1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 20 settembre 2019, 17:54

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: columbia e 13 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 17 febbraio 2006, 20:03 

Iscritto il: mercoledì 15 febbraio 2006, 18:20
Messaggi: 7
Località: Asti
:D :D :D :D

Credo tu abbia ragione... Piuttosto potrei informarmi per acquistare l'autostar... E'compatibile mi pare... Secondo te sarebbe un accessorio utile?


Fede_M :D


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 17 febbraio 2006, 20:33 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 24 gennaio 2006, 18:25
Messaggi: 1054
Località: Como
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
L'AutoStar, così come qualsiasi sistema Go-To può risultare davvero un accessorio altamente utile.. dipende però sempre, a mio avviso, dai casi in questione.

Se si fa divulgazione, se si fanno programmi di ricerca sistematica, se sei vecchio e non vuoi "spaccarti" la schiena dietro al cercatore, se sei molto pigro o se sei per le osservazioni mordi e fuggi beh.. allora può davvero risultarti un accessorio molto molto gradito.

Certo ho solo fatto qualche esempio scherzoso (ma neppure troppo), però non ho menzionato anche un'altro caso: se non conosci nulla del cielo.

Da un lato è una manna... puoi anche non conoscere nulla di geografia celeste (e scambiare magari Venere per una stella), ma il computer sarà in grado (dopo previo "stazionamento) di puntare e mostrarti in una sola bella serata già moltissimi oggetti.

Da un altro lato invece considero i sistemi go-to come "oscuratori" delle capacità cerebrali del neofita. Ho sempre creduto che per un principiante fosse molto importante apprendere i fondamentali concetti di geografia astronomica, nonchè prendere dimestichezza con le coordinate equatoriali e non ultimo essere in grado di puntare manualmente i soggetti che popolano il nostro cielo.

Se qualcuno necessita dei sistemi go-to per puntare pianeti principali, Sole e Luna allora è bene che ricominci a studiare un po' più a fondo manuali e cartine. Mentre per i deboli soggetti del profondo cielo, tranne rari casi, le aperture modeste che andiamo a considerare non ci permettono di godere di visioni strabilianti.. spesso è più gratificante l'essere riusciti a puntare un soggetto difficile che la visione stessa che offre il soggetto. Se ci pensa il computer, addio..

Per concludere, i sistemi go-to vengono venduti a caro prezzo.. Trovo dunque che tali soldi debbano essere spesi dal neofita in altri accessori ben più importanti, come, giusto per fare qualche esempio, libri, oculari di ottima fattura, atlanti stellari..

Forse sono stato un po' estremista, ma così la penso!

Saluti
Marco :wink:

_________________
Astronomy, Ham Radio (IZ2), Sci-Fi, History, Philosophy, Speleology, Chemistry.
http://www.astrofililariani.org

"Nascentes morimur, finisque ab origine pendet"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 18 febbraio 2006, 8:28 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:40
Messaggi: 5812
Località: Magenta (MI)
Ciao !
Il goto Autostar è sempre lì da acquistare... tra un giorno o tra una anno !
Secondo me compra il tele, con un oculare da 5/7mm per i pianeti ed una lente di Barlow 2x, ti assicuro che sotto il giusto cielo rimarrai scioccato !
Una cosa è buttare l'occhio in un tele per 5 minuti, un'altra è usare il tuo per una notte intera cercando come spremerlo al meglio... questo devi imparare e poi c'è sempre tempo per gli strumenti più raffinati.
(un oculare fattelo regalare all'atto dell'acquisto !)

Anche un buon atlante stellare è utilissimo !

Cieli sereni !

Alessandro Re

N.B.: i motori del Meade LXD75 sono veloci, predisposti per il goto, e non i soliti che vanno alla velocità del movimento di inseguimento stellare o poco più !

Servirà anche una pila a piombo a secco (tipo quelle da antifurto) che sostituisce le normali batterie, col suo caricatore viene sui 30/40€.

_________________
Sono socio del GAR http://www.astrofilirozzano.it e del GFP http://www.gruppofotograficoilponte.it
2 Dobson ARIETE: 14" +16"exmdl f/4,5
Celestron C8 , Newton 8" SW e Vixen 120S-NA su Vixen Sphinx SXW ; Celestron C80ED/OmniXLT100ED e C5 su CG5-GT/Vixen Porta
Torrette Baader Maxbright + Denkmeier DualArm PxS NPack + 2Antares 19mm 70°, Televue Nagler zoom 3-6mm, 7mm T1, 13mm T2 e T6, Pan 24mm.
Binocolo Steiner Rallye 20x80 su pantografo G. Fiorini normale e Maxi


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 18 febbraio 2006, 20:21 

Iscritto il: mercoledì 15 febbraio 2006, 18:20
Messaggi: 7
Località: Asti
Grazie Alessandro per i preziosi consigli e soprattutto per avermi indicato il miglior acquisto e gli eventuali accessori indispensabili, sei stato gentilissimo.

