1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 21:14

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 9:49 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18441
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Si potrebbe generare anche un "piccolo" buco nero + energia (onde gravitazionali e radiazione elettromagnetica). Non capisco però da dove si dovrebbero generare gli elementi pesanti (oro, platino...) a cui alludono. A meno che non ci sia un'altra stella o comunque del materiale nelle vicinanze. Perchè da una stella di neutroni difficilmente può originare della materia ordinaria. O almeno sarebbe da dimostrare come.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 10:45 

Iscritto il: martedì 9 maggio 2006, 23:43
Messaggi: 3921
Località: Padova
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
La forza debole fa decadere un neutrone in protone+elettrone e altro, quindi da un mucchio indistinto di neutroni, convertendo alcuni di essi, si può tornare indietro ad avere atomi. Certo, sarei curioso di sapere anch'io come sono arrivati ai modelli per cui vengono generati proprio certi tipi di nuclei e non tutti gli elementi a caso, ma temo che siano parecchio complessi. È già difficile capire il meccanismo della fusione in sequenza principale che genera un atomo di elio da quattro di idrogeno! :oops: :lol:
Attendo fiducioso le spiegazioni del buon Adrian, che ha già toccato l'argomento delle conversioni di elementi:
https://www.youtube.com/watch?v=ga8z_gzUG_c


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 12:06 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 1930
Mars4ever ha scritto:
La forza debole fa decadere un neutrone in protone+elettrone e altro, quindi da un mucchio indistinto di neutroni, convertendo alcuni di essi, si può tornare indietro ad avere atomi. Certo, sarei curioso di sapere anch'io come sono arrivati ai modelli per cui vengono generati proprio certi tipi di nuclei e non tutti gli elementi a caso, ma temo che siano parecchio complessi. È già difficile capire il meccanismo della fusione in sequenza principale che genera un atomo di elio da quattro di idrogeno! :oops: :lol:
Attendo fiducioso le spiegazioni del buon Adrian, che ha già toccato l'argomento delle conversioni di elementi:
https://www.youtube.com/watch?v=ga8z_gzUG_c


Dal ferro in poi non ottieni più energia anzi ne devi aggiungere, e per certi elementi molta, quindi misurando l'energia emessa e la materia prodotta, via determinate righe spettrali, si ricava che cosa è successo, in effetti parlarne e misurare sono due cose separate dal mare!

In soldoni la produzione degli elementi decresce in percentuale con l'aumentare del numero atomico
e il limite è il picco di temperatura raggiunta, per il ferro dell'ordine del miliardo di gradi, se fai uno spettro dell'oggetto, il suo picco ti indica fino a quale elemento si sta creando, attenzione si tratta di picchi dal livello dei raggi gamma in su, inoltre studiando gli spettri ottici si può averne la verifica misurando l'intensità delle righe dell'oro, platino, uranio ecc.

Nei prossimi mesi usciranno decine di articoli su questa questione e nell'ottobre 2018 o successivi potrebbe scapparci un Nobel.
Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 13:11 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18441
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Infatti mentre gli elementi sino al ferro si ottengono per fusione atomica all'interno delle stelle (non di tutte però, a seconda della loro massa ci si può fermare prima di arrivare al ferro), gli elementi dal cobalto in poi si debbono ottenere immettendo energia. In questo caso l'energia a disposizione c'è, non per nulla si osserva una controparte radiativa all'emissione di onde gravitazionali, però ci debbono anche essere gli elementi base da poter fondere, elementi che nelle stelle a neutroni non ci sono. Ma alla fine qualche "polvere" la si può trovare nelle vicinanze, tanto da generare degli spettri di assorbimento dell'oro, ecc.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 19:52 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 7012
Località: ̶B̶s̶̶ Francia Corta
la pietra filosofale

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 24 ottobre 2017, 11:28 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 588
Località: Manziana (Rm)
L ipotesi maggiore fin ora e ancora da provare,è che la fusione abbia generato un buco nero..stanno inoltre studiando la generazione di metalli quali oro e platino appunto per capire se qui nel sistema solare potrebbe essere capitata la stessa cosa in passato..questo spiegherebbe la grande quantita di questi metalli dato che le spiegazioni date fin ora non ne spiegano comunque una cosi grande presenza qui. Inoltre,l evento ha dato la possibilitá di studiare per un tempo maggiore le onde gravitazionali a differenza della fusione tra buchi neri ed in futuro sara possibile riuscire a prevedere questi eventi gia abbastanza tempo prima da poterne scernere moolte piu informazioni

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
Oculari: Celestron 20mm kellner,Celestron 15mm kellner,Celestron 10mm kellner,Celestron 9mm kellner, Celestron Omni Plossl 6mm,Celestron H.20mm,Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010