1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 1 marzo 2021, 20:06

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 23 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 199 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 16, 17, 18, 19, 20
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 8 marzo 2018, 12:27 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10848
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
viewtopic.php?f=3&t=101488

Confronto oculari Morpheus 9mm VS Classic Ortho 10mm VS Zeiss O-10 in aggiornamento.

_________________
De kappellatis non disputandum est

Stelle già dal tramonto ci confondono il cielo a frotte, nubi meticolose nell'insegnarti la notte

Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo

Telescopi: Dobson 16,5", CPC1100, Sumerian Alkaid 8", Antares IO 150 f8, Vixen 102m, Vixen A80mf, kenko 60


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 13 maggio 2018, 17:29 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2012, 0:21
Messaggi: 1039
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Recensione - Linearità - Zwo ASI 294MC PRO
Salve a tutti riporto questa mia esperienza nella costruzione dei 3 grafici che identificano la Linearità di questo sensore.
Premetto che è stato fatto più per gioco che per altro, ma contestualmente mi sono divertito a farlo.
Dunque dato che recentemente ho avuto un po’ di problemi nella gestione dei flat con questo sensore e dato che non ne venivo a capo, mi sono sentito con Leonardo Orazi (realizzatore del sw Voyager) e con Edoardo Perenich un mio caro Amico.
Ho voluto , sotto suggerimento, realizzare la fotografia macroscopica del mio sensore. Sono andato ben oltre di ciò che realmente serve a me(dato che faccio fotografia estetica , a volte artistica :ook: :ook: ).
Ho ripreso vari flat con cadenza 1s con esposizione crescente fino a poco prima della saturazione. Ho mediato 5 flat (sottraendo 5 dark e 5 biass) per ogni unità di tempo e letto i valori del centro sensore.
A meno di errori grossolani questi i grafici ottenuti. Con Edoardo in exell abbiamo desunto i grafici.
La camera ha un comportamento discretamente Lineare seppur sembrerebbe dal primo grafico ottima, il residuo Adu mostra una non linearità (praticamente da nessuna parte).
Ho fatto anche un grafico (questa volta l'ho fatto da solo) non sò se sia completamente corretto che vede in percentuale lo scostamento da una situazione di linearità perfetta.
In conclusione, questa camera va bene per fotografia estetica (ha ottime prestazioni) , ma per uso scientifico lasciamo stare!! D'altronde non è stata progettata per quell'uso


Allegati:
Linearity plot 294mc pro.jpg
Linearity plot 294mc pro.jpg [ 73.34 KiB | Osservato 2988 volte ]
Residual Asi 294mc pro.jpg
Residual Asi 294mc pro.jpg [ 75.99 KiB | Osservato 2988 volte ]
Discostanza Zwo Asi 294mc pro.jpg
Discostanza Zwo Asi 294mc pro.jpg [ 80.81 KiB | Osservato 2988 volte ]

_________________
Astrobin: http://www.astrobin.com/users/Domenico1984/
Blog : http://domenico1984.blogspot.it
Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 29 maggio 2018, 10:01 

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2018, 20:23
Messaggi: 37
Tipo di Astrofilo: Strumentofilo
Grazie Xchris per questa interessante tua iniziativa, ho pochissima esperienza, ma fra qualche anno spero di dare il mio contributo.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 17 luglio 2018, 15:13 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:29
Messaggi: 5889
Località: Truccazzano (MI)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Qui le mie impressioni sull'Eagle Core di PrimaluceLab
viewtopic.php?f=3&t=102318

_________________
Qualcosa sulla "mia" astrofotografia
La mia gallery su Astrobin


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 13 febbraio 2019, 18:33 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:57
Messaggi: 369
Località: Valganna
Tipo di Astrofilo: Visualista
Buona sera a tutti. Mi rifaccio sentire dopo un po' di tempo :lol:
Volevo condividere con voi le mie prime impressioni riguardo lo Sky-Watcher Evostar 150ED che Artesky mi ha inviato in prova.
Purtroppo il seeing non è stato molto collaborativo, tuttavia, ho avuto la possibilità di osservare la luna un paio di serate e spero vivamente di poter ammirare Giove durante il week-end.
Inizio con lo scrivere che, avendo posseduto due esemplari del 120 ED, ne ritrovo le medesime caratteristiche costruttive spartane, non stiamo parlando, ovviamente di un TEC o di uno Zeiss APQ, è una intubazione economica e molti puristi potrebbero storcere il naso. Da amante dei binocoli di alta qualità, pero', non posso che apprezzarne il prezzo di acquisto, dato che stiamo parlando pur sempre di un rifrattore con ottiche ED da sei pollici.

Il pregio di questo telescopio, anche se non l'ho ancora provato a dovere, è proprio il "reparto ottico" che, per ora, ha dimostrato di possedere una buona nitidezza e un contrasto elevato, non è contrastato come il mio esemplare di Takahashi FS128, ma lo ritengo molto buono.
Con gli oculari ortoscopici Takahashi ma anche con l'ottimo oculare Docter UWA 12.5mm , l'immagine in asse è priva di aberrazione cromatica, non solo sul bordo dei crateri piu' luminosi, ma anche sul bordo lunare. Si palesa, invece, il cromatismo laterale a partire da circa il 70% del campo di vista.
Confermo, per gli appassionati del cielo profondo che le immagini stellari, quando osservate con l'oculare Docter , sono puntiformi sino all'estremo bordo del campo, mentre si nota un po' di coma con l'oculare Vixen LVW da 22mm, poca cosa, in realtà..

