1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 26 giugno 2017, 13:20

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: procedura collimazione tal Apolar 125
MessaggioInviato: mercoledì 19 aprile 2017, 16:10 

Iscritto il: martedì 29 maggio 2012, 18:31
Messaggi: 161
Un caro saluto a tutti.
Non essendo riuscito a trovare nulla in rete sull'argomento, chiedo se qualcuno possiede la procedura per collimare la lente frontale del tal apolar, che ha viti di registro sia radialmente al vetro, sia le classiche coppie di viti push-pull frontali.
Sapevo dell'esistenza di un file che descriveva la procedura sul sito della APM, e di svariati tutorial sui forum di astronomia, ma sembrano tutti volatilizzati, spariti.l'unica cosa che ho trovato sono due misere righe scritte in cirillico, vi lascio immaginare le risate quando le ho fatte tradurre da Google translate.....Magari qualcuno di voi ha avuto questo telescopio e si ricorda come fare, o salvò la guida passo passo di APM.
vi ringrazio
Giuseppe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 19 aprile 2017, 19:33 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13295
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Tutti gli obiettivi funzionano allo stesso modo, quindi anche il TAL, le viti radiali servono a modificare la posizione reciproca delle lenti (per fare in modo che i centri ottici delle sigole lenti collimino tra di loro), ma se non si è esperti queste viti consiglio caldamente di non toccarle (l'obiettivo è impostato così in fabbrica tramite banco ottico, quindi se questo non ha subito cadute o urti di qualsiasi genere dovrebbe essere rimasto tutto a posto), poi ci sono le "normali" viti di collimazione push-pull frontali che sono quelle per la collimazione vera e propria dell'obiettivo ("spostano" tutta la cella per far sì che l'asse ottico, coincida con quello meccanico di tubo e focheggiatore).
Secondo me la guida piu chiara e intuitiva (oltre che ovviamente efficace) è questa ► http://www.astrotest.it/tips-and-tricks ... ifrattori/

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700. * * * Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 19 aprile 2017, 20:17 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5423
Località: Roma
Cita:
Un caro saluto a tutti.
Non essendo riuscito a trovare nulla in rete sull'argomento, chiedo se qualcuno possiede la procedura per collimare la lente frontale del tal apolar, che ha viti di registro sia radialmente al vetro, sia le classiche coppie di viti push-pull frontali.

Sei certo che è l'obiettivo ad essere fuori asse e non il fok o la parte terminale del tubo?
in caso affermativo, come hai fatto ad accertartene?

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 19 aprile 2017, 22:32 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17520
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
L'Apolar si può collimare come gli altri rifrattori, però ci vuole qualche ausilio tecnico per farlo. O si usa un collimatore a canocchiale Takahashi, oppure anche un dispositivo costruito da un astrofilo, se ne parla qui: viewtopic.php?f=3&t=98641 Eventualmente puoi contattarlo per MP. Il secondo sistema è efficacissimo per verificare la collimazione ed è anche più a buon mercato. Io posseggo entrambi i sistemi e trovo il secondo anche più semplice nell'uso. E' bene però essere perfettamente consapevoli di ciò che si sta facendo ed avere alcune cognizioni, altrimenti si rischia di fare un vero pasticcio dal quale poi non si sa togliere le gambe, se non portando il tutto da un professionista che collimi il tutto sul banco ottico.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 aprile 2017, 5:49 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2015, 23:52
Messaggi: 342
Località: Provincia di Treviso
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie per la segnalazione Fabio..tengo a precisare che il mio sistema e' utile per mettere in asse cella intera e focheggiatore, ma non ha la pretesa di collimare le singole lenti del doppietto/tripletto tra di loro.. :wink:

_________________
Dobson SW 12" truss-heyford 127/820+70/500-torretta w.o.- Oculari Maxvision 24mm/82°- Baader zoom 8-24+ Barlow baader 2,25x - Filtri OIII TS baader uhc-s.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 aprile 2017, 7:42 

Iscritto il: martedì 29 maggio 2012, 18:31
Messaggi: 161
Vi ringrazio per le risposte.
il tal apolar è un sestupletto( 6 lenti in 3 gruppi), la sola lente collimabile è la singola lente frontale.
e si collima nel modo tradizionale per quanto riguarda il coma, e radialmente per ridurre-eliminare i colori spuri.
c'era questa guida passo-passo che illustrava innanzitutto come accedere alle viti di registro, senza fare danni. dopo di che si verificava con un oculare di focale precisa, il coma ed i colori spuri. se ne vedono 3, il bianco al centro, il blu in alto ed il rosso in basso( guardando una stella ovviamente). questa guida spiegava esattamente quale vite radiale muovere e di quanto, a seconda del colore visto e della sua posizione.
senza agire a caso, se trovo questa guida posso correggere con precisione quel poco di cromatismo che vedo. la concentricità degli anelli di diffrazione sembra a posto.
ma quello che mi interessa di più è come smontare il gruppo cella-controcella, che nel tal non è cosi scontato come negli altri rifrattori.
so che bisogna allentare di poco l'anello frontale, togliere il paraluce, svitare il retro della controcella, ma preferirei farlo seguendo questa guida, che purtroppo non sono riuscito a trovare.
giuseppe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 aprile 2017, 8:31 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2015, 23:52
Messaggi: 342
Località: Provincia di Treviso
Tipo di Astrofilo: Visualista
Beh credo che geppi lo conosca bene il mio collimatore visto che mi ha dato una mano a svilupparlo.. :wink: e si e' subito le varie sperimentazioni/prototipi. :thumbup:

_________________
Dobson SW 12" truss-heyford 127/820+70/500-torretta w.o.- Oculari Maxvision 24mm/82°- Baader zoom 8-24+ Barlow baader 2,25x - Filtri OIII TS baader uhc-s.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 aprile 2017, 8:54 

Iscritto il: martedì 29 maggio 2012, 18:31
Messaggi: 161
Si Carlo. Ho cotrollato col tuo collimatore, e tutto è a posto. In questo caso non mi è di aiuto per regolare la posizione radiale della frontale per eliminare i colori. È una cosa da fare esclusivamente ad occhio. Se solo ritrovassi quella guida......


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 aprile 2017, 9:39 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17520
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Allora il mio suggerimento non serviva :wink:
Comunque si dovrebbe poter collimare benissimo anche una singola lente, visto che si vedono i suoi riflessi. Se la lente non è in centro si vedono i suoi 4 riflessi che sono spostati da una parte.
Comunque non è questo il caso, visto che si tratta del gruppo frontale. Non capisco come possa la lente essere spostata radialmente ed essere contemporameamente "collimata". Nel senso che i riflessi di un lato potrebbero anche essere in centro ma quelli dell'altro lato della lente sarebbero fuori centro. Magari è difficile vederli. Spostando la lente radialmente poi la si dovrà di nuovo regolare come incidenza, se ho ben capito quale è il problema.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 aprile 2017, 11:21 

Iscritto il: martedì 29 maggio 2012, 18:31
Messaggi: 161
Grazie comunque Fabio. La lente, nel rispetto dei piani degli altri gruppi ottici e del focheggiatore è collimata. Infatti gli anelli sono concentrici, e i riflessi dei led sono allineati. È leggermente decentrata invece, infatti c'è un leggero cromatismo. Il problema è che non mi fido a smontare la cella per arrivare alle viti di regolazione. Forse me lo tengo cosi


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010