1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 28 aprile 2017, 3:30

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: mercoledì 19 aprile 2017, 18:46 

Iscritto il: lunedì 10 febbraio 2014, 13:19
Messaggi: 99
Direttamente da amazon con furore...

Industrial pc kettop:

https://image.ibb.co/bxfygQ/Kettop_2.jpg
Immagine
Immagine

8Gb di ram
SSD da 128Gb
Celeron 3215U
Porte seriali a gogo (6)

Premesso che andare ad imboscarsi nel mercato informatico è un suicidio (vista la rotazione, il margine ed il costo dei materiali), mentre scattavo delle foto una sera mi son preoccupato del fatto che non potevo lasciare il surface 4 che uso per lavoro ad intossicarsi nell'umidità. Sono inciampato per caso in un prodotto in vetrina di un operatore attivo nel foro, e mi è subito piaciuto parecchio. poi ho notato che sta per uscire la versione potenziata, allora urgeva trovargli una controparte pc-istica.

Perchè la recensione di un trabicoletto del genere?

1) costa pochissimo. ma non così poco. Rispetto ai prodotti nostrani, scordarsi la garanzia e niente licenza windows oem. 244+spedizione son diventati 280 circa. Da un punto di vista economico si risparmiano 100€, il gioco può non valere la candela.
2) Monta un celeron garantito per -10°/+70° (motivo principe)
3) ha una staffa vesa
4) monta un processore che dovrebbe essere abbastanza equilibrato per la destinazione d'uso

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Unboxing:

Tutto molto semplice, un mattoncino (un pò troppo pesante per legarlo al tubo imho) con alimentatore esterno 12V 2A
ha le viti di fissaggio sotto (occhio a non sfondare l'hard disk posto dietro) che lo possono adattare facilmente ad una barra o ad un morsetto. Personalmente pensavo di montare l'adattatore vesa al treppiede, mentre sulla losmandy ci avrei messo l'ultimate powerbox

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Rispetto alla concorrenza?

Ho avuto modo di visionare l'eagle, non l'astroPc. alla prima impressione, a livello "fisico" non c'è paragone in favore del progetto di Filippo. Ma visti i molteplici usi che ne potrei fare, valeva la pena fare un tentativo per farsi le ossa prima di esporsi in investimenti importanti. Alla peggio ho un server per il digital signage o un pc da campo per programmare tv...

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Come và?

Non è affatto "user friendly". Arriva in condizioni "software" malconce. va aggiornato, il windows 7 viene riconosciuto come contraffatto. Al momento mi occupo di installare tutto il necessario windows, poi mi dedico alla parte "astronomica". Per ora si muove come un fulmine..

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

A presto per la continuazione (sempre se interessa :rotfl: )

Edit delle 20:10

Acquistata una licenza per 47€ Windows 10 pro su kinguin.. la strada è lunghissima.. :)


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: mercoledì 19 aprile 2017, 21:11 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1318
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Tanto li fanno tutti in Cina. Mi sembra un buon prodotto. Mi dai la pagina dove l'hai preso?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: giovedì 20 aprile 2017, 13:43 

Iscritto il: lunedì 10 febbraio 2014, 13:19
Messaggi: 99
Tutto procede bene, installati Ascom,EqMod,Astrotortilla,Sharpcap per ora. il pc non scalda per nulla (ed intendo veramente poco!). Stasera si configura l'hotspot wifi e provo a lasciarlo fuori all'umidità con la batteria 12v :clap:

Per ora le impressioni sono positive


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: giovedì 20 aprile 2017, 21:16 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1318
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ottimo, tienici aggiornati.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: venerdì 21 aprile 2017, 8:40 

Iscritto il: lunedì 10 febbraio 2014, 13:19
Messaggi: 99
.. e siamo arrivati alla parte interessante. Non tutti i pc possono fare da hotspot wifi, a quanto pare quelli industriali si. C'è da smanettare un pò con la powershell, è pieno di guide online. la cosa bella (valida per tutti penso) è che puoi fare contemporaneamente da hotspot e da utente wifi. Tradotto, metti il pc a casa ed in automatico si connette alla rete di casa mentre fa da hotspot e può condividere la connessione con altri apparati (bridge). Vai sul campo e ti puoi connettere con il tablet/pc

Dunque, desktop remoto va veramente fluido. Un processore celeron è più che adatto a questo utilizzo. è rimasto dalle 11 alle 8 di mattina fuori sul terrazzo, acceso con 2 connessioni wifi attive (caso peggiore) consumando per eccesso il 12% di batteria. Tradotto 13.8A per 9 ore di utilizzo, che significa 1,53 di consumo orario. Non male..

