1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 18 dicembre 2017, 10:00

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot], bluvega e 7 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2009, 14:06 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 18 luglio 2006, 12:29
Messaggi: 3418
Località: Castegnato (BS)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Presi dalla voglia di trovare sempre cieli migliori, alcuni di noi (Luigi, Silvano ed io) si sono avventurati verso il Passo Gavia (46°20'35.66"N 10°29'13.23"E).

Le prerogative erano tutte a favore del sito: grande distanza da Brescia (più di 90 Km) e dalla pianura padana, numerosi schermi tra il Passo e la pianura, tra cui il compresso dell'Adamello a fare da "tappo" alle luci, notevole altitudine con conseguente bassissima estinzione. Ci aspettavamo quindi di trovare un cielo fantastico: e così è stato!

La strada è completamente asfaltata e abbastanza agevole, ma parecchio stretta in alcuni punti. Se si incrocia una macchina nel punto sbagliato si rischia di dover fare anche qualche decina di metri in retri, con un notevole strapiombo che ti osserva dal basso ;)

Comuqnue siamo arrivati sul posto senza grossi problemi, poco prima delle 21, in tempo per godere di uno splendido panorama, anche se ancora un pochino annuvolato. L'altitudine (2650 metri) si è fatta subito sentire dopo i primi passi per esplorare il sito; pochi passi e subito il fiatone.

Una volta messi gli specchi ad acclimatare ci siamo sbafati un tagliere di affettati e formaggi squisito ... e poi FUORI!

Già alle 21.50 il cielo era terso e splendido, con Giove che sembrava un faro sul monte. Tempo di finire di sistemare i telescopi, ci adattiamo al buio, puntiamo gli occhi al cielo e ... WOW!

Via Lattea nitida e scolpita dal Perseo a Sagittario (da nord a sud), a tramontare dietro i monti che, verso sudi, ci coprivano appena per una decina di gradi. Verso sud l'inquinamento luminoso era visibile per una decina di gradi sopra l'orizzonte, ma tanto tenue da permettere comunque di vedere il "tramonto" della nostra Via Lattea. Gli altri orizzonti tutti pultissimi, con i primi 2-3 gradi di luce naturale appena percepibile. L'incisione della Via Lattea era impressionante e sono certo che, chi la conosce meglio di me, avrebbe potuto descrivere numerosissime formazioni . M31 pallese anche senza adattarsi al buio più di tanto, M33 facilissima in un 10x50 scadente, tanto da farmi credere di riuscire a vederla anche ad occhio nudo almeno in distolta (ma io sono astigmatico, e non ce la farò mai!).

Sfodero l'SQM e comincio a fare misure. Secondo me la pochissima estinzione ci ha fatto percepire un cielo più luminoso di come veramente apparisse, perchè la differenza a occhio nudo tra Bazena e Gavia era ben percepibile, anche se non così notevole di come avrei pensato.

Io con l'SQM versione "L" ho misurato tra 21,47 e 21,54, sulla Via Lattea intorno a 21,38. Silvano, con la versione senza lente, misurava abbastanza fisso qualche centesimo in più, senza comunque superare mai i 21,55 in maniera stabile. Credo che questo sia dovuto un pochino alla differenza fisiologiche di due strumenti diversi, ma anche perchè sul mio che prende una zona più ristretta di cielo, la Via Lattea ha un peso maggiore.

L'osservazione al telescopio però non ci ha minimamente deluso. Senza fare molti distinguo tra gli oggetti visti (M51, Velo, Nord America, Quintetto di Stephan, e altri), non posso affermare di averli visti certamente meglio che a Bazena, ma sicuramente non peggio. Voglio dire che la differenza, in media, si vedeva un pochino, ma non stravolgeva affatto le mie precedenti visioni degli stessi oggetti nei momenti migliori di Bazena. Questo potrebbe anche essere un gioco strano della mia memoria: infatti ogni volta che guardo un oggetto lo vedo meglio della volta prima, ma perchè imparo ad osservarlo meglio.

Che mi ha colpito molto è stato l'ottimo seeing: probabilmente l'assenza di vette molto alte vicine permette al vento (quasi assente ieri sera) di disporsi su correnti quasi laminari, regalando così un ottimo seeing. Ad un certo punto Luigi ha detto:"Sembrano tutti pianeti!".