Lo strumento è ben gestibile da una persona, lo si monta con una mano e viene retto molto bene anche dal mio supporto piu' "leggero" (altazimutale AOK SWISS e treppiede Berlebach Planet)
Questa sera il seeing dovrebbe essere migliore, cercherò di spingere con gli ingrandimenti e vi aggiornerò quanto prima. Buona serata.


Allegati:
150.jpg
150.jpg [ 28.41 KiB | Osservato 2483 volte ]

_________________
Piergiovanni Salimbeni
www.binomania.it
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania
Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 14 febbraio 2019, 21:30 

Iscritto il: lunedì 25 giugno 2012, 15:19
Messaggi: 195
Località: Alpignano(TO)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie sarà una recensione molto attesa e gradita da parte mia


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 18 gennaio 2020, 19:21 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 7:03
Messaggi: 407
Località: Garlasco (Pavia)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ho scritto le mie impressioni sul Pad Antivibrazioni della Seben
viewtopic.php?f=3&t=105565

_________________
Alessio Carlini - Garlasco PV
Uso un C8 e c11 su CEM60 ed Atik314L+/Atik16IC/ASI120MC/QHY5Lii o Eos600d + L70-200f4!!!
Il mio blog: http://alkaid.altervista.org/blog/
Il mio sito (galleria): http://www.alkaid.altervista.org/Foto.htm


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 22 febbraio 2021, 17:28 

Iscritto il: lunedì 25 maggio 2009, 21:16
Messaggi: 30
Imaging with a Phone in freedom and frivolity
Absurd convenience in various contexts. One of the reasons why I switched from QHY (I had a 462c) to ZWO ASI (no problems with QHY, but i prefer the other support).
The photos of the lunar surface are simple cell phone screens.
ZWO ASI provides a handy app for Android. There are also indirect solutions for IOS, but I have not yet had the opportunity to test them.
With the app you have full control of the camera, which is powered directly from the android device. Obviously the battery runs out quickly.
You can capture videos or images. To connect the camera's USB 3.0 cable to your mobile device, you just need any adapter or cable / adapter for your mobile phone. At the moment I am successfully testing a USB V2 cable from LIFE, USB socket to MICRO USB type B plug.
I find it very convenient for shooting on the fly without big pretensions, for publishing content online in association with other applications, operating comfortably close to the telescope for, for example, focusing and pointing operations, in the case of a distant workstation, etc ... really its uses can be the most varied.


Allegati:
152726389_10221653086430564_854566918272172180_o.jpg
152726389_10221653086430564_854566918272172180_o.jpg [ 327.64 KiB | Osservato 50 volte ]
151829517_10221653087150582_5180868609649291522_o.jpg
151829517_10221653087150582_5180868609649291522_o.jpg [ 167.07 KiB | Osservato 50 volte ]
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 22 febbraio 2021, 17:42 

