1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 17 novembre 2019, 11:28

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum



IMPORTANTE: Regole per usare correttamente la sezione Scienze Astronomiche



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 56 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: 1I/Oumuamua (2017 U1)
MessaggioInviato: giovedì 24 ottobre 2019, 17:08 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2595
Roberto Bacci ha scritto:
3 ?


Io mi riferivo al prossimo, visto che i Ramani fanno le cose sempre per 3
e poi il proverbio dice non c'è due senza tre, vuoi che abbiamo già esaurito
la nostra quota per il millennio di iperbolici? :D


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: 1I/Oumuamua (2017 U1)
MessaggioInviato: giovedì 7 novembre 2019, 15:25 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2595
Un interessante aggiornamento sui possibili sistemi stellari di origine di 1I/ e 2I/

https://arxiv.org/pdf/1911.02473.pdf

Buona lettura.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: 1I/Oumuamua (2017 U1)
MessaggioInviato: giovedì 7 novembre 2019, 18:17 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9848
Località: Francia Corta (Bs)
(Ricevuto il 7 novembre 2019; revisionato; accettato)
Presentato alle riviste AAS

ASTRATTO

La velocità dell'asteroide interstellare `Oumuamua rispetto allo standard locale del resto della nostra galassia è bassa, il che implica che esso è giovane, almeno se è stato espulso durante la fase protoplanetaria della sua stella ospite.
Con questa giovane età come da nostra ipotesi, valutiamo possibili sistemi di origine per l'interstellare asteroide in due modi.
Innanzitutto, modellando la traiettoria del passato di Oumuamua sotto l'influsso della marea galattica e del disco riscaldamento (es. scattering) per valutare fino a che punto uno può ritenersi attendibilmente per tracciare la sua orbita. La stocastica natura del riscaldamento del disco implica che una retro integrazione di `Oumuamua può aspettarsi accurata solo entro 15 parsec e 2 km / s a -10 Myr (Milioni di anni), 100 parsec e 5 km / s a -50 Myr e 400 parsec e 10 km / s a -100 Myr, limitando drasticamente la nostra capacità di determinare un'origine precisa. Tuttavia, possiamo dimostrare che se `Oumuamua è stato espulso a bassa velocità (circa 1 km / s), come è probabile per la maggior parte dei processi di espulsione, il sistema di origine di `Oumuamua è attualmente entro 1 kparsec dalla Terra.
Ciò posizionerebbe il sistema di origine nelle vicinanze del Braccio di Orione locale, e quindi accessibile allo studio telescopico con relativa facilità. Questo fornisce forte motivazione per continui sforzi nel determinare il luogo di origine di `Oumuamua, perché quel sistema potrebbe essere studiato in dettaglio e si potrebbe far luce sulla natura di questo insolito asteroide.
In secondo luogo, con questa valutazione iniziale alla mano, eseguiamo un'integrazione all'indietro della traiettoria di `Oumuamua che tiene conto dell'incertezza nella sua velocità e posizione delle regioni di provenienza candidate e, dove possibile, per valutare potenziali regioni candidate.
Sono stati presi in considerazione Il catalogo Gaia DR2 e il catalogo SIMBAD, con particolare attenzione ai sistemi giovani come dettagliato nel Catalog of Suspected Nearby Young Stars (Riedel et al.2018) e gruppi in movimento come compilato in Gagn_e et al. (2018).
Sebbene il riscaldamento del disco impedisca di creare qualsiasi altro collegamento statistico con le regioni locali che formano le stelle e i gruppi mobili, i migliori candidati sono i gruppi mobili Carina e Columba, il Lupus SFR, le stelle T-Tau V391
Ori e BD + 11 414, e la nana GJ 1167 A. `Oumuamua attraversò almeno un considerevole sottoinsieme dei gruppi mobili Carina e Columba in un momento paragonabile alle loro età, rendendola forse la regione di origine più plausibile, se l'asteroide è stato espulso dal processo di formazione dei pianeti.

Durante la stesura di questo articolo, è stata scoperta una seconda cometa interstellare 2I / Borisov. Anche se è improbabile che essa sia giovane a causa della sua alta velocità rispetto all'LSR, abbiamo eseguito un'analisi simile e abbiamo trovato tre stelle nel gruppo dell'Orsa Maggiore (GJ 4384, EV Lac e GJ 102), una nana bruna del gruppo AB Dor (2MASS J03552337 + 113343) e 8 stelle Gaia DR2 (incluso EV Lac) che potrebbero aver avuto incontri plausibili a velocità <30 kms 1 e entro 2 pc (parsec). Non troviamo incontri plausibili a velocità inferiori a 13 km/s.
:angel:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: 1I/Oumuamua (2017 U1)
MessaggioInviato: mercoledì 13 novembre 2019, 15:44 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2595
Interstellari o oggetti perturbati della nube di Oort?

https://arxiv.org/pdf/1911.04524.pdf

Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: 1I/Oumuamua (2017 U1)
MessaggioInviato: mercoledì 13 novembre 2019, 16:56 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 2127
Località: Milano
Buona la seconda...

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: 1I/Oumuamua (2017 U1)
MessaggioInviato: venerdì 15 novembre 2019, 23:04 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2595
Altri due interessantissimi paperi su questo fantastico oggetto:

https://arxiv.org/pdf/1911.05902.pdf sulle immagini di prescoperta

https://arxiv.org/pdf/1911.06271.pdf un articolo del migliore cometologo vivente: Zdenek Sekanina

Buona lettura.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 56 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010