Il mio giudizio: vale certamente la pena di andarci, ma non conviene farlo in maniera fissa. Il posto è difficile da raggiungere, sono almeno 2 ore e 30 minuti da Brescia, e la strada in alcuni tratti è un pochino "impegnativa". Tornare di notte è sconsigliato, meglio fermarsi a dormire al rifugio. Credo che si possa salire senza neve da Giugno a Settembre inoltrato ... poi il passo chiude. Certo è che quello che si vede da lassù non è facile da dimenticare.

_________________
Massimo Alessandria
Dobson 16" "self-tuned" - Paracorr, Meade UWA 24, Pentax XW 20, 14, 7, Zoom Nagler 3-6, Supermono TMB 6

Rete di Monitoraggio dell'Inquinamento Luminoso
Inquinamento Luminoso: astrofilo, hai fatto la tua parte?


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2009, 17:20 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 gennaio 2009, 21:32
Messaggi: 2503
Località: LV426/Acheron
Chi cerca trova!
Un sito va giudicato visitandolo più volte, perchè ci possono essere variazioni considerevoli. Guardandolo in Google Earth con le mappe di SatrGazer il sito promette molto molto bene.
Anche a me vengono valori intorno a 21.38 con lo SQM-L sul Cigno. Lo SQM normale dovrebbe darti valori un po' più alti (21.5+) perchè prende del buio fuori della Via Lattea. Con il Cigno allo zenith lo SQM fa un po' cilecca perchè non sai mai se stai misurando la luce della Via Lattea o l'inquinamento. Dalla descrizione che fai è sopra Bortle 3 (direi fra 3 e 2 come i migliori in Italia). Peccato che la pianura padana sia a Sud delle Alpi.
E' un sito da continuare a visitare. Con un po' di fortuna se capita foschia in pianura padana potresti trovare un 21.7.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2009, 19:55 

Iscritto il: domenica 24 settembre 2006, 23:01
Messaggi: 1943
Tipo di Astrofilo: Visualista
bravo puspo, pensa che in sti giorni volevo far un salto al bazena a provare il cielo...... ma domani si va di nuovo al peralba, già mi frego le mani :lol:


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2009, 20:23 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 18 luglio 2006, 12:29
Messaggi: 3418
Località: Castegnato (BS)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Wide, noi ti aspettiamo per lo Star Party, lo sai :wink:

Tra Sempione, Gavia e Peralba ormai sulle Alpi abbiamo trovato posti abbastanza invidiabili, e sparsi da Est a Ovest. Basta diffonderne la conoscenza e scegliere la serata giusta. Peccato che il Gavia non sia praticabile tutto l'anno...

L'SQM rimane comunque uno strumento a mi parere insostituibile, soprattutto per chi come me non ha l'esperienza adatta per stimare ad occhio nudo la mv limite.

Aspetto anche le aggiunte di Silva e Luigi alle mie impressioni, che sono sempre molto perfettibili.

_________________
Massimo Alessandria
Dobson 16" "self-tuned" - Paracorr, Meade UWA 24, Pentax XW 20, 14, 7, Zoom Nagler 3-6, Supermono TMB 6

Rete di Monitoraggio dell'Inquinamento Luminoso
Inquinamento Luminoso: astrofilo, hai fatto la tua parte?


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2009, 20:42 

Iscritto il: domenica 24 settembre 2006, 23:01
Messaggi: 1943
Tipo di Astrofilo: Visualista
per la data dello star party sono libero puspo, al momento non prenoto niente per la fissa del meteo, mi seccherebe disdettare all'ultimo minuto mal che vada torno a casa diretto, se ho comagnia non è un problema :wink:


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2009, 20:47 

Iscritto il: sabato 8 novembre 2008, 13:52
Messaggi: 189
Località: Provaglio d'Iseo (Bs)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Non posso che essere d'accordo con Massimo per il fatto che le promesse del cielo visto ad occhio nudo sono state per alcuni oggetti in parte disattese, stranamente, dall'osservazione agli strumenti, altri oggetti invece sono stati esaltanti.

Ricordo la Helix non ancora a Sud, cioè alla sua altezza massima ed a pochissimi gradi sul profilo dei rilievi eppure già ben definita con la sua bella stellina centrale che con l'OIIIveniva spenta mentre la nebulosa appariva come la foto in BN.
Pure la Crescent così decisa non l'ho mai vista. In linea con la Freccia poco oltre la punta ho rivisto la Chistensen con la coda non pronunciata ma ancora visibile, a quattro gradi di distanza non potevo non visitare M 27 che non aveva nulla di diverso da Bazena... e il Quintetto di Stephan non l'ho visto molto migliore, sebbene le componenti perfino i miei occhi 'anzianotti' non più elastici, riescono a definire...

