1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 24 febbraio 2018, 20:46

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 110 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: mercoledì 22 febbraio 2017, 9:16 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18864
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Comunque la tuta in oggetto è molto confortevole e penso che sia anche traspirante. Dopo qualche ora che la si ha indosso non si avverte alcun senso di disagio connesso alla mancata traspirazione. Per 80 euro è un vero affare.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: mercoledì 22 febbraio 2017, 11:46 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3127
Tipo di Astrofilo: Visualista
@Fabio: il fatto di averla presa di misura abbondante sicuramente ti aiuta a mantenere una certa camera d'aria che attenua la non traspirabilità di un prodotto totalmente sintetico. Anche il fatto di stare seduto ad osservare è cosa ben diversa da chi ha bisogno di una tuta termica di qualità per camminare o arrampicarsi per ore sul ghiaccio, come quella posta da skny.
Insomma, probabilmente per le nostre esigenze quella che hai preso va benissimo e costa poco.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: mercoledì 22 febbraio 2017, 12:19 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 dicembre 2013, 21:32
Messaggi: 389
Località: ITALIA
Tipo di Astrofilo: Visualista
Effettivamente i prodotti da me postati fanno parte della “Top di Gamma”, per un utilizzo da parte di professionisti o atleti d’èlite ,sia in ambiente artico o per alpinismo d’alta quota.
Non per niente……. che prezzi !
Comunque per chi li volesse, o per meglio dire per chi se li potesse permettere, il mercato li offre……..pagandoli lautamente.
Da mie recenti esperienze in montagna a temperature sottozero, anche con i migliori indumenti addosso, senza muoversi prima o dopo si battono i denti.

Francesco


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: mercoledì 22 febbraio 2017, 12:31 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23466
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
skyni ha scritto:
Da mie recenti esperienze in montagna a temperature sottozero, anche con i migliori indumenti addosso, senza muoversi prima o dopo si battono i denti.

Vero, ma come al solito la differenza la fa la temperatura percepita.
Qualche anno fa feci due nottate di seguito.

-7°C con vento teso e -15° con calma piatta e clima secchissimo.

E' stata molto più difficile la prima nottata.

In quei casi, comunque, tutto dipende da qualche dettaglio che, in condizioni di temperatura "umana", è di poco conto ma che a quelle temperature diventa fondamentale:

- bere una bevanda calda durante la notte aiuta molto ad andare avanti con tranquillità
- essere coperti nelle zone nevralgiche come testa, collo, mani e piedi diventa salvifico
- rimanere fermi tutto il tempo non aiuta (penso ai fotografi che, seduti davanti al tavolino e al PC, si ghiacciano prima).

Anche la lucidità e la freschezza di testa sono importanti durante nottate in condizioni limite.

Ma se sale l'umidità...adios amigos.

_________________
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)

volpetta.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: mercoledì 22 febbraio 2017, 15:31 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 dicembre 2013, 21:32
Messaggi: 389
Località: ITALIA
Tipo di Astrofilo: Visualista
@ davidem:
Senza ombra di dubbio! Sono entrambi letali sia l’umidita e “un po’ di brezza”, si perché con il vento ,che si chiami veramente vento(scala Beaufort 4 e oltre :crazy: ) ,ho sempre desistito nell’osservazione . :D
Beato sia il tè bollente. Guai se manca!
Altri piccoli accorgimenti, che con l’esperienza ho imparato sono:
Primo, che in funzione della temperatura esterna, suddivido la serata osservativa in sessioni di differente lunghezza .Questo, personalmente, mi fa mantenere la concentrazione più alta.
Secondo, vestirsi a cipolla(ahimè!),ma la cipolla non deve stringere.
Terzo, un paio di calzettoni di lana come scorta, da tenere caldi ,sulla pacia(36°C),tra il “base layer” in lana Merino e il “mid layer” .Al momento opportuno sono un vero toccasana. Lo stesso per i guanti, se devo togliermene uno, lo ripongo subito tra il corpo e gli strati esterni degli indumenti, non comodo da farsi, ma poi…….provare per credere .
Quarto, piumino d’oca e parka(military grade) in Gore-Tex ,come ultimi strati.
Quinto, tenere la testa e il collo sempre coperti. Non per ultimo, un paio di scarponi di scorta, da scaldare in macchina al momento opportuno.
I fotografi….. se non sono dei masochisti, appena lanciato il piano di acquisizione, fanno bene a rintanarsi in macchina…..al calduccio. Per noi visualisti è un po’ diverso, ma tra una sessione e l’altra , pure io mi riscaldo in macchina, mangio e pianifico così la sessione successiva.

PS.Forse qualcuno potrà dire che sono eccessivo ,ma se dovessi trovare questo........
Allegato:
Trapper coat.jpg
Trapper coat.jpg [ 123.59 KiB | Osservato 379 volte ]
“old school trapper coat”……..in pelliccia d'orso. :mrgreen:

Francesco


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: mercoledì 22 febbraio 2017, 21:11 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18864
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
La tuta che ho preso è molto adatta all'uso che ne facciamo noi che si sta fermi, non l'userei mai per camminare a lungo perchè ha i pantaloni troppo grandi per questo scopo e fa "sguish" "sguish" ad ogni passo...

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: mercoledì 17 maggio 2017, 23:08 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 gennaio 2014, 22:52
Messaggi: 300
Località: Cosenza
In vista della bella stagione credo che acquisterò anch'io un paio di scarponcini decatlhon. Per chi mi ha preceduto, per vostra esperienza conviene prendere un numero più grande, magari due? Leggevo che anche per le calzature conviene una "vestibilita" ampia. E comunque esistono sempre le solette (magari in lana merinos :mrgreen:).

_________________
Osservo con: Nikon 8x30 EII - William Optics 10x50ed - Vixen BT 126
DIP 60mm (osservo senza occhiali)


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: giovedì 18 maggio 2017, 9:47 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14044
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Se intendi questi per temperature rigide https://www.decathlon.it/doposci-uomo-a ... 27769.html io li ho presi della giusta misura, con calzettone di pile o lana grossa, calza aderente fasciando perfettamente il piede, visto che lo strato interno è bello spesso e morbido.

Se invece intendi dei normali scarponcini da trekking, a maggior ragione io li prenderei della giusta misura, se devi camminare non vi è nulla di piu fastidioso di un piede che balla nella scarpa (e balla anche se usi vari strati di calzettoni).

_________________
Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato.
Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm.
Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: giovedì 18 maggio 2017, 9:57 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23466
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao Fulvio,
io ho preso un numero in più perchè quando fa più freddo metto due paia di calzettoni, e il sangue deve circolare, altrimenti hai voglia a sentire freddo :mrgreen:

Se vuoi spendere bene, comunque, prendi uno scarponcino da trekking con suola in Vibram.

_________________
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)

volpetta.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abbigliamento
MessaggioInviato: giovedì 18 maggio 2017, 10:02 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 14217
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
davidem27 ha scritto:
o ho preso un numero in più perchè quando fa più freddo metto due paia di calzettoni, e il sangue deve circolare, altrimenti hai voglia a sentire freddo

quotone :evil:

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 110 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010