Ciao

Fede_M :D


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 18 febbraio 2006, 23:44 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:40
Messaggi: 5812
Località: Magenta (MI)
A completamento, visto che ringrazi così calorosamente, ecco qualche ulteriore dritta:

- Oculare 6mm Plossl, dà 125 ingrandimenti, per ammassi globulari, piccole galassie e per i pianeti nelle giornate scarse, e il doppio, 250, con la Barlow2x, l'ottimo per i pianeti nelle giornate super.
- Barlow 2x Omni Celestron (50/60€), dà circa 60x abbinata all'oculare di serie 26mm (29x), ottimo per la Luna intera ben inquadrata.

La Barlow non è eccezionale (altrimenti per una Televue o una apocromatica spendi minimo il doppio), anche se visualmente non lo noterai, ma ha la caratteristica di darti una possibilità ulteriore, e cioè 1,5x avvitando solo l'elemento che contiene la lente sotto l'oculare come si fa per un normale filtro.

Il Newton economico da 6" f/5 l'ho posseduto per un anno e mi ci sono parecchio divertito ed istruito, poi l'ho venduto ed ora mi manca un poco la sua relativa generosa apertura abbinata alla corta focale che lo rendevano uno strumento molto facile da puntare (più è lunga la focale meno campo inquadri a parità di oculari) e capace di vedere M42 o le Pleiadi, oggetti notoriamente molto estesi, con sufficiente luce e per intero !, infatti ora col C8 ad F=2.000 me lo sogno, meno male che ho il rifrattorino per questo scopo, ma raccoglie solo un quarto della luce rispetto al Newton e sulle nebulose si vede eccome.

Cieli sereni !

Alessandro Re

_________________
Sono socio del GAR http://www.astrofilirozzano.it e del GFP http://www.gruppofotograficoilponte.it
2 Dobson ARIETE: 14" +16"exmdl f/4,5
Celestron C8 , Newton 8" SW e Vixen 120S-NA su Vixen Sphinx SXW ; Celestron C80ED/OmniXLT100ED e C5 su CG5-GT/Vixen Porta
Torrette Baader Maxbright + Denkmeier DualArm PxS NPack + 2Antares 19mm 70°, Televue Nagler zoom 3-6mm, 7mm T1, 13mm T2 e T6, Pan 24mm.
Binocolo Steiner Rallye 20x80 su pantografo G. Fiorini normale e Maxi


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 19 febbraio 2006, 12:14 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 24 gennaio 2006, 18:25
Messaggi: 1054
Località: Como
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ribadisco l'importanza di informarsi in merito alla presenza di moti micrometrici manuali.. (basta una mail al rivenditore). Se poi si desidera essere totalmente dipendenti dalla corrente elettrica.. son scelte..

Saluti!
Marco

_________________
Astronomy, Ham Radio (IZ2), Sci-Fi, History, Philosophy, Speleology, Chemistry.
http://www.astrofililariani.org

"Nascentes morimur, finisque ab origine pendet"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 19 febbraio 2006, 15:03 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:40
Messaggi: 5812
Località: Magenta (MI)
Ciao Marco, i movimenti sono elettrici, quindi si dipende dalla batteria...
... questo sì ti può fregare qualche volta nella vita, ma qualche volta !
L'alternativa sarebbe una eq5 con motori più semplici (di solo inseguimento siderale), con maggiori complicazioni e costi qualora si voglia passare al goto.
E' vero comunque, è l'unico punto negativo, ma ormai tutti dipendiamo per tutto dalla corrente elettrica.
Io ho "risolto" con una piccola EQ3 manuale da 100€ usata, ma in un anno (da quando ce l'ho) non l'ho ancora adoperata...

Cieli sereni !

Alessandro Re

_________________
Sono socio del GAR http://www.astrofilirozzano.it e del GFP http://www.gruppofotograficoilponte.it
2 Dobson ARIETE: 14" +16"exmdl f/4,5
Celestron C8 , Newton 8" SW e Vixen 120S-NA su Vixen Sphinx SXW ; Celestron C80ED/OmniXLT100ED e C5 su CG5-GT/Vixen Porta
Torrette Baader Maxbright + Denkmeier DualArm PxS NPack + 2Antares 19mm 70°, Televue Nagler zoom 3-6mm, 7mm T1, 13mm T2 e T6, Pan 24mm.
Binocolo Steiner Rallye 20x80 su pantografo G. Fiorini normale e Maxi


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 20 febbraio 2006, 2:11 

Iscritto il: mercoledì 15 febbraio 2006, 18:20
Messaggi: 7
Località: Asti
Grazie ancora ad entrambi per i preziosi consigli.

Valuterò e magari farò un giro in un centro specializzato così da poter toccare con mano prima di acquistare. Vi ringrazio ancora e vi farò sapere in proposito.

Fede_M :D


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: columbia e 13 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010