1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 16 dicembre 2019, 2:05

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 54 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2007, 21:05 

Iscritto il: martedì 19 giugno 2007, 9:03
Messaggi: 465
Maurizio,

Grazie per il "trattato" ;-) : preciso e assai interessante.

ForMa55 ha scritto:
Poi c’è un’altra via, cioè tre vetri diversi uno dall’altro.
A questo proposito c’e un bellissimo studio di Max Herzberger e Nancy R. McClure “The design of superacromatic lenses” sugli obiettivi superacromatici a tre lenti realizzati non necessariamente con la fluorite o l’FPL53.

Non è che hai un pdf?
O è talmente lungo che è meglio che me lo accatto?
Dati biblio?

ForMa55 ha scritto:
Per quanto riguarda poi la minore sensibilità al seeing dei lunghi fuochi di Massimiliano metto due grafici che secondo me possono spiegare bene questo fenomeno.

[...snip...]

(1) Le dimensione del disco di Airy è di 0,0288 nel doppietto f.20, di 0,0108 nel doppietto alla fluorite f. 8 e di 0,0094 negli f. 7.
(2) ll doppietto f. 20 ha un defocus quasi costante, mentre gli f. 7 - 8 hanno un fuoco così preciso che appena ci si sposta il tutto si allarga enormemente rispetto al disco di Airy.

E' esattamente così: è profondità di campo in fotografia che coi telescopi all'infinito si percepisce come profondità di fuoco...

ForMa55 ha scritto:
I miei studi si sono fermati non appena raggiunto il mio scopo, cioè la realizzazione del tripletto apocromatico.

Never say never: chissà che un giorno non ti coinvolgo in qualche progetto ispirato da pura follia...;-);-);-)
Ciao,

Massimiliano


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2007, 21:43 
Operatore Commerciale

Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:05
Messaggi: 1247
Alessandro ha scritto:
forse non mi sono bene spiegato , per le mie necessità la priorità assoluta è quella di avere un tele facilmente gestibile autonomamente cosa che un rifrattore 130 f/20 (ovvero 2,6 metri di lunghezza) non rappresenta ; questo naturalmente è un parere personalissimo che esula dalla bontà di questi strumenti in ambito HR.
Altra cosa un D&G 152 f/20 è una bestia da 3 metri di lunghezza e completamente intrasportabile in un auto normale mentre un AP155 è lungo poco più di 1 metro e lo posso caricare benissimo su una utilitaria.
Come detto esistono dei compromessi , in questa lista per me c'e' la l'ingombro e il peso e conseguentemente la trasportabilità poi il resto è importante ma passa in secondo piano.

Alessandro sono intubati in due sezioni.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2007, 22:51 
Operatore Commerciale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 19:35
Messaggi: 530
Località: Carpi (MO)
Ciao Massimiliano
Per l'articolo in questione io ho delle fotocopie e non è molto lungo, sono 8 pagine.
Proprio ieri ho sostituito la mia stampante che ormai non ce la faceva più con una che ha anche lo scanner, appena mi sono impratichito un pò se vuoi ti mando un allegato.
In ogni caso ti passo i dati bibliografici che magari riesci anche a trovarlo direttamente: APPLIED OPTICS Vol. 2 Num. 6, june 1963.
a presto
Maurizio F.

_________________
tripletto apo 155 f. 7 a contatto
oculari clave': 5,6,8,12,16,20,25,35,45
zoom vixen 8-24; zoom hyperion 8-24
erfle 40mm, wide scan II 30mm, leica 14mm wa
pentax xl: 21-10.5-5.2, radian 3mm
prisma di Herschel 2"
canon 550d
losmandy g 11


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 17 settembre 2007, 8:05 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 18:08
Messaggi: 1383
daniela ha scritto:
Alessandro ha scritto:
forse non mi sono bene spiegato , per le mie necessità la priorità assoluta è quella di avere un tele facilmente gestibile autonomamente cosa che un rifrattore 130 f/20 (ovvero 2,6 metri di lunghezza) non rappresenta ; questo naturalmente è un parere personalissimo che esula dalla bontà di questi strumenti in ambito HR.
Altra cosa un D&G 152 f/20 è una bestia da 3 metri di lunghezza e completamente intrasportabile in un auto normale mentre un AP155 è lungo poco più di 1 metro e lo posso caricare benissimo su una utilitaria.
Come detto esistono dei compromessi , in questa lista per me c'e' la l'ingombro e il peso e conseguentemente la trasportabilità poi il resto è importante ma passa in secondo piano.