L'euforia mi fa saltare da un oggetto all'altro, le cose viste si accavallano nella mente e i ricordi si sovrappongono non posso che sottolineare anch'io:

puspo ha scritto:
...Certo è che quello che si vede da lassù non è facile da dimenticare.

_________________
Luigi - Maser 20" F/4 Reginato


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2009, 1:32 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 8 agosto 2008, 12:05
Messaggi: 61
Località: Brescia
Tipo di Astrofilo: Visualista
Adesso che finalmente sono andato in Gavia ad osservare mi chiedo, ma dove sono stato fino ad ora? Non potevo pensarci prima? Abito a 1 ora e dieci di strada dal passo, spesso vado in Mortirolo in Val Varadega (46°15'16.14''N 10°19'46.85''E 35-40 minuti da casa) dove il cielo è decisamente buono, ma il Gavia ha qualcosa in più, la maggiore altitudine +650m, e come ha detto Massimo è più interno nelle Alpi e a sud c'è l' Adamello con le sue cime oltre i 3000m che schermano parte dell' inquinamento luminoso.
Credo che abbiamo fatto un' ottima scoperta, dalla mezza notte in poi ho misurato in modo costante con l'SQM valori dal 21.50 al 21.55 e sono d' accordo con xeno che con un po' di fortuna in certe sere si può arrivare vicino al 21.70.
Il cielo lassù ti regala visoni fantastiche, la Velo e la Crescent nel dob di Luigi indimenticabili e nel mio C9 complice un seeing molto buono a fine serata ho potuto godere di un Giove di "marmo" con le bande scure bene evidenti in netto contrasto con le nubi più chiare tutto molto nitido non dico fotografico ma quasi, a memoria non ricordo un Giove migliore.
Unica nota dolente c'era molta umidità.
Salirò sicuramente ancora in Gavia prima che venga chiuso per l'inverno così avemo più dati per capire bene la bontà del posto.
Ciao Silvano

nb: Il paesaggio diurno è meraviglioso, si possono vedere 3 ghiacciai perenni tra cui il Pian Di Neve dell'Adamello in tutta la sua interezza.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2009, 4:19 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 14:02
Messaggi: 292
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao sono stato parecchie volte al passo Gavia, ho fatto le ferie a Santa Caterina Valfurva x 10 anni d'estate, famiglia + telescopio......un SC300 Meade
un cielo molto bello, ma il migliore è qui al passo della Novena in Svizzera, 2475mlm, da dove vi sto scrivendo, temperatura -5 poca umidità....e un cielo da far inpazzire.
Ho finito ora di fotografare, torno al mio albergo poco distante circa 10 km.
Il tutto abbastanza comodo, l'unico problema è la dogana, gli Svizzeri sono gentilissimi...gli italiani un p'ò meno sempre sospettosi.
Ciao stefano

_________________
http://www.osservatoriosormano.it


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2009, 8:44 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 12:37
Messaggi: 371
Località: Desenzano del Garda
Tipo di Astrofilo: Visualista
Passo Gavia: bello...potremmo quasi quasi :idea: metterci una stazioncina meteo :shock: :shock: :shock: :lol: :lol: :lol:

_________________
Rete di Monitoraggio dell'Inquinamento Luminoso

Overlap82 è membro del GADS (Gruppo Astrofili Deep Sky) di Castegnato (BS)
e osserva in compagnia di:
- Roger (Lightbridge 12" +Orion Intelliscope Object Locator + Moonlite CR-2)
- Meade 5000 UWA 24mm
- Televue Nagler 9mm Type 6 e 4,8mm Type 1
- Televue Ethos 13mm
- TMB HR Planetary 5mm
- OIII Baader Planetarium, H-Beta Thousand Oaks, UHC-E Astronomik


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2009, 9:39 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 10:35
Messaggi: 2727
Località: Russi (Ravenna)
Leggendo delle recensioni cosi, a me povero abitante della pianura padana e abituato al massimo alle colline a 700mt, mi viene veramente l'invidia per quei cieli.
Se abitassi vicino a posti del genere , sinceramente nn mi preoccuperei minimamente di guardare sempre al centesimo il valore dell'SQM, ma solo in alto.

_________________
Telescopi: Ariete/Giacometti 450mm - Lunt 35mm
Binocoli: Miyauchi 100 - Minox 15x58 - Minox 8x44
Microscopio: Zeiss Standard 14


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], bluvega e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010