetto di vita,potrebbe essere molto piu strano e sorprendente di come lo conosciamo..uno di questi studi,prevede la possibilitá che possano svilupparsi forme di vita ingrado di usare il metano liquido al posto dell'acqua,quindi Dragonfly ha anche il compito di verificare il potenziale astrobiologico o addirittura la presenza di qualche ecosistema microbiologico attualmente gia esistente. Una cosa cosa curiosa al riguardo,è che,sempre in base ai studi fatti,nell'atmosfera è stato osservato che avvicinandosi alla superficie,c'è un picco verso il basso,dove l'idrogeno libero e l'acetilene tendono a sparire,cosa che fa ipotizzare la presenza di batteri che magari si nutrono di queste molecole.
Dragonfly verrà trasportato da una sonda ed essendo sprovvisto di orbiter,comunicherà esso stesso direttamente con la Terra. Arriverá posandosi delicatamente sulla superficie iniziando a fare le varie analisi a terra ed ogni giorno Titaniano(circa 8 giorni Terrestri),si alzerá in volo per analizzare l'atmosfera,per poi riatterrare in un'altra zona la sera e tornare ad analizzare la nuova superficie,ed ogni qual volta la terra è in vista comunicherá i dati analizzati.

Come dicevo nel topic di Caesar,io ero un pelo piu propenso per la rivisitazione della cometa 67/P Curyumov Gerasimenko,per il semplice fatto che Caesar potrebbe rispondere a grandi domande sull'intera esistenza e che per le Lune di Saturno Titano ed Encelado e per Europa su Giove,io aspettavo la realizzazione di progetti in cantiere ancora piu grandi,che,dato l'enorme potenziale di queste Lune,con la presenza di fonti geotermali in enormi oceani sotterranei,e la possibile presenza di vita in tali mari,prevedevano l'utilizzo di una tecnologia ingrado di aggiungere alle analisi atmosferiche e superficiali,il raggiungimento di tali mari tramite trivellazione e la loro esplorazione tramite mini sonde sommergibili costruiti appositamemte..
Fare ora una missione a metá(si fa per dire) come Dragonfly,significherebbe dilatare a dismisura l'attesa per una missione simile che dovrebbe tornare dinuovo su Titano,e la cosa è facilmemte intuibile...nessun governo finanzierebbe due missioni nello stesso luogo quasi consecutivamemte e quindi la mia paura è che tale missione salti addirittura al prossimo secolo..
Ammetto però che dopo aver fatto ricerche di approfondimento su Dragonfly per scrivere questo topic,mi sono innamorato anche di questo candidato ed ora sono piu confuso su quale sarebbe la mia scelta! E voi quale preferireste?

Qui sotto vi posto un video di approfondimemto sull'argomemto di Adrian Fartade di Link4universe.
Buona visione!

https://youtu.be/58YdCsnjopE

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
TELESCOPIO 3: Orion Apex Mak127
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Orion SP 25mm,Celestron Kellner:(20mm,15mm,10mm,9mm),Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010