Tracce di umidità zero, macchina fredda. Ora rimane da fare la prova di carico con la camera planetaria (imx174) e poi traggo le conclusioni.

Per ora sono MOLTO soddisfatto


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: venerdì 21 aprile 2017, 9:42 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 17 febbraio 2007, 12:10
Messaggi: 1295
Località: Biella (BI) / Viguzzolo (AL)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Seguo questo post con molto interesse, facci sapere!!!

:wave: Alex.

_________________
***Non cercare di esserlo, convinciti di esserlo***
http://www.pineta1984.altervista.org
***Siamo umani perchè osserviamo le stelle, o le osserviamo perchè siamo umani?***
EQ6 Synscan PRO, Newton Skywatcher 200/1000, Autoguida con Mak 90 f5.6, Canon EOS 6D.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: sabato 22 aprile 2017, 14:06 

Iscritto il: lunedì 10 febbraio 2014, 13:19
Messaggi: 99
Immagine

Ultimo test: prova di carico per riprese planetarie

Sopra vedete allestito il banchetto di prova come era in opera, batteria da campo, computer e camera planetaria.

Settata al massimo frame rate, pompato il gain per far venir fuori almeno i pixel difettosi, mantenuto connesso il desktop remote.

I risultati sono che Sharpcap si mangia il 74% del processore, il 25% per il desktop remoto ed altro. Sopra le pose da 1 secondo il consumo di processore scende al 21%. Dropped frames: ZERO.

A questo punto direi che i pc industriali per uso astronomico hanno passato l'esame a pieni voti, a partire dai celeron ogni processore è buono per la nostra destinazione d'uso.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Conclusioni:

La prima domanda che mi faccio è se serva un pc annesso al sistema osservativo/fotografico: per me la risposta è ormai sempre si, è parte integrante e fondante di ogni setup

La seconda perplessità che volevo risolvermi era legata all'utilizzo del desktop remoto. Devo ammettere che l'esperienza d'uso su ipad è discreta (forse qualcosina in più che discreta, ma non ottimale), mentre con tablet surface è ottimale. Ciò dipende proprio dal modo in cui i due mezzi sono stati progettati. Non dispongo di un iPad pro per poter giudicare.

La terza perplessità era legata alla potenza di calcolo. Ricordiamoci che il pc da campo è una macchina da cattura, non da elaborazione. Minore sarà la sua potenza e minore sarà il suo consumo. Devo ammettere essere il celeron un ottimo punto di equilibrio. I costruttori gli danno un margine operativo superiore agli i5/i3 (-10° contro i 0°), ma a salvaguardare la macchina ci pensa la temperatura generata dalla stessa

Form factor: Se volete metterlo sopra il tubo ottico, non va bene. Non va proprio bene, o prendete un eagle o lasciate perdere. Se invece come me ritenete che meno peso ci sia sopra la montatura meglio è, allora può stare comodamente da qualche parte sul o sotto il treppiede

Consumi elettrici: perfettamente proporzionati alle nostre necessità (1.5A)

Porte I/O: in abbondanza per qualunque cosa. Usb2, usb3, seriali, porte di rete.. non manca nulla

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La concorrenza

Ora la parte che probabilmente vi interessa di più è.. "ok tu sei contentissimo della tua scelta, ma io cosa faccio?"

- Se sei uno smanettone che ha ben chiaro ciò che fa e ciò che serve, vai su amazon,ebay o compagnia cantante, cerca "industrial pc" e prenditi quello che ritieni più adatto alle tue esigenze. Ci sono 5000 varianti sul tema, configurazioni per ogni genere. Sappi però che non avrai nè garanzia nè assistenza. Vorrei vedere se per un problema dovete rispedire la macchina in cina.