Alessandro sono intubati in due sezioni.


ah ..... questo non lo sapevo , scusate :?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 26 novembre 2010, 12:38 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 19 marzo 2008, 9:47
Messaggi: 973
Località: Messina
Io credo che questa discussione sia portata avanti solo per amore di discussione, ma i suoi contenuti sono abbastanza... discutibili. :?
Mi domando come mai tutti i più grandi osservatori del mondo utilizzano specchi e non lenti. Secondo me anche il più sconcertante dei rifrattoristi (come me: io li adoro) finisce di essere rifrattorista quando il tubo comincia a superare il metro e mezzo. Sempre secondo me il rifrattore ha senso solo fino a 150mm di apertura, che sia f/6 o f/12 non importa. Oltre questo non credo che ci sia storia rispetto agli specchi, sia come gestibilità (che senso ha possedere un bel cannone e non poterlo usare?) sia come prestazioni (interne ed esterne: interne perchè una lente molto grande comincia ad avere problemi di correzione, omogeneità e acclimatamento forse più degli specchi; esterne perchè il seeing non guarda in faccia nessuno). In condizioni normali, è talmente tanta la differenza di resa fra un apo da 30 cm f/15 (4,5 metri!) e un Cassegrain Rumak da 30 (che a momenti sta su una EQ6?). Se voi mi dite che la differenza salta subito agli occhi, ed è abissale, allora ben venga quel pazzo col siluro del K19.

P.S. Ma che è ho sbagliato discussione? Pensavo di essere all'interno della discussione sugli ISTAR. Moderatori AIU-TOO :shock:

_________________
OSSERVO CON:
binocolo 8x30 (in vendita per passaggio a strumento inferiore)


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 26 novembre 2010, 12:59 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 maggio 2007, 11:52
Messaggi: 2860
Località: Mola di Bari
Tipo di Astrofilo: Fotografo
ma sempre a contestare stai? hahahahhaha

hai resuscitato una discussione del 2007!!! hahahha

_________________
Luciano Nicola Scaramuzzi

C'è chi ama osservare gli oggetti celesti e chi invece gli anelli di diffrazione, ma tutte le passioni sono legittime..[cit Marcopie]

Il mio blog: http://astrolucius.wordpress.com/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 26 novembre 2010, 13:18 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 17:06
Messaggi: 4146
Località: Siracusa
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Come hai fatto a resuscitare questa discussione solo tu lo sai, visto che probabilmente stava alla pagina 200 e passa! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

_________________
Diego Barucco
PNebulae


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 26 novembre 2010, 14:17 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 19 marzo 2008, 9:47
Messaggi: 973
Località: Messina
Ma se si parla degli ISTAR in questa stessa pagina! Almeno io la vedo... vedete voi quello che vedo io? Ma che sono diventato pazzo? E' del 17 novembre 2010...

:shock: :shock: :shock: :shock: :shock:

Por në qoftë se ne flasim e ISTAR në këtë faqe! Së paku unë e shoh atë ... ju shikoni se çfarë unë shoh? Por unë kam bërë i çmendur? E 'e 17 nëntorit 2010 ...

:shock: :shock: :shock: :shock: :shock:

_________________
OSSERVO CON:
binocolo 8x30 (in vendita per passaggio a strumento inferiore)


Ultima modifica di escocat il venerdì 26 novembre 2010, 14:19, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 26 novembre 2010, 14:19 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 maggio 2007, 11:52
Messaggi: 2860
Località: Mola di Bari
Tipo di Astrofilo: Fotografo
è del 17 sett 2007..e non c'è traccia di istar! :wink:

_________________
Luciano Nicola Scaramuzzi

C'è chi ama osservare gli oggetti celesti e chi invece gli anelli di diffrazione, ma tutte le passioni sono legittime..[cit Marcopie]

Il mio blog: http://astrolucius.wordpress.com/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 26 novembre 2010, 14:21 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 19 marzo 2008, 9:47
Messaggi: 973
Località: Messina
GULP! :x

viewtopic.php?f=3&t=54664

_________________
OSSERVO CON:
binocolo 8x30 (in vendita per passaggio a strumento inferiore)


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 54 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010