Iscritto il: lunedì 25 maggio 2009, 21:16
Messaggi: 30
15 Febbraio 2021. - Prima luce ( si dice cosi’ giusto?) del Takahashi Mewlon 180c (Baby-Mu)
Il telescopio è arrivato dall'Asia (Meglio definire dal Giappone), ha fatto il giro di mezza Europa e Mezza Italia, prima di arrivare a casa mia. L'ho messo in auto con il suo imballaggio originale (ben fatto anche questo) e trasportato per alcune decine di km. Nel tragitto mi sono dimenticato della sua presenza, sobbalzando con disinvoltura su un paio di passaggi a livello rialzati e su dossi vari.
Quando sono arrivato a casa, mi sono ricordato del mio compagno di viaggio: "Cavolo avevo il Mewlon nel cofano!".
Tutto, dall'imballaggio al Mewlon stesso è bello ed ogni particolare parla del Sol Levante.
Il tubo è leggerissimo. Stonano solo alcuni particolari grossolani, come le viti a vista sul tubo e delle pennellate un po spartane in alcuni punti della base di attacco della slitta a coda di rondine. Ma occorre ricordarsi della artigianita’ di questi strumenti.
Il peso è in gran parte concentrato dal lato dell'ottica principale ovviamente. Questo rende la maniglia che contiene il cercatore 6x30, davvero comoda ed affidabile per maneggiare il tubo.
Il cercatore è superbo. Un gran bel pezzo di ottica. Credo il migliore 6x30 in circolazione e cercare gli oggetti è un momento che attendi con piacere.
Ah…dopo aver girato il mondo il cercatore è ALLINEATISSIMO all’ottica principale.
L’interno del tubo è ben annerito. Fa una strana impressione il bordo frontale ricurvo del tubo, tanto da ricordare un qualche tipo di elettrodomestico, ma devo dire che fa davvero la sua funzione nell’impedire alla condensa di entrare nel tubo stesso.
Lo specchio è lucidissimo e veramente smooth: nulla a che vedere con quelli degli SC, o Newton, MK economici per intenderci.
Il mio timore era la collimazione. Non ho avuto molti riflettori in vita mia, avendo avuto da giovane solo rifrattori e nemmeno di grande fattura. Devo ammettere che per me telescopio significa LENTI. PUNTO. Difatti sia il C8XLT che il C8HD che ho avuto, sono state delle brevi (tristi) parentesi nella mia vita.
Considerate che riprendo l’astronomia ora, dopo quasi 25 anni di fermo. Quindi è un po come se ripartissi da zero in fatto strumentale.
E Arriviamo alla giornata odierna.
Dopo la nevicata di ieri, qui a Matera stasera il cielo si è aperto e quindi faceva ben sperare per una prima luce.
Metto fuori il telescopio verso le 17:30 con un aria davvero gelida, (dopo aver tenuto precedentemente il telescopio in un ambiente verandato chiuso e non nell’appartamento). Si e’ raffreddato velocemente.
Ho montato il tubo sulla EQ5 di un amico, senza motorizzazione, a causa della indisponibilità delle montature asiatiche presso tutti i rivenditori europei ( e che avrei dovuto acquistare).
La montatura ha giochi vari e sembra adeguata al leggerissimo tubo MA…e’ ricordiamoci che e’ uno strumento dal campo non generosissimo e votato agli alti ingrandimenti. Focheggiare dunque su questa montatura è una impresa che si e’ rivelata ardua. Devi lavorare di intuito alla ricerca del fuoco (ma ne riparliamo dopo).
Questo avviene perché quel peso concentrato di cui parlavo prima, carica su un punto d’appoggio davvero stretto, ovvero la corta slitta vixen a corredo. Il tubo infatti è un po più lungo di un c8 anche se piu piccolo e questo crea un minimo effetto leva intorno al perno di appoggio.
La messa a fuoco è costante senza movimenti strani e nel mio esemplare non ho notato shift particolare. Però il movimento è un po duro e questo complica le vibrazioni al momento della messa a fuoco. Diciamo che ci vuole perizia ed a tratti intuito nell ‘indovinare il giusto fuoco. Altro aspetto critico è che la messa a fuoco deve essere davvero precisa e non è così immediato trovarla.
Fatte un po di prove, guardo verso ponente e vedo la Luna…. Me ne ero dimenticato: “Cavolo c’è la Luna stasera”. Il cielo è ancora luminoso e la tentazione di puntarla è grande. procediamo dunque.
E' piacevole muovere il telescopio per i puntamenti utilizzando la maniglia/cercatore. Gli oggetti stanno dove li punti con il cercatore, ma è facile puntare anche a vista ( come ho sempre fatto, senza goto), a mo di fucile, aiutandosi con la lunghezza del tubo.
Come oculari, in attesa di rinnovare il parco oculari, sono rimasto solo con due FF 12 mm ( che non amo) e due Baader Ortho Classic 10mm. Ho usato anche un prisma Baader.
Punto dunque la luna e …..SCHOCK. il cielo è ancora luminoso ma una volta messo a fuoco assisto ad uno spettacolo unico, complice anche l aria piu secca della prima oretta intorno al tramonto. Un contrasto della superficie selenica mai visto nella mia povera dotazione strumentale negli anni. Dettagli ovunque, anche fini, con nette variazioni di albedo e tipologie superficiali. Ombre nette (nere nere) e craterini, rimae etc ovunque.
Subito la sensazione che ho è che non stia usando gli oculari giusti per quest’ottica. Infatti in un ora circa di osservazioni, ho capito che ottiche di questo livello, mi faranno piangere il portafogli: servono oculari di fascia alta a mio avviso.
Da quello che vedo fin dal primo istante, emerge una considerazione devastante per me: Il tubo ha fatto il giro del mondo ed è collimato. Pur non essendo un esperto la sensazione è che lo sia intorno al 97 % ma che sia un dato incredibile se pensiamo alla sua avventura e lungo viaggio.
Cala il buio. Le stelle non sono puntiformi come in un rifrattore. PUNTO.Ed io le voglio puntiformi. Ma sono molto più piccole di quelle a riccio di mare del c8 ( nel migliore dei casi). Ma ricordo subito a me stesso che questo tele fara’ solo hires.


Allegati:
151269221_10221615313606267_7265003592328239293_n (2).jpg
151269221_10221615313606267_7265003592328239293_n (2).jpg [ 34.95 KiB | Osservato 46 volte ]
150906957_10221615313846273_5134811216142876720_o (2).jpg
150906957_10221615313846273_5134811216142876720_o (2).jpg [ 70.85 KiB | Osservato 46 volte ]
151709641_10221618640569439_8365979835799959081_n (2).jpg
151709641_10221618640569439_8365979835799959081_n (2).jpg [ 29.8 KiB | Osservato 46 volte ]
Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 199 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 16, 17, 18, 19, 20

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 23 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010