- Se hai buona esperienza e vuoi tenere un budget basso, allora l'astroPc è la tua soluzione. Si tratta delle stesse macchine, solo che vengono importate da qualcuno che sopra ci mette assistenza, consulenza e riparazioni qualora necessarie. Non avendoli avuti tra le mani (anzi, chiedo a qualche vendor di intervenire e chiarirne le caratteristiche) immagino escano di laboratorio con i drivers ascom e qualcos'altro installato

- Se sei "PC unfriendly" allora punta dritto all'eagle. Costa proporzionalmente a quello che offre, avete una macchina dedicata SPECIFICATAMENTE per uso astronomico (e non adattata) ed un servizio di personalizzazione ed assistenza di prima classe. Lo chassis è stato progettato da loro ed è MOLTO raffinato, sicuramente ha richiesto un tempo abnorme per l'ingengnerizzazione. A differenza di tutti gli altri esce con una licenza di windows originale attiva (l'astroPc vi danno lo sticker, amazon ti da una macchina che dice di essere contraffatta).

In merito all'eagle ci sono altre piccole "sottodiscriminazioni" da valutare:

L'eagle core è un vero colpo di genio. una macchina assolutamente fantastica per chi va sul campo con le full frame. Non ha windows, si pilota tutto dal tablet/telefono ed offre esattamente quello che serve per il fotografo poco impegnativo. Chapeau!

L'eagle base costa poco più di un astroPc+intellibox. Permette un cablaggio migliore ma perde alcune funzionalità di controllo e monitoraggio porte (più che altro è l'intellibox che è particolarmente smart). Ha di bello che consuma POCHISSIMO. in fotografia deep sky va benissimo ma soffre un pò in planetario, dove paga la poca potenza del processore atom.

L'eagle I3 nase per questo ed è proprzionato per qualsiasi uso. Non monta schede madri consumer, ma componenti industriali. i costi alti nascono da questo.

L'ultimo eagle nasce per pilotare un osservatorio remoto, perciò tutte caratteristiche sovrabbondanti.

Io stesso un domani non escludo di prendere un eagle per mutate esigenze.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ecco qua, penso di aver condiviso tutto il percorso di logica/prova che ho effettuato con queste macchine. Penso che l'unico modo per far capire la bontà di questi mezzi agli utenti sia letteralmente provarli. Le descrizioni nei siti e i filmati che si trovano non trasmettano realmente il loro valore. Mi piacerebbe vedere in futuro uno sviluppo delle interfacce software verso destinazioni più "touch", magari con delle app android/Ios più specifiche e parallele alla controparte installata nel "core", però capisco che si tratti di un mercato di nicchia, portato avanti da veri appassionati. Questo implica aumento esponenziale dei costi e diminuzione logaritmica delle funzioni :crazy:

Se avete delle prove specifiche da fare, o qualche domanda di vostro interesse sono qua a disposizione. Sappiate solo che al momento non ho ancora acquistato MaximDL, non è previsto ancora per molto tempo :)

:beer:


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: sabato 22 aprile 2017, 19:07 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 13612
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ma un raspberry pi 3 non è sufficiente per un utilizzo minimale sul campo?

CEO

_________________
{andreaconsole.altervista.org}
ballscope 300/1500 DIY "John Holmes", dobson 200/1000 DIY, GSO Newton 200/800 su Heq5, DSI II Pro, ToucamII LE, un rasoio di occam; ...e varie Inutility
Immagine Immagine

Proud Member of: "Bannati da Coelestis®" and of:"Astrofili della domenica 29 febbraio®"
'Non sono più l'astrofilo che non sono mai stato' [yourockets]
AstroGOOGLE


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: domenica 23 aprile 2017, 8:20 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1318
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Il problema è trovare i driver per il proprio setup. Con la macchina windows non devi cambiare niente e hai già tutto pronto. Vuoi mettere poi la praticità delle porte com, già belle e pronte, che ti fanno risparmiare un sacco di tempo e di sbattimento con gli adattatori ... Potresti utilizzare camere non più di moda che non hanno la USB, ma che il loro lavoro lo fanno ancora egregiamente, senza fare un mutuo ...

A me questo PC piace molto, anche perché lo potrei tenere nella postazione fissa, sotto un telo impermeabile o in una scatola gewiss, collegato alla montatura. In pratica, per essere pronto alla ripresa, dovrei montare solo il tele, dopo aver tolto la protezione.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Prova di China-Pc
MessaggioInviato: domenica 23 aprile 2017, 18:24 

Iscritto il: lunedì 10 febbraio 2014, 13:19
Messaggi: 99
Esiste un progetto di controllo con il raspberry, ma è ancora embrionale. Al momento la piattaforma regina è windows 10


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010